La Armellini barò sugli esami proprio come Mastrapasqua

Anche l'imprenditrice, salita alle cronache per aver evaso il fisco su 1243 case, finì nello scandalo Esamopoli che coinvolse l'ex presidente Inps

L'imprenditrice Angiola Armellini

Da qualche tempo a questa parte l'Italia sembra un Paese di lauree false. Da Oscar Giannino a Antonio Mastrapasqua, passando per "il Trota" Renzo Bossi, tutti con un minimo comune denomiatore: hanno mentito o "barato" sugli studi universitari.

E non solo loro. Spunta un altro nome (oggi celebre) tra quelli che vennero coinvolti - come l'ex presidente Inps - nella Esamopoli romana, la mega inchiesta degli ani '80 e '90 sul commercio di esami universitari nell'università La Sapienza: Angiola Armellini, l'imprenditrice accusata di non aver denunciato al fisco ben 1243 case per un totale di 80 milioni di euro.

Nell'inchiesta che investì decine di studenti di Economia e commercio e Giurisprudenza del più famoso ateneo romano, finì prima Antonio Mastrapasqua, condannato in via definitiva nel 1997 a dieci mesi di carcere per falsità ideologica. Poi toccò a Angiola, figlia del costruttore Renato Armellini, che - come racconta Libero nel 1985 venne indagata dopo che il preside della facoltà di Economia e commercio, Ernesto Chiacchierini, aveva denunciato una compravendita degli esami più difficili: in pratica alcuni studenti non sostenevano le prove, ma pagavano un minimo di 500mila lire un bidello che li aiutava a far figurare l'esame tra quelli sostenuti.

La Armellini venne condannata in primo grado il 19 dicembre 1991 a un anno e sei mesi per 4 esami non dati (Diritto privato, Diritto commerciale, Ragioneria pubblica e Tecnica bancaria e professionale) e assolta per due materie (Economia politica 2 e Ragioneria generale e applicata 2). La condanna venne confermata in appello, ma la Cassazione bocciò la sentenza di secondo grado chiedendo ai giudici di verificare se "il giudice di primo grado avesse erroneamente valutato gli elementi probatori". "Alla fine la signora è stata condannata e anche lei, come Mastrapasqua, ha chiesto e ottenuto la riabilitazione", rivela il suo avvocato Alba Torrese. Ma poi, a differenza dell'ex presidente Inps, "non si è più laureata".

Commenti

a.zoin

Dom, 02/02/2014 - 17:08

Queste sono le amicizie intime dei nostri parlamentari. Tutta gente FALSA COME GIUDA MA, GRANDI FINANZIERI. Se questa non è MAFIA,LA CREMA ITALIANA!!! che SCHIFO !!!

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 02/02/2014 - 17:13

L’italiano a il culto dell’imbroglio della falsità dell’illegalità e lo dimostra il livello di corruzione del paese

FABIO BOMBAGLIO

Dom, 02/02/2014 - 17:42

La politica italiana rappresenta perfettamente il Paese, è solo in ritardo di tre/quattro anni

Gianca59

Dom, 02/02/2014 - 17:50

La dice lunga su che razza di paese siamo, dove i laureati veri sono costretti a fuggire all' estero, dove i laureati veri vengono messi in CIG, o mandati in mobilita, vittime dei tramaci dei finti che comandano.

akron

Dom, 02/02/2014 - 18:51

In galera deve stare. Lei e tutti i suoi "amici degli amici". .....ma in questo "paese" rimarrà un sogno.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Dom, 02/02/2014 - 18:59

Mah!!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 02/02/2014 - 19:05

Esilarante! Poi dice che uno si butta a sinistra...Io che mi sono laureato prima a Stalingrado, poi all'Avana e infine a Pechino, ho dovuto studiare davvero...

sax_

Dom, 02/02/2014 - 19:30

Loro senza laurea sono miliardari. Io laurea in Ingegneria disoccupato. Che rabbia!

Raoul Pontalti

Dom, 02/02/2014 - 19:57

pravda99 Tu dunque Ti sei laureato entro il 1960 a Stalingrado (nel 1961 cambiò nome in Volgograd), sei un giovanotto...All'università statale o al Politecnico? Gli studi a Berlino ai tempi della DDR non li concludesti però...e mi pareva di averTi visto negli anni 70 alla Humboldt Universitaet zu Berlin, davanti alla facoltà giuridica in Bebelplatz...

NON RASSEGNATO

Dom, 02/02/2014 - 20:15

sax ,sicuramente tu non hai nessuna tessera

Ritratto di pravda99

Anonimo (non verificato)

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 02/02/2014 - 20:41

sicuramente al Padrona ARmellini non há fato in tempo a sostenere la láurea nel 1968, com il 6 politico, avendo i soldi há girato l´ostacolo, sempre ladra e stronza rimane com tutti i suoi soldi...

Cirilla

Dom, 02/02/2014 - 21:36

ma se arriva un comunista A capo dell'INPS, le nostre pensioni addio...

ROBERTSPIERRE

Dom, 02/02/2014 - 22:09

Leggere queste notizie fa venire il mal di pancia per chi ha sputato il sangue per superare un esame, senza amici o conoscenti. Ma attenzione, non è un fenomeno isolato chiedere aiutini per esami universitari. Penso che sia proprio un costume nazionale, sfido chiunque a negare che prima di un esame difficile non si scandaglia la rubrica delle conoscenze e degli amici o delle persone che possono arrivare all'esaminatore.... Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 02/02/2014 - 22:30

Sai quante lauree fasulle ci sono in giro! Mi ricordo bene gli esami anni '68, '69, '70, '71: l'averli preparati era a discrezione, spesso. Dopo sarà stato anche peggio, immagino, visto il livello di tanti pseudo dirigenti. Qualche laurea comprata non guasta, aggiunge poco al danno complessivo.

kug

Dom, 02/02/2014 - 22:32

Ancora dobbiamo capire la laurea di Di Pietro ma quella di Mastrapasqua solo in una repubblica di banane

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 03/02/2014 - 01:10

Un'altra dimostrazione di che razza di capitalisti sgangherati abbiamo in Italia. Assomigliano più a gretti arraffatori che a persone civili. Anziché aiutare il paese investendo i loro enormi capitali si limitano a nasconderli come il bottino di volgari ladri. IN PIU' SI VOGLIONO DARE LE ARIE DI INTELLETTUALI COMPRANDO LE LAUREE.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 03/02/2014 - 01:15

# pravda99 19:05 Poteva risparmiarci le sue credenziali. Non occorreva farci sapere CHE LEI E' UN TRINARICIUTO DOC. L'avevamo già capito da tempo nonostante la nostra conclamata inferiorità intellettuale.

luciablini

Lun, 03/02/2014 - 02:07

SI LO FANNO IN TANTI MI PARE ANCHE IL FIGLIO DI UN VOSTRO ALLEATO MI PARE .. VE LI TROVATE BENE AHAHAHAHAHHA

CALISESI MAURO

Lun, 03/02/2014 - 04:22

Pravda99: Non concordo. nell'est oggi il 70% degli esami sono comprati Purtroppo. La serieta' della scuola sovietica non c'e' piu' ( e comunqque i figli del politburo non avevano nemmeno bisogno di pagare ). Tuttavia tornando a noi anche la scuola italiana e' crollata, dopo il 68 e questo non e' di destra ma totalmente di sx, occupazioni, sei politico pluripetenti, somari e della FGC a fare i prepotenti in classe scioperi per un nonnulla. Poi questi bei prodotti a fare gli insegnanti coi risultati che vediamo. Per favore silenzio,almeno un po di vergogna.