bavaglio

Promemoria. Si ricorda a sbadati e finti tonti, che Gianfranco Fini, presidente della Camera nonché leader di Futuro e libertà, risulta tuttora indagato per truffa aggravata in relazione alla vendita della casa di Montecarlo: è in attesa che il gip si pronunci sulla sorprendente richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Roma. Si ricorda altresì che sono 22 giorni che lo stesso Fini manca alla parola data agli italiani. Aveva promesso di dimettersi dallo scranno più alto di Montecitorio qualora fosse «emerso con certezza che Tulliani è il proprietario della casa di Montecarlo». Tale certezza è stata raggiunta quando la Procura ha depositato gli atti, ma Fini ha fatto lo gnorri.