Altri sbarchi a Lampedusa, 3 donne morte in viaggioL'ONDATA CHE NON FINISCE

Ancora sbarchi a Lampedusa e probabilmente altre tragedie che resteranno dimenticate. Come i nomi delle vittime. Tre motovedette della Guardia costiera l'altra sera hanno portato salvo oltre 250 migranti, in tre diverse operazioni. Tutte le richieste di aiuto sono pervenute tramite telefono satellitare alla Direzione Marittima di Palermo e alla Centrale operativa di Roma, che ha coordinato le attività. Un gruppo di 90 somali tra cui 14 donne su un gommone alla deriva nel Canale di Sicilia, i soccorsi da un mercantile in rotta verso il Libano e po trasbordati su un mezzo militare hanno raccontato che tre donne sarebbero morte durante la traversata, durata cinque giorni, e i corpi sarebbero stati abbandonati in mare.