Arriva il manifesto del popolo veneto

Tutti i gruppi e movimenti per l'indipendenza del Veneto mostrano i muscoli. Si sono riuniti nei giorni scorsi nel centro congressi di CastelBrando per far sentire forte la loro voce. Gli indipendentisti veneti spiegano che «lo Stato italiano, nonostante le ripetute sollecitazioni pervenute dal Veneto, ignorando anche i più elementari principi costituzionali è rimasto insensibile alla drammaticità della situazione socio economica». E quindi si riuniranno per decidere che cosa fare. Usando anche parole forti. «Lo Stato ha violato ogni principio di convivenza, persino in spregio della propria Costituzione e delle leggi internazionali che tutelano il diritto naturale e fondamentale di autodeterminazione dei popoli». Tutti i gruppi e movimenti condividono così la necessità di riunire sotto l'unica bandiera veneta le strategie comuni. Un primo manifesto del lavoro, della giustizia fiscale e dell'identità del popolo veneto sarà elaborato nelle prossime settimane.

Commenti

Raoul Pontalti

Ven, 23/05/2014 - 12:35

Volevano anche fare il decalogo ma si sono arenati al primo comandamento: Tosi voleva "il Veneto non avrà altro vino che il Bardolino"...