Angelino, il nulla dietro le poltrone

Difende la propria botteguccia rubata al supermercato di Berlusconi. Preoccupato: ha perso la stampella sulla quale si era retto finora: Letta

Cercano di rovinare il banchetto a Matteo Renzi e ciò non stupisce: fa parte del gioco (sporco) della politica. Un boccone amaro sarebbe digeribile se fosse chiaro l'obiettivo che si prefiggono di cogliere gli amici del giaguaro. Ma chiaro non è. Qualcuno parla di ripicca. Altri di oscure strategie egoistiche. Noi, anime semplici, pensiamo piuttosto che si tratti di manfrina finalizzata a innervosire il segretario del Pd, e aspirante premier, per costringerlo a mollare ai rompiscatole qualche poltrona in più nel prossimo esecutivo. Ma potremmo sbagliarci.

Staremo a vedere cosa succederà nella settimana che inizia oggi. Per ora limitiamoci a fotografare la situazione così come si presenta: un caos, al quale molti partiti danno un fattivo contributo. Nichi Vendola rifiuta di collaborare con Renzi per motivi espressi male, anzi inespressi. Alcuni compagni democratici, per esempio Giuseppe Civati, minacciano addirittura di lasciare il Pd qualora l'esecutivo venga aiutato da Forza Italia.
Angelino Alfano promette sfracelli nel caso in cui il governo si tinga troppo di rosso e punti ad approvare leggi tipicamente progressiste, tipo matrimonio fra gay e roba del genere. Il Coniglione mannaro difende la propria botteguccia rubata al supermercato di Silvio Berlusconi, nei modi e nei tempi che tutti ricordiamo con disgusto. Egli è preoccupato. Ha perso la stampella sulla quale si era retto finora: Enrico Letta. È terrorizzato dalle elezioni europee, che affronta a mani nude e con scarse possibilità di piazzare suoi uomini, stanti le difficoltà del Ncd a superare lo sbarramento del 4 per cento, soglia minima per entrare nel Parlamento continentale. Inoltre, consapevole di non essere molto simpatico al probabile premier, lo attacca a titolo preventivo per fargli intendere che il prezzo della propria collaborazione non è basso: tante poltrone.

La regola è la solita: do ut des, ti do se mi dai. Le schermaglie durante le fasi preliminari sono scontate, servono a misurare le forze in campo prima che incominci davvero la partita. Supponiamo che Renzi, pur privo di esperienze romane, non si lasci spaventare da chi fa la voce grossa. Ma si sarà reso conto che la faccenda si complica quando la posta in palio non è più la guida del partito, bensì quella del Paese. Cambiano gli interessi, aumenta la voracità degli avversari e perfino degli amici. Se c'è di mezzo la spartizione del potere, la politica patria mostra immancabilmente il suo volto peggiore.

Immaginiamo che i cittadini elettori, ammesso e non concesso che seguano con passione gli sviluppi del contenzioso in atto, non comprendano appieno i motivi di tante battaglie. Anche i più maliziosi non sono abbastanza avveduti per concludere che siamo di fronte a uno spettacolo osceno e avvilente. Altro che teatrino. Questa è una latrina in cui Alfano recita egregiamente nel ruolo di protagonista. Lui, che ha abbandonato Forza Italia per andare in soccorso di Letta, ora trema al cospetto di Renzi e lo aggredisce per non esserne aggredito.

Che pena questa gente che conosce perfettamente quali siano i beni personali e ignora quale sia il bene comune. Alfano va compatito, comunque: non essendo stato capace di erigere alcunché per se stesso e il proprio gruppo, s'impegna a distruggere ciò che Matteo e Silvio stanno costruendo - un governo che, per quanto posticcio, sia preferibile al nulla che lui ha combinato - persuaso di saldare così i suoi glutei allo scranno prestigioso di ministro dell'Interno. La festa è finita.

Commenti
Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 17/02/2014 - 08:24

Vabbe' ammesso che si tratti del peggior uomo sulla faccia della terra,ammesso che di sole poltrone si interessi,ma vogliam pur dire che qui' ancora non si e' sentita una sola parola sul da farsi e sul programma?ed e' cosi' assurdo chiedere prima cosa si vuol fare?Comprendo la furente battaglia e l'astio personale ma se una persona prima di votare la fiducia ad un governo chiede su cosa la debba dare a me sembra il minimo.Poi magari si tratta solo di poltrone e pinzellacchere ma in linea di principio sarebbe molto peggio sentir dire e dare una fiducia alla cieca.

Rossana Rossi

Lun, 17/02/2014 - 15:29

Bravo Feltri come sempre, fotografia perfetta di questo squallido spettacolo che la politica italiana continua a dare. Per uscire dall'impasse speriamo solo che Berlusconi e Renzi riescano a smuovere le acque di questo inverecondo e puzzolente pantano...........

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 17/02/2014 - 15:29

Il problema che c'è del nulla anche sopra le poltrone.

cicero08

Lun, 17/02/2014 - 15:31

Leggo Feltri, ascolto la Mussolini e mi convinco ancor di più che il tiro mancino ad Alfano lo tirerà Berlusconi...

Ritratto di The...Car...

The...Car...

Lun, 17/02/2014 - 15:33

...con renzie il nulla al quadrato

pino48

Lun, 17/02/2014 - 15:33

Francamente Alfano poteva comportarsi almeno degnamente nei confronti di chi l'ha "creato" politicamente. Poteva benissimo esprimere le proprie opinioni, legittime, stante il fatto che non è in Forza Italia ma astenendosi dall'inveire come ha fatto... Sono convinto che la sua fine politica non sia molto lontana. Sarà impossibile il rientro in casa di Berlusconi che lo considera di sicuro un grande traditore mentre la cosa sarà invece possibile a qualcuno degli altri fuoriusciti che, pur di non essere asfaltati, andranno a pregare per essere perdonati.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 17/02/2014 - 15:33

Un coniglio con il muso del mastino: questo è Alfano. La sua unica preoccupazione è la poltrona, che sia Berlusconi o Renzi poco importa,l'importante è la poltrona.E questo dovrebbe far riflettere Berlusconi su quali e quanti traditori si è circondato in questi 20 anni di politica.

capitanuncino

Lun, 17/02/2014 - 15:50

Vedo che molti, a cominciare dal Cavaliere, non fanno distinzione tra Fini ed Alfano. Le due situazioni sono state molto diverse. Fini ha davvero tradito subdolamente cominciando a sparlare di B. quando ancora ne era alleato (chissà per quale fumosa ambizione) e successivamente perdendo ogni identità specifica e destinato quindi (come infatti è stato) all'oblio. Alfano invece ha preso atto del "sentire" di una parte del partito ed egli stesso ha ritenuto utile per il Paese, ma anche per il Partito, di restare al Governo. Se non avesse fatto così ora ci sarebbe ancora l'ingovernabilità (a discapito del Paese) oppure al Governo ci sarebbe una sinistra ancora più sinistra, magari con Vendola nella maggioranza, ed avremmo ministri come Cuperlo o magari qualche altra pasionaria di SEL o similia nelle istituzioni. Io credo che Alfano abbia ben fatto e che il PDL sbagliò ad uscire dalla maggioranza per ripicca al voto del PD sulla legge Severino. Il PD, dopo anni di spesi ad impregnare di odio contro B. la propria stessa base, non avrebbe potuto fare altro......ma su questo è già stato detto tutto. Io spero che Alfano riesca a mantenere il più a destra possibile la barra del timone e che Renzi capisca che sono le riforme di destra a creare ricrescita, e forse (almeno in parte) l'ha capito.....

ferna

Lun, 17/02/2014 - 15:54

Alfano al soldo della Troika e della compagnia dei fiorentini, comunisti e populisti. Totoministri da incubo con nomi come Tito Boeri. Per una manciata di poltrone Alfano non chiede che si porti al Voto del Popolo l'eventuale programma di questo Pinocchio della politica, appoggiato anche da un partito ormai fantasma Scelta Civica che nei sondaggi non arriva al 2pct.

Ritratto di ashton68

ashton68

Lun, 17/02/2014 - 16:05

A me invece sembra tutto di una chiarezza solare: il sedicente nuovo partito di centrodestra emerge nella sua realtà dell'ennesimo partitino di centro che si prostituisce con chiunque offra qualche poltrona. Tristemente (ma nessuno ci credette) volle giustificare il tradimento verso i cittadini che ne elessero i parlamentari con una sorta di "profondo senso dello Stato" in un momento di crisi ed il conseguente appoggio ad un governo di scopo e di breve durata. Qui invece si tratta (a detta del nuovo Premier del PD Renzi) di un Governo di sinistra al 90% che intende durare per l'intera legislatura. Alfano, per coerenza, dovrebbe quindi semplicemente negare il proprio appoggio, al di là del programma, se non, volta per volta, sulle necessarie riforme. Invece l'appoggio ci sarà e pertanto, il tradimento originale verso la propria gente è smascherato e diventa palese come il NCD semplicemente costituisca meramente la stampella della sinistra al prezzo di qualche poltrona. Da lì la crisi di nervi di Alfano, piccolo uomo destinato all'oblio nel breve termine.

Americo

Lun, 17/02/2014 - 16:08

Alfano QEPD, que en paz descanse. Della Valle pare che non sappia che i giovani non trovano lavoro perché non sono preparati per lavorare, il fatto che ci siano tanti CallCenters rivela che siamo tornati agli anni settanta quando le grandi corporazioni americane usavano I CallCenters indiani. Il nostro sistema educativo ci porta diretto al terzo mondo.

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 17/02/2014 - 16:09

Che pezzo di merda questo Alf-ANO. Veramente uno schifo di persona. Certo però Berlusconi ha un'abilità particolare a scegliersi chi gli sta intorno. Alla fine si rivelano quasi tutti dei traditori.

SB_forever

Lun, 17/02/2014 - 16:13

@bingo bongo, tutto vero ma... troppo semplice. Berlusconi non può stare "dentro la testa" di tutti per capire (scoprire) di che pasta sono fatti. Un partito di milioni di elettori deve scegliere decine, centinaia di persone al quale demandarne la gestione e l'organizzazione. Alfano é nato con FI, ancora ventenne, il quale ha sempre dichiarato di essere al 100% in accordo con gli ideali ed i programmi del suo presidente. Negli anni ha sempre tenuto questa posizione, sembrava con convinzione, appunto... sembrava, fino alla sua nomina a Vice e Ministro degli Interni, che chiamasi "poltrone" e per "merito" di B. Come poteva immaginare B. del cambiamento a 180° (dall'altra parte)? Di chi ti puoi fidare se non dei tuoi amici che per 20 anni ti sono stati vicini? Come fai? Basta guardare anche a sx, con Letta, Renzi, Civati, Cuperlo, Baffino, Bersani, ecc. che ne dicono e ne fanno di tutti i colori.

mar75

Lun, 17/02/2014 - 16:15

Fatemi capire, quindi adesso il NCD non è più parte del cdx e non appoggerà FI alle prossime elezioni? Oppure, visto che al vostro idolo servono voti, prima delle elezioni si avvicineranno nuovamente e Alfano diventerà una colonna portante della coalizione? Nel caso voi lo votereste senza batter ciglio, vi rimangereste tutto e farete come il vostro idolo decide viste che la vostra coerenza è inesistente.

xgerico

Lun, 17/02/2014 - 16:22

Qualcuno sa come vanno gli scrutini in Sardegna senza l'utile idiota?!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 17/02/2014 - 16:22

Alf-ANO ex DC si comporta come nella I^ Repubblica facevano i Liberali e i Repubblicani che avevano per elettori quattro gatti e loro pretendevano di avere più Ministri della stessa DC. alf-ANO STANNE CERTO QUESTA PACCHIA FINIRA'.

fabiou

Lun, 17/02/2014 - 16:31

che goduria vedere alfano sclera . mi fa piu schifo di fini. alfano era una creatura di berlusconi al quale avrebbe dovuto sempre restare fedele. RIPUGNANTE

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 17/02/2014 - 16:33

Alfa+ano- diventi ancora piu' brutto, ti si rizzano i capelli, l'occhio destro ti cala miserabilmente, la tua bocca sembra un canotto nelle rapide. Forse ti senti eroico, fondamentale. Ti senti una sentinella. Ti piaci. Ti applaudono. Come hai fatto ad essere li, sei un grande, sei un leader. Insisti, dai...forse diventerai un ricciolone, il tuo ruolo ti sara' utile, ti convincera' che non sei un bimbo scemo. Sei caduto dalla culla e sei rinsavito. Sono un po' invidioso di te, lo siamo in tanti, che kulo che hai avuto Alfa+ano, una cieca , si proprio cieca fortuna ha avuto il coraggio di baciarti. Un giorno la incontrai e mi disse: ogni scarafone e' bello a mamma sua, ma, quel giorno ero briaca, stai tranquillo mi disse, oltre che ad essermi sterilizzata le labbra , la prossima volta non lo bacero' piu'. Meglio baciare un escremento.

maurizio50

Lun, 17/02/2014 - 16:34

Alfano? Nessuno!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 17/02/2014 - 16:35

Con ogni probabilità renzi sarà costretto a cedere, perchè altrimenti non ha la maggioranza in senato. Ma se la legherà al dito, esattamente come hanno già fatto Berlusconi e i suoi. Così il pidocchio siciliano e i suoi complici multicolori si ritroveranno con molti nemici e nessun amico e, c'è da scommetterci, alla prima occasione utile sia il pd che F.I. faranno carte false pur di fargliela pagare. Goditi quella poltroncina finchè puoi, Angelino, perchè quando cadrai di lì fari un bel tonfo!

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Lun, 17/02/2014 - 16:35

Alfano avrà anche rubato al supermercato di Berlusconi, ma Berlusconi ha tradito la fiducia di tutti gli italiani!!!!!! Al popolo italiano non ci pensa nessuno? pensate solo alle vostre botteghe? Quando è sceso in politica e quando lo abbiamo votato, mai avremmo pensato che avrebbe appoggiato un governo con il premier, ministri e presidenti che facevano l'interesse degli altri paesi!!! Berlusconi farebbe meglio a starsene a casa e issare bandiera bianca

ghorio

Lun, 17/02/2014 - 16:36

Il solito Feltri controcorrente che spara sul solito Alfano. Veramente le poltrone piacciono anche a quelli di Forza Italia, compresa la Biancofiore. NpOn sono del Nuovo centrodestra e neè di sinistra

lamwolf

Lun, 17/02/2014 - 16:36

La sorte di questo centrodestra finto è già segnata e presto farete compagnia a chi vi ha preceduto e cancellati dal voto. Addioooooo!!!!!! alleati dei compagnucci.

Nebbiafitta

Lun, 17/02/2014 - 16:40

Al di là delle opinioni personali che uno può avere nei confronti di Alfano, che ha sostenuto con i suoi voti il governo Letta e si è presentato agli italiani come il guardiano delle tasse, di quali eclatanti provvedimenti può vantarsi? A mio giudizio nessuno. Se le sue capacità sono quelle di cui ha già dato prova, l'unico titolo di cui può fregiarsi ed essere orgoglioso è quello di essere un traditore.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 17/02/2014 - 16:40

Per ora il nulla è l'intero FI a partire dal leader. Il potere non è nelle loro mani e si stanno logorando nella loro incompetenza. Qualcuno è in grado di dimostrare il contrario? Solo gli ipocriti potrebbero azzardarsi. I soliti inutili.

benny.manocchia

Lun, 17/02/2014 - 16:42

Hanno voglia a dire.Questo rospo siculo imparera' che cosa significa tradire una persona,un patto,addirittura un partito politico. Ma davvero non ha capito un c...dall'esempio di Fini? Un italiano in usa

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 17/02/2014 - 16:43

capitanuncino se Alfano ha separato il suo percorso dal PDL\FORZA ITALIA è evidente che vi erano divergenze politiche sostanziali fra i fuoriusciti ed il cavaliere. E' altrettanto evidente che il numero di ministri era correlato al peso politico dell'intero PDL e non dei soli fuoriusciti. E' altrettanto evidente che il NCD nel governo Renzi non avrà lo stesso peso avuto nel governo Letta,così come è ben chiaro che alle prossime elezioni il NCD non supererà,e questo non è neanche scontato il 3 percento.In buona Sostanza deve sperare che Casini non faccia accordi con Berlusconi perchè questo sanzionerebbe la fine di Alfano come lo fù per Fini, da qui la stupidita' del comportamento dell'uomo prima ancora che del politico.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 17/02/2014 - 16:51

mar75 dalle tue parti (politiche) tutto regolare? Non dimenticare il fallimentare comportamento di Bersani che ha poi portato all'ancor più fallimentare governo Letta. Perche' sia ben chiaro che Renzi, da segretario, è dovuto intervenire perchè lettino Letta è il motivo per il quale l'Ue sta ancora ridendo.

gigi0000

Lun, 17/02/2014 - 16:52

Alfano aveva in animo di tradire sin dalle dimissioni di Berlusconi già nel novembre 2011, per motivi magari diversi, ma esattamente come la Meloni, credendo Silvio finito. Ha ripetuto il gesto, non certo per amor patrio, prima delle elezioni e quando Berlusconi veniva estromesso dal senato, nel novembre scorso. E' dunque un traditore arrivista, come ce ne sono tanti. Come finirà? Quasi certamente male, annullato dalla sua bramosia, che disturba parecchio Renzi ed anche Berlusconi, soprattutto perché i ricatti non pagano. Come eliminarlo non sembra difficile, basta saper aspettare e lo vedremo presto.

abbassoB

Lun, 17/02/2014 - 17:01

Inutili IDIOTI avete dimenticato la notizia da far leggere ai vostri Inutili IDIOTI lettori,riguardo la sconfitta alle regionali sarde,dopo l'avvento del pregiudicatoInutili IDIOTI avete dimenticato la notizia da far leggere ai vostri Inutili IDIOTI lettori,riguardo la sconfitta alle regionali sarde,dopo l'avvento del pregiudicato

Demostene2010

Lun, 17/02/2014 - 17:04

Se avessi tempo, sarebbe interessante andare a rileggere qualche aarticolo di Feltri su Alfano, quando quest’ultimo era ancora lo zerbino di Berlusconi. Immagino che all’epoca Feltri ne esaltava le doti di brillante statista.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 17/02/2014 - 17:09

Zitti tutti! Ammirate gente...e' giunto luigiminzione.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 17/02/2014 - 17:16

AbbassoB- chi nasce pecora, pecora rimane. Avanti con la pastorizia! Per i vigliakki che non hanno votato. Bravi ora pascolerete anche voi!

Francesco - Pisa

Lun, 17/02/2014 - 17:22

ai tempi di Scalfaro ve lo ricordate il ministro degli interni prendeva 100 milioni di vecchie lire al mese in nero dai servizi segreti, dice era la prassi, vorrei sapere adesso quando prende alfano, e quanto valgono le poltrone degli altri ministeri, e perchè una volta che ci si siedono non la vogliono più mollare, lo stipendio ufficiale gli serve solo per la carta igienica, non si spiega altrimenti, se non sono dei ladroni, non si spiega come uno possa alzarsi una mattina e tradire il proprio partito e il proprio elettorato, magari qualche giornalista informato ci può aiutare???

Klotz1960

Lun, 17/02/2014 - 17:27

Attenzione, perche' se Monti ha preso il 9%, ci puo' stare che Alfano prenda il 4%.

robylandia

Lun, 17/02/2014 - 17:28

NON PREOCCUPATEVI, UN ALTRO CHE SPARISCE A BREVE… E LUI LO SA'.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 17/02/2014 - 17:29

Analisi perfetta, ma sto coniglio mannaro che l'ha scelto? sembra che B abbia una capacità innata di circondarsi di traditori e mentecatti.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 17/02/2014 - 17:31

lucianaza hai bisogno di una camomilla corretta con il fosforo. E' il PD-L il partito di maggioranza e non il PDL\Forza Italia, è Alfano che ha tradito il mandato elettorale per qualche poltroncina modello Letta, è Alfano che ha dato il benservito a Belusconi pensando che Letta lettino sarebbe durato sino al 2018 ;speranza che ora ripone,ma non per te lucianaza ma per se,invece di pensare a tagliare la spesa per rilanciare con i risparmi l'abbattimento del cuneo fiscale, per aiutare aziende e famiglia allo stremo.lucianaza,alfano il coniglio con la faccia da mastino pensa ad ottenere più poltrone possibili, oltre alla sua di vice premier.Se non l'hai ancora compreso,beh,torna a dormire.Saluti.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 17/02/2014 - 17:33

Angelino, ti trema la poltrona?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 17/02/2014 - 17:34

abbassoB a te non basta la camomilla, ci vuole un cervello nuovo di pacca.;in alternativa un precipizio dove gettarti.Nessuno ti piangera'. Salutami sorella intelligenza, se la trovi.

masaniello

Lun, 17/02/2014 - 17:48

Ci sarà ancora lo smalto un po' sbrecciato della scrittura apparentemente diretta e franca. Ma quanto a valutazione politica, appare alquanto deboluccia. Se Silvio Berlusconi è giunto alla collaborazione col PD prima di Bersani (nel governo Monti) e poi di Epifani (nel governo Letta) ed ora di Renzi finché non sarà sostituito (nel governo Renzi) non si capisce perché Angelo Alfano che è passato attraverso le prime due esperienze citate proprio al fianco di Berlusconi, non possa fare da solo nella terza, sempre in compagnia di Berlusconi per le riforme. Dico questo non perché parteggio per Angelo Alfano che considero alla stregua dei Casini, dei Fini e dei Bossi o dei Maroni-Salvini. Ma perché ho già visto all'opera l'autore nel casi Boffo e, soprattutto, nella vicenda della casadimontecarlo di Fini che ha segnato l'inizio della parabola discendente di Berlusconi che oggi ha perso in Sardegna. Anche se Silviuccio "avrebbe" riacquistato Casini. Qindi, quanto a lungimiranza, nisba. Ma Casini non è andato con Angelo Alfano? E se Alfano attacca FI, Casini è sì o no tornato in FI che nel frattempo ha perso sei milioni di elettori anonimi? E' misera illusione pensare e scrivere: "ciò che Matteo e Silvio stanno costruendo - un governo che, per quanto posticcio, sia preferibile al nulla". Se Renzi vorrà un governo posticcio col pasticcio Berlusconi ai lavori socialmente utili , produrrà meno di nulla.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Lun, 17/02/2014 - 17:54

............mo arrivo so angelino ...un poco stupido ma carino ...e se annate tutti a votare ...poffarbacco me vedrete scomparire.....e proprio mentre canto un tango ... allacciamoci nel Fango...so Angelino un pò stupido ma carino...mo me tuffo nel catino..sono proprio un bel ...CRETINO

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 17/02/2014 - 17:58

“l’ utile idiota è circondato da troppi idioti “ “ troppi idioti nel partito di Berlusconi “ grande questo POPOLO DELL’AMORE

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Lun, 17/02/2014 - 18:02

Povero alfano, solo ora comincia a capire la fine che farà! E come s'incazza! Hahahaha! Ma dico anche un deficiente lo avrebbe capito! Comunque meglio ora che ritrovarselo dopo a capo del partito. Non si vende la pelle dell'orso prima che sia morto, basta una zampata ben assestata e sei morto!!!!!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 17/02/2014 - 18:03

luigipiso :a sinistra tutto bene vero??? I vecchi bolscevici non vogliono mollare vero??

michele lascaro

Lun, 17/02/2014 - 18:03

C'è poco da scegliere: tra alf-ano e schif-ani sempre prodotti di bassa lega sono!

maubol@libero.it

Lun, 17/02/2014 - 18:03

Perchè nel Pdl, in FI cosa faceva, cos'era?

Romolo48

Lun, 17/02/2014 - 18:17

@ Agrippina … scommetto che se le poltrone fossero, oggi, già sicure, l'on Angelino sarebbe molto ma molto meno intransigente sui programmi.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Lun, 17/02/2014 - 18:31

Ma insomma, la volete smettere di dare del traditore ad alfano! Esso non è un traditore, perché il traditore ha una mente sopraffina e tramando alle spalle riesce a capitalizzare molto dalle sue gesta. Alfano è solo un coglione senza molta intelligenza. Il traditore è una figura spregevole ma di indubbie capacità e non può essere paragonato ad un deficiente!

Pelican 49

Lun, 17/02/2014 - 18:34

Il Nulla è destinato a ritornare nel nulla. Amen.

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Lun, 17/02/2014 - 19:18

Un altro esemplare dei tanti Conigli Mannari che hanno infestato la politica italiana di questi anni......

onurb

Lun, 17/02/2014 - 19:19

Agrippina. Dice bene, ma Halfano è abituato a dare la fiducia alla cieca. Come altro si potrebbe chiamare il suo appoggio al governo Letta, dopo aver lasciato il PDL, autodefinendosi la sentinella antitasse, e aver accettato tutto quello che a parole, aveva promesso di combattere?

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Lun, 17/02/2014 - 19:20

Come fa una volpe a liberarsi delle pulci, quando queste la tormentano troppo? Cerca un ruscelletto e inizia a infilare il muso nell’acqua. Le pulci, che come noto non amano i lavacri e le abluzioni, si ritirano sul collo. Dopodiché la volpe inizia a immergere le zampe e il corpo e le pulci si ritirano nella coda. La volpe immerge la coda e le pulci si ritirano sulla punta sino a che la volpe, con un paio di energiche leccate, le fa fuori tutte..... Che questa non sia stata una volpesca maniera del Cav per liberarsi dei vari Cicchitto, Lupi, Quagliariello? ahh, si, dimenticavo Alfano.

Ritratto di Roger.de.Valmont

Roger.de.Valmont

Lun, 17/02/2014 - 19:21

Come fa una volpe a liberarsi delle pulci, quando queste la tormentano troppo? Cerca un ruscelletto e inizia a infilare il muso nell’acqua. Le pulci, che come noto non amano i lavacri e le abluzioni, si ritirano sul collo. Dopodiché la volpe inizia a immergere le zampe e il corpo e le pulci si ritirano nella coda. La volpe immerge la coda e le pulci si ritirano sulla punta sino a che la volpe, con un paio di energiche leccate, le fa fuori tutte..... Che questa non sia stata una volpesca maniera del Cav per liberarsi dei vari Cicchitto, Lupi, Quagliariello? ahh, si, dimenticavo Alfano.

siamo101

Lun, 17/02/2014 - 19:24

mi sono spellata le mani ed ho perso un pomeriggio per applaudirlo al casinò lo scorso autunno. in presenza del direttore sallusti gli ho fatto firmare il giornale che titolava"NON E' FINITA", chiedendone conferma. mi ha abbracciata, mi ha guardato negli occhi e mi ha assicurato che sarebbe andato a vanti, non sono passati due mesi che già aveva cambiato casacca ed aveva fatto il gran salto. alla faccia della sincerità! come fidarsi di un personaggio del genere, oggi da lui mi aspetto veramente di tutto.

onurb

Lun, 17/02/2014 - 19:27

capitanuncino. Lei è un ingenuo a credere che Halfano abbia deciso di seguire il diverso sentire degli elettori di destra. Non lo dico io, ma i numeri. Con il 4% di consensi il NCD probabilmente sarebbe fuori dal parlamento e non avrebbe tutti i senatori che attualmente ha. Segno questo che il diverso sentire non era degli elettori, ma di alcuni eletti e, dunque, viene spontaneo chiedersi il perché di questo comportamento. Io qualche risposta me la sono data ed è per ciò lo chiamo Halfano.

onurb

Lun, 17/02/2014 - 19:27

capitanuncino. Lei è un ingenuo a credere che Halfano abbia deciso di seguire il diverso sentire degli elettori di destra. Non lo dico io, ma i numeri. Con il 4% di consensi il NCD probabilmente sarebbe fuori dal parlamento e non avrebbe tutti i senatori che attualmente ha. Segno questo che il diverso sentire non era degli elettori, ma di alcuni eletti e, dunque, viene spontaneo chiedersi il perché di questo comportamento. Io qualche risposta me la sono data ed è per ciò che lo chiamo Halfano.

scipione

Lun, 17/02/2014 - 19:28

IL TRADITORE, un quaqquaraqua buono per tutte le stagioni : questo o quel governo per lui pari sono,purche' ci siano le POLTRONE.

vincentvalentster

Lun, 17/02/2014 - 19:28

Bravissimo, come sempre, Dott. Feltri: un articolo perfetto su questo Signor nessuno (politicamente), che, sommessamente prevedo non arrivare nemmeno al 2% alle Europee, figuriamoci alle prossime elezioni nostrane che, penso, si terranno l'anno prossimo.

vincentvalentster

Lun, 17/02/2014 - 19:29

Bravissimo, come sempre, Dott. Feltri: un articolo perfetto su questo Signor nessuno (politicamente), che, sommessamente prevedo non arrivare nemmeno al 2% alle Europee, figuriamoci alle prossime elezioni nostrane che, penso, si terranno l'anno prossimo.

Luigi Fassone

Lun, 17/02/2014 - 19:57

Caro Dott.Feltri,io ...ringraziola. Per via della foto che arricchisce questo "pezzo". Ci ha risparmiato la litania delle foto scattate chissà quando e poste lì solo per arricchire la denigrazione del personaggio che si vbuole mettere in ridicolo !

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 17/02/2014 - 21:07

il problema che i cittadini del nord non devono dare alcun voto ai partiti che beccano i voti al sud !! quindi votate lega nord !! alfano è un terrrone , oops meridionale , volevo scrivere !!

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 17/02/2014 - 23:33

Perchè solamente "il nulla dietro le poltrone" e non l'inutile idiota sopra una poltrona?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 18/02/2014 - 00:39

L'espressione del viso dell'utile idiota tradisce il travaglio interno. Sa di essere avviato al fallimento totale e urla insulti per farsi coraggio. Vuole fare il leader urlando nelle orecchie degli sprovveduti che l'hanno seguito in questa sua avventura stolta. NON HA IMPARATO NULLA DALLA DISFATTA DI FINI. PEGGIO PER LUI.

silvanes

Mar, 18/02/2014 - 01:29

Grande Feltri, come sempre! Alfano credeva che Berlusconi fosse finito politicamente e per garantirsi una bella poltrona rossa lo ha lasciato. Ora è assai nervoso e teme che Renzi lo metta giustamente alla porta!

charly64

Mar, 18/02/2014 - 04:39

mi auguro che tra le righe della legge elettorale non ci sia più la possibilità da parte di un parlamentare eletto sotto una bandiera, di cambiarla passando ad altra o (come in questo caso) inventandosene una nuova. Gli eletti di un partito/movimento devono lasciarlo nel momento in cui non si riconoscono più parte di esso ed essere rimpiazzati da altri della stessa area. Non è accettabile che le maggioranze espresse dagli elettori vengano vergognosamente modificate dai cambi di casacca di decine di eletti. Tale condotta, oltre ad essere motivo di instabilità politica, genera gli ignobili ribaltoni che i vincitori delle elezioni si trovano alla fine all'opposizione!

Luigi Fassone

Mar, 18/02/2014 - 13:10

Caro Sig.Silvanes,mi associo a chi credeva che Berlusconi fosse finito come persona che può esprimersi in pubblico (spiego : ero convinto che a seguito della condanna di quel giudice troppo loquace i gendarmi fosser digià dietro al suo uscio e invece MI ERO SBAGLIATO...! Faccio ammenda, io,mentre Alfano non l'ha ancora fatta) e mi sbagliavo ! meno male,siamo già in DUE,io e Alfano.Saluti

Luigi Fassone

Mar, 18/02/2014 - 13:10

Caro Sig.Silvanes,mi associo a chi credeva che Berlusconi fosse finito come persona che può esprimersi in pubblico (spiego : ero convinto che a seguito della condanna di quel giudice troppo loquace i gendarmi fosser digià dietro al suo uscio e invece MI ERO SBAGLIATO...! Faccio ammenda, io,mentre Alfano non l'ha ancora fatta) e mi sbagliavo ! meno male,siamo già in DUE,io e Alfano.Saluti