Berlusconi aspetta il Quirinale. Spunta l'idea del lodo Sallusti

Il Cavaliere ascolta le colombe. Tenere alta l'attenzione ma evitando eccessi. Il Colle dovrebbe dare una risposta entro una settimana: possibile commutare la pena in una multa

La tenuta del governo Letta non è in discussione ma il tema dell'agibilità politica di Silvio Berlusconi non può essere messo da parte. È questo, in sostanza, il senso dei ragionamenti fatti in una lunga giornata di vertici convulsi a Palazzo Grazioli. Prima con i capigruppo Renato Schifani e Renato Brunetta, di ritorno dal faccia a faccia al Quirinale con Giorgio Napolitano, poi con Angelino Alfano, Denis Verdini, Sandro Bondi, Daniela Santanchè, Daniele Capezzone, Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri.
Nel day after della manifestazione a via del Plebiscito, dunque, il Cavaliere non vuole alzare i toni e chiede anche ai più falchi di non eccedere, in attesa delle prossime mosse del Colle.

Già, perché Schifani e Brunetta con Napolitano non avrebbero parlato né di grazia né di indulto – questioni su cui li avrebbe peraltro subito stoppati il capo dello Stato – ma di una qualche soluzione che permetta a Berlusconi di esercitare i suoi diritti politici e restare di fatto leader del centrodestra e del Pdl. Un Cavaliere, insomma, che non ha alcuna intenzione di farsi da parte e che è anzi deciso a restare in campo: in prima persona se gli sarà possibile oppure attraverso la sua primogenita Marina se sarà sancita la sua incandidabilità. Dal Colle i primi segnali arrivati non sono di chiusura. Anzi, Napolitano si sarebbe impegnato a «valutare» la questione nei prossimi giorni. Una cosa da affrontare in tempi strettissimi: una settimana o poco più. Tanto che potrebbe essere anche per questa ragione che il Cavaliere ha deciso di rinviare la partenza per la Sardegna inizialmente prevista per questa mattina. Meglio restare a Roma e monitorare quotidianamente quel che accade. Nella speranza che il capo dello Stato si «faccia carico» – è questa l'espressione usata nei vertici di Palazzo Grazioli – dei diritti politici non solo di Berlusconi ma anche dei dieci milioni di italiani che rappresenta.

E se l'ipotesi grazia e amnistia non sarebbero sul tavolo, quello di cui si sta discutendo in queste ore è una sorta di lodo Sallusti. Lo scorso anno, infatti, il presidente della Repubblica ha commutato in pena pecuniaria la condanna del direttore del Giornale a un anno e due mesi di reclusione per diffamazione. Potrebbe essere questa, insomma, la strada per evitare al Cavaliere un anno di arresti domiciliari o, in alternativa, di affido ai servizi sociali.
Che alla fine il Quirinale metta una parola definitiva sulla vicenda, però, Berlusconi lo spera ma in cuor suo – magari solo per scaramanzia – non lo crede davvero. Detto questo, ora è il momento di aspettare e vedere i segnali che a breve arriveranno dal Colle. «Continuano a tenere altissima la tensione ma senza eccessi», ripete l'ex premier durante le riunioni a via del Plebiscito. Che tradotto significa ribadire in ogni occasione che deve essere trovata una soluzione per garantire l'agibilità politica del Cavaliere ma farlo senza chiamare in causa direttamente né Napolitano né tantomeno il governo la cui tenuta non deve essere messa in discussione. Un po' quel che fa la Santanché quando dice che «Berlusconi non chiederà gli arresti domiciliari, né l'affidamento ai servizi sociali” ma “andrà in carcere e gli italiani devono saperlo».
Sottotraccia, invece, resta l'eterno tira e molla tra falchi e colombe all'interno del Pdl. I primi si sono presi questa settimana in attesa del Colle, ma teorizzano senza mezze misure che l'unica speranza che ha il Cavaliere è quella di far saltare il tavolo. I secondi sono convinti del contrario e invitano Berlusconi a tenere i “nervi saldi”. Un copione già visto decine di volte.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 06/08/2013 - 08:28

sarebbe invece l'ora che facciano una legge che impdesica il partito comunista, comunque lo si chiami, di essere presente nel governo e nel partito! hanno fatto troppi danni! dovremmo creare un sistema che elimini l'ideologia comunista dalla democrazia! queste bestie mafiose non sono mai stati al governo, ma hanno comandato di nascosto, con i soliti sistemi: ricatti, attacchi, terrorismo politico e, con ogni probabilità, pure terrorismo vero, armato, come le brigate rosse, e moltissimo altro. che bastardi....

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mar, 06/08/2013 - 08:33

ma vala' , galera ed esproprio delle tv altro che storie

m.nanni

Mar, 06/08/2013 - 08:35

Parliamoci chiaro, presidente Berlusconi; noi l'abbiamo sempre sostenuta a spada tratta; abbiamo urlato al golpe nel 2011 quando Napolitano l'ha deposta per far posto al presuntuoso e supponente Mario Monti. L'abbiamo sostenuta nel percorso difficile della sua discesa in campo; l'abbiamo sostenuta e difesa anche rischiando insulti e non solo in tutte le fasi della persecuzione giudiziaria e il costante e spesso miserabile assalto della stampa dei mozzorecchi nostrani. Abbiamo invano anche invocato da tempo diritto europeo a sanzionare l'accanimento giudiziario verso un leader politico, mai avvenuto di tale violenza nella storia dell'Italia repubblicana. Ora ci troviamo a disagio a difendere la scelte dei suoi consiglieri sulle pene alternative al carcere: domiciliari o servizi sociali. Uno più degradante dell'altro. Noi chiediamo che venga rigettata la sentenza di condanna emessa dalla cassazione chiedendo diritto alla corte di giustizia europea e sensibilizzando l'Europa sulla deriva democratica italiana, mediante informazione a pagamento o attraverso la mobilitazione degli euro parlamentari del Pdl; quindi ricorso alla corte di giustizia europea accompagnata da un forte sostegno mediatico, ripeto, anche a pagamento nei giornali europei. Stare appresso agli umori di Napolitano e pietire clemenza non è da statisti e neppure da innocenti; è da perdenti e da sconfitti senza rimedio. Epilogo che per lei e per noi non dovrebb'essere preso neppure in considerazione.

bruna.amorosi

Mar, 06/08/2013 - 08:39

A BERLUSCONI NON DEBBONO ROMPERE I .....................E BASTA .se vogliono mandarlo fuori dal Parlamento bene si facciano rifare TUTTE LE CAUSE CHE LO RIGUARDANO da giudici non ITALIANI. perchè solo in ITALIA esiste che l'arbitro gioca con la squadra del cuore .

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 06/08/2013 - 08:40

Silvio tieni duro, con Forza Italia sotto la tua saggia guida " VINCEREMO UN'ALTRA VOLTA ANCORA, ALLA FACCIA DELLA DITTATURA GIUDIZIARIA DEI GIUDICI POLITICIZZATI". Viva Silvio, Viva Forza Italia, Viva la Libertà, Viva l'Italia libera e democratica.

Bartleby

Mar, 06/08/2013 - 08:43

Se Napolitano farà una schifezza del genere,cioé sancirà che non tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, passera alla storia come il peggior presidente della storia della repubblica. Che il pdl si trovi un altro leader, possibile che fra 10 milioni di persone non ve ne sia uno degno?

angelomaria

Mar, 06/08/2013 - 08:45

una cosa l'ho imparata da questa vita ed e'NON FIDARTI DI KOMUNISTI E BUONGIOTNORBUONTUTTTOA VOI CARI LETTORI

milo del monte

Mar, 06/08/2013 - 08:46

Se il presidente della repubblcia facesse questo ecco si che scattal a rivbolta civile...berlusconi e' un uomo come tutti..e merita di pagare per i suoi errori..

franco@Trier -DE

Mar, 06/08/2013 - 08:55

COMMUTARE LA PENA CON UNA MULTA, COSA DELL'INCREDIBILE COSE D'ALTRO MONDO ,COSE CHE POSSONO SUCCEDERE SOLAMENTE IN ITALIA, VIVA I RICCHI!!!

Frix79

Mar, 06/08/2013 - 09:01

Chiedo ai più esperti, visto che di regolamenti parlamentari non ne capisco nulla: ma ammesso che il PdR commuti la pena in una sanzione, non si andrebbe ad agire solo sulla pena, lasciando inalterato il reato? Se così fosse il Cavaliere non rimarrebbe comunque ineleggibile per via della legge Cancellieri? Se non sbaglio l'unico provvedimento che cancelli il reato è l'amnistia, o mi sto sbagliando?

eureka

Mar, 06/08/2013 - 09:05

Certo che mettere a confronto i processi per il medesimo reato di Berlusconi e De Benedetti non si può non notare la grande differenza del l'andamento dei due processi, uno veloce a mo' di freccia rossa l'altro lentissimo a mo' di treno lumaca. È pure le sentenze hanno due distinte vie uno colpevolezza senza se e senza ma l'altro colpevolezza con l'ipotesi del vedremo ma sappiamo tutti che alla fine verrà assolto. La tessera al Pd sembra valere qualcosa, almeno nel Tribunali.

Beaufou

Mar, 06/08/2013 - 09:14

Sarebbe ora che la magistratura si liberasse di quei pochi "commissari politici" che lavorano su teoremi precostituiti e solo nei confronti del centro destra. I loro nomi si sanno; o Napolitano si dà da fare perché spariscano dalla scena, o dobbiamo aspettarci, nonostante i richiami alla coesione e alla responsabilità, un inasprimento del confronto politico e sociale, che non si sa dove possa portare. È dai tempi della cosiddetta tangentopoli che il copione si ripete, i fatti sono di un'evidenza solare, e ostinarsi a non vedere e provvedere vuol dire invitare alla guerra civile.

Cosean

Mar, 06/08/2013 - 09:15

"L'idea del lodo Sallusti" Ecco la vera "IDEOLOGIA" di questa Destra! Questa coalizione è nata solo per fare gli interessi di silvio! What else!

xgerico

Mar, 06/08/2013 - 09:21

In Germania un ministro per aver scopiazzato una tesi, l'an preso a calci, qui invece il governo e partito cerca una strada a mo di salvacondotto perenne! Poi non lamentiamoci se ci tassano!

bruna.amorosi

Mar, 06/08/2013 - 09:21

ettore muty fossi io BERLUSCONI è da tempo che vi avrei tolto questa spina anzi avrei chiesto aiuti allo stato per le mie aziende dopo di che avrei dichiarato fallimento e tutte quelle persone che sono maggiormente dei kompagni li avrei mandati a pascolare . in quanto all'esproprio è un chiodo fisso degli incapaci cioè appropriarsi di cose non loro per poi farle fallire perchè la sinistra è incapace di qualsiasi cosa ,l'unica cosa che sa fare e bene è APRIRE BOCCA E DAR FIATO .

Cosean

Mar, 06/08/2013 - 09:23

@ m.nanni Ma hai coscienza che sostieni la mancanza di Democrazia in Italia, solo per un fede Politica? Senza nemmeno tentare una motivazione atta a sostenerla? Potresti anche dire che Berlusconi è andato sulla Luna e sarebbe ugualmente vero!

xgerico

Mar, 06/08/2013 - 09:25

Frix79- Non ti sei chiesto e se poi lo ricondannano per gli altri processi in corso?!

Sawarak

Mar, 06/08/2013 - 09:25

Ma non ha sempre detto che se fosse stato condannato sarebbe andato in galera? Ah beh, poverino, lo fa perché rappresenta 10milioni di italiani...

James Cook

Mar, 06/08/2013 - 09:26

Basta guardare ed acoltare! A tutti coloro,che ritengono, che Berlusconi sia stato ingiustamente condannato,consiglio di vedere ed ascoltare su Youtube l'intervista del 28 ottobre 2012 su La7 trasmissione otto e mezzo titolo "GOMEZ spiega SALLUSTI vagheggia.Poi ci risentiamo,sono sicuro che nessuno dei Fedelissimi mi risponderà! Pregasi nelle risposte usare argomentazioni con logica stringente! sono banditi da questa discussione tutti coloro che usano commentare con escrementi ed insulti alla professione delle madri di coloro che non sono allineati

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 06/08/2013 - 09:31

Tanto và la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. ANCORA LEGGI AD PERSONAM? BASTA!!!!!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 06/08/2013 - 09:38

Si sta aspettando il lodo ad personam, fantastico.

Ritratto di silvio è innocente

silvio è innocente

Mar, 06/08/2013 - 09:43

se pensate che sia necessario firmare una petizione per la libertà di silvio qui ne trovate una: https://www.facebook.com/pages/Silvio-%C3%A8-innocente/318338974976651

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 06/08/2013 - 09:49

già e poi?quando tra qualche mese arriveranno le altre condanne che si propone?amnistia,grazia,indulto e via di questo passo?Io credo che soluzioni del genere mettano in ridicolo e peggiorino la situazione piuttosto che risolverla una volta per tutte.Lo ripeto da tempo,B. è circondato da incapaci e farebbe meglio a no ascoltarli questi signori.

Rooster69

Mar, 06/08/2013 - 09:49

Aspetta e spera, ora Napolitano viene utile vero? Sempre un pregiudicato resta.

Atlantico

Mar, 06/08/2013 - 09:54

Si sta cadendo nel ridicolo ( anzi ci si è già ) con questo sballottolamento inutile tra grazia, indulto, amnistia, pena pecuniaria sostitutiva, lavori sociali, ecc. Tutto il centrodestra dovrebbe prendere atto dell'accaduto e voltare pagina. A meno che non si sia già deciso di immolarsi sulla pira di Silvio Berlusconi. Ma, in questo caso, ci si assumerebbe una grande responsabilità perchè tutti i moderati italiani a breve non avrebbero rappresentanza ed agibilità politica. Anche la scelta dinastica e calata dall'alto di Marina sarebbe un ripiego per due motivi. Il primo è che adesso tutte le dichiarazioni pubbliche, e sottolineo pubbliche ( con l'eccezione di Brunetta e gliene va dato atto ) dei dirigenti PdL sono a favore della candidatura di Marina e vorrei vedere che non fosse così, visto che nel PdL è vietato non pensare al 101% come pensa il capo ma le cose dette in privato sono molto, molto, molto diverse e in secondo luogo, è da illusi credere che mettendo Marina al posto di Silvio le cose continuino esattamente come prima. A parte che ci sono i 7 milioni di voti persi alle Politiche 2013 da Silvio. Mi immagino il grande recupero con Marina se quei voti sono stati perduti da Silvio.

unosolo

Mar, 06/08/2013 - 10:01

non ci devono essere paragoni o precedenti , questo leader politico osteggiato dalla mano della giustizia solo perche avversario , col solito ritornello che doveva sapere , questo Industriale ha rischiato di suo negli esordi e grazie a personaggi come lui che l'Italia ha invaso il mondo con il lavoro , come imprenditore ha dato lavoro a milioni di persone tutte legate alla sua attività , e quei milioni di persone oltre a le sue aziende hanno versato diversi miliardi alla casse dello stato che puntualmente permettevano di pagare enormi stipendi e pensioni d'oro della casta oltre la Presidenza della repubblica e sappiamo quanto ci costa , questo Leader và rispettato per il solo lavoro dato e creato , noi invece lo condanniamo con i stessi personaggi che paghiamo e rimborsiamo tutte le spese , anche se a volte vengono gonfiate , quello di chiedere più rimborso della spesa sostenuta sarà mica furto ?.

Libertà75

Mar, 06/08/2013 - 10:01

@frix79, si e no, il Senato è sovrano e può votare la sopraggiunta ineleggibilità per perdita di onorabilità. In realtà, in tutto questo gioco è il PD che è in crisi. Quando a settembre il M5S vorrà discutere sulla decadenza di SB a norma dell'art. 66, il PD sarà chiamato a fare ciò che discuteva da 20 anni, portando però così il Governo verso la rottura e sapendo già in anticipo che dovranno tentarne uno nuovo con Grillo oppure andare al voto. Come vede in questa situazione non c'è un vincitore, anzi come andavo dicendo prima della sentenza, al PD avrebbe fatto più comoda un'assoluzione. La situazione è che SB non si dimette, ma il M5S porterà comunque la questione in dibattimento e lì ne vedremo delle belle.

Frix79

Mar, 06/08/2013 - 10:01

@James Cook - Non capisco quali siano i vaneggiamenti di Sallusti. Gomez ha la propria tesi, Sallusti la sua, solo che il giornalista del Fatto è appoggiato dalla Gruber... E lei, caro Cook, prende per buone le parole del primo considerando sbagliate quelle del secondo, come è naturale che sia, quando si fa tifo politico.

Stratocaster

Mar, 06/08/2013 - 10:04

X mortimermouse: Ben tornato, leggo che è in gran forma...

levy

Mar, 06/08/2013 - 10:06

Da Napolitano c'é da aspettarsi ben poco: non c'é da aspettarsi che smonti ció che lui stesso ha costruito.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 06/08/2013 - 10:12

Dovesse andare in porto sarebbe la madre di tutte le leggi ad personam. Con quale coraggio potrebbe poi, chiunque, dirci che evadere il fisco è sbagliato???

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 06/08/2013 - 10:17

Si elemosina eh? Ottimo! E' proprio un bel vedere

Giorgio1952

Mar, 06/08/2013 - 10:18

Cosa centra il "lodo" Sallusti con Berlusconi, il primo è stato condannato per diffamazione dopo un articolo pubblicato quando era direttore di Libero, firmato 'Dreyfus' che non era Sallusti. Berlusconi è stato condannato per frode fiscale, definitivamente dopo tre gradi di giudizio, stiamo parlando dell'ex presidente del consiglio non del direttore di un giornale. Mi auguro che Napolitano da galantuomo non accetti contropartite od ultimatum da parte del PDL, vada avanti per la sua strada nell'interesse dell'Italia e non di un solo soggetto politico : Silvio Berlusconi, perché non esiste un partito che si chiami PDL ma un movimento personale, gli invocati 10 milioni di elettori sono qualcosina meno e non sono un terzo degli italiani, bensì il 20% perché gli aventi diritto al voto sono oltre 50 milioni. Per quello che riguarda la sig.ra Garnero che invoca il carcere perché "Berlusconi non chiederà gli arresti domiciliari, né l'affidamento ai servizi sociali” ma “andrà in carcere e gli italiani devono saperlo", io sono più dell'idea di qualche fuga per la libertà, anche se la visita di Putin a Berlusconi è stata smentita ufficialmente dal Cremlino : "Il presidente russo Vladimir Putin non è giunto in Italia e non ha in programma viaggi nel paese. Lo ha detto oggi un portavoce del Cremlino, smentendo la notizia, data da un quotidiano, che il leader russo sarebbe in Italia per una visita a Silvio Berlusconi. Mortimer ha letto bene Cremlino, leader Russo, Vladimir Putin ma non sono komunisti anche questi???

Cristina Ulcigrai

Mar, 06/08/2013 - 10:20

Continua a non mollare Silvio.Ciao Cristina,con la stima di sempre.

pintoi

Mar, 06/08/2013 - 10:27

Scusate se disturbo ... so che questa è una questione importantissima per tutti gli Italiani (???) ... ma noi imprenditori siamo ancora in attesa di capire cosa decide il nostro caro Governo su imposte future, blocco dei soprusi delle banche, taglio degli sprechi pubblici. Ora per favore, smettiamo di parlare di questo signore che ha avuto tempo e modi di governare e difendersi, e parliamo di cose serie.

ciannosecco

Mar, 06/08/2013 - 10:28

"m.nanni"Una piccola osservazione.Il ricorso alla Corte EDU (Corte Europea dei diritti dell'uomo) si può fare solo dopo aver visionato la sentenza,e questa verrò depositata,nella migliore delle ipotesi,non prima di 90 gg.Dopo ,in base alle motivazioni, verrà redatto il ricorso.I tempi tecnici non coincidono con quelli dell'esecuzione.Ecco perchè si devono trovare delle soluzioni che permettano a Berlusconi di condurre il suo movimento politico.Una delle soluzioni potrebbe essere la conversione della pena in sanzione pecuniaria.Saluti.

ciannosecco

Mar, 06/08/2013 - 10:32

"xgerico" Egregio,le risulta che in Germania hanno una magistratura come la nostra?Saluti.

minestrone

Mar, 06/08/2013 - 10:33

ma sto lodo spunta o sei tu che dai spunto

ciannosecco

Mar, 06/08/2013 - 10:34

"Frix79"Il reato rimane inalterato fino ad un'eventuale ricorso positivo alla Corte Europea dei Diritti dell'uomo o ad una revisione del processo.Saluti

ciannosecco

Mar, 06/08/2013 - 10:39

"Cosean"Se uno considera normale ,processare 41 volte in vent'anni la stessa persona o che non venga accettato uno dei 92 punti della difesa o che ,in un paese multato sistematicamente dall'Europa per la lentezza dei processi,unico caso nazionale,tra Appello e Cassazione,il tempo impiegato è di 90 gg,non esiste argomento per spiegare l'assenza di democrazia in Italia.

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Mar, 06/08/2013 - 10:49

Il mio giudizio sulla sentenza è la stessa di dodici milioni di italiani, ovviamente. Tuttavia, non condivido, per ragioni morali, la frase "Potrebbe essere questa (Lodo Sallusti, NdR!), insomma, la strada per evitare al Cavaliere un anno di arresti domiciliari o, in alternativa, di affido ai servizi sociali". In Italia, basta pagare per evitare le pene?

rossono

Mar, 06/08/2013 - 10:49

ormai per farsi due risate basta venire su questo blog e leggere le agomentazioni sinestre da curva sud..indottrinate dai vari travaglio gomez vendola..

michros

Mar, 06/08/2013 - 10:49

Tutte queste farneticazioni sui comunisti sono demenziali e ossessive. Lo sapete bene. Purtroppo Berlusconi ha commesso diversi reati, ed è giusto che paghi (sempre che paghi). Siate obiettivi: la frode fiscale non è una semplice evasione (reato comunque grave), dunque il caso B. non è paragonabile al caso Pavarotti, Rossi, o simili. Fossimo in USA, sarebbe già in carcere da tempo. Altro che la Russia dell'amico Putin: la condotta di B. è criminale per qualsiasi società liberale. Ad ogni modo, da oggi B. è un pregiudicato. A voi la scelta di essere i seguaci di un pregiudicato, o meno. Se poi, come dice Bondi, voi del PDL doveste optare per la guerra civile, staremo a vedere.

Ritratto di deep purple

deep purple

Mar, 06/08/2013 - 10:58

Dopo la condanna, mi sarei aspettato da parte del pdl un ricatto feroce e continuo nei confronti del governo Letta, vale a dire: "o fai punto per punto esattamente come vogliamo noi sull'economia, sulla riforma della giustizia e delle istituzioni o ti sfiduciamo e ti facciamo cascare". Invece, più i giorni passano e più sembra che il pdl stia calando le braghe di fronte alla sinistra.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 06/08/2013 - 11:19

avremmo problemi ben piu' urgenti e importanti da risolvere mentre il sig. B. che ha gia' avuto modo di governare e difendersi con tutti i mezzi leciti e non,f ormai parte del passato remoto.Andiamo avanti

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 06/08/2013 - 11:23

ettore muty - si vede che sei comunista, la parola esproprio ti piace molto vero ? cuccarsi il lavoro degli altri per voi e il massimo , perche lavorare se si si puo avere quello degli altri a sbafo , siete la peggiore razza parrassitaria che infesta la societa' un vero e proprio cancro da estirpare e curare.

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 06/08/2013 - 11:27

Bartleby - qualsiasi persona il PDL metta in sostituzione di Berlusconi fara la sua stessa fine in breve tempo , ancora non si riesce a capire che magistratura e sinistra militante sono la stessa cosa.

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 06/08/2013 - 11:30

milo del monte - se si usasse lo stesso metro che e stato usato per Berlusconi sarebbe in galera mezza Italia , ti dice niente e a titolo di esempio , De Benedetti . Valentino Rossi , Pavarotti etc etc

James Cook

Mar, 06/08/2013 - 11:44

Frix79,(finalmente una persona civile) Buongiorno! Gomez ha citato documenti e varie leggi ad personam, Sallusti ha dato ragione a Gomez cito letteralmente "nella sostanza" e via dicendo...... non fare un torto alla tua intelligenza, con una analisi così sbrigativa.... stai sul tema e confuta punto per punto le argomentazioni di Gomez, non rispondere come ha fatto Sallusti.....

meverix

Mar, 06/08/2013 - 11:58

Premesso che non ho nulla contro il Berlusca, pur non votandolo, a mio avviso questo anno dovrebbe farlo ai domiciliari, peraltro in una delle sue lussuosissime ville. Questo per rispetto anche a chi si trova nelle sua stessa situazione e magari deve vivere in 50 metri quadri per egual condanna.

iMac71

Mar, 06/08/2013 - 12:35

@frix79: rispondo ai suoi quesiti relativi alla commutazione della pena, alle ipotesi di estinzione del reato ed all'incandidabilità (non ineleggibilità) di Berlusconi in riferimento alla "legge Severino" (nel governo Monti la Cancellieri era Ministro dell'Interno, la Severino della Giustizia). Andiamo per ordine: 1. la commutazione della pena: è prevista, come potere presidenziale, dall'art. 87 della Costituzione; com'è facile comprendere, anche in caso di pena commutata una pena, comunque, c'è e va eseguita; 2. l'estinzione del reato: è giusto ciò che sostiene riguardo all'amnistia: solo essa estingue il reato, mentre l'indulto estingue la pena, in tutto o in parte; 3. l'incandidabilità di Berlusconi: a mio parere, la "legge Severino" introduce pene accessorie più specifiche rispetto alla generica "interdizione dai pubblici uffici", perché esplicita i casi in cui non ci si può candidare a cariche pubbliche. Ciò comporta, come conseguenza, che tali pene accessorie non sono applicabili a Berlusconi, stante il principio, sancito dall'art. 25 della Costituzione, dell'irretroattività delle norme penali (reato commesso nel 2002, "legge Severino" del 2012): qualora, pertanto, il Senato dichiarasse incandidabile il Cavaliere, violerebbe tale principio costituzionale.

precisino54

Mar, 06/08/2013 - 13:34

Una cosa è certa: le cose della vita non sono una simulazione in un gioco di ruolo al pc, per cui è possibile tornare indietro sapendo già quali possano essere gli sviluppi di una particolare azione. Quindi la saggezza deve farla da padrona, anche se è evidente che delle volte delle brusche accelerazioni possono essere utili. Gli antichi usavano dire che: del senno del poi sono piene le fosse, non è quindi una novità! È il solito dubbio di Amleto, essere o non essere; o per essere più vicini ai nostri giorni, il dilemma di Moretti: si nota di più se ci vado o se sono assente. La vita ahimè è fatta di scelte, delle volte facili ma più spesso complesse. Vogliamo affidarci agli "Auguri" o agli "aruspici"? Calma e saggezza!

rickyced

Mar, 06/08/2013 - 13:41

La vogliamo smettere coi Lodi????? A forza di leggi ad personam e varie i 357 milioni di evasione sono diventati 7 milioni che poi diventano pochi per essere colpevoli. Addirittura!!!!! se io evado 100 euro mi sequestrano la casa......

m.nanni

Mar, 06/08/2013 - 14:14

@->ciannosecco. Tu hai centrato il tema. Proprio in attesa dell’emissione dei dispositivi di sentenza e del ricordo urgente ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA, IL PRESIDENTE Napolitano NON deve scimmiottare sul lodo Sallusti, ma sospendere cautelativamente l’efficacia della sentenza, in attesa della pronuncia della c.d.g.e.. SILVIO LIBERO!! p.s. devo purtroppo constatare che gli eurodeputati del Pdl sono scarsi. E senza fare delle eccezioni. Questo lo dico anche dopo avere sentito una esponente donna di una commissione di Strasburgo solidarizzare con la signora kyenge(l’amica di calderoli). Hai mai senti uno od una commissaria del pdl stigmatizzare la persecuzione giudiziaria contro Berlusconi? Quindi chi è pagato per fare il deputato del pdl non spende nemmeno un decimo delle energie che spendiamo noi per difendere un principio di libertà e silvio Berlusconi che lo rappresenta politicamente, e sempre gratuitamente. SILVIO LIBERO!

Gioa

Mar, 06/08/2013 - 14:19

Silvio tieni duro, con Forza Italia sotto la tua saggia guida " VINCEREMO UN'ALTRA VOLTA ANCORA, ALLA FACCIA DELLA DITTATURA GIUDIZIARIA DEI GIUDICI POLITICIZZATI". Viva Silvio, Viva Forza Italia, Viva la Libertà, Viva l'Italia libera e democratica. BRAVA!!CON FORZA ITALIA RIPARTIREMO ALLA GRANDE E NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINALMENTE TRIONFERANNO GLI ONESTI PERCHE' LA GIUSTIZIA ITALIANA AVRA' UNA RIFORMA SENZA PRECEDENTI... EVVIVA SILVIO E EVVIVA TUTTI NOI CHE LO SOSTENIAMO. EVVIVA LA LIBERTA' E LA DEMOCRAZIA VERE. Il pc e pd e chi più né ha più ne metta compreso il letta(ci fa anche rima)non possono fare la riforma della giustizia senza toccare i magistrati. Certo che anche letta ha delle trovate...ma ora si rivolge hai saggi di napolitano..saggi ancora date ascolto al pc e pd al grillo parlante e muto? Gli date ascolto perché se SILVIO RIESCE CON IL NOSTRO AIUTO A FARE LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA AVETE PAURA COME IL pd, pc e grillini di essere COINVOLTI? A SILVIO QUANT'E' CHE GLI DATE ADDOSSO...NON E' VENDETTA MA REALTA'. ORA TOCCA alla sinistra...regiorgio sei di sinistra anche tu? Abbiamo conferma...dimentico? Quanto ti hanno rieletto presidente i tuoi amici ci sinistra per carso mica ti eri messo d'accordo prima? Oh!! Oh!! sinistra..sinistra..OBIETTIVO.

Gioa

Mar, 06/08/2013 - 14:27

ettore mutu...A te non espropriano niente..non hai niente da dichiarare? complimenti per la tua bontà..mica sari parente di MALDELA?OBIETTIVO.

Vfor

Mar, 06/08/2013 - 15:02

Secondo voi, in cosa, Napolitano, è ricattabile?

Holmert

Mar, 06/08/2013 - 16:18

Comunque la si metta,Berlusconi non uscirà dal tunnel scavatogli dalla magistratura e dalle tante accuse, una dietro l'altra, come se la magistratura fosse tarantolata nei suoi confronti. Ora che lo hanno preso, nessuno potrebbe avere il coraggio di togliergli le manette, nemmeno Napolitano, che si muove con passo felpato, come il famoso giaguaro. Se cambiasse la galera in un qualcosa d'altro, si scatenerebbe una buriana, capitanata dai M5S, da Repubblica, il Fatto ,i girotondini, i sanculotti, i montagnardi, i giacobini con Robespierre in testa...etc. Quindi caro cavaliere non si faccia illusioni. E poi tenga presente che incombono altri processi non da meno, specie quello su Ruby, dove la fantasia delle toghe ha tracimato su tutti gli argini dei codici di procedura penale, non essendovi parte lesa, che smentisce di avere subito violenza o che, ma che loro si ostinano a pensare diversamente. A pensare, ripeto, per cui è lampante per chi non vuole intendere, che nei processi si applica il pensiero dei magistrati e non l'articolo di legge. Anzi l'articolo di legge del codice sarà quello che dicono loro e tra i tanti dei nostri codici , c'è solo da scegliere. Consoliamoci però ,per il fatto di avere la costituzione più bella del mondo, che ci ha donato una democrazia , i cui governi hanno la durata di una falena veneziana. Cadono uno dopo l'altro come birilli. Ed abbiamo finalmente un potere assoluto, la magistratura. Alla larga, state alla larga da questi, se capitate nelle loro grinfie ,è come la guerra degli italiani, si sa dove comincia ma mai dove va a finire. Alla larga, sempre. Io ne so qualcosa.

Ritratto di romy

romy

Mer, 07/08/2013 - 01:35

m.nanni Mar, 06/08/2013 - 08:35,tranquillo ci sarà anche la Corte di giustizia Europea,a tempo debito.