Arriva il decreto sviluppo da 80 miliardiMonti: "Crescita e riduzione peso dello Stato"

La bozza del decreto legge ottiene l'approvazione del Cdm. Salta lo stop all'Imu per gli edifici delle imprese. Nasce l'Agenzia per l'Italia Digitale. Proroga del decreto contro i taxi abusivi, completamento dei cantieri della Salerno-Reggio Calabria per il 2013. <strong><a href="http://www.ilgiornale.it/web/pdf/dlcrescita.pdf" target="_blank">Leggi il testo del decreto</a></strong>

Il Consiglio dei ministri approva il punto più importante all'ordine del giorno: le misure per la crescita del decreto sviluppo, presentate dal ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture, Corrado Passera.

Nuove entrate, meno spese

Le minori entrate derivanti dall'applicazione di alcuni articoli del dl saranno reperite con con riduzioni di spesa e con le maggiori entrate previste dalle sanzioni introdotte del provvedimento per chi viola le regole per i prodotti a denominazione di origine protetta o Igp. Poi anche  dall’armonizzazione del trattamento fiscale tra polizze emesse da assicurazioni italiane ed estere (che non pagano l’imposta annua dello 0,35%).

In moto 80 miliardi

Il complesso delle misure porteranno a mobilitare - stima il ministro Corrado Passera - risorse fino a 80 miliardi. "40-45 arriveranno dai project bond e dalle misure per le pmi, mentre altri 30-35 miliardi dalle altre misure".

Due miliardi di budget saranno destinati al "Fondo per la crescita sostenibile". Sbloccate "le 43 legge di incentivazione" per le imprese attualmente esistenti. E il ministro aggiunge: nei prossimi mesi "speriamo di sbloccare una ventina di miliardi in infrastrutture da parte del Cipe", grazie alla semplificazione del cofinanziamento da parte dello Stato.

È anche il premier Mario Monti a sottolineare in conferenza stampa come i motivi ispiratori del Cdm odierno siano proprio "crescita e riduzione della dimensione e del peso dello Stato". E che il dl presentato oggi è "un corpo organico e molto robusto", realizzato per iniziativa del ministro Passera, "con significativi innesti di altri colleghi, in particolare del ministro della Giustizia Paola Severino".

Stop a Monopoli e Agenzia del Territorio

Il viceministro all'Economia Vittorio Grilli illustra anche un'altro passaggio previsto dal dl. Saranno soppressi i Monopoli di Stato e l'Agenzia del Territorio, che confluiranno rispettivamente nell'Agenzia delle Dogane in quella delle Entrate. Il patrimonio di società dello stato e municipalizzate potranno essere cedute e messe sul mercato.

"Entro un mese" sarà conclusa la vendita di Fintecna, Sace e Simest, che porterà allo Stato 10 miliardi, che verranno reinvestiti nella riduzione del debito, nel riacquisto di titoli di Stato o nel pagamento alle Imprese.

Snellito il processo d'appello

Il ministro della Giustizia Paola Severino illustra la parte di provvedimenti relativa al suo settore di competenze. Verrà posto un "filtro" al processo d'appello civile. Un solo giudice valutare se palesemente inammissibile, ricetta "che coniuga la necessità di assicurare garanzie e quella di snellire i processi".

Per i processi civili troppo lunghi sarà più facile ottenere il rimborso. Per decidere basterà "un solo giudice", che si avvarrà di "una procedura molto semplice".

Imu e Irpef

Nella bozza del Dl era prevista l'esclusione dall'Imu fino a tre anni dalla fine dei lavori per gli immobili delle imprese, ovvero per magazzini e fabbricati destinati alla vendita. Non ci sarà però uno stop all'Imu, bensì una compensazione dell'Iva.

Per quanto riguarda l'Irpef, si passerà dal 36% al 50% di detrazione per le ristrutturazioni, fino al 30 giugno dell'anno prossimo.

Italia digitale

Novità anche sul fronte del "digitale". Prevista la creazione di un'Agenzia per l'Italia Digitale, sotto la vigilanza del premier o di un ministro delegato, del ministro allo Sviluppo Economico e dell'Istruzione. Sostituirà le funzioni svolte finora da Digitpa, Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, Dipartimento per la digitalizzazione della p.a. della Presidenza del Consiglio.

Energia e giovani

Il ministro Passera sottolinea come nel decreto legge siano contenute norme fondamentali per il Paese e per lo sviluppo del settore energetico. A breve saranno pronti "decreti per l'incentivazione all'energia rinnovabile elettrica", mentre si sta lavorando a quello "per le rinnovabili termiche e l’efficienza energetica sosteranno fortemente gli investimenti". 

Finanziamenti agevolati andranno alle aziende che investono in "green economy" e assumono under 35 e giovani laureati sotto i 28 anni. L'attenzione del governo è puntata anche "a spunti per la definizione dei prossimi interventi di politica energetica, fondamentali per far ripartire l'innovazione e la crescita".

Il ministro ha anche annunciato "una srl semplificata" valida anche per gli azionisti sopra i 35 anni e "riforme strutturale e l'accelerazione dei processi civili".

Altri provvedimenti

In arrivo anche un piano nazionale per le città, particolarmente legato alla riqualificazione di aree urbane degradate. Sarà istituita un Cabina di regia allo scopo.

All'Agenzia per le erogazioni in Agricoltura viene istituito un fondo per finanziare programmi di distribuzione di derrate alimentari agli indigenti mediante organizzazioni caritatevoli.

Rinviata al 31 dicembre 2012 l'emanazione del decreto che dovrebbe impedire l'esercizio abusivo del servizio taxi e del noleggio con conducente.

Un articolo prevede che sovvenzioni, contributi e sussidi alle imprese e l'attribuzione di compensi per forniture, servizi, consulenze ad enti pubblici e privati sopra ai mille euro siano soggetti alla pubblicità online.

 

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 15/06/2012 - 15:45

Ieri, per favorire lo sviluppo e la ripresa economica, non c' erano cinque miliardi : oggi ne appaiono improvvisamente ottanda dopo che lo stesso monti ne aveva trovati quasi cinquanta per le banche spagnole: qualcosa non funziona e se due più due fa quattro o prima monti ci raccontava bugie , o ce ne racconta oggi: in ogni caso un presidente del consiglio che racconta bugie o che non conosce la matematica (finanziaria), se ne deve andare soprattutto quando gioca a rimpiattino con noi sempre al soldo evidente di una germania falsa nei suoi bilanci forse molto piu di noi

Arruffato

Ven, 15/06/2012 - 15:53

E' tutto talmente fumoso che mi fa credere che sia il solito annuncio senza sostanza. Vedi decreto cresci-Italia, s'è visto crescere qualcosa? Ah sì certo la disoccupazione e lo spread.

Giulio42

Ven, 15/06/2012 - 16:05

Gli industriali hanno dichiarato che spendono il 30% in più degli altri paesi per la nostra burocrazia e per il costo dell'enegia elettrica. Soltanto mettendo le nostre aziende in condizione di competere alla pari con le altre, potremo sperare nella ripresa. La scelta scellerata di acquistare l'energia all'estero deve essere rivista e corretta al più presto. La burocrazia è invece figlia dell'incapacità dei nostri governanti, l' unico rimedio è di sostituirli tutti con persone capaci.

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 15/06/2012 - 16:12

Un pannicello caldo ...................... Un brodino per un paziente in coma ............. Nozze con i fichi secchi ................... come lo vogliamo definire ????

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 15/06/2012 - 16:21

Decreto sviluppo "Testo integrale" - Articolo unico - A tutti coloro che investiranno andrà la gratitudine di questo governo .....................

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 15/06/2012 - 16:39

80 miliardi? Sarà vero o una balla, come al solito? Comunque, se li tireranno fuori sarà a noi che li prenderanno.

blues188

Ven, 15/06/2012 - 16:43

Ha piena ragione #1 gpl_srl@yahoo.it. Qui si raccontano balle spaziali da parte di Monti e dei suoi manovratori. E poi: chi ci ha mai fatto vedere uno schema coi conti? Reali, intendo. Dobbiamo tutti credere a questi pinocchi e tacendo pagare? Altra cosa: per lo sviluppo mi raccomando, diamo gli ottanta miliardi al Sud, che in pochi mesi ne ha ricevuto solo otto (buttati via). Al Nord non occorrono, perché tanto stiamo chiudendo tutti i negozi e le fabbriche!

Ritratto di mitrochin

mitrochin

Ven, 15/06/2012 - 16:46

cos'è il crescitaglia 2. E l'1 che fine ha fatto. Un altra scusa per aumentare le tasse. Andate a casa professorucoli

pier giorgio gi...

Ven, 15/06/2012 - 16:58

Mi chiedo come un parlamentare della repubblica italiana democraticamente eletto non possa sentirsi umiliato per aver abdicato a certi tecnici, incapaci di poter sviluppare un progetto di crescita economica degno udi un professore. Domanda: Se io oggi invece di pagare l'imu sulla prima casa euro 700 annui, avessi comprato una bici, un pantalone, una cena al ristorante quante persone avrebbero lavorato? D. Santanche è rimasta solo lei nel pdl con un pò di dignità, faccia qualcosa di orgoglio italiano. Staccate la spina

Cinghiale

Ven, 15/06/2012 - 17:21

Egregio Passera ma questi 80 mld sono quelli del mese scorso o sono altri? Magari sono quelli che la PA deve dare alle ditte che sono in credito con lo stato? Gradirei che qualcuno mi spiegasse cosa sta succedendo perchè ormai ho perso la lanterna.

Ritratto di vaipino

vaipino

Ven, 15/06/2012 - 17:58

Questo governo sta navigando a vista a breve affonderanno......

AG485151

Ven, 15/06/2012 - 18:13

UNA VOLTA HO SCRITTO A TREMONTI MINISTRO Gli ho chiesto come si fa per avere un elenco delle spese dello stato in ordine decrescente di importo in modo che gli avrei fatto gratis un'analisi basata sulla curva di Pareto. Secondo voi ha risposto qualcuno ? No. Allora sono andato a cercare la legge finanziaria dell'anno. Secondo voi ci si capisce qualcosa ? Una cosa allucinante. Adesso siamo in mano ai Professori. E si è visto.

Massimo Bocci

Ven, 15/06/2012 - 18:28

NOVITA sui PROCESSI CIVILI: Per i processi civili troppo lunghi sarà più facile ottenere il rimborso. Per decidere basterà "un solo giudice", che si avvarrà di "una procedura molto semplice".........Questa gli riesce di sicuro l'hanno già fatta e sperimenta con il monocratico che con un colpo di mano (loro la chiamano giustizia) ha scippato 550 milioni al Bunga Bunga,.....il problema per loro è trovare altri POLLI da scippare, multi milionari non della LORO cricca di (mafia) comunista catto o regime dei LADRI, di solito chi ha accumulato simili gruzzoli lo ha fatto sempre con l'avvallo e soprattutto la complicità del REGIME, e allora come si fa ha penalizzare DEI LADRI CON DIRITTI ACQUISITI e poi la vera mafia non fa sgarri tra comparuzzi di REGIME.

maxkent

Ven, 15/06/2012 - 19:06

Ma che dice Passera? Dove ha intenzione di trovare 80 miliardi? Stiamo parlando dello stesso governo che ha aumentato di due centesimi la benzina per (fare finta di) recuperare quattro soldi per i terremotati? Lo stesso governo che vuole aumentare di due punti l'IVA per recuperare 4 miliardi? E Passera vuole trovare 80 miliardi con le sanzioni ai contraffattori? Vuole fare 80 miliardi di multe? Ma qui siamo ben oltre le barzellette! Di miliardi ne potrebbe trovare 300, se mettesse mano seriamente alla spesa pubblica, ma se ne guarda bene: anzi, ci aspetta un'altra Agenzia per il digitale, e quindi spese a volontà (magari ci si sistema dentro qualche amico degli amici, no?). E poi basta con questi finanziamenti da parte dello stato (ladrone): lasci i soldi nelle tasche della gente, che così potrà scegliere da sola quale direzione prendere! E meno male che Monti parla di stato più leggero...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 15/06/2012 - 19:29

Egregio passera se si completerà la salerno reggiocalabria farete pagare il pedaggio ??

Mefisto

Ven, 15/06/2012 - 19:51

leggo : "...completamento dei cantieri della Salerno-Reggio Calabria per il 2013"... ancora soldi in quel pozzo senza fondo volete buttare ???

mariorossi98

Ven, 15/06/2012 - 20:04

poveri noi,80 miliardi................................ma non era meglio pagare il debito con le imprese,in tutto questo il mio ringraziamento va sempre al boiardo del colle

Ritratto di bussirino

bussirino

Ven, 15/06/2012 - 20:15

Se non tassano i beni immobili dei sindacati, dei partiti, delle banche, del Vaticano, delle religioni; se non abbassano i costi del 70 per cento del Quirinale, delle Camere,; se non eliminano i vitalizi, le auto blu, lo stipendio di Napolitano che cresce ed avanza della mega pensione, se non portano pensioni e stipendi a 5 mila euro per deputati, senatori a vita, pensionati parlamentari con tre pensioni che hanno rubato facendosi la legge at personam alla Amato; se non diminuiscono del 70 per cento dei dipendenti statali; se non eliminano la detrazione IRPEF delle offerte tutte, religiose comprese (chi fa l'offerta la deve fare di tasca sua e non al 50 per cento visto che se la detrae dal reddito lordo e quindi lo Stato che siamo tutti noi ci accogliamo il pagamento del restante 50 per cento). Insomma, deve finire l'era dei furbi. Cesare da Fiorenzuola

mariorossi98

Ven, 15/06/2012 - 20:18

la corrida continua................

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 15/06/2012 - 20:25

FOLLIA TERMINALE: l' Italia presterà 20 miliardi alla Spagna al 3% e al contempo deve finanziarsi sui mercati al 7%. DELIRIO PURO

Tron_87

Ven, 15/06/2012 - 20:31

Sembrano passati secoli da quando il governo precedente non faceva assolutamente niente. Possibile che abbiamo già dimenticato che l'Italia era il Paese in cui si parlava solo di come bloccare le intercettazioni? Quelle erano le priorità. Ma tutti questi grandi economisti che hanno scritto prima di me, dov'erano allora???

Fellas16

Ven, 15/06/2012 - 20:43

#16 Mefisto: prima però faranno il ponte sullo stretto!!!!

mariorossi98

Ven, 15/06/2012 - 20:56

80 miliardi? ahahaahahaahahha,ma se ne hanno 90 di debito con le imprese,buffoni

pippu

Ven, 15/06/2012 - 21:15

Come decreto è favoloso,il bello è dove prendiamo i soldi per attuarlo,voglio vedere i privati che investono nella Salerno-Reggio C..Corrado la faccia la lasci sull'asfalto

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 15/06/2012 - 21:30

Volete tagliare davvero i costi e non essere tacciati di ipocrisia? Tagliate del 30% i costi di mantenimento del compagno Napolitano. Altrimenti per me siete solo dei buffoni.

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 15/06/2012 - 21:38

Volete tagliare davvero i costi e non essere tacciati di ipocrisia? Tagliate del 30% i costi di mantenimento del compagno Napolitano. Altrimenti per me siete solo dei buffoni.

Ritratto di pupillo

pupillo

Ven, 15/06/2012 - 22:15

è inutile che questo governo di non eletti ma nominati rovina cittadini ora si appresta a partorire il decreto per lo sviluppo - oramai ci hanno rovinati quindi che cosa vogliono sviluppare questi bocconiani non capaci Ci avete tolto tutto - vergognatevi - ed ora visto che la fiducia è ai minimi termini, volete rattoppare con lo sviluppo - troppo tardi oramai i cittadini sono più che spremuti e a questo punto non c,è pezza che regga. è inutile che dite di tagliare il 10 % di qualche ente statale detto carrozzone - Incominciate dal quirinale a tagliare ma non del 10 % ma dell,80 % a seguire il senato poi la camera lo stipendio dei politici e così via - allora potreste acquistare credibilità. Seguitate in questo modo e vedrete che la fiducia in monti noin eletto scenderà al 4 massimo 5 % vergogna nominati.-

aliberti

Ven, 15/06/2012 - 22:20

va bene passera, ora che tu ci hai messo la faccia dicci chi ci mette i 35 miliardi sotto la voce "altre misure"... a proposito di tagli, che fine ha fatto la proposta di dimezzamento del numero degli "onorevoli" deputati e costi della politica?

aliberti

Ven, 15/06/2012 - 22:29

va bene passera, ora che tu ci hai messo la faccia dicci chi ci mette i 35 miliardi sotto la voce "altre misure"... a proposito di tagli, che fine ha fatto la proposta di dimezzamento del numero degli "onorevoli" deputati e i tagli ai costi della politica?

analistadistrada1950

Ven, 15/06/2012 - 22:30

Non è eticamente corretto vedere il male ovunque ma, facendo due più due, a volte... Ieri, non l'ultimo degli sprovveduti, ha detto che quando si è deciso di fare la manovra pensioni nel suo complesso, le casse INPS, erano in attivo. Ora, se Monti, ieri ha detto che il decreto in argomento trova le sue basi all'inizio del mandato, praticamente in parallelo, perchè non ipotizzare che la manovra pensioni fosse destinata, sin dall'inizio, all'impiego del denaro accantonato nelle casse INPS per finanziare il decreto sviluppo. Per avere l'amara conferma, si tratterebbe di accedere ai dati INPS, all'epoca della recente manovra pensioni; nel caso i numeri coincidessero o fossero di poco dissimili, avremmo la conferma che il denaro è stato trovato con il "gioco delle tre carte".

delfino47

Ven, 15/06/2012 - 22:53

Teorici, parolai e pure buffoni !

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 15/06/2012 - 23:33

Aria fritta, con una generosa spolverata di briciole .............................

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 15/06/2012 - 23:37

Come lo hanno chiamato decreto ILLUDI ITALIA ?????

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 16/06/2012 - 00:41

Fra tante belle promesse manca una cosa importante. Che fine ha fatto il pagamento dei debiti dell stato verso le aziende? Si tratta forse del solito sistema italico di procrastinare finché si finge di averlo dimenticato? Come le accise sui carburanti che si applicano "provvisoriamente" e poi non vengono più tolte "per dimenticanza?.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 16/06/2012 - 01:02

L'unico sviluppo che vedo sono 188 pagine di chiacchiere!

Ritratto di Quasar

Quasar

Sab, 16/06/2012 - 05:03

Ma ! Sarà vero o la solita malvagia e truffaldina illusione da spargere nell'etere per sentirvi protagonisti del nulla, dato che è una allusione virtuale. Riduzione del peso dello Stato Totalitario, Poliziesco, stupratore della libertà, pagatore della polizia politica che distrugge il NOSTRO Paese, significherebbe TAGLIARE le SPESE e RIDURRE le TASSE. Tutto l'opposto di quanto ha fatto questo governo salito la POTERE con il Golpe di NAPOLITANO e sorretto dal "costretto" appoggio del NEFASTO Partito (autoproclamatosi camaleonticamente) Democratico, del perdente Partito della Libertà (un uomo senza palle) e dal centro esiguo di quella che era la DC. Stiamo qui a vedere ed assistere a questo ennesimo grottesco spettacolo con l'augurio che non sia una ennesima finzione.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 16/06/2012 - 07:29

1) parte prima: finalmente il mago Monti si è messo a giocare in termini psicologici e da ieri ritiene con passera di iniziare un nuovo cclo di esperimenti tendenti a circuire l' elettorato italiano ritenuto da lui stupido o ricattabile quanto i politici: le procedure saranno estremamente semplici e a Passera o con Passera. pensa di procedere con simulazione di effetti realmente impossibili e con dimostrazioni di effetti ritenuti impossibili: l' importante è di imbrogliare le carte perarrivare tra un anno a dichiarare il contrario di quanto dichiarato oggi: Se di soldi non ce ne erano dieci giorni fa di certo non ce ne sono oggi: dove pensa di trovarli?? con prestiti che cerhera di ottenere dalla spagna??? con vendite di immobili invendibili??? con incassi che mai ci potranno essere perche impostati su incassi impossibili?? Il signor Monti ci sta prendendo ancora una volta per parti basse ben note all' elettorato italiano

ric42

Sab, 16/06/2012 - 07:33

Tutto bla..bla..bla.., ma i tagli alla politica, ed alle spese di mantenimento delle varie caste dove sono, a me sembra tutto fumo e niente arrosto!

vince50_19

Sab, 16/06/2012 - 07:36

Mi piacerebbe conoscere, alla svelta, nei dettagli lo cosidette "sforbiciate" nella spesa pubblica, a partire dal grande capo di via nazionale (quello che dice sempre "Armiamoci e partite") nonchè della tenuta di Castelporziano, a seguire i dimagrimenti reali dei ministeri, delle regioni, delle province (queste sarebbe meglio farle sparire).. Altrimenti questa storia degli 80 miliardi è la solita bufala montata ad arte per tacitare una certa categoria di beoti, facendo girare sempre gli stessi soldi (qualche miliardo di euro) da un ministero all'altro. Se non si arriva a capire la curva di laffer sulla faccenda tasse, egregi Passerotti e Monticelli (ma non sarebbe da voi..), non c'è speranza per questi loro e per i pseudo tecnocrati (del piffero) che applicano i soliti schemi di chi non vuole realmente dare benefici ai cittadini!

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 16/06/2012 - 07:45

2) parte seconda Si parla di energia: ma in realtò il ministro da una parte e monti dall' altra non sanno nemmeno di cosa parlano in quanto nessuno dei due é al corrente di brevetti italiani che stanno epr fuggire all' estero parlano di ristrutturazione urbana e non sanno delle sperequazioni politiche legate alle tangenti ed alle evasioni in grado di fermare qualsiasi iniziativa in quel settore, e costruzioni che in germania costano mille euro al metro quadro, qui in italia costano 1800: e cio vale anche3 per tutte le opere pubbliche che alla fine costano il doppio di quanto dovrtebbero costare: ma chi se ne frega: passera si accontenta di un cognome che per molti costituisce un vero e proprio programma di vita, e monti , di pensioni ne ha piu che a sufficiente per non avere piu prorammi per la testa al di fuori della merkel e della obbedienza pronta cieca ed assoluta senza chiedersi il perche di ogni decisione presa

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 16/06/2012 - 07:56

3) parte terza: é evidente che a questo punto stan solo cercxando vie per distrarre l' italiano dai grandi problemi che loro stessi ci hanno imposto senza scrupoli di sorta e senza futuro: la merkel continuando cosi le cose , ne uscira ragfforzata e soòo se la obbligheremo ad affrontare da sola i suoi problemi interni, finirà con lo scoppiare , ma per questo occorrono almeno cinque anni a noi per ripartire da zero su presupposti di onesta e di correttezza , quindi con nuove leggi fiscali atte ad impedire la presenza di tutti quei penati che hanno reso l' italia il piu grande evasore d' europa: monti per colpire questa gente non ha fatto nulla anche perche i vari bersani dicono che l' onesta è solo loro in quanto tutti i furti se fatti da loro lo sono a fin diu bene mentre le scopate in campo avversario snobilitano l' uomo: potremmo scrivere migliaia di libbri ma non servirebbero a nulla dato che nessuno, a parte grillo, ci ascolta

giardinodiviola

Sab, 16/06/2012 - 07:49

Non è che invece di presentarci queste facce da menagramo, in tutte le salse e a ogni occasione, non li potreste sostituire con qualche fumetto, almeno ci strapperebbero un ghigno. Così come sono, solo vomito.

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:23

Arriva il decreto A R I A F R I T T A P E R L ' I T A L I A .

dinross

Sab, 16/06/2012 - 08:34

...Crescita e riduzione peso ... sucuramente è una cosa che faranno agli italiani CRESITA della fame e RIDUZIONE di peso a questa gente che non rappresenta gli italiani ma solo loro stessi (ed il loro sempre più gonfio portafoglio), non credo più...

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:36

L'Agenzia del Territorio confluirà nell'Agenzia delle Entrate. Hanno messo l'orso a guardia del miele !!!!!!! Vedrete che rendite catastali avremo tra un pò !!!!!!!! Il decreto C R E S C I I M U I T A L I A.

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:37

Credito di imposta per l'assunzione di laureati. Perchè gli altri sono polli di allevamento ??

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:49

80.000.000.000 (ottantamiliardi di euro) - ma dove sono ??????? Decreto G I O C H I D I P R E S T I G I O I T A L I A

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:43

Decreto M E L A C A N T O E M E L A S U O N O I T A L I A

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:51

Decreto N O Z Z E C O N I F I C H I S E C C H I I T A L I A

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 16/06/2012 - 08:45

Decreto S E N O N C I M E T T E V I L A F A C C I A E R A M E G L I O

mimicaro2005@li...

Sab, 16/06/2012 - 10:14

La trovata di Grilli x la eliminazione dei Monopoli è una BUFALA enorme. L'aspirazione dei dipendenti AAMS è sempre stata quella di passare in Agenzia - il Governo Berlusconi ha traccheggiato non voleva questo passaggio in quanto comportava maggiori spese, all'epoca si parlava dell'istituenda Agenzia dei Monopoli -, in quanto in generale il contratto delle Agenzie è di gran lunga + favorevole, sopratutti quello delle Dogane; ma Grilli ha superato ogni + rosea previsione, per il personale, addirittura ha esteso loro l' oneroso contratto delle Dogane. Questo è risparmiare? Vergogna! Piuttosto Monti&C sanno quanto prendono i vertici di AAMS, Ferrara in primis, tutti con introiti a diverse cifre e doppi&tripli incarichi. Indaghino ed abbiano il pudore di tagliare e pagarli per quel nulla che fanno. Sui tagli al MEF, poi, è un'operazione già iniziata dal Cav, Grilli continui su quella strada e cacci via la miriade di Dirigenti che dal 1°/03/11 sono li parcheggiati senza incarico. mimicaro

Angelo48

Sab, 16/06/2012 - 11:10

Le favole di Monti & C: sviluppo e crescita? Ed allora, per rinfrescare la memoria ai commentatori del forum, riporto quì di seguito una dichiarazione pubblica rilasciata dal prof. all'indomani del varo del Decreto Legge del 6.12.2011 n° 201 meglio definito come "Manovra salva Italia". Egli disse enfaticamente:" Il Governo ha deliberato un complesso pacchetto di interventi che danno il via a una fase di riforma strutturale dell’economia italiana e determinano una prima fase di significativa riduzione dei costi della politica.” Ed aggiungeva in data 19/12/2001 testualmente :” siam soddisfatti perche’ i risparmi conseguiti in questa manovra, sono in gran parte destinati a un considerevole pacchetto di interventi a favore della crescita del sistema produttivo e del lavoro." Orbene: qualcuno di voi ha visto una significativa riduzione dei costi della politica ed una crescita del sistema produttivo? Li attua ora? E con quali soldi di grazia? E se arriva il fiscal compact, come li realizza?

Angelo48

Sab, 16/06/2012 - 11:30

Ancora alcune precisazioni e sempre per rinfrescar la memoria ai commentatori del forum. Come sottolineavo nel precedente mio commento, già 6 mesi fa Monti annunciava "borioso" la bontà del DL " Salva Italia"; ci son voluti 6 mesi per rendere attuale - sulla carta almeno - i contenuti di quel DL. Ora si e' passati alla fase "crescita e sviluppo" e si e' annunciato che sarà di ben 80 mld. Ed allora, vogliamo ricordarci cosa accadeva 1 sola settimana fa? Accadeva l'ultimo furibondo scontro in Consiglio dei ministri; una frizione che portò a un nuovo slittamento del decreto sviluppo. Al termine di una lunga riunione tra Mario Monti, Passera e il viceministro dell'Economia Vittorio Grilli, si decise che non c'erano margini per l'azione. Il motivo? Non ci sono i soldi. Grilli spiegava pubblicamente, per bocca della Ragioneria Generale per lo Stato, che il decreto sviluppo era troppo costoso e che le coperture non c'erano. Dopo 1 settimana....miracolo: i soldi ci sono e sono pure tanti!!!

analistadistrada1950

Sab, 16/06/2012 - 13:35

Se questi "signori" non avessero avuto la fortuna di seguire i percorsi che la Vita li ha premiati -loro-, non avrebbero nulla da invidiare a coloro che vendevano Colosseo e Fontana di Trevi agli Americani. Infatti, questi bidonisti dal colletto bianco, vendono carta straccia, sporca d'inchiostro di pessima qualità, all'Europa e, siccome quelli, sono nordici, dicono: "Ja Ja, ist gut !!!", facendosi prendere per i fondelli, la borsa sale, lo spread scende e vissero tutti felici e contenti; i fessi che se la bevono.

Angelo48

Sab, 16/06/2012 - 14:06

Le favole di Monti & C: sviluppo e crescita? Ed allora, per rinfrescare la memoria ai commentatori del forum, riporto quì di seguito una dichiarazione pubblica rilasciata dal prof. all'indomani del varo del Decreto Legge del 6.12.2011 n° 201 meglio definito come "Manovra salva Italia". Egli disse enfaticamente:" Il Governo ha deliberato un complesso pacchetto di interventi che danno il via a una fase di riforma strutturale dell’economia italiana e determinano una prima fase di significativa riduzione dei costi della politica.” Ed aggiungeva in data 19/12/2001 testualmente :” siam soddisfatti perche’ i risparmi conseguiti in questa manovra, sono in gran parte destinati a un considerevole pacchetto di interventi a favore della crescita del sistema produttivo e del lavoro." Orbene: qualcuno di voi ha visto una significativa riduzione dei costi della politica ed una crescita del sistema produttivo? Li attua ora? E con quali soldi di grazia? E se arriva il fiscal compact, come li realizza?

Angelo48

Sab, 16/06/2012 - 14:15

Ancora alcune precisazioni e sempre per rinfrescar la memoria ai commentatori del forum. Come sottolineavo nel precedente mio commento, già 6 mesi fa Monti annunciava "borioso" la bontà del DL " Salva Italia"; ci son voluti 6 mesi per rendere attuale - sulla carta almeno - i contenuti di quel DL. Ora si e' passati alla fase "crescita e sviluppo" e si e' annunciato che sarà di ben 80 mld. Ed allora, vogliamo ricordarci cosa accadeva 1 sola settimana fa? Accadeva l'ultimo furibondo scontro in Consiglio dei ministri; una frizione che portò a un nuovo slittamento del decreto sviluppo. Al termine di una lunga riunione tra Mario Monti, Passera e il viceministro dell'Economia Vittorio Grilli, si decise che non c'erano margini per l'azione. Il motivo? Non ci sono i soldi. Grilli spiegava pubblicamente, per bocca della Ragioneria Generale per lo Stato, che il decreto sviluppo era troppo costoso e che le coperture non c'erano. Dopo 1 settimana....miracolo: i soldi ci sono e sono pure tanti!!!