In arrivo il nuovo redditometro

Un centinaio di voci e due forme differenti, per agevolare il controllo sull'evasione fiscale. Befera spiega al Corriere il misuratore, in arrivo a ottobre

Da fine ottobre entra in azione il nuovo redditometro. Il nuovo strumento per la lotta all'evasione fiscale servirà a evidenziare con chiarezza i casi in cui le spese di un contribuente non sono compatibili con quanto dichiara e a indirizzare quindi i controlli.

All'interno del nuovo strumento ci saranno circa cento voci, che toccheranno tutti gli aspetti della vita quotidiana, dall'auto all'abbonamento in palestra, fino alla colf e all'asilo dei figli. Attilio Befera, direttore dell'Agenzia delle Entrate, ha spiegato il progetto redditometro al Corriere della Sera. 

Due le forme del progetto: una prima relativa alla selezione preventiva e una seconda per le attività di controllo. "Stiamo lavorando per ottenre uno strumento davvero efficace", ha detto Befera, sottolineando lo slittamento del progetto da giugno fino a ottobre, per avere il tempo di sistemare alcune criticità emerse.

Il calcolo sulle spese sarà influenzato da due coefficienti: uno geografico e uno legato direttamento al nucleo familiare. Un grosso acquisto peserà in modo diverso a secondo che sia fatto in una regione a reddito medio-basso o in una regione ricca. E sul calcolo peserà pure il numero dei componenti di una famiglia.

Per chi volesse sapere se rientra nei paramentri previsti dal Fisco, è previsto il rilascio di un simulatore, che chiarirà ogni dubbio, valutando i dati delle spese forniti dall'utente.

Scettico il commento di Beppe Grillo, che a Befera risponde con qualche suggerimento: "Non sono ancora compresi, ma andrebbero inseriti: i maxi rotoli di carta igienica, il dopobarba, il parrucchiere, l’abbonamento per il cappuccino al bar (10 cappucci, nove euro), la tessera del tram e del treno per i pendolari".

Commenti

biribiro

Mer, 12/09/2012 - 11:51

Che scenziati sti professori ......ma lo capisce anche la mia ottuagenaria nonna che questo strumento produrra un ancor più contrazione della spesa dei cittadini e naturalmente più recessione ....perchè non fare come negli altri paesi dando la possibilità di detrarre ,in toto, dalle tasse le spese ??? questo ci renderebbe noi stessi dei controllori ,infatti se io posso detrarre dalle mie tasse ti chiedo lo scontrino o la fattura, risultato....niente evasione e tutti paghiamo le tasse e non si uccide l'economia ......ci volevano i professori !!!!!!!!!

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mer, 12/09/2012 - 12:21

Mando il bimbo all'asilo perchè mia moglie possa lavorare e magari risulto un evasore? Madonnina Santa!!!

cotoletta

Mer, 12/09/2012 - 12:30

in italia non si può fare perchè servirebbero meno commercialisti, meno impiegati statali, meno avvocati, meno controlli della finanza ... e .... qualcuno non avrebbe più i vantaggi della divisa andando a fare la spesa ......!!!!!

Ritratto di IRON

IRON

Mer, 12/09/2012 - 12:43

Ma questo signore (?) non e' quello da stipendio annuo da 600.000.= euro o sbaglio ? Quando recupereremo con i tagli di spreco quello che con fatica viene recuperato dall' evasione ?

puntopresa10

Mer, 12/09/2012 - 12:50

non è vero che negli altri paesi si detraggono le spese dalle tasse,se fosse ciò l' italia sarebbe più fallita di quello che è,certamente è fisiologico che queste trovate deprimeranno ancora di più i consumi,aumentare le tasse sopra un certo livello comporta nel medio-lungo periodo ad una diminuzione delle entrate.La disoccupazione è in aumento,perchè le imprese se ne stanno andando dall'italia,vanno dove fare impresa è più semplice,la colpa è tutta da imputare ai nostri politici e ai sindacati è inutile che si lamentano che ci sono 1000 licenziati al giorno,emblematico è un esempio che vi faccio;qui nel vicentino c'è un imprenditore nel settore acciaio,ha venduto tutti gli stabilimenti in giro per l'europa ed è andato a costruire la più grande acciaieria del sud america in argentina,lo stabilimento di vicenza lo tiene momentaneamente per i rompi coglioni dei sindacati.

blues188

Mer, 12/09/2012 - 12:56

Le solite terronate. Il Sud sarà come sempre privilegiato, anche se è colpa delle cospicue regalìe centenarie con le tante casse del mezzogiorno, le leggi a favore (unico caso al mondo!), i soliti distinguo che li esalta e spiana loro la strada. Abbiamo dato tanti di quei soldi che potevamo ricostruire la California con maniglie d'oro, ma siamo invece sempre e ancora lì: dobbiamo avere l'occhio di riguardo per quelli che fanno finta di essere intelligenti ma che sono dei veri lavativi.

antonin9421

Mer, 12/09/2012 - 12:58

..che idizia! Roba da dementi sclerotici! E così si vorrebbe favorire la ripresa! ... stupidi..

gbsirio_1962

Mer, 12/09/2012 - 13:15

ABOLIRE IL DENARO CONTANTE IN MODO DA REGISTRARE OGNI PAGAMENTO EFFETTUATO CON BANCOMAT O CARTE DI CREDITO.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 12/09/2012 - 13:22

attilio befera, un motivo in più per votare m5s...per recuperare un poco di gettito perchè non cominciamo a ridurre lo stipendio di questo signore e del resto dei boiardi di stato a max 5000 euro mensili (lordi)? paura eh?

mekong43

Mer, 12/09/2012 - 13:34

« Il mugnaio doveva pagare al fisco la tassa in ragione dei giri; ma a seconda della diversità tra mulino e mulino, anzi da macina a macina, il prodotto di un ugual numero di giri variava....si aggiunga che il mugnaio, tenuto a pagare la tassa in ragione dei giri, nel farsi rimborsare dal cliente....doveva e non poteva altrimenti che conteggiargli la tassa secondo il peso. E giri e peso non andavano mai d'accordo; e fisco, mugnai, clienti, ognuno si riteneva danneggiato e derubato e ingannato. » Era una sorta di redditometro che il ministro Quintino Sella, alla fine dell’800, aveva imposto agli italiani. Riuscì a pareggiare il bilancio dello Stato, ma distrusse il Paese. Faremo la stessa fine.

Willy Mz

Mer, 12/09/2012 - 13:39

ritorno a dirlo: questi professoroni stanno mettendo l'italia a terra come nessuno è mai riuscito prima! loro ed i nostri cari politici però stanno bene, anzi alla grande......

Giancarlob

Mer, 12/09/2012 - 14:03

Asilo nel senso che finalmente io reddito fisso sono costretto a portare mio figlio in un asilo privato mentre a quello pubblico ci sono code di SUV ?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 12/09/2012 - 14:16

@Cinghiale. Ovviamente no, se lei e sua moglie lavorate e dichiarate un reddito a nessuno sembrerà strano che paghiate una retta d'asilo. Se invece lei risulta in cassa integrazione e sua moglie disoccupata e ciononostante risulta pagata una retta d'asilo la cosa sembrerà un pò strana no? Ma anche lì non avrà nulla da temere se non qualche rottura di scatole per dimostrare che la bizzarra situazione di cui sopra ha una motivazione, se invece non ce l'ha o meglio ce l'ha ed è quella ovvia allora lei è un evasore e la beccheranno e quindi lo strumento funziona. Non va sotto la lente di ingrandimento chi ha un abbonamento in palestra o un bimbo all'asilo tout-court ma chi, avendoli, dall'altro lato non espone un reddito in grado di giustificare tali spese, non mi sembra una cosa difficile da capire ......

Ritratto di scriba

scriba

Mer, 12/09/2012 - 14:41

CACCIA ALLE STREGHE. Befera. Il grado di libertà e democrazia in Italia è dato da questo "misuratore" della quantità d' aria che entra nei polmoni di chi vive in Regioni sia ricche che povere. Secondo tale criterio antilibertario gli onorevoli della casta che usufruiscono di supercar blu, di palestra gratuita, di passaggi in barca da amici e compagni, di soggiorni dorati a S. Moritz, di massaggi e terme a zero euro e non dichiarano tutti questi benefit, pagati dalle tasse, sono degli evasori fiscali. Ergo coloro che impongono le tasse le evadono pure e pretendono di dare lezioni al popolo che li mantiene. Befera. E' proprio il caso di finirla con questi caroselli che le fruttano mezzo milione di euro l' anno (pagato da noi).

demoral

Mer, 12/09/2012 - 14:44

L'unica cosa che ho capito, è che ogni volta che partoriscono qualche idea geniale,alleggeriscono le tasche di qualcuno.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mer, 12/09/2012 - 15:07

questo e' un vero schifo,fanno passare la voglia di fare qualsiasi cosa alla gente. questi sono un branco di delinquenti!

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mer, 12/09/2012 - 15:08

@El Presidente Mer, 12/09/2012 - 14:16 - In teoria è come dice lei, in pratica aspetto a vedere cosa succede. Se questo redditometro è fatto come gli studi di settore è una sporc@cci@t@.

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Mer, 12/09/2012 - 15:19

Chi giustifica in qualche modo il nuovo redditometro non si rende conto che questo sarà un nuovo strumento di tortura fiscale. L'evasione si combatte scovando il reddito dove viene PRODOTTO, non quando viene speso. Avendo avuto a che fare per DECENNI con il fisco, prevedo un sacco di guai per i contribuenti onesti.

anna tomasi

Mer, 12/09/2012 - 15:33

ora ho capito. Sarà per queste manie che lo vogliono candidato al centro sinistra. Quindi sicuramente molti smetteranno di andare in palestra,di andare al cinema, in vacanza. Molte giovani coppie smetteranno di far figli, così potranno procreare solo gli immigrati. A breve saremo menzionati nel Libro Rosso delle estinzioni delle specie italiche. Avanti così, in attesa dei forconi.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 12/09/2012 - 15:51

sbaglio o il redditometro ed anche la Santa Inquisizione Fiscale alla Torquemada è un'idea geniale del socialista tremonti che, in quanto a porcate, ha fatto come e meglio di visco?

gbsirio_1962

Mer, 12/09/2012 - 15:58

a quando l'elenco dei maxi evasori totali a cui sono stati condonati 100 miliardi di euro con il solo 5% dallo Scudo Fiscale? Chissà se hanno una macchina, una badante e portano i figli a un asilo privato ... A quando l'abolizione delle centinaia di milioni di euro di finanziamento pubblico ILLEGALI (in quanto bocciati da un referendum) ai partiti ? a quando l'abolizione delle Province ? a quando le misure di incentivazione fiscale per le piccole e medie imprese che stanno abbandonando a migliaia l'Italia per sopravvivere ? a quando l'abbassamento delle pensioni d'oro a tremila euro mensili? A quando la chiusura di Equitalia?

chiara 2

Mer, 12/09/2012 - 16:06

Ma pensa! Devo mandare i bambini all'asilo privato perchè il pubblico è ormai riservato ai soli figli di extracomunitarie nullafacenti e vengo pure ritenuta ricca! Mamma mia che Italia da dimenticare.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 12/09/2012 - 16:06

Il controllo potrebbe essere fatto capillarmente, da un maggior controllo del territorio: mi spiego meglio. Controllo circoscrizionale, poi comunale ed infine regionale. Ciò, naturalmente varrebbe anche per i controlli a Enti Pubblici e privati. Infine tutte le Regioni devono dare conto alla sede centrale. Tutto come se fosse una grande azienda, con le varie filiali sparse per il Paese, e con i vari responsabili che devono dare "lato B" e conto alla Ragioneria dello Stato.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 12/09/2012 - 16:53

Be in fondo la recessione provocata da monti ad ammessa probilmente non e' ancora sufficente, adesso si stanno impegnando per la mazzata finale. Poi, game over.

Ritratto di robert1978

robert1978

Mer, 12/09/2012 - 16:56

EL PRESIDENTE: allora facciamo un esempio io sono un meccanico e faccio circa 100 auto al mese di cui 40 in nero, con le altre 60 che sono fatturate posso benissimo dimostrare al sig.Befara che pago onestamente le tasse pago la retta dell'asilo posso andare in palestra e vado al ristorante tutti i sabati e quindi il redditometro a cosa serve,è inutile se non copiamo gli stati uniti dove si può scaricare in percentuale tutto, non ne veniamo fuori noi italiani pensiamo sempre di essere i più furbi,abbiamo dei maestri di come raggirare la regole,i nostri politici che fatta la legge trovato l'inganno.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 12/09/2012 - 17:17

GIOPEI TUTTI I GIORNI NE STUDIANO UNA NUOVA PER PARARSI IL C.. DALLE MALEFATTE E DAI LADROCINI GIORNALIERI

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 12/09/2012 - 17:49

@robert1978 Non ho detto che è lo strumento perfetto ho detto che per come è stato presentato chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere dallo strumento, quando si leggono cretinate come quelle di Chiara 2 non si può tacere. Il principio è semplicissimo, se dichiaro di guadagnare 100 non possono esporre spese per 200 a meno di non avere una pianta che produce banconote da venti euro sul balcone. ..... O essere un evasore. Molti di quelli che evadono sanno benissimo che se metti sotto monitoraggio certe spese che fino ad ora sono sfuggite saltano fuori le anomalie e per questo si contorcono come biscie calpestate ed è un piacere vederli fare così

AB_74

Mer, 12/09/2012 - 17:51

un modo più stupido, mai sentito.. quindi se palestra, tasse universitarie, visite veterinarie, vacanze me le paga la mamma,il papà o il suocero pur avendo un mio reddito da DIPENDENTE (quindi dichiaro tutto!) sono un evasore secondo loro!!!

kittpeak

Mer, 12/09/2012 - 18:02

All'agenzia delle entrate sono delle vere volpi. Si potrebbe iniziare a risparmiare mandandoli tutti a piantar carciofi! Davvero questi cervelli fini pensano di ridurre l'evasione in questo modo?? A chi vogliono prendere per il sedere? L'unico effetto che avrà questa nuova serie di genialate sarà un'ulteriore contrazione dei consumi e dell'economia, perchè chi vorrà evadere si guarderà bene dall'esercitare tutte quelle attività che segnalerebbero un reddito maggiore del dichiarato! Ma l'evasione continuerà e noi continueremo a pagare gli stipendi ad un nullafacente come Befera.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 12/09/2012 - 18:38

kittpeak - esatto, i veri evasori, non volendo essere scurrili, diciamo che ridono di queste manovre depressive da regime di polizia fiscale che sa solo di spot per il popolo bue

Bozzola Paola

Mer, 12/09/2012 - 19:01

MI DISPIACE PER GRILLO MA CREDO CHE BEFERA NON CAPISCA L'IRONIA PURTROPPO.

Raf1956

Mer, 12/09/2012 - 20:05

Ragazzi, certo che siete proprio strani. vi lamentate che la gente evade le tasse, che molti circolano con macchinoni, che tanta gente lavora in nero con doppio lavoro, sottraendolo ai disoccupati. Ora che qualcuno decide di mettere chiarezza sull'evasione fiscale, ecco che venite fuori voi, paladini inpauriti, con i vostri commenti intelligenti di chi si sente perseguitato, controllato e magari anche sanzionato. Ma andatevene tutti a c...re

Seawolf1

Mer, 12/09/2012 - 20:11

Naturalmente la Gran demente non avrà considerato anche i libri che dobbiamo comprare per la scuola dell'OBBLIGO, la carta igienica che, sì, dobbiamo comprare ai nostri figli perchè a scuola non c'è, così come il sapone, la polizza assicurativa rc PER LA SCUOLA, l'affitto delle fotocopiatrici DELLA SCUOLA... ma forse sarebbe meglio pretendere una ricevuta fiscale perchè la scuola tutte queste cose come le giustifica? O rischiamo di essere considerati evasori?

Il giusto

Mer, 12/09/2012 - 20:41

gbsirio_1962 Mer, 12/09/2012 - 15:58 a quando l'elenco dei maxi evasori totali a cui sono stati condonati 100 miliardi di euro con il solo 5% dallo Scudo Fiscale.... concordo in pieno!bisogna però pensare che chi poi vota queste leggi sono sempre quelli di prima...

Il giusto

Mer, 12/09/2012 - 20:45

Ma visto che siamo cosi' bravi,che ognuno ha la sua ricetta per uscire dalla crisi,come mai siamo a questo punto?Non dite che è colpa dei politici perchè i politici li abbiamo votati noi(Prodi,silvio,bossi etc etc)...

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 12/09/2012 - 20:58

Mi duole riconoscere che ha mille volte ragione Grillo. Questi sono dei dementi bolscevichi. Siamo fritti, se non se vanno via presto siamo fritti.

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Mer, 12/09/2012 - 22:02

Quanto guadagna questo Torquemada del fisco per arrogarsi il potere di ficcare il naso nei nostri sacrosanti diritti? E' libertà questa? Un esempio:se un nonno ha il piacere di sacrificare una fetta della sua pensione per contribuire alle spese di una scuola privata per il nipotino, come si permette questo fanatico a mandarti in casa i suoi bravi per scavare nella tua vita privata? Potrei capire certi comportamenti solo se lo stato non fosse così vampiro da succhiarci 7 mesi di lavoro (dalle 10 alle 12 ore al giorno quando va bene!) e il prelievo fiscale fosse congruo ed ONESTO. Un pensierino per gli statali secondo i quali nel commercio si annida la feccia degli evasori: quanti di voi dopo 4 massacranti ore di lavoro si dedicano a lavoretti pagati in nero? Sicuramente per voi questa non è evasione ma arrotondamento degli stipendi sudati da fame che percepite, vero?

mifra77

Mer, 12/09/2012 - 22:24

Un altro strumento per misurare il tasso di strozzinaggio di uno sciacallo che azzanna al collo chiunque gli capita a tiro.Certo gli evasori vanno perseguiti,ma non si può partire dal presupposto che tutti sono nemici dello stato e minacciare,multare e perseguire tre centesimi di tardato pagamento con una sanzione di trenta euro.Sciacallo! Sciacallo! Sciacallo all'ennesima potenza!Mi chiedo perché i familiari di coloro che si sono tolta la vita per colpa di questo cervello malato e assetato di cattiveria gratuita e legalizzata,perché non si rivolgono alla magistratura? Istigazione legalizzata? certo ha sempre ragione l'eroe dei seicentomilaeuro annui rubati ai figli di gente suicida. Scommettiamo che per politici tecnici,principi della chiesa e seguito,non solo non ci sara redditometro,al contrario il redditometro servirà a garantire loro gli introiti soliti ed esentasse.VERGOGNA!Cominciate a mandare il simulatore a Napolitano ed a Monti; ed attenti agli infarti.

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Mer, 12/09/2012 - 22:25

El presidente la tua educata e composta riflessione su Chiara2 denota poca conoscenza della realtà. La signora non dice stronzate in quanto ho provato anch'io ad iscrivere mio figlio in un asilo pubblico. Risultato? In graduatoria vengono prima zingari ed extracomunitari! Quindi mi son dovuto far aiutare da genitori e suoceri per iscriverlo ad uno privato. Per quanto riguarda il redditometro non ho alcun dubbio che funzioni per stanare l'evasione, ma da buon strumento di terrorismo fiscale determinerà il colpo di grazia per l'economia italiana in quanto anche chi è completamente in regola non avrà più il coraggio di acquistare beni oltre un certo valore. Neanche lo sfizio di una cena di pesce, in quanto, come successo a Genova esci dal ristorante e ti trovi la finanza che ti chiede il codice fiscale. Ma per te tutto ciò è sacrosanto. Poi scusa tanto ma non mi sembra di buon gusto definire stronzate i commenti altrui dopo quello che scrivi te, El Presidente!

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 12/09/2012 - 23:26

prima nota in formato elettronico per far beccare da un computer centrale i furbetti che stracciano le fatture, e tassazione del prelevamento del contante perchè se non viene tassato ci sara' sempre chi proporra' uno sconto per non essere pagato col bancomat. il redditometro è veramente quanto di peggio si possa fare, perchè anche chi potrà spendere non lo fara' per la paura di essere controllato.....è veramente paradossale e inconcepibile che alla guida di uno stato ci debbano essere delle persone così incompetenti e prive di buon senso, è una maledizione infinita per il popolo italiano.

gentlemen

Mer, 12/09/2012 - 23:52

Sarei curioso di sapere cosa ne pensano rispettivamente: il Garante per la Privacy e la Corte Europea per i diritti dell'uomo. In nessun angolo del mondo viene fatta una cosa del genere.Tra redditometro e limite all'uso del contante,nascerà un mercato parallelo con grandissimo nocumento per lo Stato Italiano.

Noidi

Gio, 13/09/2012 - 08:54

A mio parere è tutto inutile, fino a quando chi evade non và in galera. Molti prendono per esempio gli USA, dimenticandosi che lì chi evade và in galera. Comunque ricordatevi una cosa, sempre, ogni anno lo stato italiano perde ca. 150 miliardi di Euro in tasse evase (stima al ribasso). In 15 anni avremmo ridotto il debito pubblico a zero (altro che Germania e USA).

Noidi

Gio, 13/09/2012 - 08:55

@gentlemen: Guardi che nel resto del mondo avviene di peggio. Li gli evasori li arrestano, micano li fanno diventare deputati o senatori o addirittura PdC.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Gio, 13/09/2012 - 08:58

per recuperare un poco di gettito perchè non cominciare chiudendo l'immondo carrozzone di equitalia mandando a casa i suoi boiardi di stato superpagati alla faccia nostra che paghiamo le tasse? la riscossione DEVE avvenire a livello locale,basta interessi usurai e comportamenti da strozzini ed aguzzini del popolo...

SiamoNeiGuai

Gio, 13/09/2012 - 09:02

Fare come gli altri paesi? Portare a detrazione tutte le spese? In questo modo verrebbe a mancare loro il nemico n°1 costruito ad arte: l'evasore fiscale (insignificante). Ogni giorno si inventano una cifra recuperata dalla lotta anti evasione ma se ne guardano bene dal fornire dati inequivocabili, perchè semplicemente, non esistono. CI DICONO CHE IN ITALIA SI EVADONO 150 MILIARDI DI EURO ALL'ANNO. La matematica non è mai stata un'opinione, fortunatamente. Se non conosco CHI evade non posso, matematicamente, sapere la cifra evasa. Infatti la lotta è TOGLIERE PIU' SOLDI POSSIBILE AL POPOLO CHE VIVE DI STIPENDIO, QUINDI SOLDI SICURI e destinare il tutto alla politica, ai beferi e compagna bella. ANDATE AL DIVOLO!

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 13/09/2012 - 09:37

gia il titolo dice tutto LO "SCERIFFO " COMPLIMENTIben venga AVANTI TUTTA E SENZA PIETA l’evasore fiscale va spedito in galera e messo alla gogna e poi voglio vedere chi QUI O IN PARLAMENTO si prenderà la briga di dire “ povero signore proteggiamo i suoi diritti “ sceriffo ........complimenti al PARASSITA CHE SCRIVE STE COSE

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 13/09/2012 - 09:41

il classico commento dell'evasore !!!!!!!!!meno controlli della finanza ... e .... qualcuno non avrebbe più i vantaggi della divisa andando a fare la spesa ......!!!!! complimenti

SiamoNeiGuai

Gio, 13/09/2012 - 09:45

Aggiungo che da Ottobre tutti i conti correnti saranno a disposizione dell'Agenzia delle Entrate. Controlli incrociati considerando anche il redditometro significa che se non spendiamo più soldi per paura o semplice psicosi, saremo sottoposti ad inquisizione: "perchè non spendi? Come vivi? Allora sei un'evasore fiscale perchè senza dubbio lavori in nero". Vai a spiegar loro che stai mangiando pane e olive, ci credono? CHE VADANO AL DIAVOLO

gentlemen

Gio, 13/09/2012 - 10:17

@Noidi - Forse non mi sono spiegato.Io mi riferivo alla violazione della privacy ,al fatto che un qualunque impiegato della agenzia delle entrate possa contestarmi una spesa piuttosto che un altra! Diventerebbe ridicolo giustificare il costo di un asilo ,pagato magari dai nonni,per poter andare a lavorare forse anche sottopagati.A questo si andrà incontro!Nel frattempo i veri evasori continueranno a farla franca.Continuo ad essere convinto che una iniziativa del genere farà nascere un mercato parallelo.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Gio, 13/09/2012 - 10:27

Non e' solo un'idea assurda: e' generatrice di maggior evasione perche' l'evasore vero fara' in modo di accedere a determinati consumi in nero e quindi anche la controparte paghera' meno tasse. E li paghiamo pure questi cretini!

vitripas

Gio, 13/09/2012 - 10:28

ormai si ha paura di spendere un euro, non perchè si è evasori ma per il tempo che si perde negli uffici per dimostrare la propria innocenza al fisco, poichè i dipendenti e funzionari degli uffici entrate non vengono licenziati e multati in caso di errore mandano accertamenti a tutti. Nel medioevo i re avevano più rispetto verso i loro sudditi. Si sono giocati il mio voto io considero lo Stato un mostro che divora i propri figli e non li rispetta

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Gio, 13/09/2012 - 10:28

Mandiamoli a casa velecemente! Stanno portando l'Italia nel terzo mondo.

Raf1956

Gio, 13/09/2012 - 17:05

Ma scusate, volete spiegarmi perchè avete paura dei controlli fiscali? io mi reputo una persona onesta che paga regolarmente tutte le tasse, ragion per cui ben vengano i controlli anche all'uscita dai ristoranti ,dai dentisti, dai medici ecc... operazioni di accertamento che non mi darebbero alcun fastidio anzi mi stimolerebbero a denunciare chi al contrario non rispetta le leggi. Fatemi capire...

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Gio, 13/09/2012 - 22:35

raf1956 può cominciare da subito a fare il delatore denunciando tutti i venditori abusivi che riempono i marciapiedi delle città con la loro mercanzia contraffatta.Sempre che non rilascino regolare scontrino o ricevuta. Ma mi faccia il piacere!

Raf1956

Ven, 14/09/2012 - 15:17

xLorenzo Mazzi,io il piacere glielo faccio volentieri rispondendogli: a quanto pare le ho toccato un nervo scoperto. E' implicito nel mio discorso che anche gli ambulanti e tutti gli evasori vanno puniti per le loro irregolarità. Probabilmente Lei si limita a leggere le parole ma non tra le righe. Sia più onesto , almeno intellettualmente.

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Dom, 16/09/2012 - 00:25

Ralf io ho letto che lei non esiterbbe a fare il delatore, tra le righe si evince solo la sua brama di pescare qualcuno in fallo. Sinceramente preferisco la disonestà intellettuale al suo squallore.

Raf1956

Dom, 16/09/2012 - 17:23

Lor.Mazzi Credo che lei , al contrario di quanto afferma, preferisce la disonestà in senso generale, perchè se così non fosse, non si spiega il suo risentimento al mio - come dice Lei - " la brama di pescare qualcuno in fallo". per quanto concerne il mio squallore, si preoccupi del suo, che con le sue frasi ha dimostrato tutto il suo modo "italiano" di voler vivere.

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Dom, 16/09/2012 - 23:29

raf Io non ho nessun risentimento né verso di lei, né nei riguardi di alcuno. Lei dimostra di averlo in quanto, parole sue, si sentirebbe stimolato a denunciare chi non rispetta le leggi (riferendosi chiaramente solo a quelle fiscali). Per far rispettare le leggi fiscali esistono organi appositi, tutti gli altri sono semplici delatori (evito l'aggettivo squallidi che la fa così alterare). Mi preoccupa chi si autocelebra come onesto e si erge a sceriffo dell'onestà. Poi cosa ho detto di così disonesto per farla risentire a questo modo? Non penso di aver difeso chi evade,ho solo affermato che mi fanno schifo i delatori. Una frase così disonesta da meritarmi una denuncia da parte sua! Per il resto, mi sento orgoglioso di essere Italiano a differenza di qualcuno che sembra si vergogni di esserlo. Se per lei è squallido voler vivere in modo Italiano.....

Raf1956

Lun, 17/09/2012 - 19:31

L.Mazzi, spero voglia considerare questo nostro dialogare un semplice scambio di opinioni. Cordialmente Raf1956

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Lun, 17/09/2012 - 20:59

Raf Sempre nel massimo rispetto e senza alcun rancore. Augurandomi di trovare con lei punti in comune le porgo i miei cordiali saluti. Lorenzo