Ancona, Letta contestato. Manifestante ferito durante gli scontri

Il premier incontra il governo serbo. I No Global provano a forzare il cordolo della polizia, volano manganellate

Tensione alta ad Ancona, dove Enrico Letta ha incontrato il suo omologo serbo con il quale ha siglato quattro accordi bilaterali. Alcuni militanti dei centri sociali e degli antagonisti delle Marche ha tentato di sfondare il cordone di polizia per raggiungere la sede della Regione dove si teneva il vertice.

I poliziotti, in assetto antisommossa, hanno respinto il tentativo a colpi di manganello, anche se non c’è stata una carica vera e propria. Un ragazzo sarebbe comunque rimasto ferito alla fronte in modo non grave da una manganellata, come sostiene l’avvocato Paolo Cognini, dei Centri sociali Marche. Dopo il tentativo fallito di sfondare il cordone, un gruppetto di manifestanti No Global si è staccato dal corteo e ha isolato un cellulare della polizia in corso Carlo Alberto, prendendolo a calci. Gli agenti hanno poi ripreso il controllo della strada.

Intanto i due governi hanno siglato quattro accordi bilaterali: uno sul regolamento del traffico dell’autotrasporto di merci e viaggiatori, una dichiarazione congiunta sul memorandum of understanding (Mou) sull’integrazione europea (che sono stati firmati dal ministro degli Esteri Emma Bonino e dal suo omologo Ivan Mrkic, un accordo per un software di gestione della banca dati della criminalità organizzata alla magistratura serba (siglato dal ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri e dal collega Nikola Selakovic), uno su un servizio antidroga nell’ambito della lotta al narcotraffico (formato dal ministro dell’Interno Angelino Alfano e dal premier e ministro dell’Interno serbo Ivica Dacic.

Commenti
Ritratto di mark911

mark911

Mar, 15/10/2013 - 16:15

Ma una manifestazione senza questi coglionazzi dei no global è possibile? Tanto a questi non interessa il motivo (vedi Val Susa) ma è solo una scusa per poter sfasciare qualcosa e menare le mani possibilmente sui Poliziotti e Carabinieri di turno !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 15/10/2013 - 16:37

Ai tempi del Governo Berlusconi i ristoranti erano pieni, e i voli turistici pure e la crisi in Italia non si vedeva. L'unico che protestava era quel neuro-deliri dei Bersani, però Napolitano lo assecondava, così come la canea dei gionalistume televisivo sinistrato di cervello. Pertanto abbiamo visto i risultati del "governo" "democratico": sfruttamento del popolo, rendite parassitarie, condanna dalla magistratura corrotta contro il benemerito Premier Berlusconi. Tuttavia speriamo che il cavaliere assurga al Quirinale per rimettere le cose a posto, perché non se ne può più del comunismo imbroglione e lazzarone (che il diavolo se lo porti).

MEFEL68

Mar, 15/10/2013 - 17:44

Magari fosse austerità. Qui ci troviamo di fronte ad un esproprio bello e buono ai danni del popolo. Qui abbiamo un governo che taglia i servizi e impone i balzelli pur di non intaccare i privilegi di quelli che ci hanno portato a questo stato di cose. Poichè sono loro i veri responsabili, dovrebbero essere loro i soli a risarcire i danni provocati dalla loro politica e gestione. Nonostante i loro lauti compensi di alcuni milioni annui, ogni cosa che hanno toccato, vuoi per ruberia, vuoi per incapacità manifesta, è andata in malora. E' ora di dire BASTA. Dovremmo essere noi popolo a chiedere i danni e non a pagarli.

LAMBRO

Mar, 15/10/2013 - 18:22

DI QUESTO PASSO PRIMA O POI QUALCHE COSA SUCCEDE !!! LA GENTE NON NE PUO' PIU' DI ESSERE VESSATA DA CONTINUE TASSE !!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 15/10/2013 - 18:32

Non è solo quella,ci sono un milione di altri problemi!!invasione extracomunitaria senza freni,aziende che chiudono o delocalizzano a causa del peso delle tasse (un dipendente costa ad ogni azienda per cui lavora cifre esorbitanti),delinquenza dilagante,tasse alle stelle e scelte impopolari fatte ad personam (1000 volte peggio di Berlusconi) fatte dalla Signora Kyenge,e dal signor Letta che adottano esattamente manovre ad personam come detto poc'anzi,vanno bene a pochissimi idioti e vanno male alla maggior parte delle persone!!!e poi dicevano al Berlusca...loro sono i primi a fare questo genere di cose!!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 15/10/2013 - 18:34

"mefel68" hai ragione è quello che dovremmo fare!!e spero presto lo faremmo,tutti insieme uniti contro questo stato ladro e vile che pensa solo agli extracomunitari calpestando i propri cittadini e spende i nostri soldi per arricchire i politici!!!

MEFEL68

Mar, 15/10/2013 - 19:46

Senza voler essere di parte, mi sembra che durante il governo Berlusconi le cose andavano meglio. Forse i ristoranti non erano proprio pieni, ma certamente lo erano più di adesso. La disoccupazione era scesa fino al 6% (dati ISTAT, non di propaganda); il carico fiscale, anche se non di molto, era diminuito; si era istituito il poliziotto di quartiere (nel mio, anche se più raramente di prima, si vede ancora); grazie all'accordo con quell'istrione di Geddafi, l'immigrazione selvaggia aveva avuto una battuta d'arresto; a Venezia sta a buon punto la costruzione del Mose fortemente voluto da Berlusconi. Questo nonostante i tentativi di bloccare i lavori con innumerevoli ricorsi al TAR. Le sinistre preferivano l'acqua alta, pur di non dover riconoscere il merito al Cav. Questi sono dati ufficiali, facilmente verificabili. Perchè volerli negare solo per faziosità politica? Che lo facciano i politici di sinistra, lo capisco; fanno i loro interessi che nulla hanno a che vedere con i nostri. Che lo facciamo noi popolo, mettendoci gli uni contro gli altri è autolesionismo del quale poi ci pentiremo. Ripeto, non è un inno a Berlusconi, ma solo una bozza di elenco di cose riscontrabili su qualsiasi sito ufficiale.