Articolo 18, Renzi si rottama da solo

Il segretario Pd fa retromarcia sull'articolo 18 e chiede un dialogo ampio sul dopo-Porcellum

Come non detto. Sull'articolo 18 Matteo Renzi si è autorottamato. Eppure ieri sembrava categorico. "Sul lavoro partiamo dal piano del Pd, partiamo da noi e non dalla Cgil che fa un altro mestiere. Ci confrontiamo con tutti ma noi siamo il Pd non la Cgil che fa un altro mesiere", aveva dichiarato il sindaco di Firenze rilanciando l'idea di Gutgeld di introdurre un contratto a tempo indeterminato per i neoassunti che non preveda l'articolo 18. Una mossa che ha aperto un braccio di ferro con la sinistra più radicale e con i sindacati.

L'idea ha riscosso l'appoggio di Confindustria ("Sicuramente l’abolizione dell’articolo 18 sui licenziamenti illegittimi è una proposta che va nella giusta direzione", aveva detto Giorgio Squinzi) e del premier Enrico Letta ("Tutto ciò che fa più occupazione, è benvenuto") mentre è osteggiata dal presidente della Commissione lavoro della Camera dei deputati, Cesare Damiano, il quale ha spiegato: "Io sono orgogliosamente keynesiano, mi ritengo un laburista. Condivido di Matteo Renzi l’idea di andare nel partito socialista europeo, difficile portarlo con l’abolizione dell’articolo 18, sarebbe un’idea vecchia, vecchia, vecchia, è un attacco che dura dalla fine degli Anni Settanta, una ricetta che io contesto, non capisco come i sostenitori del superamento del dualismo nel mercato del lavoro tra garantiti e non garantiti propongano di consolidare questo dualismo garantendo a chi è già al lavoro la conservazione del diritto, e ai nuovi assunti, giovani, magari in arrivo dal lavoro precario la negazione della tutela, vuol dire fare l’apartheid, ovviamente a svantaggio dei giovani". Non si sa se è stato il parere di Damiano a influenzare Renzi, fatto sta che oggi il rottamatore è tornato conservatore. "La priorità del piano sul lavoro, che il Pd presenterà a gennaio, non è l’articolo 18 ma creare lavoro con norme che semplifichino le assunzioni e i centri per l’impiego e misure, come l’indennità di disoccupazione", ha dichiarato Renzi facendo retromarcia. Contrordine compagni.

Il sindaco di Firenze ha parlato anche di legge elettorale, chiedendo che il dialogo non sia soltanto interno alla maggioranza. Nessuno dovrebbe avere "diritto di veto", ha spiegato in un'intervista al Tg4, e per questo è necessario che anche Forza Italia e Movimento 5 Stelle partecipino alla discussione. Se si coinvolgesse soltanto la maggioranza, ha aggiunto, "basta che uno la mattina si alzi con il ciuffo storto e si mette in discussione tutto".

Commenti

unosolo

Gio, 19/12/2013 - 14:29

come sempre ,, dietro front ! Paura di perdere consensi anche questo ultimo si presenta come gli altri ex , presto entrerà nella storia come i suoi predecessori.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 19/12/2013 - 14:33

A bischero, oh che tu dici???

steacanessa

Gio, 19/12/2013 - 14:35

che fulmini i sinistri di merenda. Lo hanno già rottamato.

ex d.c.

Gio, 19/12/2013 - 14:42

Come sempre dirà di tutto ed il contrario di tutto. Non cambierà niente, non c'è riuscito Berlusconi! Ha però un vantaggio, viene dal PD quindi non proverà nemmeno a cambiare perché sa che è inutile

palllino.

Gio, 19/12/2013 - 14:44

Si e' gia appianato sulle posizioni dei sindacati.. E non glielo hanno neanche mandato a dire..gli hanno detto chiaramente che qualcuno ci aveva Gia provato e gli e' andata male...

palllino.

Gio, 19/12/2013 - 14:44

Appiattito..

roberto78

Gio, 19/12/2013 - 14:44

invece di appoggiare renzi in questa iniziativa si cerca di mettere in luce un "forse" dietrofront ... (per il momento non ha assolutamente smentito la dichiarazione del giorno prima ma l'ha solo resa più generale ... probabilmente per evitare le reazioni a catena dei vari damiano per esempio...). Visto che è una cosa in cui credo, spero veramente che lo faccia!

giottin

Gio, 19/12/2013 - 14:47

...e poi i kompagnoni ci vengono a dire che il Cav. è un grande affabulatore, mister bean lo batte alla lunga e anche alla larga,molto alla larga!!!

onurb

Gio, 19/12/2013 - 14:47

Renzi non ha fatto in tempo ad insediarsi che ha già fatto flop come un soufflé mal riuscito.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 19/12/2013 - 14:48

Il Renzi "socialdemocratico" è durato un solo giorno. Oggi torna ad essere il "comunista" di sempre, con grande sollievo da parte degli ultras bananas.

maranjù

Gio, 19/12/2013 - 14:48

è di sinistra e non si smentisce .auguri

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 19/12/2013 - 14:50

siete governati dai pazzi

giottin

Gio, 19/12/2013 - 14:51

cesare damiano il keynesiano, ovvero l'homo sapiens divenuto tale per merito dell'homo faber. Molto meglio i secondi dei primi!!!!

Massimo Bocci

Gio, 19/12/2013 - 14:52

Il Renzi, pischiello neo KAPO del partito dei LADRI, ma già con grandi performance nel settore,ma bada ai fondamentali di "famighia" del REGIME 47, dal pensiero (Gramsciano-Catalano) il principio compagnero ...........L'IMPORTANTE E' RUBARE e MAGNARE A SBAFO DEL BUE!!! NELLA CONTINUITÀ'!!! Come prima e premiata Ditta REGIME, coop 65 ennale, nessuno nella storia Italiana ha rubato TANTO!!! Tutti nulla facenti senza arte ne parte, entrati in politica con le toppe al culo con un solo obbiettivo RUBARE!!! Ora arrivati funzionari,funzionanti di regime con porta borse multi segretaria BMW con autista, e beni di conforto: Case (in USA),Ville,Vigne,Casali,Agri turismi,prole e "famigghie" INTERE cooptate e messe tutte a nostro carico, questa è la carriera inarrestabile di un gerarca compagnero comunista!!! Una magnata continua 65 anni!!! Democratico'??? Democratico non so ma LADRO CERTIFICATO...... SI!!!

Libertà75

Gio, 19/12/2013 - 14:54

L'ha sempre detto, vuole rappresentare chi la pensa come lui, ma anche chi non la pensa come lui.

schiacciarayban

Gio, 19/12/2013 - 14:54

Sta imparando anche Renzi....

Ritratto di zocchi

zocchi

Gio, 19/12/2013 - 14:56

tutto ed il contrario di tutto. Siamo alle solite parole

fedele50

Gio, 19/12/2013 - 14:56

RENZINO SPUTAZZINO, CERCA DI STARE NELLA TUA FIRENZE,STRACOLMA DI STRACCIONI COME LA MIA BELLA CITTA ROMA, QUELLE RISORSE NON LE VOGLIAMO CI STANNO PORTANDO SOLO FAME, E MALATTIE ORMAI SCOMPARSE IPOCRITA TI STAI FACENDO NEMICI ANCHE DENTRO CASA, BUFFONE DI UN SINISTRO FARFALLONE

antoniociotto

Gio, 19/12/2013 - 14:59

avrà ricevuto telefonata da qualche pm.

agosvac

Gio, 19/12/2013 - 15:04

Certo che se oggi dice una cosa o domani dice il contrario, non è che renzi si stia presentando bene agli occhi degli italiani e dei giovani alla disperata ricerca di un qualsivoglia lavoro!!! Cosa è meglio? nessun lavoro oppure un lavoro senza le garanzie della cgil??? Ma il problema reale è: quanti paesi del mondo industriale hanno l'articolo 18??? In Germania ci sono garanzie e protezioni per chi perde il lavoro ma non c'è un art.18 che impedisce alle aziende di licenziare chi non produce! In Germania se Volkswagen decide che ci sono esuberi è compoìito dei sindacati trovare soluzioni alternative. Molti anni fa, quando la Volkswagen era sull'orlo del fallimento, i sindacati tedeschi tedeschi fecero un accordo con l'azienda: gli operai si ridussero il loro stipendio di quanto necessario all'azienda per non licenziare nessuno, e l'azienda si è ripresa!!!Solo in Italia i sindacati sono "contro" le aziende!!!

fabiocolli

Gio, 19/12/2013 - 15:05

ha preso tutto dal papi quindi...lo voto sicuro allora ahahah non meritate neanche di appartenere alla casta dei giornalisti...

ilbarzo

Gio, 19/12/2013 - 15:07

Neppure lui sa quello che dice o ha detto,per cui persona per nulla affidabile.Solo interessato ad occupare palazzo Chigi.Naturalmente dei gonzi ve ne sono tanti pronti ad abboccare.Certamente non il sottoscritto,pur abitando nella stessa provincia.

mbotawy'

Gio, 19/12/2013 - 15:09

La convenienza,per un italiano, non guarda in faccia a nessuno,nemmeno a se stesso quando dimostra di essere un voltagabbana.Questa attitudine ci qualifica nel mondo come "cosa vuoi farci, e' unn italiano!".

Ritratto di woman

woman

Gio, 19/12/2013 - 15:11

Si ripete la storia della fornero, partita con grandi proclami liberisti e poi, richiamata all'ordine dalla camusso e da napolitano, approdata alla più nefasta legislazione strangola-imprese-fabbrica-disoccupazione.

agosvac

Gio, 19/12/2013 - 15:13

Egregio roberto78, anche noi speriamo che lo faccia ma temiamo che non lo farà!!! Al contrario di voi sinistroidi noi una chance la diamo a tutti, si vedrà poi quel che succederà!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Gio, 19/12/2013 - 15:27

Importante è fare proposte, confrontarle e poi metterle in pratica. Io sono del parere, considerato la gravità della crisi creata dai governi che ci hanno preceduto, che è meglio un lavoro inizialmente meno garantito che nessun lavoro. Non condivido le critiche a prescindere, non portano da nessuna parte quantomeno alla risoluzione dei problemi. Quindi faccio appello ai giornalisti e ai lettori di questo quotidiano a non contestare sempre e comunque, ma nei rari momenti di lucidità di proporre qualcosa di utile e positivo. Chiedo troppo?

Duka

Gio, 19/12/2013 - 15:33

Partire dal fondo e da una posizione dove si sono già scontrati e bruciati altri molto molto più abili di lui la dice già lunga sulle capacità culturali del soggetto. Si preoccupi se ne è capace di favorire gli investimenti pubblici e all'art. 18 ci penserà quando ci sarà un minimo di stabilità ovvero tra 10 anni almeno. Il suo collega di partito, ora capo del governo, ieri ci ha gratificati dell'ennesimo sproloquio: " il PIL crescerà nel 2014 del 1% e nel 2015 del 2% - Basti questo dato per smentire la notizia e sbugiardare questo sempre più farlocco soggetto. Nel 2015 inizieremo a versare la bellezza di 50Mld. anno alla UE a causa de fiscal compact. CHIEDETE AL SIG. LETTA DI RISPONDERE AL QUESITO, naturalmente se si rende conto di che cosa siano 50Mld.anno

cicero08

Gio, 19/12/2013 - 15:40

Ma che ci venite a raccontare? La posizione Di Renzi è assolutamente identica a quella di ieri e, come ha detto chiaramente con Vespa ed Alfano, prescinde del tutto dalla fregola di certi pennivendoli che vorrebbero disseminare il suo percorso con ulteriori trabocchetti...

vince50_19

Gio, 19/12/2013 - 15:47

Ué Matteo, è facile "dare addosso all'untore" stando fuori dalla contesa, vero? Ma quando sei immerso nell'agone politico che conta, lì "si parrà la tua nobilitate". Finora mi pare che hai solo fatto il quacquaraquà.. Vediamo se scali la classifica diventando quantomeno un "ominicchio", anche un "mezzo uomo".. Ma uomo.. ehehehe.. mi sa che sarà difficilissimo per te. Dovresti "far fuori" almeno un terzo del partito che dirigi che è legato a certa gerontocrazia immarcescibile che ben conosci ma che non combatti a dovere. Vedi di smentirmi.. su, senza fare la figura del bischero!

michele macelletti

Gio, 19/12/2013 - 15:48

Non c'è male come esordio da segretario del Pd. Annunci, proclami e promesse e poi come sempre... un bel dietrofront! Le premesse ci sono tutte per un futuro radioso sul palco Osceno di questo "teatrino" a cui è ridotta la politica nazionale. Il "nuovo" che è avanzato ci è stato abilmente servito...

roberto78

Gio, 19/12/2013 - 15:51

@agosvac: nessuna critica alla diffidenza, ma se si è d'accordo con una proposta anche se fatta dagli avversari va sostenuta, perchè altrimenti veramente le cose si arenano. alimentare lo scontro tra renzi e i suoi come cerca di fare il giornale è sicuramente una buona mossa in chiave elettorale ma alla lunga è sterile e nociva allo stesso programma di FI

delcio

Gio, 19/12/2013 - 15:57

Il solito, eterno bla, bla, bla... Fin quando non si scardina il diritto di veto dei sindacati più retrivi e antistorici della terra l'Italia sarà irriformabile.

ted

Gio, 19/12/2013 - 16:00

Questo gli era uscito male ai komunistelli ma dopo una lobotomizzazione soft soft ,et voilà il gioco è fatto ,subito "revisionato" secondo modalità standard bolsceviche.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 19/12/2013 - 16:17

Mi pare che Renzi sia in ritirata su molti temi. Per cominciare dalle modifiche costituzionali. Tanto per fare un esempio circa la sorte da riservare all'inutile senato, tema su cui è passato da una recisa abolizione alla trasformazione in "senato delle regioni": INCREDIBILE PAGLIACCIATA che piace all'ormai chiaramente inutile Letta, rivelatosi dannosamente democristiano. Anche Renzi è un mito in caduta? Mi pare proprio così. Presto sarà da rottamare anche lui.

orso bruno

Gio, 19/12/2013 - 16:17

Il solito buffone !

orso bruno

Gio, 19/12/2013 - 16:18

Il solito buffone !

orso bruno

Gio, 19/12/2013 - 16:18

Il solito buffone !

eloi

Gio, 19/12/2013 - 16:29

Fanno ancora testo le lacrime di Ingrao!

AlbertMissinger

Gio, 19/12/2013 - 16:31

bla bla bla bla bla bla bla

Ritratto di indi

indi

Gio, 19/12/2013 - 16:35

Colpevole di FELLONIA colui il quale viene meno ai propri doveri, mancando con scaltrezza a impegni presi solennemente. Ecco il nuovo che ripropone il vecchio!

cicero08

Gio, 19/12/2013 - 16:40

Attenzione: nell'articolo si vorrebbero attribuire a Renzi comportamenti abituali all'ex senatore recentemente deceduto. Nessuna giravolta...avete sempre a disposizione la registrazione della presentazione del libro di Vespa...

nonnoaldo

Gio, 19/12/2013 - 16:43

Questa banda di coglioni ipocriti si dedica alle solite pugnette sull'art. 18, come se questo creasse lavoro. Le aziende non hanno domanda, molte hanno già esuberi ed utilizzano la CIG, per quale motivo dovrebbero assumere? Fate riprendere i consumi, create domanda, inentivate le banche a riprendere il sostegno delle PMI, poi le aziende assumeranno, anche senza articoli diciotto. Forconi avanti!!!

scipione

Gio, 19/12/2013 - 16:44

Cosa aveva detto di Grillo ? Che e' un buffone ? Mha ,se si guardasse allo specchio.......

gamma

Gio, 19/12/2013 - 16:56

Andare contro la CGIL fa paura a tutti. Anche ai rottamatori.

ted

Gio, 19/12/2013 - 17:14

Bestie di Komunisti proprio or ora in Radio una Sottosegretaria del Ministero del Lavoro diceva che secondo i loro studi se NON ci fosse il reintegro con grossi valori pecuniari molte ditte operanti con l'esportazione assumerebbero nonostante la crisi !Bestie !Un altro economista esortava a togliere l'obbligo di reintegro come hanno fatto molti Paesi tra cui la Germania ! Bestie! Lo volete capire che mettere paletti alle imprese NON fa altro che mettere "sabbia" nel motore e alla fine ci rimettono sempre i poveri cristi! Bestie di komunisti lobotomizzati!!Gradate cosa avviene negli altri Paesi!Alternativa fatevi ospitare a casa della Camusso! Bestie!!!

DIAPASON

Gio, 19/12/2013 - 17:35

Lasciatelo parlare, gli si dia carta bianca per qualche mese e vedrete come il parolaio, l'imbonitore da fiere boarie si sgonfiera'.

clamajo

Gio, 19/12/2013 - 18:08

beh...contrordine compagni...

APG

Gio, 19/12/2013 - 19:00

Che clown !!

marco46

Gio, 19/12/2013 - 21:44

Non è che l'inizio ne vedremo di capriole e capitomboli da parte di queto biscaro quaquaraquà toscano, non è il primo e purtroppo non sarà neanche l'ultimo in questa nostra Italietta.

marco46

Gio, 19/12/2013 - 21:51

Per forza per fare la legge hai bisogno di rinforzi da n'do vai. O forse la volevi con ALFINI uno questo inaffidabile te ne si accorto?

paolotar

Gio, 19/12/2013 - 21:54

secondo me (e di solito l'azzecco)dopo averci spiegato sino alla noia,condito da battute,non tanto comiche,ciò che abbisogna per rimettere,il paese sui binari,il matteo da firenze,ha continuato con quella tiritera.insommma,fatti 0.secondo me,indiscutibilmente,vestirsi alla bler gli dona,ma benchè sia stato consacrato da poco, perderà il treno per palazzo chigi.ci vuol ben'altro!......

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Ven, 20/12/2013 - 00:07

Cosa aspetta a buttare la maschera 'sto ciarlatano che pretende di infinocchiare mezza Italia col suo idioma fiorentino. Come se non fosse consapevole di aver gettato le basi del suo progetto sul marciume costituito. Lo sa ...eccome, semplicemente sta tentando per l'ennesima volta di attuare quello che i suoi predecessori hanno messo in atto + volte, vale a dire: PROCEDERE IN ORDINE SPARSO per dirottare il popolo sprovveduto.

andrea da grosseto

Ven, 20/12/2013 - 01:07

Ah sei orgogliosamente keynesiano? Allora orgogliosamente ti puoi levare dai c......i, la storia ti ha cancellato.

Simostufo

Ven, 20/12/2013 - 14:29

@andrea da grosseto non esistono politiche economiche di destra o di sinistra, esistono politiche economiche sane ed equilibrate in Paesi democratici X me le uniche 2 ideologie da cancellare sono il comunismo e il neoliberismo (2 facce della stessa medaglia) sono 30anni che i libri di Keynes sono stati messi in soffitta e i risultati sono sotto gli occhi di tutti nel mondo occidentale (disoccupazione di massa, impoverimento sociale , lavoratori precari, domanda interna distrutta) I problemi della destra (ma sopratutto della sx) e' che e' stata data troppa fiducia ai liberali anarchici; in un mondo di grandi lobby e corporation (che controllano 3/4 dei mercati mondiali) allo stato attuale e' impossibile il liberalismo cosi ben immaginato da Von Mises siamo nel 2013!! sveglia!! tra statalismo marxista e dittatura dei grandi cartelli del tanto sbandierato "libero mercato" io scelgo Keynes!!