Basta politica a colpi di processi

Il 30 luglio è una data epocale: il passaggio da una fase all'altra, da una democrazia libera a una democrazia commissariata

Il 30 luglio è una data epocale: il passaggio da una fase all'altra, da una democrazia libera a una democrazia commissariata. L'attivismo della magistratura su questioni irrilevanti e contraddittorie ha come obiettivo di alterare la dialettica democratica e interferire sulle scelte autonome della politica. Mai il conflitto di poteri fu in così evidente contarsto con l'equilibrio che essi dovrebbero mostrare.

Il "caso Berlusconi", inquinato dal giudizio sulla sua attività politica, è il documento della più violenta coercizione delle libertà individuali e dei diritti della persona, dai tempi delle spedizioni punitive delle squadracce fasciste contro gli omosessuali...

- Leggi l'articolo di Vittorio Sgarbi su il Giornale oggi in edicola

Commenti

angelomaria

Lun, 29/07/2013 - 09:01

ci puo'contare che sia solo ed esclusivamente politico come ruby r le condanno ha fede e minetti vergognosa

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 29/07/2013 - 10:00

e'solo un 30luglio come gli altri,poi se per caso viene definitivamente condannato il vostro padrone al massimo l'Italia festeggia.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 29/07/2013 - 10:07

angelomaria.......essendo di madreligua differente da quella italiana faccio parecchi errori ortografici e grammaticali. Ma ancora non sono riuscito a capire, tu di che nazionalità sei?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:22

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino é la "cultura" dominante nel Paese, quella di un grande CORRIERE DELLA SERA, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:22

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino é la "cultura" dominante nel Paese, quella di un grande CORRIERE DELLA SERA, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:29

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino é la "cultura" dominante nel Paese, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Lun, 29/07/2013 - 10:43

un deliquente resta un deliquente , punto e basta. il berluscaz in galera!

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 29/07/2013 - 10:44

hehe, i comunistelli nullafacenti non hanno preso il primo post questa volta. huahahuuahhahah! Condanna o no di berlusconi, sapete ovviamente che continuere a governare forse 1 anno ogni 5 ! Perche' i vostri politici ipocriti e incompetenti sanno solo litigare tra loro e produrre leggi ridicole (ricordate prodi, le leggi sul barbiere chiuso mertedi invece che lunedi, la benzina alle coop, i continui litigi, il vuoto cosmico prodotto ?). huuahuahuahuahuahu ! Bisogna combattere il nemico comunista ! Sempre e ovunque ! Forza Berlusconi, anche dal carcere sarai leader, nessun problema !

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:56

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino (caduta del sudiciume dello stato mafioso sopra la pelle dei Lavoratori) é la "cultura-reazione" dominante nel Paese, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Bocca della Verità

Lun, 29/07/2013 - 10:57

La "cultura" di sinistra è di origini cloacali. Una esalazione dietro l' altra. Ed il tombino italiano è in collegamento permanente con tutta la rete fognaria a livello internazionale (ex COMINTERN). Segue il principio di funzionamento dei vasi comunicanti. I miasmi sono la loro specialità...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:58

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino (caduta del sudiciume dello stato mafioso parassita sopra la pelle dei Lavoratori) é la "cultura-reazione" dominante nel Paese, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:58

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino (caduta del sudiciume dello stato mafioso sopra la pelle dei Lavoratori) é la "cultura-reazione" dominante nel Paese, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 29/07/2013 - 11:01

C'è un'altra Italia pronta a festeggiare in caso di condanna, per aver condizionato la politica di un intero paese per 20 anni. Tant'è che la notizia della morte di 39 connazionali viene relegata a notizia minore. Una vera vergogna.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 29/07/2013 - 11:02

C'è un'altra Italia pronta a festeggiare in caso di condanna, per aver condizionato la politica di un intero paese per 20 anni. Tant'è che la notizia della morte di 39 connazionali viene relegata a notizia minore. Una vera vergogna.

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Lun, 29/07/2013 - 11:02

@ Cadaques -> Lo sai che il cav.olfiore è il personaggio che più di tutti ha fatto mala politica, arrivando ad accusare i suoi avversari di utilizzare la Magistratura per fini politici?. Lui pensava così, di prendere i soliti due piccioni con una sola fava!. Solo che, purtroppo per lui, la Magistratura non ha gradito quel tipo di accostamento ed allora, stanca di essere chiamata ingiustamente e spavaldamente in causa, ha deciso di agire contro tutte le azioni del caimano. E quando la Magistratura italiana si muove...!. Diteglielo al vostro cav.olfiore che l'unica, vera Entità che lui non doveva maltrattare, nè disturbare, era proprio la Magistratura. Poteva rinnovarla, ridimensionarla, scavalcarla, ma doveva farlo a suon di leggi, non al suon della sua squaquaracchiata trombetta.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 11:07

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino (caduta idella oppressione dello stato burocratico mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori) é la "cultura"/reazione dominante nel Paese ... quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 11:17

Caro Sanlusti ... non tutti devono capire!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 11:19

Sanlusti ... Non tutti devono capire!

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 29/07/2013 - 11:20

@cadaques: il lavaggio del cervello subito ha lasciato segni indelebili, eh??

LAMBRO

Lun, 29/07/2013 - 11:22

Si accorgeranno che hanno scatenato un PUTIFERIO CHE GLI SI RITORCERA' CONTRO!! e non sanno più cosa fare!! BRAVI!!! e gli Italiani... a schifio? Avete capito che così non può durare? Qualchecosa succederà!!

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 29/07/2013 - 11:33

Sanlusti.Gli elogi alla Magistratura Italiana sono impropi. Se si potessero INCRIMINARE tutte le volte che hanno fatto BUCO e per me ad ogni volta avere un anno in meno, da quasi OTTANTA ANNI ritornerei a quaranta.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 11:35

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino (caduta della oppressione dello stato burocratico mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori) é la "cultura"/reazione dominante nel Paese per la inquestionabile intoccabilitá del Muro italiano ... quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

moichiodi

Lun, 29/07/2013 - 11:38

e per finire sgarbi! uno capace di costruire un lucido ragionamento se gli date un tema. solo che deve conoscere anche la direzione da prendere altrimenti è capace di fare lo stesso ragionamento per una finalità diametralmente opposta. a lui giro come agli altri del count down questa domanda. non vi sfiora il dubbio che berlusconi abbia vissuto una vita spericolata? avreste preso voi per stalliere un mafioso? avreste pagato la finanza perche non vi importunasse? e questo quando non era in politica. ometto le successive camminate sul filo del rasoio e le numerose leggi che confliggevano con i suoi interessi. ora non va condannato perchè ha milioni di voti (qualcuno di questi milioni anche inviando una lettera di restituzione dell'imu. ora questi milioni di voti sono utili per costruire monumenti di sabbia alla democrazia. la democrazia va vissuta nella coscienza. così viene calpestata nella sua essenza.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 11:39

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino (caduta della oppressione dello stato burocratico mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori) é la "cultura"/reazione dominante nel Paese per la inquestionabile intoccabilitá del Muro italiano ... quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

mzee3

Lun, 29/07/2013 - 11:53

E' più corretto dire : "Basta ladri, papponi e mafiosi in politica!" La politica è una cosa seria, lo è sempre stata fin dai tempi antichi, infangata, ammorbata dal 1994 ed è tempo di dire BASTA! L'Italia ha solo bisogno di persone sagge e con la mente rivolta al futuro ed in particolare dei giorvani.Legislatori ONESTI che non pensino a loro stessi, alle loro aziende, ma a tutte le aziende Italiane per dare slancio economico ad una Nazione in ginocchio che da vent'anni soffre la presenza di personaggi che starebbero bene ad Alcatraz.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 12:04

Settembre 1938, Lawrentij Berija, Nikolai Ivanovich Jezhov e Anastas Ivanovich Mikoyan al ricevimento dei delegati da differenti parti dell´URSS http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/archive/b/ba/20130323200040%21Jeschow_beria_september_1938_empfang_delegation_kreml.jpg

Il Conte di Mon...

Lun, 29/07/2013 - 12:05

Badate che il fatto che il Partito Democratico non ne azzecchi una, non significa che Berlusconi si innocente. Il fatto che la sinistra non sia in grado di governare non significa che Berlusconi possa essere dispensato dal rispondere di eventuali reati commessi nella sua attività di imprenditore. Così facendo siete voi a mischiare la giustizia alla politica. Le due cose stanno su due piani diversi, ma ovviamente c'è a chi fa comodo pensare che siano in relazione. Usate la testa!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 12:07

QUANTI SOSTENITORI ANCORA IN QUESTA GRANDE ITALIA: Settembre 1938, Lawrentij Berija, Nikolai Ivanovich Jezhov e Anastas Ivanovich Mikoyan al ricevimento dei delegati da differenti parti dell´URSS http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/archive/b/ba/20130323200040%21Jeschow_beria_september_1938_empfang_delegation_kreml.jpg

Ritratto di gioab

gioab

Lun, 29/07/2013 - 12:11

Ma non potete andare ad infettare i siti in cui normalmente grugnite? Maradona doveva 40 milioni e Valentino Rossi 20. Se l'accusa contro Berlusconi fosse vera, ma sappiamo che non lo è perché questi magistrati sono contaminati ideologicamente, ne dovrebbe solo 3 su 567 che ne ha pagati. Come mai agli altri "evasori" non hanno fatto processi, non hanno comminato pene ma invitati ad un concordato? Andate avanti a sbavare e ad autoconvincervi di essere nel giusto. Siete soltanto dei poveri comunisti, nel senso peggiore del termine. Come sempre dico: un comunista può essere anche un buon avvocato, un buon giudice, un buon magistrato, un buon insegnante e via dicendo ma quando questo confligge con la sua idea politica diventa il peggiore degli individui, il più spietato, il più ingiusto perché fazioso. Dalla cattiva forma mentis non si guarisce.

Ritratto di gioab

gioab

Lun, 29/07/2013 - 12:16

Se tutti i criminali dovessero andare in galera le prigioni sarebbero piene di comunisti che sono ladri peggiori di tutti perché se quelli di destra rubano, e questo è vero ammesso che esista una categoria di destra, almeno non fanno fervorini a nessuno. Rubano e basta. I comunisti sono peggiori perché rubano e fanno proclami di moralità. A loro è facile perché vanno a pranzo con i magistrati che li inquisiscono...

Ritratto di gioab

gioab

Lun, 29/07/2013 - 12:17

Ma oltre a ringraziarmi per aver mandato un commento vorrei anche vederlo pubblicato in risposta a tutto il veleno che i comunisti (perché sempre di loro si tratta) riversano anche qui.

Ritratto di gioab

gioab

Lun, 29/07/2013 - 12:24

Caro Goldglimmer, lasciagli pure sbavare il suo odio. Appartiene ad un numerosissimo gruppo di nullafacenti che vagano, come tante anime dannate, in tutti i siti. Questi imbecilli dicono sempre le stesse fesserie, come un disco rotto. Se si guardassero in casa invece...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 12:25

QUANTI BEI SOSTENITORI ANCORA IN ITALIA. (C´é anche il piú bel Corriere di sempre). Settembre 1938, Lawrentij Berija, Nikolai Ivanovich Jezhov e Anastas Ivanovich Mikoyan al ricevimento dei delegati da differenti parti dell´URSS http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/archive/b/ba/20130323200040%21Jeschow_beria_september_1938_empfang_delegation_kreml.jpg

Ritratto di gioab

gioab

Lun, 29/07/2013 - 12:30

Se Berlusconi dovesse essere ingiustamente condannato anche in Cassazione avremo la certezza che questo non è più uno Stato di diritto ma molto più simile alla Germania dell'Est dove tutti erano spiati e colpevoli di qualcosa. Ma tutto questo nasce da una bugia che non si è voluto dire agl italiani: che i comunisti hanno liberato l'Italia dal fascismo. Volevano soltanto sottoporci ad una dittatura infinitamente più dura di quella fascista. Oggi non cercano di realizzare la dittatura del proletariato, sono fuori tempo massimo, ma un regime strisciante ottenuto con l'occupazione silente delle istituzioni delle Stato. Berlusconi docet. Ribelliamoci.

moichiodi

Lun, 29/07/2013 - 12:34

e per finire sgarbi! uno capace di costruire un lucido ragionamento se gli date un tema. solo che deve conoscere anche la direzione da prendere altrimenti è capace di fare lo stesso ragionamento per una finalità diametralmente opposta. a lui giro come agli altri del count down questa domanda. non vi sfiora il dubbio che berlusconi abbia vissuto una vita spericolata? avreste preso voi per stalliere un mafioso? avreste pagato la finanza perche non vi importunasse? e questo quando non era in politica. ometto le successive camminate sul filo del rasoio e le numerose leggi che confliggevano con i suoi interessi. ora non va condannato perchè ha milioni di voti (qualcuno di questi milioni anche inviando una lettera di restituzione dell'imu). ora questi milioni di voti sono utili per costruire monumenti di sabbia alla democrazia. la democrazia va vissuta nella coscienza. così viene calpestata nella sua essenza.

Il Conte di Mon...

Lun, 29/07/2013 - 12:46

Vedo che si continua a generalizzare. Comunisti, magistrati, criminali... Il processo è a carico di Berlusconi per un reato ben preciso: istituzione di società off-shore (Century One, Universal One etc.) allo scopo di gonfiare i prezzi per l'acquisto dei diritti tv con l'obiettivo di creare fondi neri all'estero e quindi frodare il fisco italiano. Forse sarò anche comunista, ma io non ci vedo nulla di male nel tentativo della magistratura di voler far luce ed eventualmente condannare chi compie azioni di questo genere, chiunque esso sia. Ormai diventa sempre più impensabile iniziare un procedimento a carico di Berlusconi perché nel suo caso è sempre inficiato dal pregiudizio che si tratti di "politica a colpi di processi". Intanto c'è chi furbamente tutta questa montatura la cavalca e ogni tre mesi ne combina una nuova. Per quanto riguarda i procedimenti sul caso Ruby chiuso con la condanna in primo grado di Berlusconi e la successiva condanna in primo grado di Fede, Mora e Minetti nel Ruby bis. Come è possibile pensare che Berlusconi sia davvero completamente estraneo a tutte le accuse?

danjelupo

Lun, 29/07/2013 - 14:18

Processo Mondadori (quello del risarcimento a De Benedetti). Lo stesso De Benedetti si era detto ai tempi soddisfatto dell'accordo con Berlusconi, attualmente invece ha totalmente idea e grazie all'intercessione (da quanto so) di un noto quotidiano italiano si è arrivati ad un processo dove il risarcimento è maggiore del valore attuale dell'intera Mondadori (e Fininvest ne possiede solo una quota seppur di maggioranza). Processo Ruby. Berlusconi condannato per sfruttamento della prostituzione etc. Visto che i testimoni (che dovrebbero essere in teoria insieme alle prove le basi di un processo) dicono che il reato non ci è stato, bisogna condannare Berlusconi ed aprire un terzo processo contro Testimoni e Difesa (Quindi se non ci sono prove si condanna lo stesso l'imputato e si accusa chi lo difende) Processo Mediaset Berlusconi imputato per frode fiscale come se oltre ad essere il Fondatore di Mediaset ne sia anche Commercialista, Amministratore Delegato . Lo stesso tribunale (che casualmente è sempre quello di Milano) è lo stesso che libera Kabobo, i pirati della strada che hanno ucciso la ragazzina di Gorgonzola. Capiamo che c'è un problema di applicazione delle leggi e dell'utilizzo delle stessa ad personam ??

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 15:02

IL PROBLEMA IN ITALIA É LA SUA CULTURA DI SINISTRA, quella di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria.

Il Conte di Mon...

Lun, 29/07/2013 - 15:37

@CADAQUES, sai dire anche qualcos'altro? @danjelupo, chi ha detto che non ci sono prove? Il Ruby Ter, per ora non si sono nemmeno concluse le indagini, è il procedimento per falsa testimonianza dei test del processo Ruby. Le prove ci sono e sono le intercettazioni. Tutte le indagini del processo Ruby sono state così tanto inquinate (a suon di mazzette, ricatti e veri e propri stipendi pagati alle olgettine per ritrattare la loro prima versione) che i test hanno dato, in diverse occasioni, versioni diverse dei fatti. Peccato però che la versione che emerge dalle intercettazioni sia chiara e inconfutabile. Pensatela come volete, per carità è un vostro diritto, ma io lascerei spazio anche al dubbio.