Gli avvocati ciclisti bussano alla Severino

Cicloprotesta degli avvocati calabresi, furenti per la soppressione del loro tribunale. Una ventina di legali di Rossano Calabro, in provincia di Cosenza, si sono messi in sella cinque giorni fa per raggiungere Roma e arrivare fino a Palazzo Chigi. Cinquecento chilometri in cinque giorni di pedalate per dire al ministro che no, la soppressione del loro tribunale non s'ha da fare. Per convincere il ministro della Giustizia Paola Severino hanno pure consegnato un cortometraggio di cinque minuti per sostenere le loro tesi. A sostegno della loro lotta anche il deputato del Pdl, Giovanni Dima, prima firmatario di una mozione con cui si chiede al governo di riporre la scure: «La criminalità in quelle zone è troppo alta, - dice Dima -. Per cui chiediamo che le commissioni di Camera e Senato guardino il caso Calabria come un caso a sé».