Berlusconi: "Alfano non ha il quid della gratitudine"

Il Cav:: "Non sono angosciato dalle Europee". Sul Ncd: "Con Alfano giovani di 82 anni, un record". E avverte: "Cambiare politica europea o l'Italia rischia il default"

"Mi sembra che né l’uno, né l’altro abbiano il quid della gratitudine". Con una battuta Silvio Berlusconi liquida Angelino Alfano, mostrato durante la trasmissione Matrix in due diverse conferenze stampa. "Ma insomma, io manco qui da due anni e non mi sembra giusto che mi debba dare il benvenuto con Alfano", ha poi ironizzato.

Sulla scissione del Pdl e la nascita del Nuovo centrodestra, il leader di Forza Italia si è detto incredulo: "Io ancora non ho capito come sia potuto avvenire, perché queste persone che hanno formato questo piccolo partito sono tutti professionisti della politica e dovrebbero sapere che nella storia italiana mai nessun piccolo partito ha superato il 5%. Mi sembra strano che abbiano compiuto questo errore. Io non ho usato mai parola traditore, ma ingrati e ingratitudine. Alfano è il più giovane, anche se dentro ha persone di 82 anni, un record. C’è un mio carissimo amico, Ciccio Colucci, mi viene a trovare mi bacia e mi abbraccia e poi torna dall’altra parte, io so perché ma non glielo posso dire".

Il Cavaliere ha parlato delle Europee e si è detto "affatto angosciato": "Il nostro 20% è miracoloso: siamo da soli con gli stessi numeri di quando eravamo con Alfano". E per rafforzare il concetto, ha chiesto al pubblico: "Mi trovate angosciato?". Al coro di no, ha risposto: "Vox populi, vox Dei". Ma avverte: "L'Italia come la Francia o il Portogallo possono rischiare il default come l’Argentina perché l’euro non è assistito dalla banca centrale. Io voglio sperare che si possa cambiare la politica europea".

Poi ha spiegato che le primarie sarebbero inutili con lui come candidato: "Vincerei sicuramente io", ha spiegato, "Senza di me penso sia assolutamente logico mettere in lizza i competitori dei vari partiti e vedere chi ha più consensi. Ma credo che non ci sarà mai la contrapposizione tra Alfano e Marina, che è libera di scegliere ma qualche consiglio da suo padre lo ascolta... io farei di tutto per impedirle di
scendere in politica perché questo le sconvolgerebbe la vita". In particolare, su Marina ha aggiunto: "La storia mostra delle successioni dinastiche che hanno funzionato. Tutti i successori sono stati dei bravi leader non dipende dalla dinastia, ma dalla passione che uno ci mette. Marina ha tutte le qualità per essere protagonista, ma io la sconsiglio. Il leader non lo fa il papà ma gli elettori
".

Non sono mancate le critiche al governo e agli 80 euro promessi col decreto Irpef: "Io mai li avrei messi in quella forma ottenuta, e poi questi 80 euro, via via, diminuiscono. Non c’è stato nessun riguardo per chi guadagna meno di 8mila euro al mese e per far questo colpo elettorale il governo ha ritenuto di farlo pagare ai pensionati e alle famiglie incidendo sulla casa e sui conti correnti". La ricetta di Berlusconi, quindi è un'altra: "Io sono sempre vicino alla gente e so meglio di altri politici di professione che si incontrano tra di loro di cosa ha bisogno la gente", ha aggiunto, "Le persone che hanno una pensione inferiore a 800 euro al mese hanno avuto la promessa che se vinciamo le pensioni saranno aumentate almeno a 800 euro al mese a forse anche a mille euro al mese. Per arrivare a 800 euro la cifra è di 2 miliardi di euro e si può intervenire sui 100 miliardi della spesa per servizi".

Anche sulla riforma del Senato l'ex premier attacca: "Ho sentito poco fa il nostro capogruppo, credo che non ci siano le condizioni per dare il nostro sì al testo base. Il ministro Boschi dice che la commissione deve approvare il testo base, un testo che non possiamo approvare, non credo ci siano le condizioni".

Sugli avversari Berlusconi non ha dubbi. Con Beppe Grillo "non si può impostare un discorso costruttivo su nulla, lui è uno sfasciacarrozze". Per questo l'ex premier non accetterebbe un confronto con lui, "anche se io saprei gridare più forte di lui e ho il fisico che me lo consente". Ed è tornato ad attaccare il M5S: "Dietro Grillo non c’è nulla ma solo il pericolo di una dittatura dove non c’era nessuna libertà. Già adesso nel suo partito che è meglio chiamare setta chi non la pensa come lui viene cacciato. Grillo non è la soluzione, ma il voto a lui è il disastro".

Matteo Renzi, invece, "è innamorato della politica, è un uomo pieno di ambizione ed un grande scalatore politico". Ma, lo avvisa, "ha percorso una strada molto breve per arrivare al vertice, una strada non democratica, ha scalato la macchina di leader di mezza tacca e cioè il Pd visto che dall’altra parte c’era una macchina con un leader difficile da scalzare e cioè Berlusconi". Ma, aggiunge Berlusconi, "non ho mai usato la parola golpe: il governo di Renzi ha percorso una strada che non era nel percorso della democrazia, ma non l’ho mai definito un colpo di stato o un golpe". Poi scherza: "Renzi è andato in quella trasmissione (la Ruota della Fortuna, ndr), ha chiesto chi ha creato tutto questo, gli hanno detto che era Silvio Berlusconi e lui ha detto allora devo fare come lui". E ancora: "Ha fatto bene ad andare ad Amici col giubbotto di pelle quando era magro, ora non ce la fa ad allacciarsi le scarpe. Diciamo che gli consiglio di mandare il giubbotto di pelle da un sarto per farlo allargare".

Commenti
Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 06/05/2014 - 19:03

Beh, se è per questo Berlusconi non ha alcun quid, se proprio bisogna precisare.

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 06/05/2014 - 19:03

Alfano, come Fini: menti contorte assetate di potere che la loro intelligenza non potrà mai permettere: faranno alla fine la stessa fine sempre che alfano non passi al PD

Ritratto di ersola

ersola

Mar, 06/05/2014 - 19:03

se gheddafi fosse vivo invece cosa direbbe di silvio?

scipione

Mar, 06/05/2014 - 19:06

Troppo buono,Presidente,e' un TRADITORE.Punto.E non ne parliamo piu'perche' piu' si agita la fogna piu' aumenta il puzzo.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Mar, 06/05/2014 - 19:07

Ah ah ah ah ah Ora che prevede la debacle dice che non è angosciato??? Ma a chi vuole darla a bere? Agli italioti sicuramente si ma le persone intelligenti (e oneste) lo stanno lasciando al suo destino .......

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mar, 06/05/2014 - 19:09

sempre grande e nobile il Nostro Presidente AVANTI TUTTA alla facciazza rossa di rabbia di ALFANGO che si incammina lemme lemme verso L'OBLIO

Salvatore1950

Mar, 06/05/2014 - 19:09

e vai Silvio...asfaltali tutti

pallosu

Mar, 06/05/2014 - 19:16

siamo alle comiche

ilbarzo

Mar, 06/05/2014 - 19:17

Berlusconi,non angosciarti ,sai benissimo come tutti gli elettori di centro-destra, che il cialtrone traditore,nonche pagliaccio parente stretto di Fini(il traditore),Angelino Alfano, fara' la stessa sua fine,assieme a tutti coloro che sono lo hanno seguito.Quei cialtroni eletti per merito tuo,si sono venduti come Giuda.Gentaccia da mettere alla gogna,invece stanno rubando a noi cittadini uno stipendio da nababbo.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 06/05/2014 - 19:29

Vero, verissimo. L'unico momento in cui il traditore ha avuto il quid è quando è stato Ministro della Giustizia e Silvio peraltro doveva suggerirgli leggi e provvedimenti da adottare. Bravo Silvio

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 06/05/2014 - 19:35

Vero, verissimo. L'unico momento in cui il traditore ha avuto il quid è quando è stato Ministro della Giustizia e Silvio peraltro doveva suggerirgli leggi e provvedimenti da adottare. Bravo Silvio

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 06/05/2014 - 19:36

Oltre al "quid" della gratitudine ad Alfano mancano anche tutti gli altri quid. Purtroppo per lui...e per noi.

Leo Vadala

Mar, 06/05/2014 - 19:40

"Dietro Grillo non c'e' il nulla" - dice Berlusconi. E dietro lui chi c'e'?

Charles buk

Mar, 06/05/2014 - 19:42

Mi sa che le europee suoneranno il de profundis di berlusconi . Ed un pò mi spiace. Un pò meno per l'accozzaglia che gli gira intorno.

luciablini

Mar, 06/05/2014 - 19:53

cioe allora è vero che ormai fuori di aucca.. cambiare politica europea altrimenti rischiamo il default?? ma se e stato sbattuto a calci l ultima volta che e stato presidente del consiglio perchè la sua politica europea ci stava massacrando fai benissimo a fare la campagna elettorale su questo..sicuramente recupererai voti fessi si ma scemi no o non ricorda TREMONTI che sbatteva da una parte è BRUNETTA dall altra per cercare di tenere in piedi un qualcosa di rotto e forse crede che la memoria degli italiani ormai e ridotta come la sua

steacanessa

Mar, 06/05/2014 - 19:53

I commenti dei fulminei merenderi trinariciuti sono da antologia. Ormai sono tanto ripetitivi che fanno tenerezza. Rassegnatevi trinari ed imparate ad utilizzare il terzo foro per ventilare il solo neurone che vaga sconsolato nel vostro inutile cranio.

scipione

Mar, 06/05/2014 - 20:01

Charles buk,e' da venti anni che le europee,le politiche,le amministrative,...le elezioni di condominio " suonano il de profundis di Berlusconi ".E vi ha fatto SEMPRE il c...o quanto il colosseo,e ve lo fara' anche questa volta.Garantito al limone.

Ritratto di maior

maior

Mar, 06/05/2014 - 20:06

Berlusconi risorge e i gufi continueranno a mangiare i sorci come Alf ano che finirà come merita, nel nulla.

moichiodi

Mar, 06/05/2014 - 20:11

"e si può intervenire sui 100 miliardi della spesa per servizi". trovo veramente interessante l'impegno di portare le pensioni minime a 800-1000 euro.(bisogna dare atto che a suo tempo portò le pensioni minime a 1 milione. sarebbe opportuno che esplicitasse come interverrà sui "servizi" e su quali? altrimenti non sarà creduto. dubito fortemente che detta manovra costi 2 miliardi considerato che il 60-70 per cento delle pensioni sono sotto i 700 euro. comunque se si misura con renzi in termini di equità sociale è positivo per gli italiani. questo è il terreno, non quello di dire che renzi è un tassatore, che grillo è un mostro e che l'europa deve cambiare: troppo facile. ma improduttivo per gli italiani e per il 20 percento di forza italia.

scavascava

Mar, 06/05/2014 - 20:13

leo vadala...dietro grillo c'è il suo partito e cioè....il nulla.

scipione

Mar, 06/05/2014 - 20:35

ersola,cosa direbbe Gheddafi di Silvio ? Che e stao un vero amico e che e' stato l'unico che l'ha difeso ed e' stato contrario all'intervento armato contro di lui da parte del pagliaccio francese,avido del suo petrolio.Cpme al solito un tuo interrogativo stupido.

Luigi Fassone

Mar, 06/05/2014 - 21:56

Mi convinco sempre più che se non ci fossero di mezzo i cosiddetti MEDIA,Berlusconi e Alfano se ne starebbero di nuovo assieme,alla facciaccia di chi li vuole nemici. E con buona pace dell'erede,la Marina,che sta meglio dov'è,e non solo per ella stessa.

Totonno58

Mar, 06/05/2014 - 22:21

Sei veramente penoso

Ritratto di Balamata

Balamata

Mar, 06/05/2014 - 22:26

Grande Silvio, come sempre, Ersola, sei veramente una persona triste, non hai Altro di più' divertente da fare? Che tristezza...

Ritratto di Balamata

Balamata

Mar, 06/05/2014 - 22:27

Scorpion, se c'è uno in Italia che ha quid, e propio Berlusconi

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 07/05/2014 - 00:24

La solita cortesia di Berlusconi che evita per correttezza di dire quanti siano in realtà i quid mancanti a uno che si è venduto come utile idiota ai trinariciuti.

stefano.colussi

Mer, 07/05/2014 - 06:33

"quid di gratitudine" ?? Franco Marinotti di Milano e Vittorio Veneto, costruttore di ricchezza & lavoro negli Anni '30, amministratore delegato, presidente di CdA, direttore centrale in Snia Viscosa spa .. scriveva di non fare del bene se non riesci a sopportare l'ingratitudine .. un tanto per Zio Silvio di Arcore .. stefano colussi, cervignano del friuli, udine, italy, eu

maicon.silvio

Mer, 07/05/2014 - 07:41

Bhè, l'unico quid del condannato sono i cazzi suoi. Stupisce che qualcuno non l'abbia capito e sia ancora li a riverirlo solo perchè tiene i picci e fa vivere tutti. Intanto nel "ventennio" il nostro Paese è rotolato sempre più in basso.

maryforever

Mer, 07/05/2014 - 07:56

per Andrea 626390. andrea, per favore, lascia il fiaschetto!!!!

maicon.silvio

Mer, 07/05/2014 - 08:38

Per redazione: si è inceppata la macchinetta o la scure della censura ha preso il sopravvento?

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 07/05/2014 - 09:16

«Miss Vitalizio» si chiama Claudia Lombardo, faceva la consigliera regionale in Sardegna ed è appena andata in pensione a 41 anni. Facendo marameo agli italiani inchiodati vent’anni fa dalla riforma Dini. Doveva ancora compiere 23 anni e faceva l’università, la giovane Claudia, quando il governo di «Lambertow» varò nel ‘95 quella svolta sulle pensioni che cambiò la vita di milioni di italiani. Andando a toccare, ovvio, milioni di «diritti acquisiti» individuali. L’anno prima, nel ‘94, la ragazza era stata eletta giovanissima, senza aver mai lavorato un giorno in vita sua, al consiglio regionale della Sardegna. Merito della bellezza, dei riccioli biondi, del «tocco magico» che aveva allora Berlusconi, dei voti di papà Salvatore. Il quale, consigliere socialista confluito in Forza Italia, le aveva lasciato in eredità il seggio come fosse un comò. Confermata alle elezioni del ‘99 e a quelle del 2004, coordinatrice sarda del partito nel 2008, dopo la vittoria di Ugo Cappellacci nel 2009 venne eletta, prima donna in assoluto, presidente dell’assemblea regionale. E per anni restò tra i referenti del partito nell’isola finché cominciò a sparare sull’allora governatore di destra: «Ugo è solo un demagogo e un populista». Sperava che l’ex Cavaliere puntasse su di lei? Boh... Certo è che alle ultime elezioni non è stata neppure candidata: «La mia prima fase nelle istituzioni finisce qua».

cicero08

Mer, 07/05/2014 - 09:36

Potrei anche aver capito male ma anche Cosentino cercava di far leva sulla gratitudine...

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 07/05/2014 - 09:37

Fare le cose per gratitudine può significare farle contro la propria volontà! Mi sembra un concetto molto mafioso!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 07/05/2014 - 09:38

Chi lo ha portato in parlamento?il capo.Chi lo ha fatto rieleggere?sempre il capo?chi lo ha ripresentato?il capo.Chi lo ha fatto ministro della giustizia?il capo.Chi lo ha fatto acclamare segretario nazionale del pdl?il capo.Chi lo fece candidato premier alle ultime elezioni?il capo.chi lo fatto nominare vicepremier e ministro dell'interno?il capo.....adesso possiamo anche continuare ad insultare alfano,il capo tutto sommato non ha responsabilità.

Atlantico

Mer, 07/05/2014 - 09:59

Il fatto che debba specificare in pubblico di non essere angosciato per le europee dimostra con abbondanza che è angosciato ed è ovvio visto che continua ad essere sotto la soglia del 20%.

Atlantico

Mer, 07/05/2014 - 10:07

Non credo che Berlusconi mantenga l'ennesima promessa elettoralistica sulle pensioni minime. Intanto si è portato avanti con il lavoro: è appena andata in pensione l'ex presidentessa dell'assemblea regionale sarda, Claudia Lombardo, eletta col PdL, che da questo mese si becca 5.000 ( cinquemila ) euro netti ogni 30 giorni per un bel pezzo visto che l'interessata ( certamente liberale in quanto PdL ) ha appena 41 ( quarantuno ) anni. Meno male che Silvio c'è ! Primo invio 10.06

Atlantico

Mer, 07/05/2014 - 10:07

Non credo che Berlusconi mantenga l'ennesima promessa elettoralistica sulle pensioni minime. Intanto si è portato avanti con il lavoro: è appena andata in pensione l'ex presidentessa dell'assemblea regionale sarda, Claudia Lombardo, eletta col PdL, che da questo mese si becca 5.000 ( cinquemila ) euro netti ogni 30 giorni per un bel pezzo visto che l'interessata ( certamente liberale in quanto PdL ) ha appena 41 ( quarantuno ) anni. Meno male che Silvio c'è ! Primo invio 10.06

edo1969

Mer, 07/05/2014 - 10:07

"il quid della gratitudine" che ccccc sarebbe?

edo1969

Mer, 07/05/2014 - 10:21

e tu il quid di levarti dai XXXXXXXX no eh

maubol@libero.it

Mer, 07/05/2014 - 10:50

Non ne ha nessuno di quid, è nato senza

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Mer, 07/05/2014 - 10:58

se il berluscaz e' come dice lui, padre della patria, la madre e' genni a carogna!!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 07/05/2014 - 11:05

Fa bene il Cav a bacchettare AlfaNO, ma non posso esimermi da osservare che lui, il Cav, non solo ha "beneficiato" l'ex pupillo, ma lo ha anche stranamente soprattutto sopravalutato. Oggi se ne vedono le conseguenze. Comunque non è stato il suo unico "errore" nello scegliere i suoi collaboratori, ma l'elenco sarebbe troppo lungo per farlo in questa sede e poi ormai è anche inutile.

ettore80

Mer, 07/05/2014 - 11:07

Interessante, si parla di tradimento e ingratitudine, nei commenti si insulta quotidianamente Alfano e la sua cricca, si scrivono articoli per delegittimare il ministro dell'interno e nel mentre... si parla della contrapposizione ad Alfano nelle primarie per il futuro leader del cdx, quando si parla di percentuali si conta sempre quella di NCD nella futura coalizione, insomma preparatevi a votare Alfano, Casini, Cicchitto, Schifani, Formigoni e compagnia bella.

david71

Mer, 07/05/2014 - 11:09

Patchonki, ha centrato il problema a mio avviso.

simone_ve

Mer, 07/05/2014 - 11:14

quello che lui definisce quid è la solita mentalità dell'imprenditore "poco serio" del tipo "io faccio un favore a te e tu ne fai uno a me" che si traduce ... io ti porto a palazzo e tu taci e fai quello che dico io. Bravo Alfano che ha saputo rischiare del suo e a staccarsi dalla poltrona sicura a differenza di tutte le ballerine che stanno alla corte di S.B.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 07/05/2014 - 11:31

NON É UN TRASCURABILE DETTAGLIO: "Cambiare politica europea o l´Italia rischia il default" ... Un convinto liberale avrebbe detto tutt´altro ... "Il peso dell´apparato burocratico europeo e in special modo di quello dello stato mafioso italiano sopra la pelle del mondo del lavoro sta portando il Paese alla totale distruzione e alla miseria piú nera".

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 07/05/2014 - 11:46

NON É UN TRASCURABILE DETTAGLIO: "Cambiare politica europea o l´Italia rischia il default" ... Un convinto liberale avrebbe detto tutt´altro ... "Il peso dell´apparato burocratico europeo e in special modo di quello dello stato mafioso italiano sopra la pelle del mondo del lavoro sta portando il Paese alla totale distruzione e alla miseria piú nera ... Occorre tagliare il marcio vigliacco egoista pidocchiume che soffoca il Paese per imporre la propria totale inadeguatezza ... e liberare lo spazio a tutti coloro che hanno il coraggio e la capacitá della intelligenza di creare benessere e valore per se stessi e per gli altri". BASTA TOTALITALITARISMO DELLA MENZOGNA, SI FACCIA NEI FATTI LA RIVOLUZIONE LIBERALE.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 07/05/2014 - 11:46

NON É UN TRASCURABILE DETTAGLIO: "Cambiare politica europea o l´Italia rischia il default" ... Un convinto liberale avrebbe detto tutt´altro ... "Il peso dell´apparato burocratico europeo e in special modo di quello dello stato mafioso italiano sopra la pelle del mondo del lavoro sta portando il Paese alla totale distruzione e alla miseria piú nera ... Occorre tagliare il marcio vigliacco egoista pidocchiume che soffoca il Paese per imporre la propria totale inadeguatezza ... e liberare lo spazio a tutti coloro che hanno il coraggio e la capacitá della intelligenza di creare benessere e valore per se stessi e per gli altri". BASTA TOTALITALITARISMO DELLA MENZOGNA, SI FACCIA NEI FATTI LA RIVOLUZIONE LIBERALE.

APG

Mer, 07/05/2014 - 11:56

Pagliacci, pagliacci e buffoni! Non c'è differenza fra voi FI ed alfano, siete il peggio dei rimasugli trasformisti della DC !! Come al solito vi dimostrate i rammolliti senza palle di sempre. Non avrete più il mio voto finchè campo. Altro che partito dei moderati !! Gli Italiani sono INCAZZATI, altro che moderati! Provate ad incazzarvi seriamente anche voi per una volta, se avete le palle. Forza Italia siete ridicoli ed inutili, tanto quanto alfano e soci!!

maubol@libero.it

Mer, 07/05/2014 - 12:00

Questo Silvio è un tuo svarione, io mi chiedevo cosa vedessi in Alfano! ome vedi si è alleato con Casini un altro big!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 07/05/2014 - 13:34

David71 Grazie!