Anonimo e « pulito» Ucciso per strada da sette pallottole

Giallo a Pesaro. Sette colpi esplosi a bruciapelo. Sette proiettili sparati uno dopo l'altro con rabbia inaudita: è morto così Andrea Ferri, 51 anni, moglie e due figli, su una stradina tranquilla alle spalle del lungomare della cittadina adriatica. Ferri era appena uscito da un'abitazione della stessa via Mario Paterni. La vittima era appena salita sulla sua auto, una Bmw X6, ma non avrebbe nemmeno fatto in tempo a ingranare la marcia. Incensurato, non avrebbe mai avuto a che fare con la malavita. Esclusa l'ipotesi della rapina o dell'estorsione culminata nell'agguato di stampo mafioso. Ferri, proprietario di 3 stazioni di servizio, da poco aveva acquistato anche una piadineria in zona mare. Non è esclusa la pista passionale.