Bengalese con acido sfregia la moglie e ferisce la figlia

Ha sfregiato la moglie con l'acido durante una lite in casa. È successo l'altra notte a Roma, e un cameriere bengalese di 50 anni è stato arrestato con le accuse di lesioni gravissime e maltrattamenti in famiglia. Sono intervenuti i carabinieri. L'uomo, durante una discussione per futili motivi, ha lanciato contro la moglie acido muriatico contenuto in una bottiglietta. Alla lite era presente la figlia, di 13 anni: parte del liquido ha colpito anche la ragazzina e lo stesso aggressore. I tre feriti sono stati soccorsi dal 118 e portati al Sant'Eugenio. La donna è ricoverata in prognosi riservata, ha ustioni sul 30% del corpo e rischia di perdere un occhio. La 13enne e l'uomo - a cui è stato ritirato il permesso di soggiorno - ne avranno per una ventina di giorni. Nell'abitazione è intervenuto il nucleo investigativo per i rilievi: sono stati sequestrati vestiti indumenti e la bottiglietta di acido.