Alemanno: "Mi assumo tutte le colpe"

Il sindaco sconfitto: "Noi abbiamo fatto molto, ma non è bastato per aggregare le persone. Non ho recriminazioni nei confronti del Pdl e di Berlusconi"

Gianni Alemanno ha riconosciuto subito la sconfitta. Per lui, sindaco uscente, è una sconfitta molto più amara. Si assume ogni responsabilità. Lo fa senza esitazioni e con estrema dignità nella conferenza stampa a commento del voto: "Il primo dato è fare e costruire. Noi abbiamo fatto molto, ma non è bastato per aggregare le persone. Nessuno ha colpa, me le prendo tutte quante io".

Esce sconfitto Alemanno. Eppure sente il dovere di ringraziare chi gli ha dato fiducia: "Un ringraziamento alle circa 376 mila persone che hanno votato il centrodestra. Alle elezioni nazionali e regionali la percentuale è stata pressappoco la stessa. Questo ci deve indurre a riflettere, c’è uno zoccolo duro che continua a schierarsi con il centrodestra. Ma il fatto che solo il 44,9% di persone siano andate a votare è la prima volta che si vede a Roma. Bisogna riflettere sul futuro, ebisogna fare autocritica. Va cercato un altro metodo per avvicinare e coinvolgere la gente alla politica".

"L’autocritica profonda che voglio fare su questi 5 anni - osserva Alemanno - è che non siamo riusciti a costruire un ponte stabile con la cittadinanza tale da superare ogni oscillazione e difficoltà che può avere un sindaco".

Contrariamente a quanto si possa pensare Alemanno non se la prende con il suo partito: "Ringrazio il Pdl, non ho recriminazioni nei confronti di Silvio Berlusconi che c’è stato con i suoi mezzi come le videointerviste. Ringrazio anche Francesco Storace e Fdi".

Commenti

ludovik

Lun, 10/06/2013 - 19:19

più che un voto a favore di marino è stato un voto contro alemanno e quello che ha fatto in qsti anni....

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 10/06/2013 - 20:19

Non tue soltanto, Alemanno, ma di tutti i politici. Se aveste un minimo senso dell'onore e della dignità, dovreste tutti sparire senza più ricandidarvi, compresi quelli che si credono vincitori con un pugno di elettori votanti, magari facenti pure parte, nella stragrande maggioranza dei casi, degli apparati di partito.

janry 45

Lun, 10/06/2013 - 20:48

Alemanno è stato un sindaco con la pressione a 40 di massima,ha fatto pure troppo.

cgf

Lun, 10/06/2013 - 20:50

vorrei vedere, ha voluto pedalare da solo? ecco il risultato scontato.

Ritratto di maurofe

maurofe

Lun, 10/06/2013 - 21:11

Bravo! Vero! Adesso ritirati dalla politica!

roberto78

Lun, 10/06/2013 - 21:28

si prende le colpe perchè spera di essere riciclato ... altrimenti lo sentivi come elencava le colpe del partito ..

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/06/2013 - 21:43

uno che sa ammettere quando c'è la sconfitta. mica come i sinistronzi che fingono indifferenza e cascano dalle nuvole....

Ritratto di sergio pianese

sergio pianese

Lun, 10/06/2013 - 23:14

12 miliardi di debiti aveva lasciato la sinistra.Errore di Alemanno e PDL non aver insistito sui giornale in tv in rete fino alla noia quando vinsero nel 2008 poi i voti li aveva preso nelle periferie e invece errore su errore abbandonarle al loro destino andado a presso ai CALTAGIRONE DELLA VALLE E ALTRI POTERI FORTI ALEMMANNO giustamente oggi non ti hanno votato parlo con critica severa perchè sono uomo di destra non fascista bullo mangiate pane e acqua .IL popolo di centro destra non esiste esiste il popolo che non vuole la sinistra magna magna quella sinistra che ha distrutto NAPOLI E LA CAMPANIA E ORA CONTINUERA'HA DISTRUGGERE ROMA E TUTTE LE CITTA' dove HA VINTO oggi AUGURI ITALIA

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/06/2013 - 01:01

Non è che Alemanno non abbia fatto il possibile per Roma, con i pochi mezzi che aveva e con i debiti stratosferici che Rutelli gli aveva lasciato. Il fatto è che, a tutto quello che ha fatto, non gli ha dato alcun risalto con una comunicazione giornaliera martellante, come solitamente fa la sinistra. Ha fatto due altri gravi errori: si presentava agli elettori sempre con una faccia da funerale, il secondo errore è che invece di accontentare i desideri dei suoi elettori ha finito solo per accontentare i desideri della sinistra e del politically correct. Infine paga anche la congiuntura politica, economica a livello nazionale. Appena il PdL ha ricevuto i voti dai suoi elettori cosa hanno fatto? Hanno rieletto PdR il comunista Napolitano, si sono rimessi pappa e ciccia con il golpista e massone Monti, hanno escluso la stessa idea di uscire dall'Euro e di continuare a farci comandare dall'Europa e dalla BCE, sia nella nostra economia che nel sociale e nella pedita definitiva della nostra identità culturale e di popolo. In altre parole hanno disatteso con i fatti tutto quello che hanno raccontato per avere il voto degli italiani. Era inevitabile che gli elettori di centro destra non credessero più a costoro e sarà così, e forse peggio, alle prossime politiche nazionali. Ormai i cittadini di centro destra, tranne quei pochi che, fanaticamente e ottusamente, vogliono continuare a credere alle favole che ci danno a bere. In quanto a quelli di sinistra alle favole ci credono da sempre, anche perchè molti fra loro hanno ricevuto benefici dall'appartenenza al partito e questo solo quando era tempo di vacche grasse e unicamente a danno della borsa del centro destra, è per questo che il loro elettorato continua stupidamente ad andare a votare costoro ma si accorgeranno presto che adesso non c'è più da sfruttare un bel niente e che rimarranno con una mano davanti e una di dietro, anche loro.

carlopriori

Mar, 11/06/2013 - 06:32

Questa è la prova provata che senza Berlusconi la destra non esiste. Mio malgrado devo ammetterlo.

wulferio

Mar, 11/06/2013 - 07:05

...hanno un tempismo formidabile. ad urne aperte arriva la nomina ad isabella rauti (sig.ra alemanno)all'incarico di consigliere per le politiche contro la violenza sulle donne. la nomina arriva dal ministro dell'interno angelino alfano. è difficile da credere ma è vero. noi tutti, che permettiamo questo, ci meritiamo i ns. governanti (al di là di dx, sx, centro, etc.)

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mar, 11/06/2013 - 08:17

Caro Alemanno, l'autoaccusa non fa mai bene. Piuttosto scarichi la colpa sull'astensionismo, sul derby, sul flop di Grillo, su un potenziale complotto etc.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 11/06/2013 - 08:39

Sei stato giudicato per quello che NON hai fatto in questi anni.

Stratocaster

Mar, 11/06/2013 - 08:40

Alemanno su una cosa ha ragione: La colpa è solo sua. Perchè prima dei bisogni e necessità dei Romani hai curato i tuoi & co.; perchè ti sei insediato in Comune mettendo le mani avanti sui debiti che con te però sono aumentati (li chiami mutui ma la gente non è stupida); perchè se fondi la vecchia campagna elettorale su degli slogan/promesse che poi non rispetti e lo fai nuovamente (su you tube poi era osceno lo spot), i cittadini che Roma la vivono, si ricordano vedono ciò che hai fatto e ti puniscono. Si la colpa è solo tua Alemanno.