Altro che diseredato...Il marchese Doria possiede ventuno case

Il candidato di sinistra sostiene che il padre rinunciò al titolo nobiliare per il Pci. Ma nasconde un’eredità che vale 30 milioni. E vive in 17 vani in centro

nostro inviato a Genova

Buon sangue non mente. Tranne qualche volta. Lasciate stare il nonno, ha detto Marco Doria candidandosi a sindaco di Genova. Ma quale titolo nobiliare, aveva replicato al Pdl che, schierando Pierluigi Vinai, ironizzava sulla Sinistra in corsa nella Superba col primo dei superbi, discendente del casato più antico e celebre della città. Ignoranti: «Mio padre Giorgio fu diseredato dalla famiglia quando si iscrisse al partito comunista». Lo chiamavano il «marchese rosso», non a caso, e giù a ricordare con vanto i tempi in cui papà suscitò scandalo nella Genova bene, e non tornò sui suoi passi neppure quando i suoi congiunti lo attaccarono per una scelta ideologica e di vita lacerante rispetto alle origini aristocratiche e liberali.

Buon sangue non mente e infatti è da papà che Marco ha preso tutto. Il mancato titolo, e gli immobili. Tanti: ventuno per l’esattezza. Cinque negozi, un garage, un magazzino, tredici appartamenti e un immobile a destinazione speciale. Tutti nelle vie e nei quartieri più prestigiosi. Un appartamento di 10 vani, più tre garage e un negozio in via Ageno Bombrini a Sampierdarena, la sola strada nobile di quello che per il resto è un quartiere popolare, intitolata al commendatore e senatore che guidò la Banca del Regno d’Italia. Un appartamento di 8 vani in via Montallegro, due di 10 e 4 vani in via Franzone, uno di 5,5 vani in via Zara, e cioè nelle tre vie più belle della collina di Albaro, che si arrampica alle spalle del lungomare e che i genovesi semplicemente chiamano «la zona dei ricchi».

E poi il gettonatissimo centro storico: tre negozi in vico del Ferro, un appartamento di 17,5 vani in vico della Chiesa della Maddalena, dove possiede anche un negozio e un laboratorio magazzino da 218 metri quadri.
Ma su tutto corso Garibaldi, già Strada Maggiore e poi via Aurea, che ospita magnifici palazzi dagli interni affrescati e che fa parte del Patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Per la maggior parte, gli immobili, ereditati da papà Giorgio, «testamento olografo» dicono le visure, e suddivisi fra i fratelli Doria, Marco, Clemente e Giuliano, e la di loro madre Nora Adele Goldschmiedt.

Un patrimonio che sul mercato vale oltre 30 milioni di euro, ammesso di poter dare un valore a palazzi come quello al civico 6 di via Garibaldi, che sarà il caso ma si chiama Palazzo Doria, nel quale Marco e famiglia possiedono il piano terra che ospita la Banca Carispezia, l’ammezzato, il primo e il secondo piano occupati dal Circolo Tunnel, e poi un appartamento di 14 vani al terzo piano e quattro appartamenti al sesto, uno dei quali di 16,5 vani. Tanto per dire: il circolo Tunnel, classificato come D8, e cioè immobile a destinazione speciale, ha una rendita catastale di diconsi 79.200 euro, contro i 1988 euro del pur prestigioso appartamento di 14 vani al terzo piano.

Ogni anno, il Tunnel paga un affitto di 120mila euro. Poiché la proprietà è suddivisa in sesti, Clemente che ne ha i tre sesti ne incassa 60mila, agli altri tre componenti della famiglia vanno 20mila euro a testa. Sul totale del valore di mercato degli immobili (nove di sua proprietà, gli altri suddivisi in sesti), il Doria candidato alla fine, se vendesse tutto, potrebbe contare su 10-12 milioni di euro. Fosse un vero comunista, di quelli che la proprietà privata è un furto, Genova avrebbe risolto metà dei suoi problemi. Del resto, se fosse un compagno vero, Marco forse avrebbe cambiato la categoria catastale di almeno uno dei suoi appartamenti in A1, categoria di lusso, e invece sono tutti ordinari se non popolari, alcuni addirittura in A10, cioè senza bagno o riscaldamento.
Lui, tanto per non fare il figlio di cotanto papà, la casa dove vive se l’è comprata. Trattasi di 17,5 vani su due piani, rendita catastale 4.699,76 euro, che significa un valore ai fini fiscali di 775.460 euro, e un sul mercato di oltre un milione. Categoria A 2, ordinaria, vabbè. Ubicato in vico della Chiesa della Maddalena, uno dei preferiti dai radical chic che vogliono ostentare la propria appartenenza al popolino. Un altro appartamento che Marco si è comprato da sé è in piazza della Maddalena, 6 vani con una rendita catastale di 906 euro che il compagno professore ha diviso in due appartamenti da tre vani. Mentre i 10 vani di via dei Franzone 2, in Albaro, li ha comprati con la moglie: in separazione dei beni, che va bene il comunismo, però ciò che mio è mio. Del resto, a Marco i soldi non mancano, ché oltre alla docenza universitaria è stato nel Cda di Filse, la Finanziaria della Regione, vicepresidente di Liguria ricerche, consigliere di Cooperfidi ed è tuttora nel Cda della Urban Lab Genoa International School.

Le colpe dei padri non ricadono sui figli. L’eredità sì. Ditelo a don Gallo il prete dei diseredati, che al diseredato marchese arancione mette a disposizione un locale della sua comunità di San Benedetto per la campagna elettorale. Dice un proverbio genovese: «O cù e i dinê no se mostran a nisciun». Per la traduzione, chiedere a Doria.

Commenti

boffodocet

Mer, 25/04/2012 - 08:34

Sig.ra Setti solo una domanda: per caso le prude o e solo invidia la sua?

salvosalvino

Mer, 25/04/2012 - 08:38

Oggetto. Destituzione dei nostri governanti e processo a loro carico per crimini contro lo Stato e l’uomo. I nostri governanti sono riusciti finalmente a realizzare le soluzioni più funeste per la nostra società e per l'equilibrio economico! Ritengo oltremodo disastroso consentirgli di continuare la loro opera di demolizione. Assodato il fatto che questi tiranni del popolo non meritano di stare più in Italia a succhiare il sangue alle povere famiglie che non riescono più a sopravvivere, adesso è giunto il momento di destituirli dai loro incarichi e farli processare da un'apposita Corte Suprema Europea per i crimini commessi contro i diritti dell'uomo. Bisogna, poi, annullare tutte le norme disastrose che hanno attuato, a cominciare dall'età delle pensioni, dal loro decurtamento, dalle tasse inique e così via... Italiani, iniziamo una nuova vita con gente saggia, onesta e affidabile. I politici perfidi e corrotti mettiamoli alle nostre spalle affinché non abbiano a nuocere ancor di più. Viva la nostra bella Italia!

magolino

Mer, 25/04/2012 - 08:53

E no Gentma Setti, queste persone hanno : " U MURU CUMME E MIANDE DU SABBU " ByBy Ke Linse

robtu

Mer, 25/04/2012 - 08:55

E quale sarebbe il reato? Il padre gli le ha regalate a sua insaputa? Non avete proprio nulla di meglio per attaccarlo? Mi sa che per le amministrative la destra populista è messa male.molto male...

Joe

Mer, 25/04/2012 - 09:19

Penso, una volta letto l'articolo, che si addice bene anche al marchese DORIA quanto è verità per ogni comunista : Quel che è vostro è mio e quel che è mio è mio! Prima della rivoluzione francese non c'era la regina che diceva se il popolo non ha pane mangi brioche. O povero popolo bue!!

liberalone

Mer, 25/04/2012 - 09:22

Comunque Doria ha pubblicamente sostenuto varie volte la necessità per il comune di Genova di alzare l'IMU sia sulle prime che sulle seconde case. Se sarà eletto assisteremo a un bel conflitto di interessi.

Ritratto di giubra63

giubra63

Mer, 25/04/2012 - 09:34

che si vergogni a parlare al popolo, se fossi in lui mi sarei tenuto il titolo nobiliare e avrei dato via le case! non si rinnega la Storia, di chi fece grande Genova.

andrea c

Mer, 25/04/2012 - 09:39

Bene, pagherà un sacco di IMU....

Paul Vara

Mer, 25/04/2012 - 09:39

Ancora un bell'articolo di giornalismo "d'inchiesta squadrista", bravi ! Aspettiamo però di vedere una smentita sulle calunnie pubblicate riguardo il padre di Saviano ingiustamente messo in causa per omonimia. Ma questo per il Giornale è un dettaglio, i titolono hanno fatto il loro effetto, la smentita è più imbarazzante...

mantestefano

Mer, 25/04/2012 - 09:41

E allora? il reato qual'e? La vergogna qual'è? Ereditare dal padre è una cosa cosi terribile da farci un articolo così impostato? Ma, con tutti gli scandali e ruberie vere che ci sono, andate ad attaccare una persona che non ha fatto niente di illegale o di non corretto. Ma non vi vergognate mai?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 25/04/2012 - 09:40

Il grande pezzo di giornalismo d'inchiesta di Paola Setti - vera inchiesta, precisa, documentata, non gossipara e basata sui fatti - smaschera il sinistro Doria e lo inchioda alle sue responsabilità che sono chiare e semplici : ha mentito, o ha omesso di pubblicizzare, le sue immense ricchezze creando così la falsa impressione di essere un proletario che si batte con e per i proletari, insomma, ha nascosto e simulato. Immediato il confronto con le luminose dichiarazioni di Silvio il cui sano orgoglio e limpida trasparenza rendono ancora più sinistre ( davvero sinistre) le simulazioni ed i sotterfugi del Doria. I genovesi non si fanno prendere in giro e adesso che sanno la verità sapranno per chi votare : GRAZIE SETTI, purtroppo di giornalisti così ce ne sono troppo pochi !!!!!!

Ritratto di Zago

Zago

Mer, 25/04/2012 - 09:42

Questi signori ricchi sfondati, si sono arricchiti all'ombra della Democrazia Cristiana e si nascondevano per non pagare il dazio. Non se ne sono accorti che siamo entrati nel terzo millenio e la gente ha aperto gli occhi e sa tutto perchè legge le notizie riportate dai media. Mi meraviglio che uno che ha tanti appartamenti possa entrare a far politica di sinistra, ma ormai, ditemi dove sono i poveri sinistroidi: tutti ricchi anche loro con i soldi dei cittadini. Burlesque, solo Burlesque !

precisino54

Mer, 25/04/2012 - 09:43

Che c’è di strano? Volete per caso pensare che chi è di sinistra debba essere un poveraccio? Basta con questi stereotipi! E poi dov’è il problema mica da solo può risolvere i problemi e le difficoltà di tutti, bisogna sempre avere delle priorità e per certuni la priorità si fa presto ad individuarla nel proprio portafogli! O pensate che tutti si devono comportare secondo i dettami francescani? Lo capite che, poverino, avrà pure i suoi grattacapi per amministrare il suo patrimonio, alzi la mano chi preferirebbe avere queste rogne invece che il banale pensare a come mangiare ogni giorno, preferibilmente? Da sempre “non di sinistra” mi sono scontrato con amici di sinistra con redditi ben superiori al mio, dovendo subire lo stereotipo commerciante = evasore e ladro; avete sentito di insegnanti o dipendenti pubblici suicidarsi? Ps: da tempo fuori dal mercato per età e crisi, vado avanti con il contributo della pensione materna!

precisino54

Mer, 25/04/2012 - 09:51

Ragazzi ma state scherzando, vive in solo 17 vani, praticamente un tugurio, e come fa? Chissà se sarà anche a rischio sismico?

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 09:58

Se credi veramente al comunisto, dai l'esempio e spartisci tutto quello che hai con i poveri. Un padre non puo' insegnare al figlio ad essere onesto, se di lavoro fa il ladro. Nello stesso modo, chi si dichiara comunista deve dividere la propria proprieta' privata con i poveri. Altrimenti non e' comunista.

giannettore

Mer, 25/04/2012 - 09:59

Ci manca solo che passi 47.000 Euro a settimana alla nipote di un capo di stato straniero e poi mi ricorda qualcuno che sta un po' più a nord.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 25/04/2012 - 10:00

Se è ricco ci sono meno probabilità che si faccia corrompere, Berlusconi docet. Saluti

bruna.amorosi

Mer, 25/04/2012 - 10:02

e..................meno male almeno al governo MONTIentreranno più soldi di imu .

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 25/04/2012 - 10:13

Eccellente articolo. E' così che si fa giornalismo. Naturalmente, per alcuni, come al solito, questo è "squadrismo". Mentre le inchieste che fa Repubblica sui candidati avversi, ovviamente, sono legittime. E' il paese dei Guelfi e Ghibellini, almeno loro leggevano Dante e ci mettevano la faccia, qui invece si combatte a colpi di topolini da tastiera resi vivaci dal viagra intellettuale abilmente fornito dai loro pifferai magici,

Lucasartor

Mer, 25/04/2012 - 10:17

Questo e' il tipico del....compagno ,tu lavori e io magno! Un'altro radical chic della peggior specie....pezzente in piazza e gonfio in banca!giusto con vendola poteva finire!

Gaza1960

Mer, 25/04/2012 - 10:19

Per i sinistroidi quelle non sono "proprietà private" per loro è "superiorità intellettuale". Perchè stupirci di Doria, il suo condottiero Bertinotti che per anni ha guidato la sinistra è sposato con una "compagna" che possiede 9 appartamenti e lui vuole una patrimoniale perchè sa che non si farà mai.

eglanthyne

Mer, 25/04/2012 - 10:22

Ottimo , tante proprietà tante palanche per l' IMU .

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 10:23

che scoop! Doria è ricco! complimenti al segugio (o la segugia) Paola Setti! avanti per questa strada amici del Giornale, con bombe giornalistiche di queste dimensioni, il PdL resterà al governo per altri 150 anni.

isideo

Mer, 25/04/2012 - 10:27

Come al solito la musica non cambia! Ricchi che giocano a fare i proletari con i piedi al caldo sempre. E don gallo, che per non smentire i preti e la chiesa cattolica;: si dice prete di strada, si, la strada che porta ai soldi!! le prese in giro non finiranno mai!!

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 10:29

#15 duxducis quella che tu descrivi è la carità cristiana alla San Francesco. Secondo Marx invece un comunista non deve spogliarsi dei propri averi come un santo. Anzi, deve mettere i suoi beni al servizio del progetto comunista.

Nadina

Mer, 25/04/2012 - 10:31

L'ignoranza, la pochezza intellettuale e l'odio cieco verso chi vuole un po' di giustizia sociale che fanno capo a DuxDucis sono disarmanti. Costui scrive cose assolutamente inesistenti e sbagliate. Il comunismo (quello marxista, perché ce ne sono di diversi tipi) è un progetto di società sviluppatosi nel XIX e nel XX secolo ed è cosa ben diversa dal francecanesimo e anche dal cristianesimo (che pure aveva il suo comunismo). Invece il fascismo e il clericofascismo sono l'esaltazione della morte. E anche il cristianesimo: non è la croce il suo simbolo? Non mi si parli della resurrezione e della trasustanziazione perché sennò mi viene da ridere a crepapelle. Ciao caro pulcino impotente.

madaiii

Mer, 25/04/2012 - 10:35

mh, comunisti?!?! ;) a me sembra che il comunismo non abbia mai funzionato e tuttora non funziona.. ;) il comunismo é una dittatura e solo chi é al potere si arricchisce e il popolo vien lasciato con niente.. visto che il niente é di tutti e cosi facendo nessuno può essere invidioso dell'altro visto che tutti sono nullatenenti.. ;) bravi bravi e fortunati.. arricchitevi tutti finché ce la fate xké prima o poi i nullatenenti verranno a batter cassa!!

primula

Mer, 25/04/2012 - 10:38

a genova se il don" gallo"- noto fumatore di spinelli toscocubani e lettore di sure coraniche- ordina di votare quello che gli piace, ,obbediscono senza se e senza ma, "chi?" non importa, cavallo ,cozza o binladen............. val bene una messaislamica.Per me doria vincerà al primo turno............

cast49

Mer, 25/04/2012 - 10:38

ma perchè vuole fare il sindaco, con tutto quel ben di Dio che possiede? sicuramente per potersi arricchire ulteriormente e non per il bene della città...

enzo1944

Mer, 25/04/2012 - 10:44

....................ANCORA SERVE INFORMARE DON GALLO,lui non ha ancora ben capito che il Doria,tutti i giorni(a parole),vende pezzi di case per darle ai poveri!!..........peccato non sappia che forse il Doria,ha anche tanti soldoni in Svizzera e Francia,su conti cui hanno accesso solo lui e la sua famiglia!!.........svegliati don Gallo.....(un sigaro te lo posso mandare io)!!..........(e uno anche allo Svendola di Bari)!!

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 10:52

x jakelamotta: certo, il solito motto comunista all'italiana: "quello che e' mio e' mio, quello che e' tuo e' in compagnia". Sveglia, andate a vedere se quel signore paga l'IMU. Guardate che l'IMU e le altre tasse che gravano sulla gente comune, proprietaria di qualche misero metro quadrato, non gravano sugli ex nobili-comunisti. Andate a spulciare i versamenti delle tasse comunali e vedrete come gli affiliati ai partiti politici e gli amici dei potenti sono completamente esentati: non pagano neppure l'elettricita' e l'acqua, figuriamoci l'IMU. Secondo voi, perche' Grillo vuole mettere dei giovani dentro ai consigli comunali, perche' sono ancora abbastanza puri da credere in qualche ideale e non piegarsi di fronte alle ruberie. Se andate in un comune e chiedete di vedere i versamenti dell'IMU vi citano la privacy, ma la realta' e' che c'e' chi non la paga con la compiacenza dei funzionari.

bruno49

Mer, 25/04/2012 - 10:54

Per molti simpatizzanti di destra tutti i comunisti dovrebbero essere con le toppe sul sedere. Allora andrebbe bene, perché non sarebbero pericolosi per loro. Se ne trovano qualcuno ricco allora gridano allo scandalo. Io invece dico che vorrei vedere tutti i comunisti benestanti (nel senso di "stare bene") come anche i fascisti li vorrei vedere tutti benestanti (sempre nel senso di "stare bene"). Basta che paghino le tasse e non commettano reati e si comportino moralmente bene. La mia semplicità rasenta l'ingenuità, lo so.

bruno49

Mer, 25/04/2012 - 10:56

Ma perché, se io nasco ricco, non posso avere le idee politiche che mi pare? O dovrei regalare tutto ai poveri nullatenenti (magari evasori fiscali)? In tal caso mi chiamerei San Francesco d'Assisi

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 11:07

#29 cast49 ma tu non eri uno di quelli che sostenevano che Berlusconi era incorruttibile perchè era già troppo ricco per volere altri soldi? il doppiopesismo destraccio è un'infinita fonte di risate

cast49

Mer, 25/04/2012 - 11:11

i comunisti non si sono mai interessati del popolo, credono ancora che siano dei pecoroni che si possono prendere per il c...tranquillamente, ed è così ancora oggi e in tutto il mondo comunista.

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 11:20

x Nadina: il comunismo e' un'ideologia per la dominazione del popolo, classe media compresa. Solitamente piace ai nobili e ai ricchi che hanno delle rendite di posizione. In pratica un nobile sequestra gli impianti produttivi alla borghesia e si impadronisce del lavoro altrui sfruttando i poveracci. Se vi andate a spulciare i cognomi degli affiliati ai partiti di "sinistra" troverete una caterva di nobili, vi siete mai chiesti perche'? Comunque, "impotente" se lo tenga per lei, visto che io ho espresso un mio pensiero e lei mi ha insultato. Impari l'educazione.

Ritratto di anna.bell

anna.bell

Mer, 25/04/2012 - 11:34

Non dico che non dovrebbe avere, ma potrebbe mettere a disposizione di chi un tetto non ce l'ha, e dorme sopra le panchine, sotto i cartoni quando nevica, qualcosa . Non si tratta di essere S.Francesco,ma con tanti mezzi così uno che si dichiara per il popolo,e vuol governare in nome dei deboli, e che sopratutto ha molti mezzi. Sarebbe solo coerenza..Ma i comunisti hanno sempre avuto molti, ma molti mezzi a disposizione e gratis non hanno mai fatto niente.

andri75

Mer, 25/04/2012 - 11:39

Ho finalmente capito perche' l'Italia non funziona! Mi ci e' voluto un po' ma ci sono arrivato: che ignoranza e che indottrinamento. Nessuno di quelli che scrivono qui esaltando il comunismo sa cosa sia o sa cosa sia il fascismo o cosa abbia scritto Carl Marx! Marxismo e Comunismo sono due cose ben diverse, entrambe nate dalla stessa ideologia socialista che ha dato origine al fascismo. Non voglio tediare oltre ma Doria e' l'esatto esempio di quanto deve essere distrutto per il Marxista. Dice Marx : la rendita paretiana e industriale rappresentano una forma di sfruttamento intollerabile. Nessuno puo' mettere i suoi beni al servizio del partito o della causa perche' non esistono beni privati! Cara Italia che non conosce la storia e, soprattutto, la filosofia!

coruncanio

Mer, 25/04/2012 - 11:39

Non si tratta di volere i comunisti poveri. Sono tantissimi i ricconi che se la tirano da comunisti, basta dirlo e non farsi passare da diseredati. Il Doria si è presentato come un martire dell' idea alla quale avrebbe sacrificato i suoi beni, cercando di farci bere una grossa palla, non è così, non ha rinunciato ad un bel niente, è un figlio di papà che gioca a fare il progressista. Punto e basta.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 11:47

#4 robtu...Indubbiamente non è reato essere ricchi o benestanti. Altrettanto indubbiamente è da gonzi votare un ricco, che si finge povero, per compiacere il trinariciuto...E.A.

jakc67

Mer, 25/04/2012 - 11:50

coruncanio@@ ma chi è il leader sinistro che non imita i ricchi aristocratici? pure con la storia del doppio cognome: dicevano che era per una questione di parità tra genitori, mentre era semplice imitazione... ma tant è: un perugino amico mio mi diceva sempre: il mondo è pieno di fessi, vuoi farli andare sprecati? che sia pure lui progressista?

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 11:53

#16 giannettore...Ma che non è komunista per natura, carattere e indole. Con buona pace per i trinariciuti che voteranno 'sto fenomeno....E.A.

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 11:55

#39 andri75 da quello che scrive è chiaro che lei non ha mai studiato filosofia, e che di Karl Marx non sa nulla. Secondo Marx la proprietà privata va abolita solo dopo che il comunismo arriva al potere, non prima. Marx non era stupido e sapeva che nella società in cui viviamo un uomo è più utile a una causa se ha dei soldi da spendere in essa, piuttosto che regalare tutto ai poveri e contribuire come un qualsiasi altro nullatenente. E con questo non voglio difendere un'ideologia che, se aveva senso nel diciannovesimo secolo, di certo non l'ha più nel ventunesimo. Povera Italia, fatta di superbi e chiacchieroni, che non sanno nulla. Come andri75

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 11:56

Il potere deve essere gestito da persone che hanno l'obbiettivo di rendere i cittadini piu' istruiti, piu' ricchi, piu' liberi e piu' soddisfatti della loro vita. L'ideologia, comunista o fascista e' solo un modo per metterlo in quel posto alla gente giustificando la presenza di incapaci al governo. La condicio sine qua non per avere un buon governo e' cominciare a concepire la gestione del bene pubblico come un servizio alla cittadinanza che deve essere fatto da persone di volta in volta diverse e che sono state preparate e hanno dimostrato di saperci fare. Un nazione come l'Italia governata decentemente avrebbe un fondo sovrano da 2Trilioni, invece di un debito di pari entita'. E tutto viene nascosto sotto il tappeto dell'ideologia.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 12:01

#25 jakelamotta....I kompagni komunisti hanno un progetto? Sono stato, non da turista, in alcuni paradisi del socialismo reale ma, oltre alla povertà (quella vera, quella della fame), alla disperazione, alla propaganda di regime non ho visto ne sentito nulla....E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 12:04

#26 Nadina...A lei bastano i disegni.....inutile sprecare parole....falce e martello, bandiera rossa la trionferà e poi..che altro le hanno insegnato???E.A.

Izdubar

Mer, 25/04/2012 - 12:21

Un altro riccone rosso in corsa per illudere la povera gente. Ma secondo un manifesto di Rifondazione comunista "Anche i ricchi devono piangere", ve lo ricordate? Ma Doria non piangerà, anzi riderà della grossa alle spalle di tutti i fessi proletari che lo voteranno. Con buona pace di Marx, Engels, Stalin e Mao.

ciannosecco

Mer, 25/04/2012 - 12:39

" 26 Nadina " Giustizia sociale?Appunto,parliamo di questo invece di violentare la Storia,che ,come è noto è come la matematica,ovvero non è un'opinione.Mi parli della giustizia sociale della sinistra,iniziando dal potere di licenziamendo insidacabile del personale assunto nei sindacati.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 12:51

#26 Nadina....Lei può ridere finchè vuole e finchè le rimane il tempo. Anche lei sarà chiamata a render conto della sua vita, e quel giudizio non ammette sconti ne deroghe, ci sono solo due possibilità: la Luce Eterna o le tenebre. A lei la scelta, libera e personale.Non giudichi se vuol essere giudicata, conosce forse le persone per poter decretare la loro "pochezza intellettuale"?? Si penta finchè puo', è un consiglio disinteressato. E.A.

ciannosecco

Mer, 25/04/2012 - 12:53

" 34 jakelamotta " Se è corruttibile uno con un pacco di soldi,si figuri un disgraziato nullatenente.Se proprio vogliamo dare una graduatoria,chi è già arrivato finanziariamente è meno corruttibile.Dico meno corrutibilie,in linea teorica,perchè tutti gli uomini sono peccatori,come lo siamo io e lei e persino i tanti idolatrati magistrati.Quindi,eviti di dare giudizi morali su chicchessia,specialmente sull'ex Premier,non ne ha i titoli.

Ritratto di scriba

scriba

Mer, 25/04/2012 - 13:50

COMPAGNO MARCHESE. Figlio di rampollo rosso e tale anche lui, il fu marchese abbraccia la vestale di Bari, altra amante del capitale, quello in contanti, mantenendo in saccoccia il tesoro guadagnato dagli avi. E' proprio vero che i soldi di chi lavora se li gode il fannullone e l' Italia intera ne è un esempio con la sua casta di fannulloni politicanti. D'altra parte un compagno che rinnega le sue origini nobili ma non i privilegi e i soldi che da esse trae, è il modello di compagno più in voga. Quelli come lui amano le ville, le barche e il capitale e difendono tutto a denti stretti e pugno chiuso. Il codazzo beota li adora come certe vittime amano il loro carnefice. A proposito del proverbio genovese, il marchese compagno trasgredisce anche quello perchè i soldi non li mostra ma il cù ce l' ha in faccia.

Massimo Bocci

Mer, 25/04/2012 - 13:55

Ma abbiate pazienza, questo e un nobile (si fa per dire) rampollo di dinastie di nobili (che hanno fatto la loro fortuna depredando e sfruttando Bue.....cioe ladri??).... che si sono protratte nei secoli.....ha capito subito che se voleva continuare nell'attività dei avi,...doveva apparentarsi con i più bravi (del regime),....e qui bisogna riconoscerlo chi ruba di più e impunemente di un comunista,....nessuno,quindi il nobile per mantenersi in attività e salvare il malloppo con chi altri si poteva consorziare, ......cioè un'altra bella coop di ladri!!!!

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 14:04

#51 scriba l'ignoranza e la bassezza che trasuda dai suoi commenti mi fa sentire orgoglioso di non appartenere alla sua parte politica

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 14:34

#53 jakelamotta...Da quando la verità è sinonimo di ignoranza e bassezza?? Il "Fulgido" esempio di correttezza e democrazia, qui giace....E.A.

chicco66

Mer, 25/04/2012 - 14:36

Questo è il classico caso di compagno di circosatanza.Predicare bene e razzolare male.Ciò che è mio è mio,quello degli altri il nostro.Bisognerebbe che tutti quegli sbandati/scappati di casa dei centri sociali facessero un bell'esproprio proletario alle sue proprietà....Come gli si toccano i PROPRI interessi,questi compagni radical-chic fanno presto a cambiare bandiera!!! Alla faccia di quei fessacchiotti che vanno a friggere le frittelline alla festa dell'unità!!! Ahahahahaha

precisino54

Mer, 25/04/2012 - 14:57

Per chi fa finta di non capire e sposta la questione, ribadisco che il problema non è essere benestanti, o come in questo caso ricchi, ma il tentare di nascondere la realtà con dichiarazioni appositamente fuorvianti. Non è proprio possibile prendere per il c il possibile elettore captandone la benevolenza con presunti falsi meriti. Mi auguro proprio che questo falsissimo personaggio venga correttamente trom...o alle prossime amministrative! Se mente così spudoratamente su quanto facilmente dimostrabile figuriamoci da amministratore quali potranno essere le sue performance in tal senso!

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 25/04/2012 - 15:25

51scriba- Il tuo commento per quello che la penso io e' troppo dolce, ma tanto basta per far imbestialire qualsiasi compagno. Continua cosi fa piacere leggerti.

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 15:38

Una osservazione: tanti usano il termine "demagogia", ma analizziamo bene la definizione e ragioniamo su chi e' e chi non e' un demagogo. Demagogia è un termine di origine greca (composto di demos, "popolo", e agein, "trascinare") che indica un comportamento politico che attraverso false promesse vicine ai desideri del popolo mira ad accaparrarsi il suo favore. UCD, Radicali, PD, PDL, Lega, ... tutti rientrano benissimo in questa definizione visto che hanno promesso l'impossibile senza mantenerlo. Anzi sono stati anche peggio, perche' ci hanno messo nei guai per mantenere i loro loschi traffici. Sveglia!

robtu

Mer, 25/04/2012 - 15:44

In soldoni Doria sarà eletto sindaco e quel che resta del PdL continuerà a farsi la guerra per i poveri resti! Sr pensate di far cambiar idea alle persone sul voto con articoli di questo tipo, che servono solo a fer rodere il fegato ai silvioti, hai vogli di perdere per i prossimi 20 anni. Bravi, continuate così, almeno fate ridere.

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 16:14

Siamo al ridicolo: prima ci mettono nei casini, poi fanno pure la morale. Sentite cosa ha avuto il coraggio di dire il presidente. PESARO - ''Occorre impegnarsi perche' dove si e' creato del marcio venga estirpato, perche' i partiti ritrovino slancio ideale, tensione morale, capacita' nuova di proposta e di governo''. Lo ha detto il presidente Giorgio Napolitano a Pesaro tra gli applausi della folla. Serve una nuova ''legge elettorale che consenta a cittadini di scegliere i rappresentanti in Parlamento e non di votare nominati dai partiti''. E' l'appello del presidente che ha anche chiesto che i partiti "Non esitino e non tardino i partiti a muoversi concretamente" per fare le riforme che la gente attende: come quella sul finanziamento ai partiti (con "nuovi criteri e limiti"). Quindi conferma: i partiti sono MARCI e ILLEGALI con tutto il parlamento perche' e' tutto nominato e non votato.

barbanera

Mer, 25/04/2012 - 16:30

Vedete cari gabibbi sinistrorsi?Anche voi siete,persino più di noi,dei fessacchiotti che si bevono le fregnacce dei "baroni" del centrosinistra.Quando ci considerate bananas,riflettete un attimo.

jakc67

Mer, 25/04/2012 - 16:33

jakelamotta@@@ ha ragione: marx non era stupido e ancora meno quelli che hanno seguito i suoi insegnamenti creando la più mostruosa e distruttiva dittatura sulla terra... ancora presente oggi, sopratutto psicologica, grazie alla forte presenza di co***oni lobotomizzati... in poche parole lei mi sta dicendo che il doria (un leader sinistro a caso) mantiene le sue ricchezze o che i selsinistri di vendola le accumulano con la sanità in puglia per poi condividerle con tutti quando il sol dell avvenir trionferà??? se mai i poveri cristi faranno quella fine, con gli appartamentini comprati sputando sangue, é risaputo che gli appartamenti popolari nelle repubbliche socialiste erano e sono tuttora condivisi tra più famiglie...

Roberto Casnati

Mer, 25/04/2012 - 16:50

Un altro radical "scic". Ne ricordo una, si tratta di una donna, bocconiana, ignorante come una capra, che, possedendo importanti immobili in Milano e portando il cognome di una famiglia le cui origini alcuni storici fanno risalire addirittura a Caligola,fa la cattocomunista pur essendosi ben guardata dall'allienare i suoi beni in favore dei "compagni" che hanno perso il lavoro. Costei è "amica" di altri radical "scic", quali Beonio Brocchieri che ricava il pane il burro e la marmellata da notevoli proprietà immobiliari e, udite udite, fa consulenze per l'odiato nemico la IBM, che più anticomunista non si può, "ma che s'ha da fà pe campà", e, soprattutto per evitare fastidiose indagini fiscali.

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 16:57

#54 nestore5 e #57 marforio se dare della faccia da c..o a un avversario politico non è sintomo di ignoranza e bassezza, allora illuminatemi voi, su che cosa sia la finezza e l'educazione. Prego pubblicare.

jakelamotta

Mer, 25/04/2012 - 16:59

Caspita che scoop!!! I segugi del Giornale hanno scoperto che Doria è ricco! Certo che se uno eredita i soldi dal padre e non se li guadagna rubando a destra e a sinistra come i vostri beniamini, non ha certamente le carte in regola per governare. State regalando Genova ai comunisti, e noi ce la ridiamo. E di gusto.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 25/04/2012 - 17:04

Poverino, avrà 21 IMU da pagare! E se non ce la facesse? Nessun problema, Befera non vede le evasioni rosse e metteranno un’altra accisa sulla benzina. E noi saremo tanto felici di aver fatto un’opera buona.

Roberto Casnati

Mer, 25/04/2012 - 17:19

Ma tra Vendola e Doria chi fa la femminuccia e chi il maschietto? E perchè questi non dovrebbero essere indagati per "atti osceni in luogo privato" come Berlusconi?

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/04/2012 - 17:39

#64 jakelamotta....Evidentemente lei mi confonde con qualche altro frequentatore di questo blog. Non mi sono mai permesso di insultare nessuno adoperando quelle frasi e, nello specifico, quelle parole ( l'educazione che ho ricevuto dai miei genitori mi impedisce di scendere a certi livelli, ben sapendo che determinate persone sarebbero comunque meritevoli di "particolare" attenzione). La prego di scusarsi. Attendo, grazie. E.A.

cicero08

Mer, 25/04/2012 - 17:51

macchè illibato e specchiato: la Cassazionw (e non Travaglio) dice che Berlusconi (con la mediazione di dell'utri) ha pagato mefiosi ed affini...

precisino54

Mer, 25/04/2012 - 17:53

X 63 Roberto Casnati: se possibile, ti dispiace indicare meglio chi sarebbe questa bocconiana a cui ti riferisci, considera pure che magari a Milano e dintorni avranno capito ma ai piedi dell’Etna non mi paiono chiare le tue allusioni. Come vedi non faccio riferimenti all’essere ignorante sicut capra della signora in questione, per me da tempo l’essere bocconiano non è un titolo di merito in relazione a preparazione. A riprova di quanto dico ti menziono due fulgidi esempi: Sara Tommasi, Nina Senicar. In effetti potrei metterci dentro pure il nostro ghiacciolo M. M. che da ministro dell’economia ne sta facendo una più di bertoldo, facendo terra bruciata alle future generazioni. Ma si sa oltre ad essere sobrio è anche un tecnico!

romano pesenti

Mer, 25/04/2012 - 17:58

Eccone un altro.Cuore a sinistra e portafoglio a destra. kennedy diceva che che chi a 20 anni non è comunista può essere senza cuore,ma chi lo è ancora a 40 è senza cervello. Questo lo è e ci fa.Prometterà le palanche ai poveri..togliendoli a noi,ma non le sue.

Ritratto di dido

dido

Mer, 25/04/2012 - 18:07

Se cotanto personaggio rosso è veramente un discendente di Gianandrea Doria, bisognerebbe starne alla larga. Il grande ammiraglio, durante la battaglia di Lepanto, avendo il comando dell'ala destra della flotta cristiana, abbandonò lo schieramento per "motivi tattici" e per poco non causò la distruzione della flotta, composta per lo più da forze e navi veneziane. I veneziani, alla fine della battaglia volevano impiccarlo per codardia, ed il Papa gli consigliò di non farsi più vedere in centro Italia. Se il novello rosso Doria non fosse un discendente di questo codardo, mi scuso sin d'ora!

STEFANIA DESSI

Mer, 25/04/2012 - 18:10

ma certo, per i sinistri sono gli altri, che non devono essere ricchi!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 25/04/2012 - 18:16

A tutti i commentatori: state litigando a causa di un articolo scritto da una giornalista che non conosce la materia,pieno zeppo di strafalcioni e, dati non veritieri. Per esempio citando "alcuni addirittura in A10, cioè senza bagno o riscaldamento." A 10 sono gli uffici, che hanno rendite molto alte; " "il circolo Tunnel, classificato come D8, e cioè immobile a destinazione speciale, ha una rendita catastale di diconsi 79.200 euro," se fosse vero pagherebbe I.M.U. per oltre 101.000,00 Euro (centounomila/00) !!(magari,una bella boccata d'ossigeno per le casse del Comune di Genova.) Prima di accapigliarvi verificate le notizie!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 25/04/2012 - 18:18

Ma che bel proletario viene candidato !!! E' proprio vero , al peggio non c'è mai limite !!!

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Mer, 25/04/2012 - 18:19

Articolo interessante e documentato. Un plauso alla Mrs. Setti che smaschera un ulteriore pretendente alla catena di S. Antonio della sinistra. Tanti personaggi alla ricerca di facili appannaggi e la schiera ogni giorno si fa più numerosa. Distinti saluti. Roby

Izdubar

Mer, 25/04/2012 - 20:09

#51 scriba: ottimo intervento. La leggo con gran piacere, e anzi ancor più volentieri quando penso ai compagni che, in virtù delle sue analisi, si rodono il fegato e schiattano di rabbia.

Albert1

Gio, 26/04/2012 - 13:04

Che c'è di strano? E' risaputo che a sinistra predicano benissimo ma razzolano malissimo. Sono la peggio razza politica in circolazione!! ANCHE I KOMUNISTI HANNO IL PORTAFOGLIO A DESTRA!! Ed il fatto che dia fastidio lo si evince dalla caterva di commenti dei Kari Kompagni presi con le mani nella marmellata! (Nel loro caso è sempre di marroni!) Ovviamente sto ancora spanciandomi dalle risate ... soprattutto a rileggere certi commenti con tanto di ventose per non scivolare troppo in fretta .... AH AH AH AH AH .. che spasso. KONTRORDINE KOMPAGNI: la frase "Mio padre Giorgio fu diseredato.." è da leggersi "Mio padre Giorgio fu un disadattato ..". Dai è troppo facile, come sparare sulla croce rossa!