Alemanno scalpita e incalza Marino: «Accetti il confronto»

Il sindaco uscente di Roma riorganizza la campagna elettorale in vista del ballottaggio e insiste per un faccia a faccia con l'avversario

Roma - Alemanno ora si trova a rincorrere il suo avversario. Il chirurgo genovese ha raccolto 148mila voti in più del sindaco. Un dato parziale e relativo, visto il peso che ha avuto l'astensionismo sul voto di domenica e lunedì. Al primo turno di cinque anni fa Francesco Rutelli aveva ottenuto, infatti, un dato percentuale non lontano da quello di Marino (45,8% contro il 42,6%), solo che il distacco in termini di voti è di quasi 250mila in favore di Rutelli. Ecco cosa può fare l'astensionismo. Ed è nell'interpretazione di questo dato, quindi, che si coglie uno dei motivi centrali del prossimo ballottaggio, tanto che sono già comparsi in città i manifesti di Alemanno che ammonisce: «Vince chi vota».

Si è parlato di crisi della politica, di disaffezione da parte degli elettori, di distanza tra i romani e le istituzioni. Eppure si è mostrata debole anche l'onda grillina, così come afona è apparsa la voce della «società civile» rappresentata da Marchini. Forse c'è stata l'assenza di passione, si mormora al comitato elettorale di Alemanno. Sono mancati gli scontri al fulmicotone. Le battaglie «epiche», su temi e principi. Insomma la città non si è sentita divisa ma, per una volta, unità nel disinteresse. «Il Pdl paga il prezzo del senso di responsabilità - diceva lunedì sera a Porta a porta il sindaco -. La politica nazionale è entrata in una sorta di stand by responsabile». I suoi collaboratori e i vertici del Pdl stanno seriamente pensando di aggiustare il tiro della campagna elettorale (per oggi pomeriggio è in agenda un incontro con i vertici dei partiti e movimenti che appoggiano Alemanno).

Non basta più mostrare le cose concrete fatte ed elencare ciò che realisticamente si può ancora fare. Serve una battaglia nuova. Anzi, paradossalmente serve una battaglia «vecchia» che rispolveri il voto di appartenenza. E in questo senso il governo delle larghe intese si è dimostrato un handicap forte. Indebolisce, spiega lo stesso Alemanno alla trasmissione Agorà, il voto d'opinione. Consapevole della necessità di un cambio di passo, Alemanno è tornato a chiedere un confronto con Marino. Purtroppo non è stato ancora accontentato. Ieri a Ballarò il «duello» c'è stato ma solo a distanza. Alemanno scalpita e lancia un appello su Facebook: «È inaccettabile che quasi la metà degli elettori romani non sia andata a votare, come se non fosse importante partecipare alla scelta della persona che dovrà governare la città. Il sindaco di Roma non può essere eletto da una minoranza». Poi Alemanno torna a parlare del suo progetto: «creare nuovo lavoro per i giovani e i disoccupati, superando la devastante crisi economica che grava su tutta l'Italia e per garantire la sicurezza di tutti i cittadini contro ogni forma di criminalità». Alla fine c'è spazio anche per un appello al rivale: «Mi auguro che Marino non fugga di fronte a questa necessità, trincerandosi nella difesa dell'elettorato già acquisito e non mettendosi in gioco per confrontarsi faccia a faccia sui problemi della città».

Commenti
Ritratto di indi

indi

Mer, 29/05/2013 - 08:51

Marino è solo un ciarlatano, promette ciò che non può mantenere! Le buche non le può chiudere. A causa del patto di stabilità non si può spendere. Le file nella sanità, sono di competenza della regione e non sua ecc. Nonostante ciò il popolo bue lo vuole sindaco!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 29/05/2013 - 09:04

La nullità Marino non potrà scappare per sempre, anche se, come tutti i rossi, teme la forza della verità che lo farebbe miseramente soccombere nel confronto diretto con il grande Alemanno. Il sindaco di Roma ha dalla sua i risultati esaltanti di 5 anni di buon governo, l'amore dei romani, e, molto utile nei confronti diretti, uno scintillante carisma personale che lo porterebbe inevitabilmente a soverchiare l'insignificante oppositore. La vittoria al ballottaggio non sembra essere più in dubbio, già si vedono gli effetti delle efficaci mosse messe in atto dopo le elezioni. Quello che ci rende forti è il fatto che 4 elettori romani su 5 non vogliono un comunista e che i sondaggi ci danno in crescita esplosiva. Inoltre Marino rilascia dichiarazioni tracotanti che stanno irritando tutti i romani,e Alemanno lo ha smascherato: va verso una umiliante sconfitta sconfitta e dice di avere vinto. E' davvero una nullità rossa, Roma è salva, i prossimi 5 anni di buon governo Alemanno, senza la preoccupazione delle rielezioni, saranno esaltanti e Roma continuerà nel suo virtuoso percorso.

morghj

Mer, 29/05/2013 - 09:41

Il PDL accumula errori su errori. A Roma doveva candidare una persona come ad esempio la Meloni, non una figura ambigua ed incapace come Aledanno, che non è mai stato in sintonia con berlusconi, nè con la destra. Che chieda i voti ai montiani.Comunque una cosa è certa la sua carriera politica è definitivamente terminata qui.

nonna.mi

Mer, 29/05/2013 - 10:08

Ieri sera ho avuto l'occasione di vedere e sentire il professor Marino che vorrebbe essere il Sindaco di Roma. E' esattamente il tipo di persona che mai vorrei incontrare nella vita: presuntuoso al massimo, sgradevole nell'attaccare il suo antagonista nel modo più maligno e forzatamente ironico, come se lui gli fosse superiore in tutto, compresa la capacità di amministrare una città grandissima,con tutte le difficoltà che comporta e che solo una profonda esperienza può cercare di risolvere.A parole il professore si vanta di progetti che neanche può immaginare data la sua passata esperienza di lavoro e la sua linea morale è contraria ad ogni legge di natura e di vita. Romani, fate attenzione a quello che siete chiamati ad eleggere: cambiare alle volte può essere valido purché non si cada in una sventurata situazione di amoralità indecente,tutta negativa. Myriam

Ritratto di laghee100

laghee100

Mer, 29/05/2013 - 10:14

dovranno stare attenti ai rimborsi i romani ! Marino se li faceva dare doppi dove lavorava prima ! (USA)

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/05/2013 - 10:17

Se ritornera la sinistra a roma , ritorneranno i panem et circensis.I miliardi che veltroni a sperperato solo per i suoi sinistronzi affamati di cultura monnezza.Nel frattempo Roma assomiglia sempre di piu specialmente in periferia ad un grande paesaggio lunare.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 29/05/2013 - 10:21

Se mi si permette oltre di dire, ma perche , non si proibisce a chi viene da altre citta di candidarsi a sindaco,non sapendo e ignorando i problemi dell urbe.

Stratocaster

Mer, 29/05/2013 - 10:44

Alemanno parla troppo a vanvera e la bufala sul derby che "distrae" ne è un esempio. Su una cosa ha ragione, i romani non sono andati a votare, ma quali romani? di quale appartenenza? Con Alemanno, di fatto, Roma è diventata via via sempre meno vivibile. I Romani lo vivono e toccano tutti i giorni questa realtà. Sono ampiamente convinto che sia l' elettore di destra che non è andato a votare, difatti si sarebbe dovuto tappare il naso con troppa forza per digerire ancora anni di Alemanno quindi meglio non andare...

xgerico

Mer, 29/05/2013 - 10:58

@nonna.mi - Ma lei si fascia la testa prima di ferirsi??? O và a simpatie???

xgerico

Mer, 29/05/2013 - 11:01

@laghee100 - Invece all'ATAC e all'AMA ci son più parenti ed amici di Aledanno!

xgerico

Mer, 29/05/2013 - 11:05

@marforio - Per fortuna che Aledanno è "Romano" (forse di romano ha solo il saluto), figuriamoci se non lo era!

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 29/05/2013 - 11:08

Per fare il confronto basta vedere come è ridotta Roma. Cara nonna.mi-Myriam, quando stai male cerchi di prendere un medicamento, senza porti il problema che questo possa farti male, anzi speri che ti rimetta in salute. Questa è la speranza del cambiamento.L'alternativa è quella di morire della malattia. Quindi proviamo...poi si vedrà:

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 29/05/2013 - 11:11

perSilvio46: dai, fai il bravo... la tattica dell'agente provocatore non rende più, ormai ti sei bruciato la copertura da un pezzo.

david71

Mer, 29/05/2013 - 11:16

perSilvio46 :“come tutti i rossi, teme la forza della verità” ?? Ma ti rendi conto che se a Milano uno si sloga una caviglia per strada la stampa di destra mette in prima pagina la notizia con la faccia di Pisapia, mentre ieri ci sono stati 3 omicidi a Roma… e su questo giornale non viene segnalato da nessuna parte… capisco che il museo di Prodi e i tatuaggi di Pamela Anderson siano importanti … ma almeno un trafiletto in fondo pagina (come ha fatto Libero) potevate inserirlo…. Mi sa che la paura della verità sta in altri schieramenti….

ugsirio

Mer, 29/05/2013 - 11:34

Ha la vittoria in tasca. Perchè mai dovrebbe farlo ? Anche Roma avrà il suo Pisapia dopo i vari Veltroni e Rutelli. La miopia elettorale la dice lunga dopo i misfatti MPS cosa fanno i senesi ? Votano un PCI dalla nascita che lavora in MPS. Con questa mentalità l'Italia non può che andare verso il default e gli italiani onesti verso la miseria più nera.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 29/05/2013 - 11:52

Date retta a me lasciate perdere con il confronto , si è visto ieri sera come è andata. Penserete mica di vincere al ballottaggio , chi pensasse ciò deve farsi fare una visita psichiatrica immediatamente.

FM89

Mer, 29/05/2013 - 11:57

Alemanno viene da 5 anni di buon governo???????????????ma ci siete mai stati a Roma in questi anni o no???i cantieri della metro c sono fermi per mancanza di fondi.Scandalo Atac-Ama, strade che appena piove si aprono voragini.Tangenti...è stato il peggior sindaco della storia di Roma anche peggio di Rutelli altro che 5 anni di buon governo..semmai 5 anni di governo del malaffare

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 29/05/2013 - 12:00

@perSilvio46 è vero ti sei bruciato. Peccato eri simpatico. Finora il migliore ad evidenziare le gravi lacune culturali dei berlusconiani.

billyjane

Mer, 29/05/2013 - 12:16

Chirurgo pro vivisezione, orrore dell'orrore. E come se non bastasse, rimborsi percepiti e non dovuti..... allorche faceva la bella penna negli USA.... Dimenticato?

uprincipa

Mer, 29/05/2013 - 12:40

@FM89...lascia perdere...questi so bravi solo a criticare Pisapia e quando le cose succedono a Roma rimangono muti...Alemanno dice nella sua campagna elettorale che ha ridotto i costi della politica...ahahahahahaahah...secondo me dopo la sconfitta lo aspettano a Zelig...

BlackMen

Mer, 29/05/2013 - 12:46

Chi si riempie la bocca parlando di "5 anni di buon governo" non solo non è di Roma ma sicuramente non ci è stato negli ultimi anni. Venitevi a fare un giro a toccare con mano il buon governo...venite

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mer, 29/05/2013 - 12:48

perSilvio46, pienamente d'accordo. Ormai Alemanno si può considerare il nuovo sindaco di Roma e il miglior sindaco che Roma abbia mai avuto dai tempi di Romolo. Proporrei un disegno di legge che permetta ad Alemanno di governare Roma a vita o a sua scelta di essere nominato senatore sempre a vita naturalmente. Marino è destinato a scomparire e a essere confinato in qualche ospedale di paese in Val D'Aosta.

aredo

Mer, 29/05/2013 - 12:54

Alemanno smettila di inseguire il comunista! Vuoi proprio perderle queste elezioni, eh? Non capisce che le sue idiozie "destra sociale" hanno allontanato gli elettori di centro-destra. Non si può essere di destra per finta imitando la sinistra, o si sveglia o Roma torna in mano ai comunisti, amici dei picconatori africani. Purtroppo gli elettori di centro-destra sono idioti e non capiscono che anche quando un candidato PDL come Alemanno è tutto meno che ottimale va votato lo stesso, altrimenti poi la sinistra domina.. e Milano infatti con Pisapia è diventato il regno della criminalità.

aredo

Mer, 29/05/2013 - 12:57

Con Marino la sinistra mafiosa criminale terrorista spacciatrice di droga amica dei criminali islamici farà festa come a Milano anche a Roma. Africani con macete e piccone per tutti i romani. Zone a traffico ristretto da 10-20euro al giorno di accesso per tutti. Un paio di moschee minimo. E spettacoli "culturali" islamici finanziati dal comune. E tanti soldi alle varie Coop solidali rosse, bianche e rosè. Ecco cosa farà la sinistra a Roma. I campi Rom ovviamente quadruplicheranno.

aredo

Mer, 29/05/2013 - 12:58

@uprincipa: sì, difendi il tuo amato Pisapia.. voi compagnucci di sinistra amate i terroristi, gli spacciatori e gli assassini.

Ritratto di enkidu

enkidu

Mer, 29/05/2013 - 13:25

Due conti della serva. Il sig Marino propone 700 euro al mese per gli sfrattati. A roma vi sono 5000 sfratti l'anno. sui 5 anni di governo della città ci saranno i primi 5000 sftattati a carico per 60 mesi, quellli del secondo anno a carico per 48 mesi etc per un totale di 630 Mni di euro. Ma anche se per ipotesi molti troveranno una sistemazione la cifra sarà lo stesso importante (42 mni l'anno = 700 mese x 12 X 5000)) O il sig Marino ci dice dove intende reperire queste risprse, visto che a Roma ci sono strade da asfaltare, verde da mantenere oppure dovrà aumentare la imposizione locale.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Mer, 29/05/2013 - 13:28

@perSilvio46: le sue battute piene di ironia e di comicità mi divertono da immensamente. La prego di continuare a inviare i suoi commenti. Grazie.

squalotigre

Mer, 29/05/2013 - 14:00

marino.birocco - io aspetterei a cantare vittoria. Lo avete già fatto alle politiche e si è visto come è andata a finire. Io non voto a Roma e non sono al corrente di quello che ha fatto o non ha fatto Alemanno. Conosco poco anche Marino ma ho letto qual è il suo programma e mi pare che creda di partecipare alle elezioni per la Presidenza della Repubblica in uno stato a regime presidenziale. Il sindaco deve avere capacità amministrative e non proporsi come risolutore dei problemi sanitari, che spettano alla regione, o di costume. Alemanno non mi è particolarmente simpatico ma in confronto al personaggio Marino, è un gigante. Staremo a vedere come andrà a finire ma se per caso vincesse Alemanno a quale TSO dovrebbe sottoporsi uno come lei?

Atlantico

Mer, 29/05/2013 - 14:02

Chi è in testa non lo accetta mai il confronto. Vi ricordate di Berlusconi e Veltroni ? Si ? E allora di che si lamenta Alemanno ? A brigante, brigante e mezzo.