Berlusconi cerca alleati e lancia l'esca ad Alfano

In vista del voto il Cavaliere spera in un ritorno dell'ex delfino, Brunetta apre: "Angelino ora ripartiamo insieme". Il vicepremier sa che in caso di rimpasto sarà Ncd a rimetterci

Berlusconi spera nel rimpasto letale. Letale per Letta. Ormai le fucilate di Renzi sono quotidiane e comprensibili e la prima vittima è già stata fatta: con le dimissioni del viceministro all'Economia Stefano Fassina, Palazzo Chigi ha subito la prima scossa di terremoto. A quando la prossima? La preda vera, tuttavia, è il premier in persona.

Il Cavaliere, quindi, che verga una nota affettuosa per Bersani in cui augura «di tutto cuore che possa superare al più presto questo momento difficile» mandando «un abbraccio affettuoso ad un avversario leale», ragiona coi suoi che il governo ha le ore contate. Una nota positiva per l'ex premier. Le strategie di Berlusconi e Renzi, però, collimano solo fino a un certo punto. Il neo segretario Pd sa che deve muoversi e deve fare di tutto - e in fretta - per provocare la caduta di un governo che vivacchia e non può che vivacchiare anche nei prossimi mesi. Ma non sarà Renzi a staccare la spina. Intelligentemente spera di uccidere l'esecutivo senza lasciare le impronte digitali: meglio che a tirare il grilletto sia qualcun'altro. E chi se non Alfano? L'ipotesi rimpasto metterebbe il leader del Nuovo centrodestra all'angolo. Un eventuale ritocco della squadra di Palazzo Chigi vedrebbe Angelino fortemente ridimensionato e i cinque ministeri ora guidati dai suoi se li sognerebbe. Ecco che, quindi, Alfano potrebbe essere costretto a dire «non ci sto» e addio governo.

Fin qui le mosse di Renzi potrebbero far piacere a un Berlusconi che non vede l'ora di far saltare il «governo del presidente» a cui ha dato tanto ma da cui non ha ricevuto in cambio alcunché. Ecco perché, quindi, il Cavaliere tende la mano al neo segretario del Pd sulla legge elettorale, nella speranza che poi si compia il piano B. Manda avanti il plenipotenziario Verdini: trovare un accordo in fretta per dare a Napolitano tutti gli strumenti necessari per sciogliere le Camere e andare nuovamente alla conta in fretta. Urne a maggio, in concomitanza con le elezioni europee. Ma qui le strategie dei due potrebbero divergere. Il timore del Cavaliere è che Renzi riesca a chiudere il cerchio solo ed esclusivamente a suo vantaggio: ossia rottamare il governo Letta e prendere il suo posto a Palazzo Chigi senza passare dalle urne. Certo, è un azzardo; ma a quel punto il capo del Pd potrebbe pigiare sul tasto tanto caro al capo dello Stato: «L'Italia non può permettersi ancora una volta il voto con il rischio di avere un risultato incerto. Perciò, mi dia l'incarico e vedrà che riesco a trovare una maggioranza abbastanza ampia da reggere fino alla fine della legislatura». Insomma, un Renzi che taglia il traguardo (il suo) rottamando in un sol colpo Letta, la fetta di Pd che lo detesta, Alfano e i centrini alla Casini.

A quel punto sarà lui ad avere in mano il pallino; a dare le carte. Facile che vada ad Arcore, per lui sarebbe un «ritorno», a dire «facciamo un patto: facciamo le riforme insieme». Sarebbe una riedizione delle larghe intese con Renzi al comando. A quel punto starà al Cavaliere decidere: starci, riabilitandosi in qualche modo; oppure andare alla pugna elettorale. E qui subentrano i sondaggi, il partito, i club, la ricerca di un candidato premier forte in grado di duellare con Renzi.

E pure le alleanze: ecco perché Berlusconi, nell'ipotesi dello scontro finale, continua a lanciare l'esca ad Alfano: «Torna a casa Lassie» è il messaggio che parte dal Mattinale redatto dallo staff del capogruppo azzurro alla Camera, Renato Brunetta: gli alfaniani, si legge, «Sono soli, solissimi. Senza popolo, senza Berlusconi. Sperduti, moschettieri nella tela del ragno. Alfa-lassie: non resta che una strada Angelino, non ci stancheremo mai di ripetertelo. Torna a casa, torna da chi ti rispetta e ti apprezza. Ripartire insieme è possibile».

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 06/01/2014 - 09:32

Il vostro mestiere sarà ben remunerato miei cari giornalisti , ma dovete sobbarcarvi delle figure meschine non da poco. Fino a ieri avete sparato a zero sul NCD e oggi vi rimangiate già tutto. Contenti voi .

xgerico

Lun, 06/01/2014 - 09:38

-Ma io mi domando e dico, ma e mai possibile che gli elettori di FI debbano cambiar parere, ad ogni piè sospinto, da un "partito" che ogni giorno cambia direzione?!

piantagrassa

Lun, 06/01/2014 - 09:55

Caro Silvio stai facendo l'ennesimo errore, hai dei pessimi consiglieri, il ritorno del traditore ti farà perdere un sacco di voti, tra cui il mio. Pensa con la tua testa. Auguri.

Ritratto di maurofe

maurofe

Lun, 06/01/2014 - 10:04

Bravo Berlusca procedi pure cercando di riassorbire Alfano e tutto il gruppo di pagliacci opportunisti e "cadregari"così votiamo Grillo o andiamo al mare......

vince50

Lun, 06/01/2014 - 10:13

Come volevasi dimostrare.La politica(italica)NON è composta da persone affidabili dignitose e meritevoli di fiducia,ma di entità astratte mutevoli opportuniste in balia delle convenienze personali.A questo punto se si recupera alfano perchè non farlo anche con fini?,se l'obbiettivo è il potere cosa importa se nella tana c'è un serpente in più o in meno.Ciò che mi meraviglia è il perchè ancora e nonostante tutto,ci siano ancora esseri più o meno pensanti che trovano il tempo(e la voglia)di recarsi alle urne.

francesco de gaetano

Lun, 06/01/2014 - 10:16

Insistere sul ritorno di Alfano è pura chimera. A Roma dicono " E' di coccio" che vuol dire che è di testa dura come tutti i meridionali e facendo così non si accorge che arreca un danno al movimento politico di centro destra e all'Italia intera.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 06/01/2014 - 10:23

Piantagrassa, concordo in pieno. Ma è da almeno cinque anni, dal fatto di Alitalia (avrebbe dovuto fallire!), che Berlusconi purtroppo non azzecca più una scelta importante... Forse si è circondato di troppi YES MEN, tra cui, buon ultimo (per ora) Alfano.

Ritratto di IVO

IVO

Lun, 06/01/2014 - 10:31

PER SILVIO , MOLLA ALFANO NON VALE UNA CICCA . CERTI PERSONAGGI E' MEGLIO PERDERLI CHE TROVARLI . SILVIO QUESTA VOLTA STAI ATTENTO DEVI FARE SELTE OCCULATE . CAPITO !!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 06/01/2014 - 10:37

Presidente, molto seriamente, La prego, piuttosto, lanci l'esca su Fassina. -riproduzione riservata- 10,36 - 6.1.2014

Ritratto di IVO

IVO

Lun, 06/01/2014 - 10:37

COME POSSIAMO FARTI CAPIRE CHE NOI COMUNI CITTADINI CHE TI ABBIAMO SEMPRE VOTATO NON VOGLIAMO BUFFONI , SCALDAPOLTRONE , VOLTAGABBANA , FALSI OPPORTUNISTI E VOLTABANDIERA . NON AI ANCORA CAPITO CHE SONO SOLAMENTE DEGLI OPPORTUNISTI . SILVIO UN GIORNO AI DETTO CHE A ALFANO MANCAVA IL QUID , IO PENSO CI MANCHI MOLTO ALTRO !!!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 06/01/2014 - 10:49

"Torna a casa, torna da chi ti rispetta e ti apprezza." Tutto sta a vedere, se la nuova legge elettorale prevederà le preferenze, cosa ne pensano gli elettori e sicuramente i cinque ministri e loro sostenitori il mio voto possono scordarselo e non credo di essere il solo!

Ritratto di i.Burattini...

i.Burattini...

Lun, 06/01/2014 - 10:57

c.v.d. fi e ncd stessa pasta

ALASTOR

Lun, 06/01/2014 - 10:59

Come sempre si punta a raccattare voti a dritta e manca per impedire agli avversari di vincere. Ovviamente una coalizione di questo tipo alla prima difficoltà perde pezzi , vedi Casini,Fini,Bossi e infine Alfano. Per non parlare degli impresentabili che vengono imbarcati purchè portatori di voti. Alla fine, come si è visto,un partito siffatto al governo combina poco o nulla per via degli opposti veti. Non fateci perdere tempo. Grazie.

Gioa

Lun, 06/01/2014 - 11:01

basta con i rimpasti di traditori. I giornalisti si limitano a riportare notizie nel caso di ncd di Alfano se prima Alfano sparava e era contro Berlusconi e ora vogliono riavvicinarlo mica è colpa dei giornalisti ma di chi vuole il Rimpasto. Il rimpasto è deleterio per Forza Italia Nuova che di nuovo non avrebbe nulla. Avrebbe nel caso per ora il consenso del traditore alfano pronto a tradire nuovamente basta gli si presenti l` occasione. Siccome la ricolma elettorale deve essere fatta secondo gli schemi e i percorsi voluti dal popolo...Quanta gente tra NOI esiste in grado di migliorare l`Italia. quello che è riuscita a fare la sinistra in tanto anni e quello che riescono a fare i tteaditori siamo in grado tutti di riuscire. Forza Italia Nuova con gente nuova pescata tra NOI che crediamo in un Italia migliore e nuova.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 06/01/2014 - 11:08

Povera destra! La "Casineide" non ha insegnato proprio nulla.

xgerico

Lun, 06/01/2014 - 11:13

@IVO- Perchè scrivi tutto maiuscolo!? Sai cosa significa sui forum scrivere "tutto maiuscolo"?!

Nebbiafitta

Lun, 06/01/2014 - 11:20

Certamente le colombe che stanno vicino a Berlusconi, avranno certo buoni motivi per consigliarlo a riprendersi Alfano. Sta di fatto che io la trovo una scelta completamente sbagliata e se ciò dovesse malaugaratamente verificarsi, piuttosto di dare il mio voto prefirisco non andare a votare. Mi sembra però che molti altri sono del mio stesso parere, e alla fine sono certo che saranno di più i voti persi che quelli ottenuti. Il comportamento di Alfano è stato un atto indegno nei confronti di Forza Italia e di tutti quelli che lo hanno votato. Per me è e resta un traditore, che non merita la minima considerazione!! Con Alfano prevedo una sonora sconfitta.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 06/01/2014 - 11:23

Esimio Cavaliere, desidero modestamente rammentarle che, per tener alto e grosso il Suo movimento, non basta la Sua forza: Lei, ha la necessità dei nostri voti! E noi, voteremo volentieri se non coverà volutamente serpi in seno e non riaprirà porte a microbi quali Fini o Alfano. Se volessimo farci del male ne saremmo capaci senza ricorrere a Lei. Cordialità.

Ritratto di Agarzati

Agarzati

Lun, 06/01/2014 - 11:23

Se davvero si andrá a votare con legge elettorale spagnola Berlusconi e centrodestra ha bisogno di ricompattarsi come ci spiega Plebani http://www.getup-italia.org/anche-con-la-legge-elettorale-spagnola-non-cambierebbe-nulla-anzi/ Non dobbiamo perdere

elio2

Lun, 06/01/2014 - 11:35

Se alfano sarà reintegrato per quel che mi riguarda avrete perso almeno 4 elettori, sono stufo di vedere che continuate a correre dietro a chi ha tradito, meglio perdere che fare comunella con i traditori.

bleumoon

Lun, 06/01/2014 - 11:35

Caro Berlusconi,alle ultime votazioni ero indeciso tra te e M5S,ma poi ho votato te. Se torna Alfano non avrò pioù dubbi votero M5S

nucciofasciolo

Lun, 06/01/2014 - 11:55

Il rientro di Alfano e compagnia in F.I. determinerebbe l'uscita dal Partito di tanti elettori e certamente io sarò tra questi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 06/01/2014 - 12:00

Sono anch'io del parere del "torna a casa" ma inteso col torna in sicilia.Cav. la smetta di inseguire i traditori perché si ritroverà con un grande partito e pochi voti, gli italiani si ricordano dei giuda.

robysalv

Lun, 06/01/2014 - 12:01

spero di no, perchè i voti che entrerebbero per riflesso verrebbero persi per per effetto alle prossime elezioni, con buona fetta dei delusi come me che voterebbero poi il M5S.

Cacciari_forpre...

Lun, 06/01/2014 - 12:08

Come al solito si cerca di "fare legna" e di buttare fumo negli occhi..sic! Quello che vogliono i berluscones è che Angelino "STACCHI LA SPINA" a Letta per andare a votare Punto!! Il satellite NDC invece viene salutato con favore da Berlusconi perché - come dice la Ghisleri e come diceva totò ..è la somma che fa il totale....e il totale di FI sommato ai satelliti dei fratelli La russa e dei cugini Alfaniani è bene accetto! Tutto il resto sono chiacchiere e becchime per i polli! Scommetiamo che se Renzi riesce a ribaltare Letta non sentiremo più nessun appello al ritorno del figliol prodigo?? Comunque sia, fino a quando Berlusconi darà retta alla santanchè e a verdini, hai voglia a "far legna"...e poi per chi...per Toti..?? Ma per Favore!!!

abocca55

Lun, 06/01/2014 - 12:18

E' diventato un pescatore di piranha, se va avanti così toglierò il voto a FI.

abocca55

Lun, 06/01/2014 - 12:23

Noi di FI accettiamo pure di stare all'opposizione, purché si cambi l'Italia. Voler vincere a tutti i costi alleandosi con partitini che sono palle al piede, non conviene al Paese. Caro Silvio, ci stai deludendo. Le botte che hai preso da tutti i giostrasi da che sei sceso in campo, non ti sono servite. Va pure avanti così e perderai anche il voto di cudù. E' un peccato perché avevi cominciato bene e avevi dato all'Italia una opposizione ai comunisti.

Ritratto di Aulin

Aulin

Lun, 06/01/2014 - 12:30

Silvio, abbiamo capito che sei generoso, ma non c'è bisogno di riprendere i badogliani. Basta stare a guardare il Partito dei Delinquenti che si ammazza da solo, lascia stare Alfindus in frigo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 06/01/2014 - 12:38

Eh no caro Silvio! Non cadere in questo errore. Il miraggio di portarti a casa anche i suoi voti, non esiste: chi l'ha seguito nel Ncd non porterà mai il suo voto a FI, ma non solo, perderai anche tanti dei nostri voti, ossia di coloro che son 'stufi' dei traditori di turno!

Ritratto di perigo

perigo

Lun, 06/01/2014 - 12:48

Che Alfano ed i suoi possano rientrare fa parte del giochino della politica. Se effettivamente ciò che fu sponsorizzato dal Berlusca è stato effettivamente un gioco per depurare Forza Italia dal continuare un'alleanza coi rossi che se lo stavano mangiando a colazione, defenestrandolo dal Parlamento. Ma che quelli del NCD possano rientrare semplicemente con una richiamat,a come se nulla fosse successo, è semplicemente assurdo! Si faccia pagare uno scotto, una penitenza, si faccia percorrere un percorso in "purgatorio", insomma un qualcosa che al Popolo che vota possa essere fatto digerire in maniera quanto più indolore possibile. Diversamente, ancora più moderati si allontaneranno dal contenitore sempre più vuoto di idee del centro destra.

abocca55

Lun, 06/01/2014 - 12:51

Noto che in FI ci sono rimaste ancora troppe colombe da digerire. Ma noto anche che gli elettori siamo tutti per i falchi e per le meravigliose Amazzoni. Sarebbe un errore fatale non tenerne conto.

abocca55

Lun, 06/01/2014 - 12:56

Qui di letale o di lettale c'è solo scodinzolare ad Alfano

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Lun, 06/01/2014 - 12:59

Cacciari_forpre...: magari le cose stessero come dici tu, io invece credo che si voglia riprendere sul serio il traditore-incapace. Come al solito, voi di sinistra sopravvalutate il machiavellismo di Berlusconi.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 06/01/2014 - 13:03

Berlusconi e Forza Italia stanno per fare l'errore più madornale e più irrimediabile della loro storia politica. E' possibile che non si rendano conto che siamo al "punto zero"? Possibile che non capiscano che l'Italia è sull'orlo di un abisso senza fondo e che il Popolo non accetta più niente che provenga dal quell'abnorme, inadeguato, autoreplicante "carrozzone della politica" (di qualunque colore sia) lontano ormai anni luce dagli Italiani che sputano sangue ogni giorno per tirare fine mese, tenersi il posto di lavoro, riuscire a tenere aperta la propria attività, salvare i risparmi di generazioni, sperare di avere un futuro che sia programmabile per più a lungo di una settimana? Berlusconi ha l'ultima possibilità, al tempo stesso disperata e inestimabilmente preziosa e irripetibile, per azzerare il "suo" apparato; ricostruire dalle fondamenta il partito ritornando alla configurazione (purché sia vera e priva di "zone d'ombra") che tanto consenso gli aveva dato nel '94. La gente non ha mai capito le "alchimie" dei palazzi ma, quando le cose comunque più o meno permettevano di tirare avanti, per autodifesa era arrivata semplicemente ad ignorarle. Oggi, con la nostra pelle che sta bruciando, ogni più piccolo ulteriore "gioco di prestigio" o "opportunismo tattico" viene percepito come un intollerabile e imperdonabile ennesimo sfregio e la voglia di "presentare un pesantissimo conto" diventa inevitabile. Praticamente tutti gli intoppi, gli ostacoli, le ritirate, gli insuccessi di Berlusconi derivano da tradimenti, "puntini sulle i", distinguo opportunistici, trame dietro le spalle, attuati da una pletora di politici voltagabbana "poltronai" di professione da lui arruolati strada facendo su probabile consiglio di quelle che oggi vengono chiamate "colombe" ma che in realtà sono sempre state niente altro che "corvi" e "avvoltoi" pronti a buttarsi sulla preda non appena ne percepiscono la debolezza. Alfano, Quagliariello e volatili vari non sono altro che l'ultimo stormo di questo tipo di bestie necrofaghe. Berlusconi deve capire che accettare (per non parlare di "pregare") il ritorno di Alfano e giuda vari verrebbe percepito dallo "zoccolo duro" del suo elettorato, come la definitiva resa e metamorfosi in un soggetto irreversibilmente configurato come i catto-comunisti che impestano la storia italiana dal dopoguerra e che principalmente ci hanno portato alla disperazione attuale. La politica finalizzata alla ricerca di poltrone, cariche, potere istituzionale fine a se stesso non ha più scampo; la dimostrazione lampante è il successo elettorale di quella "roba" informe e pericolosa del M5S che deriva principalmente dalle urla contro i palazzi e dall'affermazione di fare "piazza pulita" degli attuali politici... anche se dietro a questo c'è il vuoto cosmico e ombre sinistre e deleterie per la nostra vera salvezza. Non basta nemmeno un Forza Italia 2.0, deve essere 1000.0! Se Berlusconi non riesce SUBITO a capire tutto questo e prendere le drastiche decisioni conseguenti, temo molto scenari del tipo greco tra brevissimo tempo. Non deve aver paura di non raggiungere la maggioranza alla prossima (speriamo imminente) tornata elettorale. Ergersi come un'opposizione chiara, intransigente su tutti i temi "sensibili" per la sopravvivenza del Popolo Italiano, impermeabile a qualsiasi inciucio da "larghe intese", a qualsiasi mediazione vigliacca, a qualsiasi baratto, porrà basi granitiche per raccogliere un consenso oceanico non appena i vari Renzi, Napolitano, D'Alema, Fassina, Vendola, Grillo, Monti, Casini, il (sicuro redivivo) Di Pietro e spazzatura varia si saranno mostrati per l'ennesima volta al Popolo per nient'altro che quell'ammucchiata di vampiri mangiasoldi e poltrone, indecenti e inadeguati guitti, sordi e ciechi (ma mai muti) professionisti del potere fine a se stesso che sono. Forza Berlusconi, forza Italia... trovate il coraggio di timbrare con un possente maglio positivo la storia d'Italia! Fatelo per tutti NOI!

giottin

Lun, 06/01/2014 - 13:08

@vince 50. Le sue parole sono le mie parole. Così continuando il cdx non sarà mai nessuno, manca la materia prima: i veri liberali, per cui Berlusconi si deve accontentare dei soliti ciaparat. Saluti.

scipione

Lun, 06/01/2014 - 13:20

Carissimo Presidente Berlusconi,forse mi sbagliero',ma tento di capire la tua strategia : se il TRADITORE abbocca e torna a " casa ",la conseguenza fulminante e' che crolla il governo Letta.Il TRADITORE,nella sua folle operazione ha commesso due errori marchiani: 1) ha stretto un patto di ferro con Letta che tra poco " passera'" e non contera' piu' niente,nella speranza che Berlusconi fosse fatto fuori e lui diventasse il leader del centrodestra; 2 ) non ha tenuto conto degi elettori che lo avevano votato e che lui ha miseramente TRADITO e che gliela faranno pagare cara. Ora il Traditore e' frastornato e confuso,percio'ora bisogna andare cauti e prenderlo con dolcezza,poi si faranno i .......conti.

luigi civelli

Lun, 06/01/2014 - 13:25

"Torna a casa Lassie,torna da chi ti rispetta e ti apprezza":certamente in questo periodo i cani sono molto apprezzati dai cortigiani di Silvio,ma ho dei dubbi sul fatto che la massima aspirazione di Alfano sia dividere la cuccia con Dudù.

Ritratto di dante57

dante57

Lun, 06/01/2014 - 13:26

Mi dispiace ma se ritorna il TRADITORE Alfano io diserto l'urna!

scipione

Lun, 06/01/2014 - 13:27

Credo di capire le motivazioni e le condivido.

Atlantico

Lun, 06/01/2014 - 13:27

Scusi Cramer, ma la formazione di Alfano non era politicamente ed elettoralmente ininfluente ? Ma, allora, perchè ora tutta FI gli fa la corte ? E sino a quando gli elettori di cdx accetteranno questo continuo oscillare cambiando opinione ogni giorno ? Sino a quando riusciranno a non avere un sussulto di dignità ?

cicero08

Lun, 06/01/2014 - 13:33

Anche la domenica i servi sciocchi e gli idioti non utili sono sempre in servizio permanente effettivo e non vogliono che il dibattito si arricchisca con le tesi riprese da altri siti. Pari, Pari:

luigi civelli

Lun, 06/01/2014 - 13:35

Ancora poco e tra lo sconcerto di tanti fedeli si assisterà alla riabilitazione del reprobo Gianfranco Fini,novello figliol prodigo.

cicero08

Lun, 06/01/2014 - 13:39

Anche la domenica i servi sciocchi e gli idioti non utili sono sempre in servizio permanente effettivo e non vogliono che il dibattito si arricchisca con le tesi riprese da altri siti. Pari, Pari: Faida Italia! In Campania e in Calabria pronte le scissioni dopo la nomina dei coordinatori regionali sponsorizzati dall'ex telecafona Francesca Pascale e dalla Badante di Palazzo Grazioli Maria Rosaria Rossi - - Un deputato attacca Lady-calippo: Va avanti chi porta profumi e mozzarelle, addio LOGICA della politica, la prossime candidature le scegli Dudù"... Ai posteri...

Rossil

Lun, 06/01/2014 - 13:44

Bene se Berlusconi richiama Alfano Il Cav. ha perso il mio voto.... non voto i traditori....

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 06/01/2014 - 14:00

Se Angelino rientra in FI, voto Lega, come feci quando il Cav non rificcò il ditino di Fini laddove si conveniva.

ROBERTSPIERRE

Lun, 06/01/2014 - 14:34

noto con piacere che il popolo berlusconiano, montato giorno per giorno dalla propaganda, abbia avuto una sana reazione di orgoglio alla notizia che il gruppo dirigente di F.I. abbia gettato l'amo affinchè Alfano faccia il figliol prodigo.... Anche questo comportamento alontana dalla politica e poi non meravigliamoci se la gente si rivolge a Grillo. Il quale in questo momento sembra l'unico approdo della protesta, ma in relatà è lo scoglio in mezzo al mare che presto verrà coperto dalla prima vera alta marea. Vi dico: tenetevi Berlusconi, l'usato ammaccato ma sicuro.

scipione

Lun, 06/01/2014 - 14:38

Rossil e altri che votano centrodestra,e' evidente che l'invito al TRADITORE e' strumentale solo a far cadere il governo Letta. Credo che tutti siamo d'accordo che questo accada.Percio'non mettiamo in dubbio il nostro voto a FI dando appigli ai sinistronzi di fare polemiche strumentali

Sabino GALLO

Lun, 06/01/2014 - 15:40

Un nuovo Governo di "strette intese" con Renzi "Presidente del Consiglio"? Una nuovo tentativo di questo tipo da parte del Presidente della Repubblica, per evitare le urne, in un momento delicato per l'Italia? Tutto è possibile, ma io lo ritengo poco probabile!! Non sarebbe conveniente neppure per Renzi. Anzi sarebbe proprio Renzi a rischiare di più! Resisterebbe molto poco, perché poco credibile (ora!)e mal sopportato sia da una buona parte del Pd sia dal Popolo Italiano, ormai stanco di questi tentativi. E credo, anche, che i ripetuti inviti di questi giorni ad Angelino Alfano di rientrare nelle file di F.I non siano molto graditi agli elettori. Non bisogna mai stendere tappetini rossi ai dirigenti che, da poco tempo, hanno fatto una scelta diversa, probabilmente in buona fede. Se lui, dopo avere analizzato la situazione politica generale, lo riterrà opportuno, gli si potranno riaprire le porte. Ma deve essere lui a scegliere liberamente, senza "costringerlo benevolmente" . Sollecitarlo a rientrare, quasi pregandolo di farlo, non è politicamente conveniente. Gli elettori potrebbero interpretare questo come una debolezza. F.I. deve saper mostrare, invece, sicurezza e procedere su un cammino chiaro e coerente. E' questo deve essere il manifesto della nuova F.I.! La "chiamata canora" è gradevole se è fatta nei mercati di Napoli per sollecitare gli acquisti. Gli uomini politici(almeno quelli ai quali si spera di attribuire funzioni di "alto livello") le scelte devono farle da soli, utilizzando la propria capacità di analisi per il bene del Paese ed interrogando la propria coscienza per il bene della propria parte politica! Se non sanno fare questo, come potranno sperare di essere considerati credibili? Se, invece, si desidera affossare quelli che, in un momento particolare, hanno scelto una strada diversa, queste sollecitazioni potrebbero essere una soluzione molto efficace( ma, apparentemente, astuta); che avrebbe, comunque, delle conseguenze politiche negative per chi la persegue. In questo caso, è meglio che siano altri a fare una tale scelta. Questo è un pensiero espresso senza conoscere ..il tutto! Che Altri, certamente, conoscono meglio di chi scrive. Grazie e cordiali saluti.

Sabino GALLO

Lun, 06/01/2014 - 18:46

Solo dopo avere espresso il mio pensiero, liberamente, ho letto i commenti sopra riportati, come faccio sempre. Mi sembra che essi convergano sulle stesse conclusioni. E questa mi sembra una cosa positiva. Meno positiva è la minaccia di non votare più la propria " parte politica " , che si oppone ad un'altra di segno opposto!! Questa sarebbe una decisione suicida! Si deve esprimere liberamente il proprio pensiero, per salvare le proprie convinzioni, se sono state scelte razionalmente. Non certo per buttarsi nell'altro campo senza convinzione, solo per dispetto! Questi messaggi devono essere considerati una partecipazione attiva e democratica alle decisioni dei vertici politici ai quali è stato affidato il compito di rappresentare chi li ha votati. E di questo essi DEVONO TENER CONTO! Sarebbe meglio restare al buio e non poter esprimere le proprie valutazioni? Se gli elettori convergono su una certa conclusione ed alcuni dirigenti non ne tengono conto, esiste la libertà di non votare questi, ma non di cambiare il proprio pensiero politico! Quello non deve essere fondato sulle sabbie mobili! Altrimenti siamo tutti dei potenziali "traditori" (una brutta parola che non dovrebbe essere mai usata)! Criticare non deve portare ad abbracciare il pensiero opposto od un pensiero non definibile. In ogni caso, in una democrazia sempre conclamata (ma spesso tradita, purtroppo!), si DIFENDE il proprio pensiero politico, rispettando sempre quello degli altri ! E bisogna avere la capacità di convincere quelli che si ritiene sbaglino, non di vincere con la violenza o con le minacce, le parolacce o altro. Cerchiamo di introdurre questa regola in Italia! Siamo moderati anche con quelli ai quali abbiamo affidato la difesa del nostro pensiero, tenendo conto che devono gestire situazioni che, spesso, sono molto difficili.

cgf

Lun, 06/01/2014 - 21:25

piuttosto che con Alfano meglio soli perché si sarebbe MAL accompagnati e... senza di lui si prenderebbero più voti!