Alfano: "Letta dia una missione invece di continuare a discolparsi"

Il monito al premier: "Tutti dobbiamo remare nell’interesse esclusivo del paese. Altrimenti non si va da nessuna parte"

In un'intervista al Foglio in edicola domani, Angelino Alfano critica "l'insistenza di Enrico Letta sul carattere di necessità del governo che presiede". "Entro certi limiti - dice - sono d'accordo: non stiamo insieme perché abbiamo cercato questo risultato in campagna elettorale, dipende dal responso delle urne". Ma se "il tema del governo di necessità si ripete come una giaculatoria politica, il risultato è che quel che appare, anche al di là delle intenzioni di un presidente dell'esecutivo che ha voglia di fare nel tempo giusto le cose giuste, è un governo senza una sua missione autonoma, senza la capacità di indicare un percorso non asfittico dentro la grande crisi europea, che condiziona la vita quotidiana di milioni di italiani".

Parlando delle parole di Letta alla festa di Repubblica a Firenze, Alfano aggiunge: "Essendosi riunito quel Congresso all'insegna della lotta contro la "pacificazione" cosiddetta, con lo scopo di inchiodare il governo ad apparire come una melassa che non è affatto nella sua natura e di chiamare il suo capo a discolparsi, è singolare che il presidente, invece di dialogare sulla base della sua autonomia, si sia in qualche misura discolpato". "Deve essere chiaro - sottolinea - che se c`è un governo esso è un soggetto corresponsabile anche politicamente". "Tutti - conclude - dobbiamo remare nell`interesse esclusivo del Paese e questo va fatto con meticolosa pazienza, con gradualità, ma anche con coraggio. Altrimenti non si va da nessuna parte".

 

Commenti
Ritratto di Alonso Fiorucci

Alonso Fiorucci

Lun, 10/06/2013 - 21:24

Egr.Sig.Ministro Ho 66 anni e ne mastico di politica.Ascolti un consiglio spassionato. Abbandoni la nave. Questo governo non andrà da nessuna parte. Lupi, ministro delle infrastrutture, non prende nessuna decisione con la scusa che ci vogliono i soldi. Scusi, una domanda. Ma per essere pagati Voi e tutto il carrozzone, dove li prendete? E ne prendete! Per fare, forse..... Io non ho la pensione perché ho 12 anni di versamenti Inps e 13 Enasarco. È giusto? Io sento la crisi , non Voi. E allora? Chi governa deve avere gli attributi e deve fare alla svelta. Auguri!,

Ritratto di Alonso Fiorucci

Alonso Fiorucci

Lun, 10/06/2013 - 21:29

Egr.Sig.Ministro Ho 66 anni e ne mastico di politica.Ascolti un consiglio spassionato. Abbandoni la nave. Questo governo non andrà da nessuna parte. Lupi, ministro delle infrastrutture, non prende nessuna decisione con la scusa che ci vogliono i soldi. Scusi, una domanda. Ma per essere pagati Voi e tutto il carrozzone, dove li prendete? E ne prendete! Per fare, forse..... Io non ho la pensione perché ho 12 anni di versamenti Inps e 13 Enasarco. È giusto? Io sento la crisi , non Voi. E allora? Chi governa deve avere gli attributi e deve fare alla svelta. Auguri!,

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 10/06/2013 - 21:54

Bravo, quindi impari dapprima a tacere e si dimetta come segretario se non vuole affossare il PdL

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 11/06/2013 - 00:18

Probabilmente Letta deve giustificare ai suoi il grande peccato dell'alleanza con il partito dell'odiato Berlusconi. OGNI GIORNO DEVE RECITARE IL "MEA CULPA".

Baloo

Mar, 11/06/2013 - 03:30

il punto debole di Letta è la mancanza di coraggio tipica dei democristiani mezze figure ,come Prodi e come la Bindi, gente di astensionismo dinnanzi alla strage degli innocenti e addirittura complici nel gettare il paese sul piano inclinato che conduce a Sodoma ed al matrimonio dei sodomiti. Bravi come comunistoidi, pessimi come cattolici, incoerenti e senza carattere.

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 11/06/2013 - 09:17

Soprattutto "gradualità", questo è importante per Letta, ma non solo per lui? "Pazienza e gradualità" nell'affrontare i problemi? Gradualità, mentre la produzione industriale e il PIL affondano. Gli Italiani non "imprecano" nemmeno più, essendosi rassegnati anche e persino al "volemose bene": Si vede dall'affetto che vi dimostrano, ad ogni chiamata alle urne. -- Carissimo Alfano, l'Italia ha bisogno di una cura da cavallo per risollevarsi. A colpi di "Decreti Legge", essendoci a Palazzo una maggioranza "bulgara". Altro che "gradualità". Quando lo capirete sarà sempre troppo tardi! - Rgrds -