Beppe l'invisibile rifà «Ecce bombo»Malagò va di corsa non perde la formaChiacchiere da Camera

romy.liuzzo@gmail.com

Dal 1978 ci pesa addosso l'interrogativo posto da Nanni Moretti in Ecce bombo: «Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?». Finalmente abbiamo la risposta. Ce l'ha fornita, con le sue performance, Grillo. Lui si nota perché non viene. E si nota ancora di più se si nasconde. Se poi viene (ma è lui o non è lui?), è vestito da invisibile. Ecce bombo.

Hop, hop, e vai con la corsa. A fare jogging sul Lungotevere nei dintorni del Circolo Aniene, con due amici all'ora di pranzo, c'era il neo presidente del Coni, Giovanni Malagò. Fisico atletico, muscolo scattante, l'imprenditore che devolverà lo stipendio in beneficenza, non intende rinunciare alla sua grande, storica passione: lo sport.


di Romana Liuzzo