Avvocato di 45 anni si tuffa in mare per salvare sei ragazzi: annegato

Ha visto i giovani in difficoltà e si è gettato in soccorso. Ma le onde lo hanno travolto

C'era la «bandiera rossa» sulla spiaggia delle «Saline» a Palinuro (Salerno) ma, Giuseppe Paladino non ci ha pensato su due volte. Si è tuffato in mare, non per una insulsa gara con le correnti, molto forti in quel tratto ma, per salvare sei ragazzi che stavano combattendo con i flutti che rischiavano di inghiottirli. Paladino, uomo generoso ed eroe è riuscito nel suo intento. Ha salvato i ragazzi ma ha pagato con la propria vita. È morto annegato, sotto gli occhi della moglie e del figlioletto che si trovavano in spiaggia.
Adesso due località del basso salernitano sono in lutto: Palinuro, il top della costiera cilentana, dove Paladino si trovava in vacanza e Sala Consilina dove l'eroe viveva e operava. Era un avvocato, stimato e benvoluto da colleghi e giudici del «suo» Foro. Era sposato, aveva 45 anni, un bambino e un altro è in arrivo. Queste due creature adesso vivranno senza l'amore di questo padre generoso e forte. Quando Giuseppe è ritornato, ma ormai senza più forze sulla battigia, c'era un medico che ha cercato di rianimarlo e sull'asfalto in attesa di sollevarsi una eliambulanza del 118, avvertita dal carabinieri della compagnia di Sapri e che ora stanno svolgendo indagini sull'accaduto. Paladino è stato portato all'ospedale di Vallo della Lucania (Salerno) ma è morto poco dopo il ricovero. I soccorsi in mare sono stati veloci. In 7 minuti alcune motovedette della Guardia costiera di Palinuro hanno raggiunto il tratto di mare dove si trovava una decina di persone in forti difficoltà. Ma, al loro arrivo i bagnanti in pericolo erano già ritornati sulla spiaggia. E tra questi anche l'avvocato Paladino, ormai in fin di vita. Successivamente un esame esterno eseguito dal medico legale ha stabilito che l'eroico avvocato Paladino è morto per annegamento.

Commenti

buri

Lun, 12/08/2013 - 09:36

E' morto un padre di famiglia, lasciando vedova e orfani, ma quei cretini che facevano il bagno quando era vietato pagheranno? oppure come molto probabilmente torneranno a casa tranquilli e contenti per aver avuto la fortuna di essere stati salvati, a quale prezzo? a loro non nteressa, spero solo che qualche solerte magistrato si occupi di loro e delle loro responsabilità

Nadia Vouch

Lun, 12/08/2013 - 11:41

Qui in Italia c'è la tendenza ad ignorare le regole, e a volte ad andarci di mezzo, persino rimettendoci la vita, sono le persone migliori. Mi dispiace tantissimo. Concordo con @buri.

leserin

Lun, 12/08/2013 - 18:04

Chissà se uno dei superpensionati a 90.000.000 euro al mese avrà il cuore di donare alla povera vedova e ai suoi figli 2-3.000 € al mese ad vitam per mantenere la famiglia di questo eroe?

piertrim

Mar, 13/08/2013 - 19:45

Ma un riconoscimento, una qualche medaglia la danno all'eroico sfortunato Paladino? Ancora non ho sentito niente, come mai?