Alfano: "Se il Cav torna in campo lo dirà chiaramente"

Il segretario del Pdl: "Basta forzature, le primarie sono state decise con lui". Su Monti: "Nessuna scadenza, ma aspettiamo risultati"

Silvio Berlusconi vuol restare leader dei moderati non significa che scenderà in campo. A dirlo è Angelino Alfano che a Fiuggi sottolinea che se le intenzioni del Cavaliere sono quelle di fondare un nuovo partito e tornare attivamente in politica, "lo dirà oltre ogni forzatura giornalistica di questa mattina: il concetto espresso da Berlusconi è molto noto e riguarda la stabilità perché con il frazionamento delle liste lui ha sempre detto che è difficile governare", ha sottolineato il segretario del Pdl.

Nient'altro che una forzatura, insomma, così come quella sull'uscita dell'Italia dall'euro. Secondo Alfano, Berlusconi ha sì detto che "l’euro così com’è non funziona perché gli manca alle spalle chi lo copre, dal punto di vista economico e finanziario", ma non ha mai proposto il ritorno alla lira. Piuttosto per il Cavaliere serve un rafforzamento dei poteri della Bce "in quanto l’euro è la prima esprienza monetaria nella storia del mondo a non avere dietro una banca centrale che sia garante ultimo della moneta stessa e capace di stampare".

Quel che sembra certo, a sentire Alfano, e che anche il centrodestra adotterà le primarie. Uno strumento stabilito "da un ufficio di presidenza presieduto da Berlusconi presso la sede dell’ufficio di presidenza di palazzo Grazioli". L'ex Guardasigilli smentisce quindi che si tratti di un'idea di altro: "È un’iniziativa comune, già deliberata dal comitato di presidenza del Pdl".

Anche sul voto anticipato Alfano va cauto: "Non abbiamo mai posto una scadenza al governo Monti, ma servono risultati positivi", ha detto a Fiuggi, "Non credo che da parte nostra si debba dire che il governo cade tra 15 giorni, tra un mese, tra 6 mesi". In ogni caso "le elezioni non sono lontane, la prossima primavera è vicina e vi dico contro ogni pronostico degli altri, pensate a cosa è successo in Grecia, che siamo ancora in grado di vincere: basta avere una coalizione con il 40% dei voti"

Commenti

idleproc

Sab, 23/06/2012 - 17:29

Alfà, siamo un pochetto stufi che, globalmente parlando, facciano tutti sesso con l'Italia. Potrebbero farsi delle idee.

veradestra

Sab, 23/06/2012 - 17:59

ALFANO, sveglia, connettiti, l'ha già detto ieri che tornava in campo. Ma siete allo sbando da quelle parti vè?

Ritratto di antoni55

antoni55

Sab, 23/06/2012 - 18:16

Buon giorno a voi.Senta Angelino,che cosa vuol dire aspettiamo i risultati di Monti!!!! Incominciamo a dare delle date certe sulle quali poter fare un programma perchè la gente comincia a dare forti segnali di insofferenza nei vs.confronti ed anche a quelli della Prof.Band con la sceneggiata napoletana.Quindi siete pregati di cominciare a tirare la rete prima che i pesci scappino tutti,la ns.data tirata proprio al limite della pazienza è stata fissata al 28/29 di giugno,dopodiche ognuno è libero di fare le proprie scelte di lavoro, di governo e di vita.......... Tante era doveroso comunicarvi.

Ritratto di antoni55

antoni55

Sab, 23/06/2012 - 18:21

Scrivi qui il tuo commento

nicola tagliavia

Sab, 23/06/2012 - 18:23

spero nella mano di Dio che ci liberi da Berlusconi per il bene dei moderati ha perso la faccia in Italia e ce l'ha fatta perdere in europa Alfano è il nulla Non si è mai visto un vero segretario politico che prende ordini da un padrone Occorre un rinnovamento profondo del centrodestra

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 23/06/2012 - 18:38

Ho la strana impressione che,in mancanza di IDEE, i commentatori del Giornale, siano usate come cavie umane, per trovarle.....

scipione

Sab, 23/06/2012 - 18:30

Caro segretario, io credo che Berlusconi abbia parlato chiaro : vuole ridiventare il leader del centrodestra per portarlo alla vittoria nel 2013 e possibilmente con il 51% dei voti per non dover sottostare ai ricatti e ai veti di nessuno come e' accaduto nelle passate legislature e gli hanno impedito di attuare le riforme.Ora tutti UNITI intorno a lui.

lunisolare

Sab, 23/06/2012 - 18:33

Credo che oggi il centro destra abbia scritto una pagina da dimenticare, forse i sondaggi saranno in caduta libera, per cui consiglierei una linea ferma, decisa ma lineare, cioè non dettata dal caporale di giornata. Quello che si chiede sono soluzioni, non improvvisazioni dettate dall'impulsività, il mondo lentamente sta cambiando, bisogna cogliere le novità per preparare il futuro, siamo in una fase di possibili cambiamenti a livello europeo, sarà poca cosa ma è l'inizio, ragioniamo sulla realtà.

fantasy_rm

Sab, 23/06/2012 - 18:59

parlo per me: mi spiace ma silvio è troppo ricattabile: io ti voto e poi mi trovo che spariamo sulla libia per 8 mesi e che lasci la poltrona alla goldman sachs: e i danni che fa mario, sai che ci vogliono 10 anni per rimettere a posto tutto? sempre che non privatizzano, cioè si rubano tutto....bye silvio, è staco un piacere.

fantasy_rm

Sab, 23/06/2012 - 19:05

mi spiace, ma io ho votato un partito e mi son trovato con una guerra alla libia imposta da altri, con un capo di governo imposto dalle banche, con privatizzazioni che ci impoveriranno, e tutto perchè abbiamo votato uno troppo ricattabile...peccato..

giangi85

Sab, 23/06/2012 - 19:07

ma Alfano dove vive?? abbiamo bisogno di un ricambio immediato della classe dirigente, non di tornare indietro negli anni! incredibile

Ritratto di pupillo

pupillo

Sab, 23/06/2012 - 19:17

berlusca scende in campo ed alfano non la manda giù perchè fino a qualche giorno indietro era lui il candidato premier per il pdl . Ma la vostra ottusità politica è talmente grande da non capire che avendo voi sostenuto monti e tuttora lo state sostenendo come se facciate una cosa grande ma così non è perchè noi già pdl non voteremo mai la coalizione che sostiene questo monti non eletto ma nominate.- Quindi. inutile che facciate programmi ed uscite varie oramai la vostra sorte è già segnata alle prossime elezioni oltre alla grande astensione alle urne, voi al massimo prenderete il 12 o 13 % e dico tanto. Poi, il dimezzamento dei parlamentari che fine a fatto. eventualmente ne verranno cancellati solo un centinaio - bravi bugiardi voltacabana dovete solamente vergognarvi di parlare - il mio voto non loi prenderete più bugiardi vi siete comportati peggio di fini e farete la stessa fine di fini con tutta la casa di montecarlo.-

gi.lit

Sab, 23/06/2012 - 19:36

Al solito, Berlusconi è stato frainteso. E come no. Se è così che volete fare uscire il partito dalla crisi stiamo freschi.

gianni59

Sab, 23/06/2012 - 19:51

ieri grande annuncio del Giornale della discesa in campo antimonti...oggi la solita smentita. Questo tiramolla ormai dura da anni...ma sono gli altri a interpretare male......

maxdavado

Sab, 23/06/2012 - 20:08

Penso che agli Italiani 10 anni di governo Berlusconi siano bastati,quest'uomo crede di essere immortale e indispensabile al paese,ma quali riforme vuole fare ,quando avendo avuto una larghissima maggioranza in parlamento,è riuscito in tutti questi anni a far approvare con la complicità dei suoi avvocati parlamentari solo leggi che protessero lui(processi) e le sue aziende.Il mondo cambia velocemente l'era Berlusconiana sembra oramai di un altro secolo(credo che la maggioranza degli Italiani non lo rimpianga) coloro che continuano a dirgli di scendere in campo per riformare il paese vivono nel mondo dei sogni

idleproc

Sab, 23/06/2012 - 20:07

#6 WjnnEx. Il bubbone finanziario globale a livello sovranazionale non sono più in grado di gestirlo con la tecnologia finanziaria, sono completamente incartati. L'origine sia della tecnologia che del bubbone è legato strettamente agli anglosassoni che ne hanno determinato politicamente l'espansione globale. Non esistono ricette per uscirne tranne la cancellazione del fasullo che avrebbe fatto naturalmente il mercato se non fosse stato teleguidato a livello monetario e politico-finanziario. Quasi tutti concordano sul fatto che esploderà. E' già in corso una guerra finanziaria vera e geopolitica in cui ciascuno a livello di nazioni sta giocando le sue carte. Se non esplode meglio ma bisogna prepararsi alle condizioni peggiori come nazione sovrana e scegliere le alleanze, non fare le colonie. A questo si devono preparare, non possono delegarlo. Ne verremmo distrutti. Basta non nascondersi i fatti. Le idee non mancano.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Sab, 23/06/2012 - 20:14

Berlusconi dovrebbe averlo capito che ormai ha perso credibilità e che per lui (come per Bossi) è l'ora della pensione. Da elettore del centrodestra sono rimasto estremamente deluso dal suo governo. Ho trovato indecenti vari provvedimenti che hanno solo danneggiato la media borghesia a cui, come libero professionista, appartenevo e alla quale ormai non appartengo più grazie a leggi emesse proprio dal suo governo ma scritte da lobby e potentati. Per non parlare della "semplificazione" burocratico-amministrativa cui, addirittura, era stato preposto un ministro ma della quale non si è accorto nessuno. Al riguardo racconto brevemente un episodio: nei giorni scori, come tutti gli anni, mi sono recato presso un Comune per richiedere lla consueta (inutile)autorizzazione per un un piccolo intrattenimento musicale da tenersi in un locale pubblico. Mi è stato risposto: da Gennaio non serve più, il governo Monti ha abolito tale richiesta. Ma cii voleva un governo di Bocconiani per eliminarla ?

MauxWarp

Sab, 23/06/2012 - 20:41

Se il CAV. torna in campo............... Sono convinto che i VIVI..... rimpiangeranno di non essere MORTI !!!! Buona fortuna a tutti..... ma ricordate che il tempo e' GALANTUOMO !!! E soprattutto la GENTE.... ne ha piene le tasche !!!

ninito

Sab, 23/06/2012 - 20:38

Se non mandate subito a casa Monti, allora la destra non governara nel prossimo governo, sta consegnando il paese alla sinistra.

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Sab, 23/06/2012 - 21:07

Alfy l'unica cosa evidente e' che e' stato lui a parlare: lo hanno ripreso in TV. Orami quello che non e' chiaro e' quello che l'anziano padrone di casa dice, e che ci stai a fare tu li dove sei...

giottin

Sab, 23/06/2012 - 22:08

#7 scipione. Concordo con le sue affermazioni, però se il cav. vuole davvero raggiungere il 51%, cosa pressochè impossibile se non fa quello che chiedono tutte le persone di buonsenso di dx e di sx e cioè presentarsi alle elezioni con in mano delle riforme a costo zero, che abbiano cancellato tutti gli sprechi, le caste i benefit, le beby pensioni ed i maxi stipendi ecc. ecc. ecc. In più deve avere una squadra di liberali VERI, non allearsi con i vari casini & co. Voglio vedere se si presentasse con queste cose in mano (FATTE) quanti di sx di buon senso non lo voterebbero, altrimenti è meglio che stiamo a casa e che anche lui stia zitto! Buona domenica.

Ritratto di Tawdee

Tawdee

Sab, 23/06/2012 - 22:44

Mi sa che era meglio "l'ideona" con Matteo Renzi altro buffone suo pari. BASTA!!!!! VOGLIO GENTE SERIA E CREDIBILE

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 24/06/2012 - 00:17

#21 giottin mi potrebbe spiegare come può Berlusconi presentarsi con queste cose FATTE, dal momento che sta governando monti e che lui, quando è stato al governo, non le ha mai messe in pratica? Non le sembra che il suoi discorso sia basato su un assunto impossibile? Quello che mi fa più pena in questo momento è il povero Angelino, messo lì come uomo di paglia nel momento peggiore, incapace di prendere qualsiasi decisione, poi "fatto in là" dal Cav. quando ha deciso di concedersi nuovamente alle folle. Io, fossi in lui, non accetterei di recitare per un secondo in più questa indegna manfrina e direi al "capo" che si arrangi un po' senza di lui. Ma io, notoriamente, non sono un politico...

Raoul Pontalti

Dom, 24/06/2012 - 00:31

povero Angelino cosa Ti tocca fare...Comunque mi sei piaciuto, ha i mostrato di avere idee chiare e ferme, che io le condivida o meno non ha importanza, ma mi sei piaciuto! Anche il Tuo realismo: basta che la coalizione faccia il 40% e può vincere. D'accordo, perché a sinistra non andranno oltre il 35-38% grazie a Grillo. Ma con il PDL al 15%, che può diventare il 20% (difficile di più rebus sic stantibus) alle politiche per fare il 40% bisogna allearsi con altri e la Lega Nord non basta (sul 5%, ma che può diminuire piuttosto che aumentare), si deve quindi trattare con Casini&C., piacciano o non piacciano i C. di Casini, e con eventuali altri soggetti che potranno presentarsi o ripresentarsi sulla scena (Storace, Montezemolo, etc). In tal caso non si potrà far valere il diritto del partito più forte, imponendo il candidato "premier", perché si rischia così di restare a casa tutti: si dovrà trattare e le primarie lasciano quindi il tempo che trovano: utili per fare mobilitazione e stop

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 24/06/2012 - 00:56

Al punto in cui ci hanno cacciati la sinistra e Napolitano, mettendo al governo un gruppo di tecnoincapaci, c'è da sperare che Berlusconi torni e gli venga dato il credito che lui chiede. Avrà imparato che con i politicanti come Fini e Casini non si combina nulla. Berlusconi dovrebbe tornare per fare quelle riforme che i gufi della vecchia repubblica era riusciti a fermare, anche con l'aiuto delle toghe rosse.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 24/06/2012 - 01:57

Dal tono del commento fatto sembrerebbe che Alfano speri che il Cav rimanga fuori dai giuochi, lasciando a lui il bastone del comando. Ma se le cose dovessero andare cosi al "meschinello" resterebbe solo il "bastone", ma senza comando. Può Alfano ricreare un Pdl credibile? A voi la risposta, anche se a me sembra ovvia.

actarus100

Dom, 24/06/2012 - 08:16

Il Cavaliere Berlusconi deve stare tranquillo ad Arcore! Non vogliamo più sentirlo parlare, il suo getto della pugna ha fatto danni incommensurabili sia al PDL che al popolo italiano. La sua condotta nella vita privata, le sue esternazioni con Marystell Polanco, (registrate), le sue discussioni con Lei sui problemi del governo hanno fatto di Lui una figura impresentabile sia in Italia che all'estero. Intendiamoci bene, nella vita privata ognuno é libero di fare quello che vuole, ma un capo del governo dovrebbe sapere che durante il suo mandato NON ha vita privata. Berlusconi non é stato costretto alle dimisiioni dal quel circo equestre rappresentato dal Parlamento e dalle istituzioni di questo disgraziato Paese (magistratura in testa), ma bensi dalla sua assoluta mancanza di riservatezza, in primis, il rischio che Lui rappresentava per gli alleati nel trattare affari riservati in campo internazionale. Non si discute con la Polanco l'invio di rinforzi in Afghanistan!! Non lo voto più!!