BANDITI DI STATO

Sentenza sprint della Cassazione per il Cavaliere: il 30 luglio si decide tutto. Un accanimento con trucco...

Quella che vedete qui a fianco è la storia in numeri della più grande persecuzione giudiziaria mai messa in atto al mondo contro un singolo uomo. Nonostante siano numeri da fare paura e indegni di un paese civile, l'uomo, Silvio Berlusconi, ha resistito pur pagando prezzi politici, economici e personali rilevanti. Ciò non può essere solo frutto, come sostengono a sinistra, di sotterfugi e presunte leggi ad personam. Detto che sarebbe peraltro legittimo rispondere ad accanimento giudiziario con accanimento difensivo, è che evidentemente non una delle centinaia di accuse rivoltegli contro era fondata. Nessun criminale può farla franca se beccato in castagna. E allora ecco gli intrighi, le furberie per arrivare, dopo 18 anni, alla prima condanna (processo diritti Mediaset, sei anni con sospensione dell'agibilità politica).

Un passo indietro. Tutto iniziò nel 1994 con un avviso di garanzia (poi dimostratosi infondato) consegnato a mezzo stampa dal Corriere della Sera durante il G8 che si teneva a Napoli. E tutto potrebbe finire con l'intimazione fatta ieri dallo stesso Corriere della Sera alla Corte di cassazione di anticipare il verdetto finale sul caso diritti Mediaset. Già, perché rispettando tempi e procedure la sentenza sarebbe dovuta arrivare a settembre, fuori tempo massimo (non vi annoio con i tecnicismi) per provocare effetti definitivi sulla vita personale e politica di Berlusconi. E che fa la Corte? Ubbidisce al Corriere, organo della procura di Milano oltre che di quei tre o quattro poteri che ancora contano nel Paese (Fiat, Mediobanca, Banca Intesa) e a sorpresa anticipa (cosa senza precedenti) la sentenza al 30 luglio. In caso di conferma di condanna, dal 1° agosto Silvio Berlusconi sarà agli arresti e perderà i diritti politici, compresa la carica di senatore.

Accanimento con trucco, in combutta con giornali, banche e aziende che da sempre vanno a braccetto con la sinistra. Questo è quello che sta succedendo e questo a casa mia si chiama banditismo, una trattativa tra Stato (i magistrati) e privati molto più grave di quella tra Stato e mafia già nota alle cronache. Forse non è un caso che i due litiganti per il controllo del Corriere, Fiat e Della Valle, nelle ultime ore siano stati molto attivi, con pratiche inusuali, nei confronti di Napolitano, altro arbitro sulla cui imparzialità i dubbi sono sempre maggiori.

Non è più tempo delle parole, dei distinguo e delle cautele. Dei banditi stanno per sparare non solo al presidente Berlusconi ma a tutto il Pdl per impadronirsi di ciò che resta del Paese. Che facciamo, stiamo a guardare? Spero di no. Chi se ne frega della sorte di questo governo. Meglio lottare dall'opposizione che farsi spegnere in maggioranza.

Commenti
Ritratto di alejob

alejob

Mer, 10/07/2013 - 14:20

i signori con l'arterio sclerosi, forse si sono accorti di essere al capo linie, ovvero con un piede nella tomba e prima di entrarci, vogliono portare qualcun'altro. Ci riusciranno?. Auguri.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 10/07/2013 - 14:26

Hanno distrutto Gardini e Craxi ma degli Agnelli nessuno ha mai voluto parlare, senza contare oggi mister Fiorentina. Ma per Berlusconi vale tutto, qualunque cosa pur di finirlo e di distruggere tutto il PDL. Noi non ci faremo incantare da sirene sinistrorse, buffone e pateticamente false.

giuseppebr

Mer, 10/07/2013 - 14:30

Ben detto, Sallusti, sto solo ad aspettare cosa ci dirà di fare il PDL a noi che l'abbiamo votato, fosse anche di ritrovarci tutti in piazza e poter contare i milioni di italiani che sono stufi di uno stato che sperpera soldi per processi farsa e non sa punire adeguatamente gli omicidi di vario tipo (ammesso che se ne occupino).

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Mer, 10/07/2013 - 14:37

Caro direttore Sallusti condivido in parte il suo articolo ma non sono d'accordo sul punto "...per impadronirsi di ciò che resta del Paese...". Qui il paese non centra assolutamente nulla, in quanto anche se non molto forte e magari capace un governo ce l'abbiamo di conseguenza non c'é molto da impadronirsi. Poi qual'é il legame della sentenza con il paese? Il problema é circoscritto a Berlusconi e al PDL come partito e al limite a parte dei suoi elettori.

poitelodico

Mer, 10/07/2013 - 14:38

Vero, di questo governo non ce ne frega nulla! Facciamolo cadere a andiamo al voto subito. Se vinciamo potremo fare le riforme che questo paesto ha urgentemente bisogno, se perdiamo meglio essere nell'opposizione a testa alta che cornuti a braccetto con i sinistroidi!

eugenio.n

Mer, 10/07/2013 - 14:43

Quello che sta avvenendo ora se non è un colpo di stato è qualcosa di peggiore.Infatti con questa sentenza si sta eliminando con metodi stalinisti il leader di un partito che conta oltre 9 milioni di elettori.Quelli che ne gioiscono o sono degli infami o sono senza cervello.Infatti una giustizia stalinista sta distruggendo l'Italia e coloro che tentano di opporsi.Sta infatti portando a compimento la conquista del potere dei comunisti i cui innumerevoli personaggi inquisiti per cifre da capogiro non vengono condannati e i loro processi vanno in prescrizione.Infatti si sta realizzando il partito delle 3 M.Abbiamo già provato le menzogne e la miseria tra breve proveremo i morti.Egitto docet.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 10/07/2013 - 14:46

non vorrei sbagliarmi ma un processo a PENATI non è andato in prescrizione?? Allora dov'è tutto questo zelo??

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mer, 10/07/2013 - 14:47

Voglio lanciare una provocazione. Mi sembra strano che la Cassazione non si sia accorta del fatto che la sentenza in autunno potesse arrivare fuori tempo massimo. Allora mi sorge il dubbio che qualcuno potesse avere interesse che ciò avvenisse. L'articolo del Corriere della Sera ha rotto i piani e allora è soltanto allora si è dovuti intervenire con urgenza. Sarebbe interessante accertare come in un processo di tale rilevanza nessuno, se non un giornalista, si sia accorto di questo fatto.

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Mer, 10/07/2013 - 14:48

La pazienza è arrivata al culmine. Occorre ribellarsi.. Se non ora quando.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 10/07/2013 - 14:52

Questa repubblichetta , gia alla sua nascita ha fatto schifo.Tanto e vero che e' nata con un grande imbroglio .E con tanti imbrogli va ancora avanti , pero' alla deriva.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mer, 10/07/2013 - 15:12

Carissimo Direttore, finalmente!!! occorre dare battaglia a chi cerca da anni di eliminare con tutti i mezzi un loro grande concorrente politico. Giorgio Santacroce il Presidente della Cassazione ha il coraggio di scendere in campo contro IL GIORNALE per questo suo onesto articolo. ITALIA SVEGLIATI.

Lino1234

Mer, 10/07/2013 - 15:13

...Ed il CSM ed il Presidente della Repubblica, Napolitano stanno a guardare. Non si sono ancora accorti che milioni di elettori italiani si comportano come se avessero la certezza che è in atto un tremendo colpo di stato che si sta svolgendo, gradualmente, a partire da 1994 con l'entrata di Berlusconi in politica, fra : la sinistra politica, da una parte, sostenuta dalla magistratura politicizzata che più politicizzata e attiva non si può. Dall' altra, i governi Berlusconi ed il partito da lui fondato, il PDL. Perché dette autorità non sentono, almeno la necessità di smentire ? Perché tacciono ? Silvio, ti prego, non abbandonarci, chiedi aiuto all'Europa ed al mondo dei Diritti dell'Uomo altrimenti ci faranno fare la fine di milioni di esseri umani, oppositori del comunismo, sbattuti nei gulag dai predecessori e contemporanei di ideologia marxista - leninista. Saluti. Lino. - W. Silvio

idleproc

Mer, 10/07/2013 - 15:14

Gli eventi nella loro dinamica impongono due strategie alternative e riguardano l'Italia, una esiste ed è chiara a chi non ha gli occhi bendati dalla propaganda. E' operativa da alcuni decenni e ci ha portato all'attuale situazione partendo dal punto centrale che è la Sovranità. I guai di Berluscuni sono una ricaduta di questa strategia in quanto è percepito come un ostacolo e lo è potenzialmente. Non si fermeranno mai. Mancano i generali per l'altra strategia, l'esercito c'è ma non si può pensare che si muova solo per i guai di Berlusconi e per i suoi tentativi di compromessi fallimentari che hanno prodotto una situazione che gestita prima avrebbe evitato la svendita dell'Italia che prosegue e i conseguenti danni al popolo italiano. Sei il PDL continuerà su questa strada, non basterà cambiargli nome per evitarne la scomparsa o il ridimensionamento. E' una guerra, è una faccenda da uomini.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 10/07/2013 - 15:14

...Quel "patto", non scritto, che lega il Corriere della Sera ai fornitori di notizie è, come quel proverbio che recita: "una mano lava l'altra e tutte e due lavano il viso". Se scrivessero la verità, nessuno si affannerebbe ad acquistare una testata giornalistica.

LorenzoFiore1979

Mer, 10/07/2013 - 15:17

Direttore, lei conclude: " Chi se ne frega della sorte di questo governo. Meglio lottare dall'opposizione che farsi spegnere in maggioranza.".... e dell'Italia? cè qualcuno che pensa al ns. Paese? Certamente non i nostri politici. Stiamo affondando e loro sospendono i lavori del parlamento. Ci vogliono distruggere!!!

rossono

Mer, 10/07/2013 - 15:18

Il corvo quando il Giornale metteva in guardia che il caso Penati andava in prescrizione nessuno a accelerato niente, come mai?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/07/2013 - 15:20

poitelodico: Chi ha obbligato Silvio a convivere con Bersani? Nessuno, ma visto che ci sono interessi personali, Silvio ha accettato questa marmellata senza tener conto degli elettori che mai avrebbero accettato tutto questo, quindi si rassegni, il suo kapo ha deciso per lei.

Giorgio1952

Mer, 10/07/2013 - 15:23

Caro giuseppebr stia ad aspettare cosa le dirà di fare il PDL alle prossime elezioni, così potrà scendere in piazza e contare altri sei milioni di voti che perderete oltre ai sei già persi lo scorso febbraio alle politiche.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 10/07/2013 - 15:30

Egregio dott. Sallusti, mi spiace doverglielo dire, ma il Suo articolo è la solita trita riproposizione della teoria della persecuzione giudiziaria, mai dimostrata (perchè Berlusconi avrebbe dovuto in tal caso denunciare i magistrati colpevoli di avere inventato elementi a suo carico ...), condita da aspetti complottistici (tutti contro Berlusconi: magistrati, giornali, Fiat, banche, aziende, ecc.) anch'essi indimostrati. Che la teoria della persecuzione giudiziaria sia fasulla lo dimostra già il punto di partenza, l'assunto che le operazioni giudiziarie siano cominciate nel 1994 (anno della "discesa in campo" in politica), mentre basta andare su wikipedia alla voce "procedimenti giudiziari a carico di Silvio Berlusconi", per rendersi conto che i primi problemi legali il Cav. li ha avuti sin dal 1979 (indagine su rapporti con società svizzere), poi nel 1983 (inchiesta su un traffico di stupefacenti), e nel 1989-90 (condanna per falsa testimonianza, poi amnistiata). La realtà insomma è un po' diversa, il Cav l'ha sempre fatta franca per via di assoluzioni, declaratorie di prescrizione, amnistie e depenalizzazioni dei reati contestati, oltre ovviamente a buoni agganci in "alto loco", ma adesso la pacchia è finita, se ne faccia una ragione, ormai è una battaglia persa ...

meyer

Mer, 10/07/2013 - 15:30

è esattamente un colpo di stato, o meglio la continuazione di un colpo di stato (all'italiana, of course) cominciato con quello che fine 2011 venne chiamato ridicolmente il "passo indietro" di Berlusconi, e che invece è stata sic et simpliciter la DESTITUZIONE del capo di un governo democraticamente eletto da una maggioranza di liberi cittadini. La persona di Berlusconi è in realtà irrilevante per gli autori vari (nazionali e internazionali) del colpo di stato in continuo divenire da allora: quel che conta è che, con l'alibi di Berlusconi, i veri padroni dell'Italia hanno detto agli Italiani: qui comandiamo noi e voi mettete al governo (governo fantoccio, of course) chi vogliamo noi e fin quando lo vogliamo noi.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 10/07/2013 - 15:35

marforio nessuno l' ha legato all' Italia, è così liberale questo paese ke lei può andarsene quando vuole, e fino a prova contraria la "repubblichetta" gli ha dato da mangiare fino adesso, quindi faccia le valige e si levi dalle pa..e. NN SI SPUTA NEL PIATTO IN CUI SI MANGIA.

unosolo

Mer, 10/07/2013 - 15:36

come il Grande CRAXI , stessi atteggiamenti e stessi silenzi , sono se non sbaglio portati avanti dagli stessi personaggi ma più determinati per esperienza , forse sbaglio , i fatti e i silenzi sono uguali uguali , cambia solo che oggi anche gli eredi sono silenti. Il potere dato dal capo ai ex PCI , ha distrutto economicamente e industrialmente la nazione , stiamo svendendo i migliori marchi e se svendessimo anche le TV di mediaset quante persone o famiglie andrebbero sul lastrico ? riusciremo a pagare stipendi enormi delle classi alte come le toghe ? con quali soldi guardiamo la realtà , siamo lo zimbello delle altre nazioni solo per processare un personaggio che ha contrastato altri imprenditori stranieri e dato lavoro a oltre 80,000 famiglie intere. ripeto , forse sbaglio ragionamento ma sembra tutto collegato al passato .

tiptap

Mer, 10/07/2013 - 15:46

Ha ragione Il Giornale, ha ragione Sallusti, ha ragione Berlusconi. Ma abbiamo il comunismo al potere: siamo già dentro al colpo di stato comunista. Non so se avremo ancora una possibilità di "libere" elezioni, ma non c'è altra strada. Un voto a valanga contro i comunisti ci potrebbe salvare, ma loro non lo permetteranno. Ormai solo Dio ci può salvare.

Demostene2010

Mer, 10/07/2013 - 15:48

La questione fondamentale è, o dovrebbe essere: “Ma la frode fiscale Berlusconi l’ha commessa sì o no?”. Ci sono due gradi di giudizio e, a quanto pare, una larga mole di prove documentali e testimoniali che affermano che la frode è stata commessa. Se c’è stato reato, ci deve essere anche una pena commisurata alla gravità del reato stesso. Nello scenario politico attuale, questa storia delle toghe rosse mi sembra ancora più ridicola del solito: questa vicenda è una grana terrificante anche per Letta e il PD; se potessero in qualche modo cancellare il processo o la condanna senza perdere irrimediabilmente la faccia di fronte al loro elettorato lo farebbero immediatamente.

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 10/07/2013 - 15:57

Caro Sallusti, difficile darle ragione: a) Berlusconi è innocente o no? se si, prima si libera e meglio è. Se no, la prescrizione sarebbe una vergogna inaccettabile B)ad ogni modo la prescrizione,in questo caso avrebbe attenuato(di poco) e rinviato (di un anno?)la pena; perciò non cambierebbe nulla nella sostanza. C) le ricordo che Al Capone venne portato davanti al giudice decine di volte: se la cavò sempre, fino a cadere su un problema fiscale. D) Della Valle ama con la stessa intensità Agnelli e Berlusconi (non dimentichi che è un grande elettore di Renzi: quindi la lotta per il potere di RCS probabilmente non c'entra nulla. Noti bene che non sono un antiberlusconiano, tuttaltro: sono semplicemente un uomo libero che cerca di usare quel poco di cervello che Dio mi ha dato, senza farsi condizionare né dall'odio viscerale né dall'amore irrazionale. E' un commento troppo moderato, per essere pubblicato? Forse. Fanno indubbiamente più gioco quelli dei tanti trinariciuti colmi di odio e di rancore che pubblicate con una costanza degna di ben migliore intenzione.

gedeone@libero.it

Mer, 10/07/2013 - 15:59

Non abbandoneremo mai Berlusconi, il male non prevarrà!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/07/2013 - 16:12

d'accordissimo con sallusti! ed è stato appena tenero con la frase: avrebbe dovuto scrivere "mafia di stato" !!!

Seroma

Mer, 10/07/2013 - 16:17

10/07/2013 Liberopensiero77, Strano nome per un pensatore, non certo libero, l'augurio da fare ad un così accorto pensatore è solo uno: rifacendosi a Volterriana memoria "non condivido il pensiero ma..." e che il Signore l'assista a far sì che a Lei non capiti la centesima parte di quello che sta capitando, ora, al nemico pubblico n°1. Negli USA, l'accusa deve essere provata, da noi si deve provare che l'accusa non sia giusta. Ci pensi, libero pensatore, ci pensi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 10/07/2013 - 16:25

Ora la mafia è lo Stato. E Napolitano non dice nulla per questo titolo. Non c'è più garantismo per i cittadini, garantismo che la legge sia rispettata. Tutti possono dire tutto e fregarsene di chi si alza la mattina e non ha lavoro

Ritratto di Zago

Zago

Mer, 10/07/2013 - 16:27

Non lo so cosa succedera dopo il 30 di Luglio, ma stando a quello che si sente in giro, c'è aria di burrasca. La gente si è stufata di questa giustizia ad orologeria contro un uomo solo ma che ha il popolo dalla sua parte e questo popolo crescera a dismisura se Berlusconi verrà disarcionato. I giudici non pensano minimamente a quello che può succedere e tirano diritto. Pure condannato, ci sarà sempre un suo delfino a tirare le fila a quel popolo che lo acclama e che lo vuole vincitore. Ormai si è creato un idolo e nemmeno la legge lo può distruggere.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 10/07/2013 - 16:28

PDL e PD sono unica cosa. Che il governo cada ora.

gamma

Mer, 10/07/2013 - 16:37

Direttore, secondo me è arrivato il momento di "sparigliare" le carte. Come? Abbandonando il governo e invitando La Signora Marina Berlusconi ad entrare in campo. Ho sempre avversato una idea del genere ma ora credo che un certo mondo politico-giudiziario stia cercando l'annientamento finale di Berlusconi e allora meglio andare subito alla guerra. Guerra che già è cominciata con colpi sparati apparentemente da molto lontano, in realtà, credo da molto vicino. Alludo alle dichiarazioni dell'FMI e al declassamento dell'Italia da parte di Standard & Poor. E allora " a la guerre comme a la guerre" dicono i francesi. Vince chi spara meglio e chi sa difendersi meglio.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 10/07/2013 - 16:43

Dobbiamo ribellarci alla dittatura della magistratura politicizzata. Complimenti al coraggio di Sallusti per averli definiti per ciò che sono!!!

BlackMen

Mer, 10/07/2013 - 16:51

Seroma: scusi non è proprio come scrive lei. In Italia vige la presunzione di innnocenza per cui l'onere della prova spetta all'accusa. Se le prove portate a suffraggio dell'accusa sono ritenute sufficienti e fondate si procede. In caso contrario si archivia. Nessun tribunale potrebbe accettare di aprire un procedimento se le accuse delle procure non fossero suffragate da prove. In fase dibattimentale non è poi detto che tali prove siano sufficienti a condannare l'imputato.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 10/07/2013 - 16:53

Egregio Seroma, grazie per l'augurio, ma vede, difficilmente mi potrebbero capitare anche solo una minima parte delle vicende giudiziarie capitate a Berlusconi, e sa perché? Non perchè io sia un santo e lui un demonio, semplicemente perchè io sono un lavoratore dipendente che possiede solo una casa e paga le tasse, mentre Lui possiede un impero economico. Mi sono fatto l'idea che chi possiede tante aziende, detiene molto potere e molto denaro, finisce spesso inevitabilmente per commettere delle illegalità, specie poi nella realtà italiana dove l'evasione e le frodi fiscali sono quasi la regola. Ovviamente non si può generalizzare, ci sono anche tanti imprenditori "puliti", ma nel caso di Berlusconi, beh, io mi sono fatto una idea precisa ... Ci pensi anche Lei: ritiene davvero che tutti quei processi siano frutto solo della fantasia malata delle "toghe rosse" (ricordo che in Italia l'azione penale è obbligatoria, ma deve essere suffragata da elementi reali), compresi gli ultimi processi in cui il Cav. è stato condannato? Ci metterebbe la mano sul fuoco che il Cav. sia innocente al 100%? Ci pensi bene, prima di rispondere ...

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 10/07/2013 - 16:53

Scioccherelloni e zuzzurelloni varii! Magistratura politicizzata? Andate a informarvi chi è il Presidente della Cassazione e, soprattutto, chi lo ha voluto a quel posto!

Ritratto di ashton68

ashton68

Mer, 10/07/2013 - 17:01

Pienamente d'accordo, direttore. La lacerazione della democrazia si sta compiendo non ai danni di Silvio Berlusconi ma di ognuno di noi. Un golpe per nulla mascherato ma alla luce del sole. Rabbrividisco all'idea che ormai solo pochi cittadini se ne rendano conto. Ma non ne sono sorpreso affatto. Un popolo corrotto di grillini, comunisti, no Tav, no Global, figli di sessantottini, nipotini di partigiani e marmaglia varia. Uno Stato che ruba a chi lavora per dare a chi non lavora (che invece di essere punito per essere nullafacente viene addirittura premiato: la chiamano redistribuzione della ricchezza, mentre è semplicemente un furto). Di che ci stupiamo? Povera Italia, poveri noi

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 10/07/2013 - 17:01

Santacroce: “Nessun accanimento, Berlusconi trattato come qualunque imputato”. “Non c’è nessun accanimento. Il senatore Berlusconi è stato trattato come qualunque imputato in un processo con imminente prescrizione” afferma il presidente della Cassazione, Giorgio Santacroce. “Ci siamo abituati a un linguaggio poco consono a una democrazia” prosegue l’alto magistrato riferendosi alla stampa e in particolare al quotidiano Il Giornale che ha titolato ‘Banditi di Stato’: “Tutti sono liberi di esprimere opinioni, ma nella correttezza”. “Se si fosse lasciato correre, ci sarebbero stati attacchi dall’altra parte”, aggiunge Santacroce, spiegando che i giudici della Cassazione hanno fissato l’udienza prima del termine di prescrizione “anche per evitare responsabilità disciplinari. Comunque – aggiunge – noi siamo sempre colpiti, sia se i processi hanno tempi biblici, sia se sono rapidi. Non c’è nessuna ragione per sentirsi esterrefatti” prosegue riferendosi alle dichiarazioni dei difensori del Cavaliere. Da parte della Cassazione “non c’è nessuno zelo particolare, nessun atteggiamento da Speedy Gonzales. E’ stata applicata la legge. I procedimenti urgenti devono andare alla sezione feriale”. “Nulla vieta – dice infine Santacroce – alla sezione feriale della Cassazione nella sua discrezionalità e su istanza della difesa, disporre un rinvio della discussione. Compito fondamentale del giudice è quello di non far prescrivere i processi. La Cassazione si comporta normalmente così”.

Sinistra al caviale

Mer, 10/07/2013 - 17:02

Delinquenti rossi di Stato, infiltrati nella società, nella cultura, nell'economia, si diffondono e si riproducono come una metastasi. Cancerosi e cancerogeni..

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 10/07/2013 - 17:05

SANTACROCE GIORGIO, Presidente della Corte di Cassazione un Giudice rosso? Non dite cavolate "Negli anni Novanta viene sentito invece come testimone al processo Imi-Sir per una cena con Cesare Previti." Ma se andava pure a cena con Previti!

Angela P.

Mer, 10/07/2013 - 17:19

Ai Komunisti voglio rammentare: Penati prescritto, Bassolino prescritto, Vendola assolto con aiutino dal giudice amico. Vogliamo rammentare Agnelli, De Benedetti e il famoso Greganti? Tutti Kompagni che sbagliano poveri piccoli? Scommettiamo su MPS? Devo continuare?

ir Pisano

Mer, 10/07/2013 - 17:23

A questo punto uscire dal dal governo è vitale. Oltre a questo fossi Berlusconi adotterei il metodo Fiat e annuncere il licenziamento di qualche decina di miglia di dipendenti

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 10/07/2013 - 17:24

Omar El Mukhtar, esatto quello che dici. Inoltre Santacroce è stato eletto Presidente della Cassazione coi voti dei membri del CSM in quota PDL, contro l'altro candidato che era invece in quota PD. Insomma, se vogliamo credere a queste faziosità (personalmente penso che quando uno assurge a una carica istituzionale si sgancia da queste logiche di parte, ma molti vedono tutto in una chiave di contrapposizione destra/sinistra), quelli del PDL stanno accusando di "banditismo" e di "politicizzazione" un magistrato "azzurro". Comico, no?

Stefano Fontana

Mer, 10/07/2013 - 17:27

Angela P. Bene, assodato che spesso e volentieri i potenti sfruttano vilmente la prescrizione, cosa che ha fatto in più occasioni anche Berlusconi, qual'è esattamente il suo punto? Che se l'hanno fatta franca quei malfattori per prescrizione deve farla franca anche questo? Complimenti vivissimi.

Ritratto di depil

depil

Mer, 10/07/2013 - 17:36

chi salverà la magistratura corrotta e criminale dai roghi che si leveranno in tutte le città d'Italia? Agnelli? De Benedetti? Elkan? no saranno impegnati a salvare i loro corrotti fondoschiena!!!!

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 10/07/2013 - 17:45

IL TERZO COLPO?...dubitare? o no!!!Colpo di "spugna" Napolitano-Mancino, Colpo di spugna M.P.S.(ah, a proposito, chi sono i"presunti" politici indagati? (Beninteso se ve ne sono) vige ancora la privacy imposta da Napolitano? E gli omissis? e il terzo colpo? Ci sarà? sarà Un botto, o uno sgonfiotto? pffffffff...

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 10/07/2013 - 17:47

Anche se non condivido le idee politiche di Berlusconi condivido in pieno quanto ha scritto il Direttore.

Ritratto di sgt.slaughter

sgt.slaughter

Mer, 10/07/2013 - 17:50

Esultate sinistri, esultate. In fondo a voi della democrazia storicamente non interessa nulla. Comunisti siete e comunisti rimanete, ma non vi fate illusioni, martirizzare Berlusconi tramite la via giudiziaria segnerà l'inizio della vostra fine; da un martire politico escono sempre movimenti che lo rappresentano ancora più forti. La storia insegna, godetevi questo momento.......passerà presto.

maxvinella

Mer, 10/07/2013 - 17:54

Sallusti tranquillo, tanto poi gli danno la grazia.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 10/07/2013 - 17:55

INVIDIA ODIO E LIVORE.Dal brigante Musolino ai casalesi, tutti li ha superati Silvio, il più grande malfattore italiano di tutti i tempi. bravi i P.M. milanesi, lasciatele stare le cause serie, quelle vengono dopo, i poveri lesi possono aspettare, avete altro da sbrigare...ma almeno vi sbrigaste?

fantomas

Mer, 10/07/2013 - 17:58

La cassazione dice che queste tempistiche sono la prassi...mi piacerebbe sapere il tempo medio tra il deposito della sentenza e l'udienza in cassazione o se questo caso è il record italiano!!!

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Mer, 10/07/2013 - 17:58

Strano comportamento quello di Sallusti. Invoca un ritorno all’opposizione mentre il PDL si è appollaiato al governo per scelta di Berlusconi, il quale si è premurato di assicurare subito che le sue vicende personali non avrebbero MAI avuto conseguenze sullo stesso. Siamo abituati a questa forma di ‘coerenza’ del Giornale e del PDL da tempo, ma questo disgraziato paese che purtroppo ancora è nelle sue mani non si è ancora svegliato? Ormai siamo abituati anche alle sparate giornaliere, ai ricatti di vassalli e vassaletti sulle condizioni di tenuta del governo dell’ultimo che si sveglia di malumore. Si potrebbero ormai scrivere enciclopedie su questa fase storica oscura della nostra nazione… Il PDL è stato creato da persone che vivono ormai nella loro torre d’avorio e che hanno perso COMPLETAMENTE il contatto con la realtà e soprattutto con le soluzioni per farlo ripartire. A parte le promesse storiche mai mantenute (ICI,IMU,ecc.) e quelle future irrealizzabili, cosa rimane del PDL e di Berlusconi ? In un futuro prossimo rimarranno le tracce delle continue minacce di defezione, del menefreghismo completo per le sorti dell’Italia ed una sorta di incongruente ipocrisia costruita ad arte per sopravvivere politicamente.

Oldserver

Mer, 10/07/2013 - 17:59

@farusman. Sono sostanzialmente d'accordo con Lei, e apprezzo molto i toni del suo intervento tuttavia, se non vado errato, sbaglia nella Sua disamina al punto B): solo per uno dei fatti/reati contestati al sen. Berlusconi la prescrizione arriverebbe in agosto, non per gli altri, e questo è corretto. L'avvenuta prescrizione modificherebbe la condanna inflitta in caso di conferma dell'esistenza del reato. Tuttavia la Cassazione è giudice di legittimità per cui dovrebbe dare atto dell'avvenuta prescrizione e, nel caso, confermare l'esistenza degli altri fatti/reati. Per calcolare la "nuova" pena, decurtata del reato prescritto dovrebbe inviare di nuovo il processo alla Corte di Appello competente (probabilmente ad una diversa sezione) che avrebbe il compito di stabilire con sentenza, con un nuovo processo, la nuova pena. Tale sentenza sarebbe poi nuovamente ricorribile in Cassazione con la conseguenza che i tempi si allungherebbero tanto da fare giungere a prescrizione tutti i reati ascritti al sen. Berlusconi. Da qui l'interesse alla prescrizione anche solo di una parte dei reati.

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Mer, 10/07/2013 - 17:59

BANDITI DI STATO!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/07/2013 - 18:01

quanto ridicoli sono i comunisti mafiosi che vengono qui e credono di sapere tutto, i signori "sotuttoio" invece sono degli immensi cretini.... e pensano di essere nel giusto perché per loro quello che dicono travaglio, santoro, scalfari, Floris, de benedetti, d'alema, prodi, il corrierino della notte, il manifestino, lo strafatto quotidiano, la repubblichetta, e, naturalmente la magistratura, è vangelo! e mi ricordano gli atteggiamenti della chiesa durante la caccia alle streghe: sei colpevole di stregoneria e ti metteremo alla prova, se dio farà miracoli, sarai assolta! peccato che il 99 % delle imputate erano colpevoli perché non sopportavano le torture e finirono bruciate (dopo ulteriori torture)! grazie comunisti mafiosi, ci state facendo rivivere altri tempi bui....

Oldserver

Mer, 10/07/2013 - 18:02

C'è una cosa che non ho capito, e chiede che qualcuno mi possa illuminare. La Cassazione a seguito del ricorso proposto dai legali del sen. Berlusconi aveva già fissato una data d'udienza ed ha emesso una ordinanza anticipatoria o ha fissato direttamente al 30 luglio la prima udienza? La differenza è importante, nel primo caso saremmo di fronte ad una anomalia alquanto strana, nel secondo ad un normale dovere dei giudici di cercare di arrivare ad una sentenza prima che il reato sia prescritto. Il primo caso sarebbe uno scandalo, il secondo sarebbe un comportamento secondo la legge.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Mer, 10/07/2013 - 18:03

Strano comportamento quello di Sallusti. Invoca un ritorno all’opposizione mentre il PDL si è appollaiato al governo per scelta di Berlusconi, il quale si è premurato di assicurare subito che le sue vicende personali non avrebbero MAI avuto conseguenze sullo stesso. Siamo abituati a questa forma di ‘coerenza’ del Giornale e del PDL da tempo, ma questo disgraziato paese che purtroppo ancora è nelle sue mani non si è ancora svegliato? Ormai siamo abituati anche alle sparate giornaliere, ai ricatti di vassalli e vassaletti sulle condizioni di tenuta del governo dell’ultimo che si sveglia di malumore. Si potrebbero ormai scrivere enciclopedie su questa fase storica oscura della nostra nazione… Il PDL è stato creato da persone che vivono ormai nella loro torre d’avorio e che hanno perso COMPLETAMENTE il contatto con la realtà e soprattutto con le soluzioni per farlo ripartire. A parte le promesse storiche mai mantenute (ICI,IMU,ecc.) e quelle future irrealizzabili, cosa rimane del PDL e di Berlusconi ? In un futuro prossimo rimarranno le tracce delle continue minacce di defezione, del menefreghismo completo per le sorti dell’Italia ed una sorta di incongruente ipocrisia costruita ad arte per sopravvivere politicamente. PS. (X il ‘moderatore’ : dimmi cosa ti è sgradito che lo tolgo… Ma nel PDL la L finale cosa significa secondo te, leccaculo o libertà (magari di espressione ?)).

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 10/07/2013 - 18:04

Io godo quando si spara i BANDITI. Ancora di più se di Stato perchè rispetto a quelli comuni, che un minimo rischio debbono sempre assumerselo, quelli di Stato sono tranquilli perchè consapevoli di poterla passare sempre liscia. Fino a quando?????

enzo1944

Mer, 10/07/2013 - 18:04

caro Santacroce,dica ai tuoi magistrati(quasi tutti rossi)che si diano da fare per cercare gli assassini,i delinquenti,i ladri,i pedofili,gli spacciatori di droga,i mafiosi,i camorristi,le 'ndrine etc.etc.etc!.....e non invece INVENTARE I PROCESSI contro gli avversari politici,per eliminarli e metterli fuori gioco(spendendo cifre assurde pagate dai Contribuenti Italiani)! Le ricordo che il 90% dei delitti sopra citati,sono IRRISOLTI, e che la sua magistratura è la 153ma nel mondo(su 168 Stati,dopo Congo,Zambia,Togo)!......Attenti che gli Italiani hanno le palle piene di questo Governo delle cose e degli atteggiamenti dei suoi amici magistrati rossi!........lo dica al napoletano che sta al Colle ed al vietto,che la pazienza è al limite!...siamo stufi delle prese per il culo dei suoi uomini!!

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Mer, 10/07/2013 - 18:06

Signor censore i commenti di depil sono eversivi e li pubblichi, i miei no... Complimenti

battistafesta

Mer, 10/07/2013 - 18:08

Abbiamo davanti a noi mesi MERAVIGLIOSI!!!!! Brandelli di fegati alla deriva, fiumi di bile. Viva l'Italia, finalmente libera!Da ricostruire, ma libera!!

ema87

Mer, 10/07/2013 - 18:11

Spero vivamente che il Sig. Sallusti venga denunciato per il contenuto pacificamente diffamatorio di questo articolo...e magari questa volta non riuscirà ad evitare il gabbio, come è avvenuto in un recente passato grazie ai suoi potenti amici. La Cassazione, del resto, l'ha già definitita come un soggetto avente "una spiccata capacità a delinquere". Si vergogni!

ema87

Mer, 10/07/2013 - 18:11

Spero vivamente che il Sig. Sallusti venga denunciato per il contenuto pacificamente diffamatorio di questo articolo...e magari questa volta non riuscirà ad evitare il gabbio, come è avvenuto in un recente passato grazie ai suoi potenti amici. La Cassazione, del resto, l'ha già definitita come un soggetto avente "una spiccata capacità a delinquere". Si vergogni!

Zizzigo

Mer, 10/07/2013 - 18:13

Oramai è troppo tardi, siamo al delitto di pensiero, questa è già una nazione prigioniera, raggrumata su sé stessa ed illiberale, forse, e la gente ancora non se ne rende conto, è già New ROC o Nuova URSS...

marco lambiase

Mer, 10/07/2013 - 18:22

Banditi di stato. Berlusconi, Preveti e la contessina Casati. Fate delle ricerche e saprete. 2 commento. Grazie.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 10/07/2013 - 18:22

@luigipiso vuoi dire che anche i PD sono diventati IMPRESENTABILI ?? Sei stato a Lourdes ??

antisallusti

Mer, 10/07/2013 - 18:24

Ma si rende conto, Sallusti, di quello che va farneticando? Lei è un pazzo pericoloso ed eversivo e dovrebbero veramente condannarla all'ergastolo come spero facciano col suo padrone, Berlusconi. Lei non è degno di fare il direttore di un giornale. Non ci si scaglia in questo modo becero contro Istituzioni e Stato solleticando i fanatismi più pericolosi. Dovrebbero radiarla a vita. E poi, se, come sperano in tanti, Berlusconi sarà radiato da ogni carica pubblica e istituzionale, se la sarà cercata lui, con le sue mani e con anni di corruzione pubblica e privata. Berlusconi è la vergogna di questo Paese e con lui tutti i suoi fedelissimi.

marco1977

Mer, 10/07/2013 - 18:32

guardate che se Silvio viene tolto dalla politica fa solo un favore ai veri elettori di destra.In 9 anni di governo,ha fatto terra bruciata,accerchiandosi delle stesse identiche facce che ora pur di non perdere la poltrona,faranno fuoco e fiamme.Ed è questo il vostro problema,tolto lui,non ci potete mettere nessuno,perchè non avete nessuno pronto a raccogliere la sua eredita' politica (???).Il PD con le politiche si è autodistrutto ma è piu' vivo di voi (le amministrative lo han confermato) e con il jolly Renzi.Mal che vada,signor Sallusti,indica una manifestazione con Ferrara e Belpietro in difesa della liberta' di Silvio (immagino piazze stracolme).I problemi del Paese ovviamente possono pure aspettare.

Stefano Fontana

Mer, 10/07/2013 - 18:35

Vedo che i commenti che vanno a toccare punti scomodi alla casta degli scrivani di questo giornale vengono censurati. Bravi... oltre che coraggiosi...

Fracescodel

Mer, 10/07/2013 - 18:36

Bravo Sallusti!! Finalmente lo si dice apertamente su un giornale, LA VERITA'. Ora pero', consiglio di continuare con una raffica di articoli giornaliere che espongano e chiarifichino in modo semplice i vari aspetti di questa situazione: l'avvento criminale del potere bancario in Europa e sull'Italia, che attraverso strategie eversive e la complicita' di vari organi ed esponenti difatto ha fatto e sta completando un COLPO DI STATO OSTILE; quali sono i gruppi che sono schierati e quali esponenti sono referenti di chi...cioe', chi e' traditore con il potere bancario e chi con la borghesia patriotica italiana; come i finanziamenti/debito/interessi siano stati strumento di conquista ed espropriazione di sovranita', attraverso una strategia voluta e precisa iniziata decenni orsono; chi sono/erano i Bilderberg e la Trilateral Commission, e perche' a queste associazioni di potenti internazionali e' permesso, contro molti passi delle Costituzioni europee, prendere decisioni di politiche economiche, sociali, ed internazionali sovrastando gli Stati, la democrazia, e la sovranita' delle nazioni; a chi appartengono gli istituti bancari ESATTAMENTE, e come si illustra chiaramente l'intreccio di controllo tra banche e Corporations; come il corporativismo di stile USA ha sovverchiato il vecchio Capitalismo, eliminando la libera competizione e imponendo giganti corporativi al posto delle lodevoli piccole e medie imprese (vero tornasole di competitivita' e caposaldo di una distribuzione equa delle ricchezze e di una qualita' di vita diffusa). E questo e' solo per iniziare, per aprire le menti alla gente che oggi e' cieca a queste verita'. Dopo, quando si e' ben chiarito a tutti queste basi, si puo' arrivare a indicare come EU, Euro, BCE, FMI, WorldBank, BankItalia siano in mano al potere bancario, e come esponenti politici, governi occidentali, ed organi istituzionali siano stati infiltrati e diventati strumento di un colpo di stato criminale, che ci vede vittima predestinata, terra di conquista e da sfruttare....si puo' arrivare a dire che siamo IN GUERRA, una guerra che ci e' stata portata senza provocazioni da parte nostra, un'invasione ostile e criminale, che oggi, perfortuna ancora, e' sanzionabile sotto una moltiplicita' di livelli giuridici a livello nazionale ed internazionale. Oggi possiamo ancora difenderci, ma bisogna essere consci di quello che ci sta accadendo; e bisogna scandirlo chiaro e semplice a tutti gli italiani, cosi' da ritornare coesi e ribellarci contro l'INVASORE. Le politiche da adottare per intraprendere seriamente una resistenza aperta sono facili, anche se difficili, ma necessarie, ed implicano: uscita da EU ed Euro; ripudio degli interessi sul debito, e forse anche del debito propriamente in quanto va giudicato criminale e strumento di strategie eversive; nazionalizzazione di BankItalia e forse di altri istituti; moneta sovrana sotto l'effige del M.del Tesoro; legge costituzionale con tetto del debito pubblico molto basso, forse tra' il 5%-10% del PIL; per quadrare il bilancio pubblico, oltre ad un'equa ed illuminata politica di costi bassi e tassazione ragionevole, in casi di emergenza si sopperisce con incrementi di liquidita' attraverso il M.del Tesoro, bilanciando inflazione con necessita' (l'inflazione implicitamente sarebbe una tassazione automatica su chi detiene contante, ma non ci esporrebbe a debiti costosi ed eversivi)...e comunque, tolto il debito pubblico e i circa 17% (80 miliardi) di interessi sulla spesa pubblica, rimarrebbe un surplus per incentivare l'economia, tenere una tassazione ottimale, e prevedere alle necessita' pubbliche. Per fare tutto questo bisognerebbe far arrestare banchieri e politici traditori/corrotti, come e' stato fatto in Islanda, e rivedere le nostre alleanze internazionali (che oggi si sono dimostrate ostili/nemiche, lesive, destabilizzanti), ottemperando per una possibile neutralita'; restrizione drastica dell'immigrazione con norme che richiedono a chi vuole residenza di investire un minimo di 500.000 Euro per il periodo totale di residenza, e la cittadinanza solo dopo 10 anni effettivi di residenza permanente, e rimpatrio coatto dei clandestini con tanto di reato di clandestinita' (personalmente azzarderei a togliere retroattivamente ed arbitrariamente la cittatinanza a chi l'ha percepita dal 2000 in poi, rivedendola con le nuove norme caso per caso...questo perche' trovo un'immigrazione sopra l'1% destabilizzante, non integrabile e foriera di grossi problemi futuri); per finire porrei come senatori a vita tutti gli imprenditori che hanno una grande aziende famigliare italiana, basata in italia, che da lavoro ad un minimo numero di lavoratori in italia, di successo e generazionale (viene in mente Caprotti e Natuzzi, oltre ovviamente Berlusconi), ma anche con bassa capitalizzazione attraverso finanziamenti bancari (sotto il 10% del capitale) per evitare controllo intrinseco da parte di istituti bancari...carica che andrebbe tolta qualvolta le premesse venissero meno (questo istituirebbe una classe dirigente per lo Stato fatta di gente non solo capace ma patriotica). Potrei continuare, di idee ce ne sono tante, tutte plausibili e mille volte piu' illuminate di quanto lo sono le capestrali politiche odierne figlie di poteri invasivi e destabilizzanti, professate attraverso propagande mediatiche pervasive, da parte di organi informativi/mediatici di proprieta' o controllati dal potere finanziario/corporativo internazionale. Sallusti, lei ricopre un ruolo eccezionale per fare restistenza contro l'invasore e l'espropriazione ostile di sovranita' che oggi ci ha tramortito, derubato ed affamato...diffonda informazioni accessibili a tutti, e cosi' infonda voglia di riprendere in mano le redini, riprenderci il nostro, ed informando le masse unirle contro il nemico. Fino ad oggi le informazioni migliori, piu' informative, piu' introspettive, piu' dettagliate, e piu' veritiere si son viste nei commenti...spero che questo suo articolo audace ma veritiero sia solo un inizio. Complimenti, ha il nostro sostegno ed il nostro rispetto per il suo coraggio, ed il suo patriotismo. ------------Fracescodel-----------

mastra.20

Mer, 10/07/2013 - 18:38

ricordo a qualcuno,,che un certo MORETTI ai tempi delle brigate rosse era un assiduo frequentatore di via solferino,,chi andava a trovare ????????

mastra.20

Mer, 10/07/2013 - 18:38

ricordo a qualcuno,,che un certo MORETTI ai tempi delle brigate rosse era un assiduo frequentatore di via solferino,,chi andava a trovare ????????

marcosol

Mer, 10/07/2013 - 18:40

Il paese andrà avanti anche senza Berlusconi. Ed anche il pensiero liberale sopravviverà. Siete solo voi piccoli mammalucchi, caro Sallusti, che siete destinati alla scomparsa politica e culturale. Voi omuncoli da 18 anni aggrappati al carrozzone berlusconiano, che ciarlate sui giornali e in parlamento con livore ed insolenze, non state difendendo ne lui ne il paese. State difendendo voi stessi dall'estinzione. Per lui, Berlusconi, è un uomo con idee, forza e capacità indiscutibili. Voi siete il vuoto cosmico. Questo è il motivo per cui ogni volta che Berlusconi si fa da parte il pdl prende batoste elettorali.

elviovalerio

Mer, 10/07/2013 - 18:40

Caro direttore, non la capisco, un martire non serve a niente se non è martirizzato, questo è il grande giorno che apre le porte della riscossa contro i suoi carnefici, lasciate che lo condannino tanto vecchio com'è lo possono solo confinare in casa, che gli farebbe pure bene a sto punto. (guardate Priebke a quanto è arrivato grazie ai domiciliari) Nel frattempo la magistratura si è definitivamente sputtanata, il governo fasullo voluto da Re Giorgio cadrà miserrimamente, i grillini scompariranno dal parlamento come forza e torneranno come pagliacci, giullari o cassandre al meglio. Che vuoi di più dalla vita viva la magistratura politicizzata viva la miopia dei poteri stupidi e tragicamente forti.

KAKTUS_MIMMO

Mer, 10/07/2013 - 18:47

...ed io, povero cristo, quante volte ho scritto a deputati, senatori, giornali, giornalisti, ecc. per ottenere solo un pizzico di giustizia... ve ne siete sempre tutti sbattuti di me.. lo sapete chi sono: ho scritto a tutti voi del PDL... che mi avessse risposto qualcuno...NESSUNO. E non sono anch'io un essere umano perseguitato da oltre 4 anni da una burocrazia che mi vuol maciullare..

mares57

Mer, 10/07/2013 - 18:48

@Io speriamo che: ....al limite parte dei suoi elettori. Che secondo il suo pensiero non conta nulla. Quindi siamo in dittatura. Insieme al leader, che ricordiamoci è stato votato da milioni di elettori non più di qualche mese fa e quindi non è parte dell'elettorato, si vuole eliminare tutto il centrodestra. Non ci riuscirete. Malgrado tutti i giornali, trasmissioni RAI banche ecc. non ci riuscirete. Berlusconi non farà la fine di Craxi e se dovesse capitare quella parte di elettorato che lei non considera degna di votare diventerebbe molto molto cattiva. Perchè vede qui non si tratta di sentenze giuste, ma di tentativo di cancellare chi non la pensa come te. Non ci crede più nessuno alla imparzialità dei Torquemada: qualcuno vuole anche il patrimonio di Berlusconi oltre alla sua testa.E soprattutto non vuole che l'Italia cambi rotta e diventi liberale e moderna. E' semplicemente questo. Ma le ripeto aspettate a stappare lo champagne, potrebbe trasformarsi in aceto.

volp

Mer, 10/07/2013 - 18:50

Articolo vergognoso, sconclusionato e falso. Sllusti si informi su che cos'è una democrazia e cosa significa stato di diritto. Qua gli unici banditi si capisce bene chi sono e per fortuna ci sono i MAGISTRATI.

Fracescodel

Mer, 10/07/2013 - 18:52

@ema87, povera persona disinformata, semplice, succube di propagande fuorvianti e di intelletto inferiore. Ma oggi, in questo periodo in cui l'Italia e' vittima di una conquista ostile da parte di potentati stranieri asserviti da traditori locali, la sua pochezza, ema87, passa in secondo piano, ed il suo commento diventa inaccettabile. Siamo in guerra, il Sig. Sallusti ha illustrato verita' inopinabili. E' anche vero che oggi, la magistratura si e' dimostrata illegittima in molti frangenti, usurpando il proprio mandato di imparzialita' politica, calpestando diritti e interpretando equivocamente le leggi, per scopi eversivi. Lei parla di denuncia? La sua ignoranza e' illimitata! Il suo commento implica un'ostilita' alle liberta' di pensiero e di stampa degna della piu' tetra tirannia. Lei e' un nemico della democrazia, dei diritti, della liberta' dell'individuo, un nemico dei valori che hanno contraddistinto l'Italia e gli italiani. Poco importa che la sua pochezza la porti a ribadire le propagande fornite dai partiti di SX a cui vota; oggi lei e' inaccettabile e nemico dell'Italia. E se ne faccia una ragione, la SX non lavora a favore dei lavoratori, ma e' in mano a e lavora per il potere bancario internazionale...niente di piu' elitario e disgustosamente (per lei ancor piu')plutocratico che ci sia. Vergogna! Se non ha l'intelletto per interloquire, si limiti a leggere ed ascoltare.

marco lambiase

Mer, 10/07/2013 - 18:53

per cortesia pubblicate i miei commenti. Non sono offensivi. Riguardano solo i banditi nello stato. Berlusconi, Previti e la contessina Casati. Grazie.

gianni71

Mer, 10/07/2013 - 18:54

..mortimermouse...mi fai pena. Coglionazzo decerebrato!

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/07/2013 - 18:57

luigipiso -Ed anche oggi sono arrivate dall'Africa qualche migliaio di risorse per ingrossare in futuro l'elettorato di sinistra e fare i lavori che gli Italiani si apprestano a fare assieme a loro , gli accattoni.

carygrant

Mer, 10/07/2013 - 19:01

ho letto che la Corte di Cassazione per questo suo articolo direttore esprime censura perchè sembrerebbe scorretto esprimersi come Lei si è espresso, ma io non vedo nel Suo articolo alcuna scorrettezza. Vedo piuttosto che sono i magistrati a sembrarmi scorretti. Non credo che faccia bene alla nostra Italia un siffatto comportamento da parte dei magistrati. Ma anche se Berlusconi si può difendere ci sono tanti cittadini che non possono farlo o che per avere giustizia devono pazientare anni e anni (vedi caso Yara, Chiara Poggi e Meredith Kercher tanto per portare alcuni esempi, ma anche il caso del presentatore Enzo Tortora). Sono allibito. Anzi Le dirò di più carissimo direttore, io La stimo molto tra L'altro, qui non si fa un danno a Berlusconi ma si offendono dieci milioni di elettori che lo hanno votato e lo rivoterebbero ogni volta che si candida. Altroché impresentabili, per me non sono i membri del pdl ad essere impresentabili, è la giustizia che cosìm amministrata è impresentabile, e mi fermo qua altrimenti andrei avanti all'infinito a raccontarLe le magagne di questa povera Italia. Un cordialissimo saluto da un suo fan

Ritratto di Markos

Markos

Mer, 10/07/2013 - 19:01

enzo33 - Ed anche oggi sono arrivate dall'Africa qualche migliaio di risorse per ingrossare in futuro l'elettorato di sinistra e fare i lavori che gli Italiani si apprestano a fare assieme a loro , gli accattoni.

gianni71

Mer, 10/07/2013 - 19:02

Direttore Sallusti, penso proprio che la prossima volta la galera non gliela toglie nessuno. Altro che fuga dimostrativa dai domiciliari e grazia del Presidente della Repubblica. La prossima volta sò cazzi!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/07/2013 - 19:07

Caro Sallusti mi rendo conto di una cosa che Berlusconi a lei ed ad altri "ve dà da magnà", a noi NO, questo fa la differenza per avere ancora un pensiero libero. Quello che ha "regalato" a noi sono state illusioni, debiti, e problemi MAI AFFRONTATI.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/07/2013 - 19:07

Caro Sallusti mi rendo conto di una cosa che Berlusconi a lei ed ad altri "ve dà da magnà", a noi NO, questo fa la differenza per avere ancora un pensiero libero. Quello che ha "regalato" a noi sono state illusioni, debiti, e problemi MAI AFFRONTATI.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/07/2013 - 19:07

Caro Sallusti mi rendo conto di una cosa che Berlusconi a lei ed ad altri "ve dà da magnà", a noi NO, questo fa la differenza per avere ancora un pensiero libero. Quello che ha "regalato" a noi sono state illusioni, debiti, e problemi MAI AFFRONTATI.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 10/07/2013 - 19:07

Caro Sallusti mi rendo conto di una cosa che Berlusconi a lei ed ad altri "ve dà da magnà", a noi NO, questo fa la differenza per avere ancora un pensiero libero. Quello che ha "regalato" a noi sono state illusioni, debiti, e problemi MAI AFFRONTATI.

Stefan Alm

Mer, 10/07/2013 - 19:15

Ritiri quello che ha scritto e chieda scusa. I Banditi fino a prova contraria sono i delinquenti, i condannati e non i giudici di un paese democratico come l`Italia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/07/2013 - 19:24

GIANNI71 si si, certo, ma se farai il bravo ti farò fare un giretto sulla giostra. non preoccuparti, te lo pago io, il giro. magari l'ultimo... :-)

Ritratto di indi

indi

Mer, 10/07/2013 - 19:38

Occorre una bella sterilizzazione della magistratura italiana. Liberarla dai pidocchiosi parassiti a 7000'000 euro all'anno e oltre. Con pieno e impunito diritto di rovinare, non solo la vita a Berlusconi ma a centinaia di famiglie e imprenditori italiani. Ne hanno fatte di tutti i colori, d'aver vergona, altro che rispetto. Ciò nonostante sembrano tutti angioletti, puri e infallibili nei loro ermellini bianchi!

gianni71

Mer, 10/07/2013 - 19:40

..mortimermouse...mi fai pena. Coglionazzo decerebrato!

battistafesta

Mer, 10/07/2013 - 19:46

Tlin..tlin...tlin... sento tintinnare di manette....suono soave, click, strette ai polsi del titolare della tessera 1816 della P2. Che gioia immensa vedere la giustizia finalmente trionfare. Direttore, Lei si potrà sempre consolare con la sua Pitonessa. Ammesso che a lei (la Pitonessa) farà ancora comodo. Che giornate memorabili di fegati in poltiglia!!

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 10/07/2013 - 19:49

Banditi ed infami; il brutto è che ci sono milioni di italiani che credono ancora a gente come gli Agnelli, Bazoli e De Maledetti che li trattano (quando li trattano) con la puzzetta sotto il naso e da stallieri. E fanno bene perchè quella parte di italiani è nata, è serva dentro e vuole pure rimanerci. Incredibile!!!!!!!!!!

Giulio Francia

Mer, 10/07/2013 - 19:49

Giustissimo Sallusti . CHI SE NE FREGA DEL governo .

Fracescodel

Mer, 10/07/2013 - 20:03

@marco lambiase: Berlusconi non ha rubato ne allo Stato, ne agli italiani, anzi ha creato e dato lavoro a molti. I banditi sono gente come DeBenedetti e Prodi; il primo ha distrutto l'Olivetti, frodando allo Stato e costando agli italiani, e licenziado i lavoratori; insieme a Prodi si e' fatto regalare gioielli dello Stato a prezzi sottostimati vergognosamente, anche qui frodande e togliendo agli italiani. DB ha guadagnato miliardi di Lire dal crack del Banco Ambrosiano...anche qui, a scapito del pubblico e dei piccoli investitori. Non solo, DB e il referente in Italia del potere bancario che oggi ci deruba di sovranita', ci destabilizza e trama la nostra conquista ostile per sfruttarci come un paese del 3zo Mondo. Mentre Berlusconi ha fatto anche i suoi interessi oltre che tentare di migliorare le cose in Italia, Debenedetti ha sempre preso e mai dato, spesso frodato, e se il primo e' referente della patriotica borghesia italiana, DB e' invece un traditore che lavora per i poteri finanziari internazionali. E di banditi ce ne sono altri, tutti gli esponenti di SX (eccetto l'ex Bertinotti, poverino...persona onesta), molti del centro, come Casini, Fini, Monti...e qualcuno che ricopre cariche a cui e' illecito fare villipendio....tutti vigliacchi al soldo di stranieri, personaggi falsi che ci hanno tradito per lo straniero; hanno tradito noi popolo, l'Italia come paese, la Costituzione e la carica che ricoprono. Altro che arrestare Berlusconi perche' su 500milioni che denuncia sono venuti a mancare 10-15 milioni o per via di processi farsa come Ruby, dove senza prove e senza parte lesa i "Magistrati Rossi" hanno comunque trovato il modo di condannarlo duramente. Berlusconi ha semplificato molte burocrazie per le piccole medie imprese; ha intentato accordi economici con Russia e Lybia, mentre tutto l'Occidente era in recessione ed i nostri alleati invece di aiutarci ci sono stati ostili (anch'essi gia' comandati dalle banche). Berlusconi ha proposto tassazioni nelle quali era ben manifesto il rispetto per l'individuo, per le aziende, per le prime case, e per le famiglie. Cosa hanno fatto quei "banditi" che contrastano Berlusconi? Ci hanno spinto sempre piu' a sottomettere la nostra sovranita' ad entita' extra-nazionali come l'EU e la BCE; Napolitano, Fini e la SX hanno piu' volte lodato un'immigrazione che oggi e' un cancro capestrale per l'Italia e gli Italiani; Napolitano ha obbligato Berlusconi a tradire l'amicizia con la Lybia forzando l'avvallo all'invasione illecita' della NATO su suolo sovrano Lybico, controvvenendo alla nostra Costituzione e a molte leggi internazionali, in quanto l'Italia e nessun alleato era stato oggetto di atti ostili. Fassino e le dichiarazioni criminose "abbiamo una banca"? Lo scandalo della Margherita con il tesoriere che vogliono far credere al pubblico si sia da solo appropriato dei fondi all'insaputa di Rutelli o altri? Che ne e' stato di questi scandali/CRIMINI che sono stati ben LESIVI al pubblico? Come si puo' pensare che la pochezza di merito e di quantita' oggettiva del peculato di cui Berlusconi e' indagato sia minimamente paragonabile all'incredibile danno fatto dai banditi che ho citato? Quale propaganda, quale mancanza di pensiero critico vi muove, voi di SX, per arrivare ad essere non solo sciocchi nei vostri argomenti, ma peggio lesivi non solo a voi stessi, ma anche a noi tutti? Ripeto, i politici di SX e molti di centro vi prendono in giro! Lavorano per le banche, e voi dovreste rabbrividire da queste canaglie che sostengono l'elite piu' ristretta e neanche patriotica che ci sia...vi fate strumento della plutocrazia straniera, inconsapevoli; abbiate almeno il rispetto per gente come Sallusti ed invece di insultare con rabbia ceca, perche' non prendete tempo per andare a studiare un po' in profondita' cosa muove oggi l'economia, le politiche ed i politici in Italia e nel mondo. Andate a leggere cosa vuol dire che le nostre piccole medie imprese che rappresentano il 90% del tessuto economico, vengono distrutte per fare posto a giganti corporativi; studiatevi cosa significa questo per la competione, per la distribuzione di ricchezza, per il ricircolo di liquidita', per la mobilita' sociale, per la competione e la qualita' del mercato del lavoro (l'impiego)...andatevi a studiare come queste cose che oggi ci colpiscono grazie al sostegno traditore della SX per poteri finanziari stranieri, significa distruzione della classe media, caduta dell'economia, acquisizione straniera delle nostre aziende gioiello, e conseguente schiavizzazione con riduzione intrinseca sia dei diritti che di qualita' dell'ambiente lavorativo...che si traduce in caduta della qualita' della vita per tutti a livelli del 3zo mondo, perdita di dignita' e sottomissione a potenze straniere. Siamo in guerra...e' vostro dovere informarvi. Sallusti vi informa, voi cercate di capire al volo, visto che e' gia' quasi troppo tardi.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 10/07/2013 - 20:15

xmaurosantinelli.Essendo io un crumiro negli anni 70 me ne andai dall 'italia.Alternativa o non lavorare o ingaggiarmi con le brigate nere.Lei e libero di parassitare ,IO personalmente per non foraggiare i tipi come lei ho fatto in tempo a vendere cio che possedevo in Italia .QUI dove vivo ne ho due . Per sua conoscenza .Sono 43 anni che lavoro in germania , da oggi le mie ferie cerchero di farle nel resto del mondo.Un saluto dai caraibi . E mi saluti tanto i magistrati Italiaci ma solo se sono di MD.

Francesco Caputo

Mer, 10/07/2013 - 20:22

Caro direttore, caro Silvio, temo che non ci siano troppi commenti da fare nè azioni da prendere,ahimè! Colgo solo l'occasione per esprimere sinceramente, nonostante conti molto poco, la mia personale solidarietà ad entrambi. Viva l'Italia, viva la Libertà. Saluti

lust

Mer, 10/07/2013 - 20:44

Mi piacerebbe l'ennesima assoluzione in favore dell'imputato Berlusconi, in armonia con le pronunce identiche sulla medesima materia ma per anni precedenti e diversi, già pronunciate da altri tribunali e corti non meneghine, ma ciò appare oramai utopia! .... Ma scusate i Giudice, di qualsiasi rango e grado, non dovevano deontologicamente osservare l'assoluto silenzio innanzi a qualsiasi invettiva. I Giudici non dovevano rispondere se non con i provvedimenti? Tanto è e tanto non è stato, non è stato osservato nemmeno dal primo presidente della Cassazione, mica dal giudice di pace di periferia! Altro insegnamento universitario? I provvedimenti dei giudici non si commentano (neppure da chi li ha emessi) si impugnano!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 10/07/2013 - 21:05

@gianniverde Perchè ho mai detto che sono presentabili? Tutti a casa e che ritorni la falce e martello. C'è gran soddisfazione a poterlo dire senza rincorrere nella legge come quando uno si dichiara fascista, e tra un pò leghista . C'è sempre una differenza tra me e te, entrambi siamo onesti dalla nascita, ma i nostri dirigenti di riferimento politico no. Tra i miei non ho corruttori, falsari di bilanci e paghettari, denunciati dalla stampa mondiale.

viking77

Mer, 10/07/2013 - 21:15

Tanta velocita' per una VERGOGNA NAZIONALE :la Giustizia.Parte dei magistrati fanno politica con le sentenze e gli avvisi di garanzia,supportati dalla solita stampa amica e servile. Il resto vivacchia tra un processo ed un ricevimento,senza dannarsi l'anima per risolvere e sfoltire milioni di cause penali e civili.Come troppe persone sto aspettando i loro comodi, per 2 cause civili, da solo 13 anni!!!!!!!!!!BASTA !!!

Cosean

Mer, 10/07/2013 - 21:17

Per me la Cassazione non deve procedere spedita per evitare la prescrizione. Inoltre, sempre secondo me, la lentezza dei processi e' sempre colpa dei giudici..... HiHiHi! E siamo in dieci Milioni a prendervi per il culo!

Ritratto di kingigor61

kingigor61

Mer, 10/07/2013 - 21:39

X Liberopensiero77. Ci spieghi, a chi dovrebbe denunciare la Magistratura o il sistema giudiziario Berlusconi, quando a raccogliere tali denunce, sono proprio coloro che lo vessano da anni, per ordine della sinistra, della quale gran parte della Magistratura è parte consolidata e nemmeno celata. Stessa cosa vale per una buona parte Dei Giudici. Quando la giustizia, si mette a fare anche politica, finisce la democrazia e in Italia, è finita molto prima di Berlusconi, vedi Andreotti e Craxi, per non parlare di Mani Pulite e degli omicidi di Falcone e Borsellino e ancora prima, di Aldo Moro. Appena qualcuno fiuta gli inghippi del comunismo italiano, oggi PD, viene puntualmente eliminato, togliendogli la vita stessa, o rovinandone l'immagine e la rispettabilità. Queste cose non me le invento io, ma sono alla portata di tutti e fanno parte della storia politica dell'Italia del dopo guerra. Adesso, siamo al vero colpo di Stato, basta guardare le ultime decisioni della Corte Costituzionale, che la corte di cassazione e chi non ammette l'assurdità di tali decisioni, è cieco o di sinistra.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Mer, 10/07/2013 - 21:44

completamente d'accordo con Sallustri, Banditi di stato che vogliono condannare un innocente per toglierlo dai piedi. che vigliaccata, tipica di sporchi politici italiani senza fede e senza onore.

Ritratto di mark 61

mark 61

Mer, 10/07/2013 - 21:44

i guai di uno vengono prima dei guai di tanti

cusrer

Mer, 10/07/2013 - 21:57

Attenti! Questa storia ha tutti gli ingredienti per esplodere. I carbonari meditino.

renzo cadamuro

Mer, 10/07/2013 - 22:16

mi chiedo: dove erano tutti questi condivisibili indignati quando fu soppressa l'immunità parlamentare e la DEMOCRAZIA, LA LIBERTA' di fatto diventatarono ostaggio di una CASTA IMPUNIBILE, INCENSURABILE, con il potere di bloccare per insindacabile ANTICOSTITUZIONALITA' ogni riforma, provvedimento collidente non con la volontà del popolo sovrano ma con l'ideologia settaria di un sia puro manipolo di protagonisti del DIRITTO. Sin dall'inizio, l'obiettivo prioritario del PDL doveva essere la riforma della GIUSTIZIA non a difesa dello stimatissimo Berlusconi ma dei diritti naturali, inalienabili di ogni persona. Non doveva essere Berlusconi a portare aventi la battaglia ma il PDL che, di fatto l'ha lasciato per troppo tempo solo.

Prameri

Mer, 10/07/2013 - 22:23

Il partito della libertà è un convitato di pietra. Non ha più alcuna responsabilità. E' sotto distruzione e questo lo esonera dalla libera responsabilità. E' lì fermo. Non fa aventino, non va via. Non firma alcun documento. Non approva e non nega. Fa parte della maggioranza e non lascia cadere il governo perché dopo non ci saranno elezioni ma un'ulteriore progresso di dittatura. Anche con un'altro proposto premier il partito di Berlusconi sarebbe collaborativo come convitato di pietra. Il destino della sconfitta dell'italia è già stabilito dagli avversari pseudoitaliani e stranieri. In guerra si muore e molti di noi moriranno. L'importante in guerra è morire dopo aver ucciso più nemici che sia possibile.

marco lambiase

Mer, 10/07/2013 - 22:32

X Fracescodel- Si è informato della vicenda che riguarda la contessina Casati? Mi può dare la sua opinione in merito? Il curatore ( previti ) che inganna la sua cliente. Il beneficiario ( berlusconi ) che approfitta. Tenga presente che tutto quello che Lei scrive io lo considero TUTTO vero. Ma resta il fatto che quello che hanno combinato i due compari li classifica. Non capisco la logica del ragionamento. Lei ha nominato tante persone ladre e siccome sono tutti ladri nessuno è ladro? Mi spieghi per favore. Spero di leggerLa presto. Saluti

HANDY16

Mer, 10/07/2013 - 22:45

X Francescodel: Ora ne sono certo: lei è matto da legare. Si faccia fare un approfondito esame da un bravo psichiatra; lo dico per il Suo bene e di chi le sta vicino. Credo che una quantità così enorme di stupidità concentrate in un unico commento sia da guiness dei primati.

mifra77

Mer, 10/07/2013 - 22:51

Banditi? no non esageriamo! non offendiamo i banditi! chi si prostituisce davanti a politici rossi e pensa di distruggere un avversario politico distruggendolo come uomo, è solo un sicario prezzolato che armato di codice penale, vuole uccidere e prevalere sul morto.Questa specie di terrorista si sente forte perché sa che lui può anche travisare la realtà ed inventarsi letteralmente un teorema accusatorio che libera il campo politico dalla figura ingombrante del cavaliere. Giudici? no,non offendiamo la giustizia; una giustizia funzionante,non avrebbe permesso che il paese cadesse tanto in basso.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mer, 10/07/2013 - 22:51

Sono certo che una inchiesta giornalistica seria potrà dimostrare i diversi pesi e le diverse misure che la magistratura utilizza nei confronti dei vari soggetti. A Milano si sono prescritti procedimenti ben più importanti del processo Ruby. Nella riforma della giustizia bisognerebbe prevedere il reato di "corruzione ideologica" che, come sosteneva un mio amico Avvocato (comunista) è una delle forme peggiori di corruzione.

antiom

Mer, 10/07/2013 - 23:05

Facoltà di fare vera giustizia onde produrre equilibrio e stabilità sociale, che non viene esercitato! L’escalation in negativo delle sentenze della Consulta e di tutto l’ordine giurisdizionale mi porta a pensare, al di là dello sbigottimento e sgomento, se fosse composto da veri galantuomini: molto dei problemi italiani sarebbero di facile e rapida soluzione. Solo gli sprovveduti non sono consapevoli che noi italiani, a questo punto, abbiamo vissuto e, ancora viviamo, in una dittatura silenziosa dei poteri forti, in cui la magistratura è complice. Si sa, in una qualunque organizzazione sociale, democratica e non, sussistono diversi poteri: quello bancario, militare, massmediatico, politico e religioso. Da noi quello che prevale su tutti, è il potere giudiziario unidirezionale. Questa mia convinzione, acclarata dai fatti che riguardano in massima parte Berlusconi, e pure la Fiat e Marchionne: mi porta ad affermare se la magistratura volesse, potrebbe far fiorire questo nostro amato e disgraziato paese, più della pletora degli odiosi politicanti, Ahimè cosi non è perché una grandissima parte di questi signori non sono per niente persone per bene: equilibrate equidistanti, indipendenti e pure competenti di cosa significhi una industria, come ben ha fatto intendere la spocchiosa Boldrini.

bret hart

Mer, 10/07/2013 - 23:56

direttore sallusti siamo con silvio 10 milioni di elettori non possono essere trattati cosi e una vergogna scenderemo in piazza!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 11/07/2013 - 00:08

No direttore, come per Galileo, Giordano Bruno e Dreyfus i giusti staranno a guardare. Ed il boia calerà la mannaia. Dicono che la magistratura è libera ed indipendente e non sanno, gli scemi, che se il popolo è sovrano allora la magistratura è tirannia. Al solito, tutti contro uno. Fin dai tempi di Cristo. Sappiamo bene da che parte sarebbe stato un DellaValle che lei cita. Ma il paese, l'intero paese, non è migliore di questo ometto. Si aspetta solo che la mannaia cali di botto e che finalmente Piazzale Loreto abbia nuova gloria. Direttore, l'Italia è questa, il mondo lo sa. Siamo stati capaci di tradire anche i nazisti, infami quasi più dei comunisti. Si figuri se qualche Emile Zola alzerà la voce in difesa di un uomo che ci ha risparmiato Cuba e NordCorea. Si salvi chi può.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 11/07/2013 - 00:18

#luigipiso# Ma cosa dice, come lo dice? In quale centro sociale fa le pulizie? Lei è un comunista comico nato, fa ridere. E non sa che come tale è un corrotto, a prescindere. Peggio dei mafiosi. E' un comunista! E, naturalmente, ignorante. Non se ne vada, la prego.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 11/07/2013 - 00:42

Questa magistratura deviata che per bocca di Ingroia "difende la costituzione" si sta rivelando una copia della mafia. ORA IN ITALIA ABBIAMO SUE MAFIE. QUELLA SICILIANA E QUELLA DEI MAGISTRATI ROSSI.

luca 1972

Gio, 11/07/2013 - 01:44

Chi se ne frega di questo governo appunto mandiamoci i grillini a governare col pd. Prodi e monti andrebbero arrestati eurocrati servi dei poteri finanziari mondiali. Altroche silvio un grandissimo sempre.

giovauriem

Gio, 11/07/2013 - 08:21

liberopensiero77,una domendina facile facile:lei asserisce di essere un onesto lavoratore dipendenta,mi spiega come fa a inviare post in tutte le ore? vuoi vedere che sotto sotto lei delinque come berlusconi

soldellavvenire

Gio, 11/07/2013 - 09:02

berlusconi prescritto... berlusconi assolto... berlusconi prescritto... prescritto... assolto... prescritto... scagionato... prescritto... ma ci credete davvero, che stavolta sarà diversa? siamo nel paese più garantista IN ASSOLUTO e voi chiamate banditi quelli che lo hanno sempre salvato: un lapsus freudiano, indubbiamente

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/07/2013 - 10:04

kingigor61, è evidente che Lei ha una visione distorta della magistratura (frutto della propaganda berlusconiana), specie quando afferma che è tutta di sinistra, cosa non vera, se si considera che ad es. nel CSM (organo di governo della magistratura) l'associazione sindacale più rappresentata è "Magistratura indipendente", considerata composta da magistrati tradizionalisti e moderati con un numero superiore a quelli di "magistratura democratica", considerati di sinistra. Questa preponderanza della magistratura moderata si è vista di recente nell'elezione di Giorgio Santacroce alla carica di 1° Presidente della Corte di cassazione, quando hanno votato per lui i consiglieri togati di Unicost e di Magistratura indipendente, e i laici di centrodestra, con l'eccezione di Annibale Marini che si è astenuto. Ci sono poi noti esponenti politici di centro-destra che provengono dalle fila della magistratura come Alfonso Papa e Nitto Palma. Come si vede, le eventuali possibili denunce di Berlusconi contro i magistrati avrebbero avuto probabilità al 50% di finire sui tavoli di magistrati democratici o moderati, i quali comunque, si badi bene, nell'esercizio delle loro funzioni, SONO TENUTI AD ESSERE IMPARZIALI E A NON FARSI CONDIZIONARE DAI PROPRI ORIENTAMENTI POLITICI. Berlusconi, quando ritiene che un magistrato apra un procedimento contro di lui senza che ci siano elementi sufficienti, li può denunciare ai sensi del decreto legislativo 23 febbraio 2006, n. 109 (diplina degli illeciti disciplinari dei magistrati, delle relative sanzioni e della procedura per la loro applicabilità). Se non l'ha fatto, probabilmente è perchè gli elementi sulla base dei quali sono stati aperti procedimenti contro di Lui c'erano, non erano inventati ...

Luigi Farinelli

Gio, 11/07/2013 - 10:21

Si, la Corte ubbidisce al Corriere ma, a sua volta, il Corriere ubbidisce ad altre direttive (essendo diventato ormai la voce delle elites globalizzzatrici e massoniche dell'Europa, assieme a Repubblica, la Stampa e il Sole 24ore), direttive che una volta per tutte vogliono abbattere il cane sciolto, non omologabile, troppo intraprendente anche su scala internazionale e continuare quindi sulla via dell'abbattimento dei poteri sovrani nazionali, propedeutico alla costruzione della "Repubblica Universale" massonica di cui l'Europa attuale definisce bene il profilo inquietante: uno Stato totalitario come non se ne erano mai visti: ultramercantilista, nichilista, laicista e antiumano. Il tutto con l'appoggio dei "progressisti" (novelli missionari di un regime molto simile a quello abbattuto col muro di Berlino) e la quasi indifferenza delle destre (o per meglio dire del centro-destra) incapaci di far seguire la loro indignazione con qualche cosa di concreto: se non un impegno intellettuale, almeno il piccolo sforzo per raggiungere la cabina elettorale quando si va a votare.

Ritratto di fioellino

fioellino

Gio, 11/07/2013 - 10:38

BANDITI DI STATO. Ben detto. Allora facciamo come a Istanbul e al Cairo.

Seroma

Gio, 11/07/2013 - 10:42

Liberopensiero77, Suvvia, pensa davvero che una persona come Berlusconi, all’apice di tutto, dall’imprenditoria all’economia, a capo di un partito che lo osanna, ebbro di potere e di celebrità, una vita spesa per il pubblico, possa commettere tanti errori e catalizzare tanti reati. Pensa davvero, che un comunicatore di tal guisa, con un esercito di consiglieri e con tanto denaro a disposizione, sia talmente sciocco da perpetrare reati di tal genere? Crede davvero che abbia mai pensato alla Sua età e nella Sua posizione, mi ripeto, di poter iniziare un percorso di reati come l’istigazione alla prostituzione? Che possa avere, anche lontanamente pensato di essere coinvolto con la mafia? Con la droga ed altro? Se davvero pensa questo, aggiunga al Suo epiteto la parola “malato”, e ci pensi seriamente, Lei offende non solo l’intelligenza di Berlusconi, ma anche quel poco che ne hanno i Suoi sostenitori, che siano davvero, tutti, così dabbene?Ha mai ascoltato un discorso di Berlusconi? (Non sono iscritto al PDL), non riesce a vedere la spontaneità della persona? L’acume e l’intelletto che promana? Quanti attori sono bravi, ma non spontanei? Quando parla di qualsiasi problema, dico qualsiasi, ne è l’esempio di quanto ha illustrato la riforma della Gemini, conosce a fondo il problema, ma conosce di tutti i problemi ed i meccanismi, conosce le esigenze che ha un Popolo, conosce dove può intervenire per aiutare l’economia, ha un rapporto con i Grandi, di parità, non di sudditanza e lo ha dimostrato sempre; quanto mai, Capi di Stato sono stati ospiti ed interlocutori di altri Presidenti del Consiglio? L’avere il coraggio di dire cosa si deve cambiare della Costituzione, come la tutela delle quattro maggiori Cariche delle Stato, non è di per sé un qualcuno che va oltre? Come mai l’alzata di scudi quando si sono intercettati il Capo dello Stato ed i Suoi Consiglieri, non l’aveva già, Egli, preconizzato? Continueremo il refren, ma per favore, sia un poco obiettivo, non appartenga alla “classe”, che ha un nemico per poter essere coesa ed avere un’ideale da difendere a tutti i costi.Ci pensi. seroma

taffazzi

Gio, 11/07/2013 - 10:52

Bravo Sallusti. Le presunte leggi 'ad persona', e poi subito dopo dici che sono giuste. Sono presunte o no?? Purtroppo finche non ce se ne libera, non si riparte. Il governo é sotto ricatto.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/07/2013 - 10:59

giovauriem, perchè, esiste una norma del cod. pen. che vieta di mandare post a tutte le ore? La sua osservazione la prendo come una battuta, un po' stupida se permette, io non faccio mai "indagini" sulle occupazioni e sugli orari di lavoro di quelli che postano sui siti, non rientra nella mia mentalità liberale e tollerante ...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/07/2013 - 11:50

Caro Seroma, io Le avevo chiesto nel post precedente se avrebbe messo la mano sul fuoco sulla totale innocenza di Silvio Berlusconi rispetto ai reati a lui ascritti. Vedo che direttamente non mi risponde, non entra nel merito, formula una sorta di teorema secondo cui un abile politico e comunicatore come Lui, fornito di abili consiglieri giuridici, non può commettere tanti reati. Una sorta di presunzione di innocenza. Non mi sembra un modo corretto di ragionare. Nei processi, per assolvere o condannare un imputato, si tiene conto degli elementi di fatto e di diritto che riguardano la vicenda in esame, la professione che uno svolge costituisce un aspetto molto relativo, c'entra poco col giudizio da formulare. La Storia è piena di nomi di abili politici (soprattutto dittatori, ma ci sono anche molti uomini politici appartenenti alle istituzioni democratiche) a carico dei quali s'è poi saputo che avevano commesso molti reati. Il fatto che a Berlusconi siano stati contestati molti reati non credo che possa costituire di per sè un motivo per sostenere che quindi, facendo tutto un calderone, siccome sarebbe tutta una persecuzione, allora è sempre e comunque innocente. Berlusconi è un abile comunicatore, sono d'accordo con Lei, in passato l'ho votato anch'io. Ma anche Vanna Marchi era un'abile comunicatrice, però è finita dentro. Anche lei era perseguitata?

giovauriem

Gio, 11/07/2013 - 12:20

libero pensiero, lei non è ne liberale ne tollerante lei è solo un comunista e per di più becero.mi sono fatto l'idea(attraverso gli orari dei suoi post solo del 10/07/2103;8,56-10,04-11,18-12,30-13,36-14,31-15,30-16,59-17,24)che lei è il classico statale mangiapane a tradimento e forse è un dipendente di qualche procura messo a guardia del fortino dai suoi superori per il controllo dell'informazione e da ciò produrre controinformazione(cosa inventata dai suoi idoli lenin,stalin ecc.)p.s.al direttore sallusti,faccia controllare i post di questo"signore" e ne faccia quello che ritiene più opportuno,credo che è arrivato il momento di smascherare e stanare i comunisti che infettano la pubbblica amministrazione

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 11/07/2013 - 12:35

giovauriem, si faccia visitare, che è meglio. Quello che scrive dimostra platealmente l'esistenza di una mentalità complottista condita di manìe di persecuzione, che purtroppo alligna nel centro-destra, e me ne dispiace ...

giovauriem

Gio, 11/07/2013 - 13:25

liberopensiero77,mi sbaglio o l' ho stanata?la visita dello specialista la deve fare lei e i sui simili di "pensiero" ma alla bocca,da un otorino/laringoiatra,perchè le fuoriesce troppa bava,noi di centrodestra abbiamo una sola mania lavorare,quella che non avete a sinistra e oltre.comunque come si sul dire lei butta il can per l'aia e non risponde a tono,sa perchè:perchè non può.

Ritratto di Zione

Zione

Gio, 11/07/2013 - 14:17

Povero Cavaliere, ferocemente PERSEGUITATO da grandi ISTRANZOS de sa Zustissia e dai loro Infami Compari, triste retaggio di ignobili e Disonorati LEGULEI.che aggredirono con vile Turpitudine e Infamarono anche un dotto Giurista, perchè andarono molto in bestia quei Cialtroni, specie quando lo sentirono affermare (con antica Sapienza) che: “La forza della LEGGE deve Trionfare sulla legge della Forza”. ----- Ma il triste e MAFIOSO Giudiciume degli Usurpatori di toghe, non pensa che le picche dei Proletari sono smaniose di rimettersi al lavoro ???

Luigi Farinelli

Gio, 11/07/2013 - 15:05

@Francescodel: condivido appieno la sua accorata analisi, come segnalato su un mio commento e comprendo quanto possano far cadere le braccia quelli di certi lettori che più che "liberopensiero" esprimono una inquietante tendenza all'omologazione universale. E ad essere omologati; omologati proprio da coloro che, in teoria, dovrebbero, per tendenza politica contrastare: un potere sovrannazionale sempre più dirompente e pervasivo che con i bisogni degli uomini e delle donne ha molto poco a che vedere anche se coloro che lo esercitano vogliono sembrare tutti "impegnati nel sociale, nella pace e nell'abbattimento delle disuguaglianze". Ma di solito l'omologazione del pensiero avviene quando si continua a ritenere idee nate decenni prima sempre valide e panacea universale, senza accorgersi di come la situazione sia mutata e di come sia indispensabile affrontare con le proprie idee veri e propri mutamenti di paradigmi culturali; mutata al punto che i cosiddetti "progressisti" oggi non si sono neanche accorti di essere divenuti altro che gli scagnozzi amorfi (magari in buona fede) del potere che per primi dovrebbero combattere. Decenni di femminizzazione forzata della società hanno condotto a questo: per utilizzare il cervello e creare nuove idee occorrerebbe infatti esercitare uno sforzo creativo mentre oggi tutto spinge affinché questo sforzo venga fatto fare ad altri senza più avere proprie opinioni e proprie linee di pensiero che non siano quelle dell'omologazione universale e del pensiero debole. E quelli che dovrebbero pensare per noi un giorno ci controlleranno pure su quante volte andremo al gabinetto. Alla faccia del progressismo "illuminato" e politicamente corretto che sta distruggendo l'intera civiltà occidentale.

tonipier

Gio, 11/07/2013 - 15:18

"IL DIRITTO CALPESTATO DAI DRITTI" Egregio direttore non sarebbe meglio dire la più grande persecuzione giudiziaria messa in atto al mondo contro una buona parte del popolo ITALIANO? egregio direttore come mai Lei come altri della carta stampata disconoscete quello che realmente succede nelle varie PROCURE....portanto avanti un solo uomo? non sarebbe opportuno nel bene dell'ITALIA predicando la verità dello stato pietoso di quei poveri cittadini calpestati dalla propia dignità....

Luigi Farinelli

Gio, 11/07/2013 - 21:54

@Liberopensiero: lei scrive: "Caro Seroma, io Le avevo chiesto nel post precedente se avrebbe messo la mano sul fuoco sulla totale innocenza di Silvio Berlusconi rispetto ai reati a lui ascritti". E lei metterebbe la mano sul fuoco che questo non sia un processo politico? Obiettivamente, io opterei per una percentuale altissima che lo sia. Circa il "complottismo", spesso certe conclusioni derivano da analisi obiettive su dati oggettivi i quali inducono a trarre certe conclusioni che non possono essere messe da parte solo perché è contraria la vulgata comune. Di solito chi accusa altri di "complottismo", o non sa neanche di cosa parli (perché per pigrizia mentale o mancanza di tempo evita di approfondire delegando ad altri, ad esempio media omologati, il compito di elaborare i dati: troppo faticoso doverlo fare in un mondo femminilizzato, devirilizzato e ormai privo di spinte creative e intellettuali che non siano ideologia, spesso demenziale) oppure è in malafede, compromesso proprio con i "complottatori" internazionali e nazionali (dei quali oggi si conoscono nomi e cognomi e basterebbe poco per metterli in fila in pubblico: ma certi argomenti sono tabu!). Quest'ultima tattica, la denigrazione dei cani sciolti e dei non omologati alla cultura "progressista" è quella adottata dall'infame massoneria (dalle massonerie), per sviare sui suoi pervicaci tentativi di costruire la "Repubblica Universale", lo vogliano o no i cittadini (classificati "popolo bue", contrapposto agli "illuminati" che erediteranno la terra). Oggi si chiama Nuovo Ordine Mondiale dei vari Rockefeller, Rothschild, Soros, Ford, banchieri, massoni, ed altri criminali operanti dai palazzi dell'ONU e della EU, arricchitisi alle spalle dei popoli della terra col signoraggio bancario e capaci di corrompere tutto pur di raggiungere i propri fini, I principali galoppini di questo potere sovrannazionale sono diventate proprio le sinistre, postsessantottine e laiciste che ne diffondono il relativismo dirompente, il politicamente corretto demenziale, l'attacco ai principi etici in nome del neo-malthusianesimo e del libertinismo, le ideologie antinatura he fanno comodo a pochi per continuare ad arricchirsi, il genocidio degli innocenti in grembo materno come "nuovo diritto del nuovo uomo-dio" gnostico (e luciferino). Per favore, non commenti con le solite parole "oscurantista", "tempi nuovi e nuovi diritti dell'uomo", "retrogado", "viva il femminismo e i gay simbolo di emancipazione e uscita dal Medioevo", viva Gaia e l'animalismo che dice" meglio un cane sano che un bambino malato (Peter Singer, teorico criminale animalista) altrimenti mi metto a ridere. E saremmo nemici giurati.