Gli auguri di politici e istituzioni a Bersani: "Forza Pier Luigi, riprenditi!"

Berlusconi: "Sono addolorato, un abbraccio a un avversario leale". Renzi: "Un abbraccio fortissimo"

La notizia del malore di Pierluigi Bersani scuote la domenica mattina di tutto il Paese. Un abbraccio trasversale arriva da tutto il mondo politico, sociale e delle istituzioni all'ex segretario del Partito Democratico. Affetto, stima e speranza vengono recapatiti a Parma, dove il politico è ricoverato nel reparto di Neurochirurgia. Tra i primi a manifestare la propria solidarietà c'è il nuovo segretario dei Dem ed ex avversario di Bersani, Matteo Renzi affida a Twitter il suo messaggio: "Un abbraccio fortissimo a Pier Luigi Bersani". Ma l'abbraccio all'ex numero uno del Nazareno attraversa tutto l'arco costituzionale, senza distinzione: dalla Lega al Movimento 5 Stelle. Passando per Silvio Berlusconi che di Bersani è stato avversario e con il quale condivide la data di nascita, il 29 settembre. "Ho appreso con addolorato stupore del malore che questa mattina ha colto l’onorevole Pier Luigi Bersani - ha scritto l'ex premier -. Gli auguro di tutto cuore che possa superare al più presto questo momento difficile per tornare alla sua attività politica e dai suoi cari. Un abbraccio affettuoso ad un avversario leale".
"Totale solidarietà a Bersani, viene dal territorio e della militanza, ognuno ha le sue idee, la stima è per un vero politico non un guitto", commenta Maurizio Gasparri. Sulla stessa lunghezza d'onda anche Renato Brunetta: "Bersani è un mio amico personale, sono molto triste e molto preoccupato. Gli dico: Forza Pier
Luigi, ne hai passate tante. Hai fatto tante battaglie, fai anche questa. Ti sono vicino. Sono vicino alla famiglia. Politica è anche questa. Forza Pier Luigi". Un coro all'unisono dal leghista Matteo Salvini ("Un in bocca al lupo sincero a Bersani. Su salute non si scherza, come purtroppo fece qualche pirla con Bossi") a Nichi Vendola ("Un forte abbraccio dai compagni e dalle compagne di Sel"), da Maria Stella Gelmini ("Vicina a Pierluigi Bersani ed alla sua famiglia. Un augurio per una pronta guarigione") al ministro Cecile Kyenge ("Vicina a Bersani e alla sua famiglia. Un abbraccio"), dal ministro Mario Mauro ("Forza Pier Luigi, siamo tutti con te!") ad Antonio Di Pietro ("Coraggio Pier Luigi! Ti sono vicino"). E poi, ovviamente, tutti ci compagni di partito. Dal sindaco da Piero Fassino ("Apprensione e dolore. Ci auguriamo tutti che Pier Luigi possa riprendersi al più presto") a Ignazio Marino ("Rivolgo i miei più affettuosi auguri di pronta guarigione), passando per Romano Prodi ("Un abbraccio grandissimo!").

Vicinanza e affetto arrivano anche dalle più alte figure istituzionali. "Ti sono affettuosamente vicino. Forza!!!", ha twittato il vicepremier Angelino Alfano. Sempre sul social network il presidente del Senato, Piero Grasso, manda un messaggio di incoraggiamento: "Forza". "Caro Pier Luigi, ti siamo vicini con tanto affetto. Forza, metticela tutta! Ti aspettiamo presto alla Camera", questo l'augurio del presidente della Camera Laura Boldrini. Sia il presidente della Repubblica che Enrico Letta stanno seguendo da vicino l'evolversi delle condizioni di salute dell'ex segertario del Partito Democratico.

Commenti
Ritratto di lucianoch

lucianoch

Dom, 05/01/2014 - 16:32

Forza Bersani, riprenditi subito e completamente. I sinistri non lo direbbero per un politico di destra e questo è il bello di essere di destra.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Dom, 05/01/2014 - 16:32

Forza Bersani, riprenditi subito e completamente. I sinistri non lo direbbero per un politico di destra e questo è il bello di essere di destra.

Ritratto di Gimand

Gimand

Dom, 05/01/2014 - 17:01

@lucianoch, certo che lo direbbero i sinistri per un politico di destra o di centro...Lo direbbero se stesse per morire. Se avesse qualche possibilità di cavarsela, per la prima volta in vita loro, andrebbero in Chiesa per una novena.

gibuizza

Dom, 05/01/2014 - 17:16

Che differenza tra i giornalisti e i lettori del cdx rispetto a quelli del csx quando venne colpito da ictus Bossi! Anche stavolta abbiamo dato una bella lezione di corretteza e di umanità ai falsi perbenisti.

Ritratto di lectiones

lectiones

Dom, 05/01/2014 - 17:22

Forza Pier Luigi, riprenditi. Se fossimo più cauti ci risparmieremmo tante amarezze o cattiverie. La vita è quella che è, per tutti, c'è poco da dimenticare la triste realtà che ci travolge. Sempre. CF

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Dom, 05/01/2014 - 17:28

Le battaglie sulle idee si fanno per convincere l'avversario a cambiare idea! Questo vuol dire essere uomini! Chi spera e gode nelle disgrazie, è una bestia! Senza offese per le bestie che non hanno questo sentimento.Auguri PIERLUIGI da un'avversario politico.

ammazzalupi

Dom, 05/01/2014 - 17:40

Dai, Bersanov! Ti ho sfottuto tante volte... ti ho anche maledetto. Ma, di fronte alla malattia, bisogna essere solidali. Non importa che tu sia un komunista... resti pur sempre un uomo. Un uomo al quale, nel momento della difficoltà, bisogna tendere una mano. AUGURI!!!

Risveglio

Dom, 05/01/2014 - 17:48

Questo ci insegna che siamo tutti sospesi ad un filo. Non vale la pena scannare l'avversario politico come e ' accaduto in questi vent'anni da parte sinistra.Sarebbe meglio rispettarsi anche quando tutto va bene e guardare al futuro con la consapevolezza dell'umana fragilità . E chi ha fortuna di durare a lungo la dedichi al bene comune mettendo da parte, quando è evidente,ideologie e interessi di bandiera. In bocca al lupo Bersani speriamo che i tuoi comprendano.

Gioa

Dom, 05/01/2014 - 18:07

Essere di destra vuol dire in questi momenti essere pure solidali.....Avversario politico con un problema molto grave....la sinistra con la mala fede e la finzione che possiede per un avversario di destra agli occhi di tutti direbbe: riprenditi...ma poi il loro pensiero correrebbe avanti in tutt` altra direzione. MA NOI SIAMO DI DESTRA E DI FORZA ITALIA LA LEALTA` E LA BUONA FEDE È D`OBBLIGO.

poli

Dom, 05/01/2014 - 18:31

Ma il giaguaro (detto sinceramente), gode ottima salute,Auguri Bersanov , la differenza è che voi sinistri augurate la morte agli avversari (esempio Berlusconi) invece da destra ti fanno auguri .... è bello essere di destra in certe occasioni!!!

rossini

Dom, 05/01/2014 - 20:15

Strano destino quello dei Segretari del Partito Comunista. Prima Palmiro Togliatti, poi Luigi Longo, poi Enrico Berlinguer, ora Bersani. Tutti colpiti da emorragia cerebrale. C'è un Disegno Superiore in tutto questo? Io, comunque, che l'ho sempre considerato un avversario politico, gli auguri a Bersani glieli faccio lo stesso e con sincerità.

Ritratto di romy

romy

Dom, 05/01/2014 - 20:32

Dai Bersani,forse sei sotto i ferri in sala operatoria,prego per Te,che Dio Ti aiuti,forza che ce la farai.

arcasha

Dom, 05/01/2014 - 21:43

Caro Pierluigi, in questo momento tutti gli Italiani ti sono vicini e ti augurano un pronto ritorno sulla scena politica e sociale italiana. In bocca al lupo e a presto.

federico28

Dom, 05/01/2014 - 22:26

Con tutta franchezza dichiaro di non aver mai condiviso il pensiero e le decisioni di Bersani, ma con altrettanta sincerità intendo esprimere la mia vicinanza all'uomo e alla sua famiglia augurando un sollecito ristabilimento della sua salute.

Ritratto di pippo48

pippo48

Dom, 05/01/2014 - 23:31

E' così che la va la vita...che ce volemmo fà....

FRANCK56

Dom, 05/01/2014 - 23:46

Gimand...vedo che gli idioti come lei non perdono mai l'occasione sparare idiozie,penoso... non condivido il credo politico,ma auguri di cuore ad una persona onesta:forza Bersani!

Holmert

Lun, 06/01/2014 - 08:15

Pensando a quello che è successo a Bersani, mi viene in mente l'augurio che fece un certo Don Giorgio, il solito prete a la page, a Berlusconi: "prego Dio affinché gli venga un ictus." Chissà come avrà interpretato Dio la cosa, tanto è vero che l'ictus ha colpito in tutt'altra direzione, appunto Bersani l'ex segretario del partito postcomunista PD. Un'emorragia subaracnoidea, come dice giustamente il bollettino medico e non cerebrale, che di fatto è cosa molto diversa e molto invalidante qualora te la dovessi "sfangare". Di solito si fanno gli auguri, meglio gli in bocca al lupo di pronta guarigione, accompagnati da "dai, forza, non mollare" etc. ed altre amenità . Gli unici che possono aiutare Bersani in questo momento sono i neurologi ed i neurochirurghi che lo hanno in cura, compresi i rianimatori nelle sale di terapia intensiva, cui spetta il compito di seguire il decorso postoperatorio di Bersani. Se non ci sono complicanze, sempre temibili, come vasospasmo o infarto cerebrale, Bersani dovrebbe cavarsela, tenuto presente il grado basso di pericolosità dell'emorragia riferita dal primario. Classica la sintomatologia riferita dalla stampa: cefalea improvvisa lancinante e vomito. Se fosse stata emorragia cerebrale, Bersani chissà se la poteva raccontare?

abocca55

Lun, 06/01/2014 - 08:35

Quanta sporca lurida ipocrisia. Spero proprio in un mondo nuovo ed un Uomo nuovo.