ALLARME EUROSTATDisoccupati a 6 milioni Metà dei senza lavoro non cerca più un posto

L'allarme lavoro continua. I dati sulla disoccupazione in Italia parlano di circa 3 milioni di persone, ma si devono aggiungere altri 3,3 milioni che sarebbero disponibili a lavorare ma non si iscrivono ad alcuna lista e non cercano alcun impiego. Si tratta, secondo le rilevazioni di Eurostat sul terzo trimestre 2013, del 13,1% della forza lavoro (quasi un punto in più del terzo trimestre 2012). L'equivalente media dell'Ue a 28 membri è un terzo della nostra: il 4,1% (l'1,3% in Germania e il 2,5% nel Regno Unito). Nel terzo trimestre 2013 in Italia i disoccupati in senso stretto erano 2,84 milioni. Il tasso di disoccupazione era all'11,3%, in crescita di 1,5 punti rispetto a un anno prima, mentre in Europa nello stesso periodo il tasso dei senza lavoro era al 10,5% in crescita di soli 0,2 punti. L'Italia inoltre ha il record di coloro che non cercano lavoro perché sfiduciati.