Berlusconi: "Forza Italia? Per giovani e imprenditori"

Il Cavaliere spiega il perché del cambio nome: "Vorremo rivolgerci ai tanti italiani che con passione si interessano al nostro comune destino"

"Abbiamo deciso di tornare a Forza Italia per un motivo che riguardava il nome Popolo della Libertà, fatto di due belle parole, mai usate in realtà, e perché vorremmo, come ci riuscì 20 anni, rivolgerci ai giovani e ai protagonisti del mondo del lavoro per chiedere di interessarsi al nostro comune destino". Silvio Berlusconi ha così spiegato il nuovo nome del partito.

"Non è giusto che solo alcuni si interessino del nostro Paese e gli altri guardino da lontano criticando chi invece si impegna", ha poi aggiunto intervenendo telefonicamente durante l'incontro organizzato da L'esercito di Silvio, "Spero che con il lancio di Forza Italia nel mese di settembre possano aggiungersi a noi tanti italiani con il loro entusiasmo e loro passione"

Commenti

Cristina Ulcigrai

Lun, 22/07/2013 - 21:47

Bravo Silvio Berlusconi,a settembre entrerò in Forza Italia,per ora faccio parte del tuo esercito.Ciao con stima .Cristina.

vivaitalia

Lun, 22/07/2013 - 22:05

Difficile credere. Ho sempre sostenuto la coalizione del centro-destra, dall'inizio quando si chiamava gia` forza italia... ed oggi a distanza di tanti anni, si vuol tornare...con la stessa presidenza... Non e` facile per me credere ancora in tal progetto... ourtroppo. Il bello e` che in italia abbiamo una partitocrazia antica...senza rinnovamento... perche` (mi chiedo) oggi dovrebbe andare tutto meglio?+ Io non credo purtroppo, in cio. State sicuri, nemmeno negli altri...peccato che nessuno merita la mia fiducia...

nebokid

Lun, 22/07/2013 - 22:49

Difficilmente potrà avere nuova linfa perchè i vari Gasparri hanno inquinato il vero Humus della prima Forza ITALIA. Bisogna che l'orchestra suoni nuova musica e prima ancora che i musicanti siano altri,i soliti hanno già dato.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 23/07/2013 - 00:02

C'è si da sperare nei giovani. E' importante che non si lascino irretire dalle menate dei sinistroidi che continuano a ergersi paladini di non si sa quale cultura progressista. FINORA SI SONO VISTI SOLO DEI TRAGICI DISASTRI PROVOCATI AI POPOLI ED ALLE NAZIONI CHE HANNO ADOTTATO I GOVERNI COMUNISTI.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/07/2013 - 08:04

il futuro infatti è nei giovani, nell'imprenditoria, e nell'economia, più o meno come negli USA. più iniziative private e meno presenza di stato. l'italia per 70 anni è sempre stata di tipo assistenziale, statale, e pure troppo politica. lentamente stanno riducendo le aree che riguardano proprio il tipo di assistenza statale (sanità e pensioni), presenza politica in tutti i centri di potere, meno burocrazia, ecc... ttto questo lo avrete certamente notato, cari bastardi comunisti :-) il bello è che votate la sinistra solo perchè c'è berlusconi che parla di queste cose, mentre a sinistra non si parla mai di queste cose!! schizofrenici!!!

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mar, 23/07/2013 - 08:12

Il problema sta nel non tradire le aspettative di quanti hanno a suo tempo aderito a Forza Italia e si sono ritrovati un premier che tutto pensava tranne che agevolare i giovani (capaci), i piccoli imprenditori e i professionisti e stangare le lobbies (quelle vere non quelle inventate dalla propaganda, tipo gli avvocati), i parassiti, i professionisti della politica, ecc...

roberto78

Mar, 23/07/2013 - 08:16

ok, torniamo all'elettorato abituale fatto di casalinghe, partite iva e gli anticomunisti. Abbandoniamo invece la destra, che richiede più attenzione perchè sono troppo interessati alla politica e rischiano di trovare le incongruenze, che chiedono un forte impegno sociale contrario al desiderio di disimpegno dello stato berlusconiano... ecc... almeno che se ne vadano gli ex an e rifacciano a loro volta una destra... non ho assolutamente voglia di trovarmi a dover votare storace vista la sua scarsa credibilità