Amministrative, Alemanno: "La partita è ancora aperta"

Per il sindaco bisognerà portare molta più gente al voto al ballottaggio. Il Pd: "Alemanno ha stancato la città"

Arrivano i primi commenti da parte della politica, quando ancora non è concluso lo spoglio a Roma. "Il dato, se confermato, indica alcune cose molto interessanti: la prima è che il sindaco uscente Alemanno ha stancato la città. Riporta il dato più basso di un sindaco uscente. Neanche la Moratti a Milano ha fatto di peggio", afferma il segretario regionale del Pd, Enrico Gasbarra appena arrivato al comitato elettorale per Ignazio Marino sindaco di Roma.

"I ballottaggi vanno presi sul serio e dobbiamo rivolgerci a tutta la città che ha espresso chiaramente la voglia di cambiare. Ignazio Marino è in grado di attrarre questi voti". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Più cauta Rosy Bindi: "Si può esprimere soddisfazione per il risultato delle amministrative di fronte al crescente astensionismo?. Forse è bene preoccuparsi più per i voti non espressi che per i consensi raccolti o la sconfitta del M5S, in vista e ben oltre i ballottaggi, riconoscendo la crisi sempre più profonda tra cittadini, politica e istituzioni".

"Credo che il dato più evidente e importante di questo primo turno sia, oltre al fatto che arriviamo comunque al ballottaggio, il fortissimo astensionismo: bisogna capirne il perché, soprattutto dell’assenza del voto dei giovani e fare in modo che ci sia una grande mobilitazione per il ballottaggio", ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

"La partita per me è aperta, continua al ballottaggio e combatteremo fino alla fine per avere il miglior risultato possibile per il bene di Roma", ha aggiunto il primo cittadino della Capitale. "Rimbocchiamoci le maniche. Alemanno ha più argomenti per il futuro della città", ha affermato Maurizio Gasparri.

"La prima risposta è di soddisfazione, tre mesi fa non esistevamo, eravamo lo zero per cento, per cui da zero a dieci in tre mesi, dà la misura di un passo veloce. Stiamo a vedere cosa succede, ma certo il progetto di Marchini è stato compreso e rispetto agli altri, a mio avviso, è il progetto più sostenibile", ha detto Andrea Pugliese, candidato Consiglio Comunale Lista Alfio Marchini.

Momenti di imbarazzo e confusione al quartier generale di Marcello De Vito a Roma. Il candidato sindaco di M5S era uscito dalla sala dove era chiuso dalle 15 per commentare le prime proiezioni, che lo danno sotto il 13%, ma il suo portavoce Stefano Zaghis lo ha convinto a rientrare in attesa di dati reali. Tra il dissenso di altri componenti dello staff del candidato, che avrebbero voluto far parlare De Vito. Il briefing è rimandato alle 18. In precedenza Zaghis aveva sostanzialmente ammesso il non raggiungimento del ballottaggio, invitando però a considerare che le ultime proiezioni danno M5S al 14,4, rispetto al 16,85 delle regionali di febbraio e il 2,66 degli Amici di Beppe Grillo alle comunali del 2008. Alle politiche sempre di febbraio M5s a Roma aveva avuto il 27,7%. "Noi abbiamo vinto comunque, noi abbiamo ucciso il consociativismo, come vada vada", assicura il candidato sindaco di Roma Alfio Marchini in un dialogo ironico con il suo alter-ego Arfio Marchini.

"Abbiamo trovato pochissimo spazio sui giornali e anche le televisioni hanno contribuito a descrivere la nostra attività in una certa maniera", ha tuonato il candidato a sindaco per Roma del Movimento 5 stelle, Marcello De Vito, aggiungendo che "chiaramente negli ultimi mesi il movimento ha avuto un calo, sui media si discute solo della diaria e non si mette in evidenza cosa il movimento ha fatto. Non si riferisce, ad esempio, il rifiuto del finanziamento pubblico che permetterà di restituire circa 100 milioni di euro".

Commenti

Giacinto49

Lun, 27/05/2013 - 18:45

Gasbarra(?!?), quando sarà Sindaco Marino e si scateneranno le pretese di centri sociali, no global, notav e zingari, quando le risorse del comune saranno distribuite a pioggia a extracomunitari e vagabondi di ogni genere, la città non sarà stanca ma imbestialita nei confronti di Sindaco e tutta quanta la sinistra (Milano docet).

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 27/05/2013 - 19:05

Appena eleggeranno marino il governo gli ficca una paccata di milioni di euro. Ci scommetto. Comunque tanti auguri romani, vi aspetta la fine di milano, nomadi, centri sociali e feccia.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 27/05/2013 - 19:11

Gianni sei finito, dovevi ripulire la citta' dalla feccia e invece fa sempre schifo. I compagni queste promesse non le fanno, loro sono i garanti della feccia, li votano, si vede che alla gente gli sta bene cosi'.

viento2

Lun, 27/05/2013 - 19:20

Gasbarra avete vinto il primo tempo non cantare vittoria si canta quando si scende non quando si sale

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 27/05/2013 - 19:33

si come no... per i grulli la colpa è dei giornali :-) ma i giornali fanno il loro mestiere, siete stati voi, grulli a non voler ammettere i giornali italiani durante la campagna elettorale di febbraio? ora di cosa vi lamentate? li avete trattati a pesci in faccia, come è successo con bersani. ora siete voi a dover subire quello che avete inflitto a loro :-)cretini e idioti

odifrep

Lun, 27/05/2013 - 19:33

Gasbarra dice:"Alemanno ha stancato la città". Non mi risulta che ALEMANNO avesse mai avuto qualche altra attività "occulta" che, procurava lavoro a sottocosto, ai romani. Se ciò dovesse risultare a Gasbarra, allora ha ragione. Il difetto nostro, del centrodestra, è quello di andare a votare (se ci resta tempo) dopo pranzo del lunedì. Il nostro ragionamento è :figuriamoci se c'è bisogno del mio voto, vinciamo alla grande. Ciò, perché dall'apertura dei seggi, troviamo lì davanti, tutti i cosiddetti Kompagnuzzi che, se vedono un'affluenza dei nostri elettori, s'impegnano al massimo per scoraggiarli, distoglierli e caricarli d'ansia, da indurli a non votare. Noi non abbiamo la faccia di "marmo" o il "pelo" sulla pancia per poterci paragonare a loro. Questo bisogna riconoscerglielo, sono dei "professionisti". I voti più importanti che fanno la (giusta) differenza, sono quelli delle persone di una certa età, che hanno potuto confrontare varie amministrazioni, ovviamente, tenendo conto anche della sicurezza e della libertà che il popolo ha usufruito. ALEMANNO, subìsce anche la dispersione dei voti per la separazione con Fini. Da ultimo, non ha mai partecipato alle preliminari come il suo avversario politico del PD. Gianni, ha ragione : bisogna portare la gente a votare.

pl.braschi@tisc...

Lun, 27/05/2013 - 20:24

Ma possibile che Alemanno e la sua squadra non capisca che l'assenza dei votanti dai seggi penalizza solo il centro destra?

Silvio B Parodi

Lun, 27/05/2013 - 21:03

il dottore fallito che si e' dato alla politica>>??!!! il 76 % dei romani gli ha votato contro, voglio vederlo governare''' si fa per dire ''' se quello governa come cura siamo a posto!!

Ritratto di promfran

promfran

Lun, 27/05/2013 - 21:35

I romani faranno la fine dei milanesi: rom, extracomunitari, immondizia, criminalità,...... Ma perchè Alemanno ha contrastato quanto sopra? non me ne sono accorta. Si sperava tutti in M5S ma è andata come è andata, è stato un falò è mancata la serietà e la disponibilità a fare il cambiamento.

cyberdog

Lun, 27/05/2013 - 21:43

Alemanno ritirati cosi si risparmia qualche soldo hai perso

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 27/05/2013 - 21:56

Caro Alemanno, tu sei stato eletto sindaco perchè eri di destra ma durante il tuo mandato hai agito come uno di centro o addirittura di sinistra. Il tuo elettorato di riferimento non poteva accettare questo così come gli altri elettori che avevano sperato un cambio radicale verso destra. Mi ricordo ancora che quando avvenne il fatto dell'Anagnina ti sei sdilinquito verso gli stranieri, dichiarando che avresti voluto intestare quella piazza a una che non se lo meritava. Di cose del genere ne hai fatto altre e i tuoi elettori di riferimento non se lo sono dimenticato. Dovevi agire secondo la tua natura politica e non secondo quello che volevano gli altri. Se ci sarà uil ballottaggio spero che gli elettori di centro destra romani ci ripensino e ti permettano di risalire in sella. Tuttavia paghi anche lo scotto delle scelte disastrose, a livello nazionale, del centro destra, non ultime la rielezione di Napolitano e il patto con il PD, in un inciucio inverecondo e non gradito da nessuno degli elettori. Sarebbe stato meglio tornare immediatamente alle elezioni, dopo essersi accordati sulla legge elettorale. Spero che tu possa farcela e ti auguro in bocca al lupo, oh! oh!, oh! oh! oh! oh! oh!

quasi25modo65re

Lun, 27/05/2013 - 22:45

FORZA ALEMANNO !!!!!!!!!! C'è LA PUOI FARE!!!!!!!! Auguroni !!!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 28/05/2013 - 00:02

L'ottimismo di Alemanno è un po' azzardato. Purtroppo il centrodestra non ha le truppe cammellate come il centrosinistra. Quelli hanno il pensiero unico. A destra purtroppo c'è troppo pensiero libero.

gimuma

Sab, 01/06/2013 - 00:53

Si,e'ancora (?) aperta;ma ci vuole un miracolo...sapere convincere i romani ad andare a votare ed elencare compiutamente ccosa hai trovato,cosa hai fatto, e cosa hai intenzione di fare.Ho paura che i romani facciano la fine dei milanesi:non andarono a votare ed ora si trovano un pessimo sindaco -Pisapippa- un demagogo della miglior scuola sinistronza, che ha dato via libera a delinquenti di varia natura.Romani:tirate fuori il 'buon senso',se ne avete ancora!