Arriva la colletta No Tav per pagare la multa a Perino

Una colletta fast per aiutare il leader storico dei No Tav Alberto Perino (nella foto). Il movimento ha raccolto 60mila euro in tre giorni grazie a una sottoscrizione a favore di Perino e due amministratori locali della Val Susa, Loredana Bellone e Giorgio Vair. I soldi serviranno per pagare le conseguenze di una condanna inflitta ai tre da un tribunale civile. Perino e compagni infatti erano stati citati in giudizio dalla società Ltf per una manifestazione del gennaio 2010 quando, nei pressi di Susa, gli attivisti No Tav ostacolarono l'esecuzione di un sondaggio preliminare dei terreni. Lodevole l'iniziativa del movimento, ma visto l'attivismo di Perino chissà se basterà...

Commenti

killkoms

Sab, 25/01/2014 - 11:13

in espressione milanese"và a lavurà,barbùn"!

angelomaria

Sab, 25/01/2014 - 11:25

facciamola perche spariscano tutti nelle vaeie prigioni di stsato!!