Gli allevatori di Coldiretti tornano a protestare: maiali a Montecitorio

La "Battaglia di Natale" continua davanti alla Camera. L'accusa: "Troveremo mai 11 politici italiani con le palle per dire no ai diktat tedeschi?"

Coldiretti, maiali in piazza Montecitorio in segno di protesta

Per il secondo giorni consecutivo la Coldiretti è tornata a manifestare, in difesa del made in Italy. Dopo le proteste di ieri, che hanno bloccato il valico del Brennero, che divide l'Italia e l'Austria, gli allevatori hanno oggi attrezzato una piccola stanza vicino a piazza Montecitorio, dove si trova l'ingresso della Camera dei deputati.

Allevatori e agricoltori sono scesi di nuovo in piazza, per far sentire la propria voce e protestare contro quella che definiscono una concorrenza sleale, che colpisce i prodotti di casa nostra. La mobilitazione generale, che l'associazione ha intitolato La battaglia di Natale, punta a portare in primo piano le difficoltà che attraversano gli allevamenti di casa nostra.

In piazza Montecitorio sono arrivati i maiali, ma anche i prodotti italiani, dalle mortadelle alle salsiccie. E sono arrivati gli allevatori, che denunciano la scomparsa "dal territorio nazionale di 615mila maiali, sfrattati dalle importazioni dall'estero per realizzare falsi salumi italiani di bassa qualità".

La richiesta della Coldiretti è che le istituzioni si impegnino a una serie di interventi in favore degli allevamenti nostrani, promuovendo innanzitutto "un corretto sistema di etichettatura". Un cartellone esposto in piazza Montecitorio mostra una foto della nazionale dell'82, vittoriosa ai mondiali. Sotto i calciatori una frase chiarissima: "Italia-Germania 3 a 1. 11 italiani con le palle fermano la Germania. Troveremo mai 11 politici italiani con le palle per dire no ai diktat tedeschi e per ridare onore all’Italia?".

Commenti

paspas

Gio, 05/12/2013 - 14:12

BRAVI BRAVISSIMI ALLEVATORI. TEMO PERO' CHE SARA' DIFFICILE TROVARE 11 POLITICI CON LE PALLE CAPACI DI DIRE NO AI DIKTAT TEDESCHI. SE CI SONO CHIEDO LORO DI BATTERE UN TASTO E NON AVER PAURA DI ANDARE CONTROCORRENTE. VOGLIAMO CONOSCERLI PER NOME E COGNOME E PER QUALE SCHIERAMENTO SONO STATI ELETTI.

Cianu100

Gio, 05/12/2013 - 14:27

Saranno almeno 12 ore che non pubblicate un articolo in cui si dice che Forza Italia vola nei sondaggi. Guardate che avrà già preso almeno un altro punto percentuale. Tutte le mattine alle 8.00 in punto mi suonano al campanello per sapere le mie intenzioni di voto. Poi, almeno un paio di volte al giorno, mentre sono alla fermata dell'autobus, o mentre faccio la spesa, c'è sempre qualche sondaggista che mi domanda cosa voterò. Quando squilla il telefono dico: "Ecco, sarà quello dei sondaggi". Sono sicuro che i bananas sanno che sto dicendo la verità.

lamwolf

Gio, 05/12/2013 - 14:29

Li dovevate portare dentro si sarebbero sentiti a loro agio...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 05/12/2013 - 15:03

tantissimi inveiscono contro i politici ma..... li avete messi voi a comandarvi e li strapagate pure, quindi o siete babbei oppure pazzi non credete ? tanti hanno pagato per votare Bersani e vi han messo Letta, ma nessun compagno ha protestato vi siete fatti fregare 20 euro + la dignità di elettore e cittadino più stolti di così !!!!!

Beaufou

Gio, 05/12/2013 - 15:10

@ lamwolf: a loro agio proprio no, i maiali sono bestiole intelligenti...

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 05/12/2013 - 15:52

Bene così!quando gli onorevoli escono devono finirci in mezzo a quei rispettabili animali detti "maiali" o suini che sicuro sono più rispettabili di chi sta nei palazzi del potere!portino altri animali,anche bovini ed equini...fanno bene!così si fa!!

Ritratto di Soldato di Lucera

Anonimo (non verificato)