Amanda Knox: «Non torno per il processo»

Amanda Knox non vuole «sfuggire» al nuovo processo che l'attende dal 30 settembre a Firenze per l'omicidio di Meredith Kercher, ma fa sapere attraverso il suo legale che non tornerà in Italia «perché non capisco». Una presenza invece «dovuta» secondo Francesco Maresca, avvocato della famiglia Kercher. Dopo la condanna in primo grado a 26 e 25 anni di carcere, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, che continuano a dirsi innocenti, sono stati assolti in appello tornando liberi dopo quasi 4 anni di carcere. Sentenza annullata a marzo dalla Cassazione che ha disposto un nuovo processo d'appello, da celebrare questa volta a Firenze.

Commenti
Ritratto di Italian Translations Company LLC

Italian Transla...

Dom, 25/08/2013 - 13:27

Un esempio degli errori di traduzione fatti dagli investigatori italiani. L’ultimo SMS scritto dalla Knox la notte del delitto in risposta al suo datore di lavoro, che le ingiungeva di NON presentarsi quella sera nel suo locale, dice testualmente. “Sure. See you later. Have a good evening!" Questo SMS è stato interpretato alla lettera ERRONEAMENTE dagli investigatori italiani come prova di un accordo di presentarsi al lavoro quella sera, mentre un interprete competente avrebbe potuto spiegare che significa esattamente il contrario. https://www.facebook.com/ItalianTranslationsCompanyLlc