Altro attacco di Renzi: "Letta è come la bici, sta in piedi se corre"

Il sindaco ancora in pressing sul governo: "Risolva i problemi del Paese, ci sono le condizioni per farlo". E avverte il Pd

"Se dovessi ragionare con il clichè tipico dell’allegro chirurgo della politica direi, Letta si fa due giri poi tocca a me, lui ha dieci anni più di me, se mi regolo sulla convenienza personale me ne sto in un angolino e aspetto che finiscano". Matteo Renzi torna all'attacco. A Omnibus su La7, sferra un nuovo attacco al presidente del Consiglio Enrico Letta e mette una pietra sopra all'esecutivo sconvolto dal braccio di ferra sul piano economico al vaglio del ministro Fabrizio Saccomanni. "L’interesse dell’Italia non sono le elezioni anticipate - ha spiegato il sindaco di Firenze - l’interesse del Paese non è il governo delle larghe intese ma delle larghe vedute non dei piccoli interessi".

Ormai lo scontro è aperto. L'ex rottamatore scalpita per andare al voto. ha voglia di asfaltare. Ma le resistenze maggiori arrivano dal suo stesso Pd che non ha alcuna intenzione di lasciarlo correre allaa conquista di Palazzo Chgi. "Io non sono qui a preoccuparmi di me stesso, mi chiamo fuori dalla polemica sul Pd - ha spiegato ai microfoni di Omnibus - ma sto insultando Letta se gli dico cosa serve? Il governo Letta-Alfano è come una bici: sta in piedi se corre". Secondo l'ex rottamatore, i democratici non devono farsi dettare l’agenda da Silvio Berlusconi: "Son vent’anni che la detta lui. Ora serve che il governo risolva i problemi del Paese, secondo me ci sono le condizioni per farlo". Eppure è sempre al Cavaliere che continua a guardare. E a sognare di poterlo asfaltare. "Considero una iattura non poter battere Berlusconi alle elezioni", ha spiegato il sindaco di Firenze convinto che il leader di Forza Italia "non potrà candidarsi" alle prossime elezioni. Secondo Renzi, il Cavaliere avrebbe perso "una grandissima occasione". "Quando governava aveva una maggioranza di oltre 100 deputati e poteva fare la rivoluzione liberale. Invece ha preferito difendere lo status quo - ha proseguito il sindaco di Firenze - mi dispiace che non si possa candidare perché mi sarebbe piaciuto batterlo".

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Lun, 23/09/2013 - 11:09

Ogni volta che trova una frase ad effetto, il Renzi ci costruisce un attacco. Penso che ci lavori un team di almeno cinque persone.

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 23/09/2013 - 11:37

Da battuta in battuta il Renzi ce la mette tutta...Il pidi'ed i suoi volpini consapevoli dei suoi fini, si son chiesti se per caso il "divino" fiorentino, non sia altro che un fantino,...niente a che far con lo stallone, ma un possibile bidone.

Ritratto di demistotele

demistotele

Lun, 23/09/2013 - 12:17

il teatrino pd sta diventando sempre più irritante. sommiamo sta squallida sceneggiata alla infida campagna elettorale che sta conducendo il centrodestra già capiamo chi vincerà le prossime elezioni...e senza scomodare neanche un sondaggista

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Lun, 23/09/2013 - 12:26

Beh, Renzi dovrebbe contare fino a 10 prima di dire inesattezze.... con la bici si può fare surplace... Gare di velocità su pista... Lo chieda ai pistard del ciclismo... Gaiardoni... Beghetto, Bianchetto.... Dicono qualcosa?

ilbarzo

Lun, 23/09/2013 - 12:41

Caro Renzi, e' inutile che ti dia tanto da fare per soddisfare la tua bramosia e voglia di diventare segretario del pd,e possibilemente "premier".La gente ormai a capito che sei solo un pallone gonfiato.Sei destinato a fare un flop,come coloro che ti hanno preceduto.

Ritratto di Daisy

Daisy

Lun, 23/09/2013 - 12:43

Concordo con Venividi, ma ha altre 25 persone che cercano di fargliele capire prima di dirle!!!!

cameo44

Lun, 23/09/2013 - 12:43

Renzi è come una campana rotta dice sempre le stesse cose ed è un grande ipocrita quando dice di sostenere Letta quando è evidente la sua contra posizione al Governo vuole dare la colpa a Brunetta ed al PDL tutto per eventuale crisi di governo mentre è evidente a tutti che la guerra è all'interno del PD tutti contro tutti e non da ora già in occasione della elezione del presidente della Republica non sono stati capaci ad eleggere un loro uomo come Marini e Prodi Renzi sempre da buon ipocrita e ciarlatano dice di guardare solo all'interesse dell'Italia dica agli Italiuani quanto ci sta costando la sua futura pensione guarda caso nominato dirigente dalla sua azienda di famiglia vuole fare il Sindaco il Segretario di partito il Premier e forse il Capo dello Stato parla di ricatti da parte del PDL ma i patti sono stati fatti prima e gli accordi erano ben precisi niente IMU niente aumen to dell'IVA

agosvac

Lun, 23/09/2013 - 12:56

Renzi o mente o è in malafede. Nel 2008 Berlusconi aveva alla Camera 344 deputati passati poi a 304 con la defezione di fini. Oggi il Pd ha 297 deputati, mi sembra non ci sia così grande differenza! Questi 100 deputati in più citati da renzi sono una enorme corbelleria!!!

sale.nero

Lun, 23/09/2013 - 13:02

Una affermazione così mette in ginocchio tutto il governo, oppure ci troviamo di fronte ad un altro incantatore di serpenti. L'impressione è che gli facciano fare la fine di Berlusconi ... farlo parlare e non fargli fare nulla .. anzi nemmeno lo ca....

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 23/09/2013 - 14:00

Letta sta facendo abbastanza bene il suo lavoro, anche se deve limitarsi per non sollevare troppe preoccupazioni nella CASTA dei politici. Per questo sta molto accorto nel porre il problema del costo dello stato, insopportabile per imprese e cittadini, ma utile agli interessi della "politica" e dintorni. Naturalmente Letta, lanciato in alto dal Colle ed al momento sorretto dal consenso silente del popolo bue, sorpreso dalle sue inaspettate qualità, è presto diventato "pericoloso" per le fortune del sindaco "furbetto", che invece continua a distinguersi per chiacchiere, interviste e battute trasversali. Penso che negli ultimi mesi il furbetto abbia perso punti ed all'interesse inziale, sollecitato dalle sue sparate sulla "rottamazione" dei big, stia subentrando una sorta di fastidio. Parla troppo e troppo spesso a sproposito. Rimanga a Firenze ed eviti di far danni, anche a se stesso.

oiramissor

Lun, 23/09/2013 - 14:04

Un venditore di fumo. Un'altro fini. Speriamo faccia la stessa fine, pero' dopo che avra' sfasciato quello che ancora ci puo' essere d'intero nel pd.

paolonardi

Lun, 23/09/2013 - 14:10

@ serjoe: Renzi non e' fiorentino; e' di campagna e questo dice tutto. E' del contado e quindi un contadino rivestito che ha fatto una carriera di gran lunga superiore ai suoi meriti che sono sotto zero, basta vedere come a ridotto Firenze. Un letamaio, non ci si poteva aspettare di più da un colono, in balia di ubriachi, drogati, borseggiatori e balordi di ogni risma ai quali e' consentita ogni nefandezza grazie all'immunità di cui immeritatamente godono. Non vorrei che tale scempio si estendesse a tutto il paese anche se la strada nelle quale i suoi compagnucci ci vorrebbero avviare non promette nulla di buono.

frabelli1

Lun, 23/09/2013 - 14:23

Questa frase, non nuova, la disse un vecchio comunista di cui non ricordo il nome: "La rivoluzione è come uno che va in bicicletta, sta in piedi finché pedala". Non è neppure originale.

Nadia Vouch

Lun, 23/09/2013 - 14:33

E dopo averci ricordato che tra i suoi giochi c'era anche "L'allegro chirurgo" e sperando si sia reso conto che operare un piccolo manichino di plastica nulla ha a che fare con i chirurghi veri, e che lo stesso vale per il "corpo" dell'Italia, altro che resta da dire? Ci sono quelli che vanno in bici e quelli che usano il tapis roulant, sognando orizzonti lontani.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Lun, 23/09/2013 - 15:22

Ultimamente Renzi sta sparando molte idiozie e si sta facendo prendere da megalomania, era simpatico all'inizio adesso sta diventando un pò noioso. Comunque tra le tante idiozie l'unica su cui ha ragione é questa "Quando governava aveva una maggioranza di oltre 100 deputati e poteva fare la rivoluzione liberale. Invece ha preferito difendere lo status quo.." Di riforme liberali dal 2001-2006 non se ne sono viste, ma di lodi e porcellum si.

roberto zanella

Lun, 23/09/2013 - 15:28

L'unica cosa esatta è quello che pensiamo noi tutti di centro destra,100 deputati in più per fare,purtroppo s'è incartato.S'è bloccato come con la Merkel. Al momento di tirare fuori le palle è stato zitto e ripiegato.Qui la differenza tra un Reagan e Silvio.Riforma della giustizia la prima volta e uscita dall'euro la seconda,un anno fa,ma se glielo dice alla Merkel e poi non lo fa,è meglio che non dica più niente,perchè poi lo fottono e con lui pure noi.

unosolo

Lun, 23/09/2013 - 16:32

tutti contro tutti , chi vuole cambi di regole chi no , ho sempre detto che la sx al potere rovina la nazione , non sono capaci di gestire un partitini ma vogliono governare , esperienza dice che per loro si deve dare uno stipendio garantito minimo a tutti coloro che non vogliono lavorare per non essere tassati in busta paga, non hanno responsabilità e spendono anche quello che non hanno , non pagano affitti delle sezioni , insomma se ne fregano delle regole da rispettare ,

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 23/09/2013 - 16:54

Queste infantili battute d Renzi ,tipiche di liceali all'uscita della scuola,hanno veramente stufato. In genovese "an proprio ruttu u belin"

nonnoaldo

Lun, 23/09/2013 - 17:46

Ottimi segnali. I soloni del PD, ormai convinti di aver messo le mani sul paese (ricordiamo la prosopopea di Occhetto) si dedicano al loro sport preferito: farsi la guerra per accaparrarsi, ognuno, più che può.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Lun, 23/09/2013 - 17:47

renzi non ha capito nulla,i compagni lo faranno fuori,chi molla la sedia ? epifani? letta? povero fesso

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 23/09/2013 - 19:02

Non c'è mai veramente stata una maggioranza di 100 deputati : c'erano dei capetti che facevano di tutto per disgregare il partito in modo da raccoglierne i pezzi (e che poi si sono accontentati di briciole, riducendole in polvere. Vedi Fini e Casini e pure bossi all'inizio). Non ha mai avuto pace, c'è sempre stato qualcuno che pensava di essere più intelligente e capace del Capo.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 23/09/2013 - 19:03

Caro Renzi ti sei sbagliato. Letta sta in piedi sulla bici anche senza correre perchè la bici è sul duplice cavalletto del PdL e del PD. Lui continua a pedalare ma, incapace com'è, non si accorge nemmeno che resta fermo!

pgbassan

Lun, 23/09/2013 - 19:58

Nazario49: mi hai anticipato. (un po' più vecchio: 48). Saluti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 23/09/2013 - 23:51

Questo qui si inventa le battute, o se le fa inventare da qualcun'altro, e poi va in TV a spararle. Oltre alla banale idiozia della bici, oggi ne ha aggiunta un'altra altrettanto insignificante: "Bisogna fare cose per l'Italia". E' IL NUOVO PROGRAMMA DEL PD. CITTADINI NOI FAREMO COSE PER L'ITALIA. La prima l'hanno già fatta processando ingiustamente Berlusconi.

giancabr

Mar, 24/09/2013 - 08:37

Ogni volta che sento di Renzi, come ho già ribadito, ho la netta sensazione che la sua sede naturale sia il palcoscenico di Zelig

cgf

Mer, 25/09/2013 - 20:08

Se così è Letta che dire di Renzi? corre dappertutto meno che a Firenze!!