Berlusconi frena l'ala dura: "Adesso abbassiamo i toni"

L'ex premier sceglie la linea della prudenza per evitare di mettere all'angolo la Cassazione. E accoglie il messaggio di Letta: il Pd non può reggere l'Aventino

«Aiutatemi a tenere bassi i toni». A ora di cena, il pendolo del Cavaliere è decisamente assestato sulla linea delle colombe, quella su cui hanno battuto tutto il giorno non solo Gianni Letta ma pure gli avvocati Ghedini e Coppi. Il segnale lo abbiamo dato con l'Aventino, adesso – è il senso dei ragionamenti che si fanno durante tutta la giornata a Palazzo Grazioli – dobbiamo stare attenti a non mettere la Cassazione in un angolo. Ragionamenti dettati da una serie di valutazioni tecniche, che riguardano non solo la composizione del collegio giudicante (considerato non ostile per la storia professionale dei cinque magistrati che lo compongono) ma pure il fatto che gli spiragli per un eventuale rinvio a settembre non sono del tutto chiusi. Così, ai pochi che hanno occasione di sentirlo durante la giornata Berlusconi chiede di non alzare ulteriormente la tensione.
Questo, almeno, è lo stato d'animo del Cavaliere nel corso di una giornata davvero surreale. Mentre a Palazzo Grazioli si ragionava su tempi e date delle memorie da presentare alla Suprema Corte, alla Camera e al Senato andava infatti in scena una sorta di seduta di autocoscienza del Pdl. Deputati e senatori si confrontano sul da farsi e ipotizzano iniziative per rispondere alla Cassazione con tanto di ripetute discussioni: quella tra la Santanché e Cicchitto, quella tra la Prestigiacomo e i ministeriali contro cui punta il dito («incredibile che oggi qui non ci sia nessuno di loro») ma soprattutto quella tra Brunetta e Fitto. Decisamente d'alto livello se il secondo, che non gradisce di essere interrotto, manda di fatto a quel paese il capogruppo. Motivo del contendere l'Aventino a cui Fitto si era opposto fin dall'inizio e che secondo l'ex ministro è stato poi derubricato a una protesta macchiettistica di poche ore: «Ero contrario, ma nel momento in cui si decide di farlo almeno lo si faccia bene». Invece già oggi il Pdl tornerà regolarmente in aula.
Il problema è solo in parte il Pd, visto che pare Enrico Letta abbia mandato a dire chiaro e tondo al Cavaliere di non essere in grado di sostenere una simile situazione (piena solidarietà – è stato il messaggio - ma con l'Aventino noi non teniamo). Al netto delle grane interne dei Democratici, infatti, il punto è che dopo una giornata di riunioni e controriunioni il Cavaliere ha deciso di abbassare i toni. Se ne faranno una ragione i tanti che nelle riunioni dei gruppi hanno snocciolato varie ipotesi di protesta, dalle dimissioni in massa alle maratone oratorie davanti alla Camera.
Per ora la linea è quella della prudenza. Tanto che l'accesa riunione dei deputati si conclude con Brunetta che tira le somme: firmeremo i cinque referendum radicali sulla giustizia. Che rispetto all'Aventino o alle altre ipotesi in campo è poco più di un placebo. «Niente strappi», ripete in privato Berlusconi ai suoi. Almeno fino a ora di cena. E difficilmente il vertice di ieri sera a Palazzo Grazioli con i big del Pdl cambierà di molto le cose.

Commenti

Requiem sharmutta

Gio, 11/07/2013 - 08:22

B non è uno statista né lo è mai stato. E' un imprenditore bauscia prestato alla politica. In Italia ci sono state (nell'Italia fascista) larghe masse di popolazione che applaudivano Mussolini, ubriacate della sua oratoria: bravo Mussolini e bravo Berlusconi! hanno la capacità di affascinare le folle, e che ci possiamo fare? Mi rivolgo agli adulatori di B: piantatela di somigliare ai fascisti che picchiavano gli oppositori; piantatevela di somigliare ai Nord-Coreani che si rivolgono, umili e proni, al loro "Caro Leader massimo"; abbiate un po' di raziocinio e ragionate con la vostra testa; create un vostro Partito, senza quella palla al piede di Berlusconi....ma non ci riuscirete mai perché avete bisogno dei suoi soldi per sopravvivere.

gigi0000

Gio, 11/07/2013 - 08:24

L'unica persona ragionevole nel panorama politico deve essere eliminata, prima che contagi qualcun altro.

aben

Gio, 11/07/2013 - 08:39

Occorre al più presto dare un segnale forte a questa magistratura e rimetterla al suo posto con regole che non consentano a la arbitrarietà dei procedimenti e dei metodi che abbiamo visto spesso, direi nella maggior parte dei casi, gestiti con scopi e finalità secondarie. Basta mandiamoli tutti a casa e rifacciamo "le selezioni" in Magistratura. Sono amici e garantisti dei delinquenti e dei clandestini che cosa ce ne facciamo di questa gente!!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 11/07/2013 - 09:04

La responsabile posizione assunta da Berlusconi mi spinge a ripetermi. Ieri abbiamo letto il proclama diramato alla stampa da un gruppetto di pidiellini: “Adesso passiamo all’azione”. Anche le pulci hanno la tosse. Ora si vuole addirittura “bloccare il Parlamento”. Mi pare che il nostro sia uno stato di diritto, o almeno dovrebbe esserlo. In molti non credono alla giustizia, questo è vero, ed anche io ho le mie personali esperienze al riguardo, ma il sistema è questo e non lo possiamo cambiare. Berlusconi è innocente? Probabilmente si, e del resto che sia stato oggetto di un’aggressione giudiziaria è testimoniato dai fatti succedutisi negli ultimi 18 anni. Allora si vuole “bloccare” il Parlamento? Fare la rivoluzione per Berlusconi? Ma il primo che non la vuole è Silvio stesso, troppo intelligente per non capirlo. Personalmente mi auguro che la Cassazione emetta responsabilmente una giusta sentenza che aiuti il Paese a superare un momento difficilissimo.

meyer

Gio, 11/07/2013 - 09:14

Ulteriore dimostrazione del senso dello Stato da parte di Berlusconi. Resta tuttavia il problema della democrazia italiana messa sotto sequestro dalla magistratura: Otto anni al direttore di "Panorama", libertà per i criminali omicidi. Resta la tragedia di una magistratura esclusivamente votata alla distruzione della sovranità del Popolo e degli interessi dei cittadini italiani. Resta la sciagura di una magistratura che è contro lo Stato italiano e che rappresenta il braccio armato di chi, all'estero come dentro il Paese, ha esclusivo interesse a fare i propri interessi demolendo ogni forma di autonomia, di libertà italizana, e di opposizione allo sfascio del Paese.

meyer

Gio, 11/07/2013 - 09:23

PS Otto mesi, non otto anni, pardon. Ma anche un solo giorno è già uno scandalo.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 11/07/2013 - 09:40

Mi chiedo chi li abbia alzati, avete fatto tutto da soli.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 11/07/2013 - 10:09

Adalberto,Adalberto...ma cosa scrivi mai:la linea della prudenza per evitare di mettere all'angolo la cassazione...,chi?il pdl metterebbe all'angolo la cassazione?e come potrebbe se tra venti giorni quelli sentenziano?sicuramente i tuoi lettori sono un pò più svegli e capiscono da soli che nell'angolo c'è silvio,a torto o ragione,ma purtroppo c'è solo lui e non la cassazione,per cui non si renda così oscenamente ridicolo caro Adalberto.

winston1968

Gio, 11/07/2013 - 10:11

mamma quanto hai rotto

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 11/07/2013 - 10:22

@Requiem sharmutta Consigli sprecati, che potrebbero salvare l'Italia.

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 11/07/2013 - 10:31

Che tristezza! Si vuole darla vinta alla magistratura e al pd. Le cosidette colombe del pdl, non sono altro che i nuovi Follini, Casini e Fini. C'è però, l'ipotesi che Berlusconi abbia in mente di dimettersi da parlamentare tra qualche giorno, prima che arrivi la sentenza, il cui esito è scontato.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 11/07/2013 - 10:32

L'elettorato di destra sta correndo il rischio più grosso mai corso nella sua esistenza. L'appello alla moderazione, alla evidente ricerca di superiori indulti e/o amnistie, potrebbe preludere ad un vero e proprio travolgimento delle convinzioni ideologiche della destra. Lo ius soli e l'abolizione del reato di clandestinità sono dietro l'angolo. E, sorpresa delle sorprese,potrebbesro essere approvati con il contributo fondamentale del PDL. Gradirei sentire il parere di altri blogger "malpensanti" come il sottoscritto. E sovrassaturi di questo andazzo. Il destinatario di questo quesito avrà, a questo punto, sicuramente compreso.

Rossana Rossi

Gio, 11/07/2013 - 10:43

Spero solo che il PDL si decida finalmente a fare qualcosa di eclatante e dare un sonoro schiaffo a queste toghe rosse VERGOGNOSE che fanno politica a 360 gradi appoggiate e sostenute dai kompagni trinaricciuti che le usano come arma, e non vengano a raccontarci che la politica non c'entra....lo capisce anche un deficiente che usano questa 'pseudo-giustizia'stalinista per far fuori chi non è di loro gradimento...........

Atlantico

Gio, 11/07/2013 - 11:17

Da oltre un mese scrivo che Berlusconi non può nulla contro Letta: deve attendere le sentenze ma anche dopo di esse, nel caso scegliesse di far cadere il governo, questo potrebbe rivelarsi un boomerang perchè non è assolutamente certo ( anzi ... ) che alla caduta del governo seguano nuove elezioni. Ma c'è di più. Sino a che non si vota, Berlusconi ha lo scudo dell'immunità parlamentare e l'eventuale decadenza per condanna definitiva dovrebbe essere votata dal Senato ( che dovrebbe ordinariamente limitarsi a prendere atto della sentenza e delle sue gravi conseguenze ma in parlamento scoppierebbe una guerra termonucleare ed un conflitto tra poteri dello stato mai visto prima, altro che quello che successe dopo la condanna definitiva di Previti che ci mise quattordici mesi ad abbandonare il parlamento, poverino ). Se invece si andasse alle elezioni, chi può garantire a Berlusconi la possibilità di candidarsi di nuovo ? Nessuno, ovviamente e conseguentemente il governo Letta è in una botte di ferro. Tra qualche tempo persino i supefalchi alla Brunetta e Santanchè cominceranno a parlare della "indispensabilità" del governo Letta. Accetto scommesse.

agosvac

Gio, 11/07/2013 - 12:33

Mi sembra giusto non tirare troppo l'elastico per evitare che si rompa per nostra colpa. Così come mi sembra più che giusto appoggiare e favorire questi referendum , specie quelli sulla giustizia, visto che per le vie normali intervenire sulla magistratura è molto difficile dato che la maggioranza del Pd vede la magistratura come loro amica( sono del tutto cretini perchè la magistratura italiana è amica solo di sè stessa e dei propri interessi e se dovesse entrare in contrapposizione con quelli del Pd sarebbero grossi guai anche per loro). In fondo, poi, Berlusconi è stato già assolto dalla Cassazione per gli stessi falsi reati per il processo di Roma non si vede quindi perchè non dovrebbe anche essere assolto per il processo di Milano. Può la Cassazione condannare chi è già stato assolto per gli stessi capi d'imputazione? Forse sì, però dovrebbero immediatamente essere sottoposti ad accurata visita psichiatrica.

cloroalclero

Gio, 11/07/2013 - 12:35

ma è tutta una manfrina..i burattini fanno i duri..e lui fa la parte del salvatore della patria

agosvac

Gio, 11/07/2013 - 12:41

Egregio requiem sharmutta, forse lei , per vivere, ha bisogno di aiuti del suo partito, che non si sa quale sia, io , per conto mio, dei soldi di Berlusconi non ne ho bisogno.Se lo voto è perchè credo che sia molto meno peggio dei vari bersani o grillo che ci sono attualmente in giro.Mi creda il raziocinio ce l'ho, anche in abbondanza e ragiono con la mia testa. Lei, piuttosto, ragiona con la sua testa, ammesso che in quella testa abbia un minimo di raziocinio?????

agosvac

Gio, 11/07/2013 - 12:47

Egregia agrippina, lei ha ragione: la Cassazione non può essere messa in difficoltà dal Pdl, ma solo da sè stessa visto che ha già assolto Berlusconi per gli stessi identici reati nel processo di Roma sostenendo che Berlusconi non era più a capo di Mediaset quando i fatti erano intercorsi pertanto non poteva essere giudicato colpevole di un bel nulla. Forse, egregia signora, si dovrebbe informare un po' meglio.

Francesca da roma

Gio, 11/07/2013 - 12:49

Mi complimento con chi auspica un governo con PD SEL e 5STELLE voi allora odiate l'italia volete solo impoverire ancora di piu gli italiani costretti a pagare tasse per accogliere e mantenere I clandestini di ogni razza e far cosi felice la boldrini tanto a lei che je frega becca un Sacco di soldi e ha pure la scorta

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 11/07/2013 - 12:51

tolto il giornale, la gente è con i magistrati! fatevene una ragione!

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 11/07/2013 - 12:57

@Atlantico condivido la sua analisi e aggiungo che anche se Napolitano cedesse sul voto anticipato non c'é nessuna garanzia che il PDL possa vincere l'elezioni e Berlusconi diventare premier. di conseguenza anche con nuove elezioni in caso di sconfitta del PDL o di pareggio (molto probabile ancora visto che ci sono 3 forze in campo a togliersi voti a vicenda al senato) Berlusconi sarebbe esattamente nella stessa situazione, con la sola differenza che a pagare sarebbero gli italiani a l'Italia per il tempo perso nel non fare quello di cui abbiamo bisogno adesso far ripartire l'economia e diminuire la pressione fiscale.

@ollel63

Gio, 11/07/2013 - 13:00

Non è questione di essere duri o pieghevoli. Ora Basta Fuori da questo governo, via da questo paese di giudi-cesse.

agosvac

Gio, 11/07/2013 - 13:01

Egregio atlantico, la sua "dotta" disquisizione parte da un presupposto sbagliato, cioè che Berlusconi dopo essere stato il primo a volere un Governo di larghe intese lo voglia fare cadere.Non è così.Quelli che non hanno mai visto di buon occhio questo Governo sono solo ed esclusivamente i suoi, credo, amici del Pd.Non è il Governo che è a rischio, è la democrazia italiana sottoposta ai dettami di una magistratura che si è sempre arrampicata sugli specchi per cercare di condannare Berlusconi. Anche in questo processo Berlusconi è accusato di frode fiscale per pochi milioni di euro quando la sua azienda allo Stato paga "appena" la cifra di circa 500 milioni di euro! Tanto per intenderci pavarotti per l'evasione di 30 milioni di euro non è stato neanche inquisito ed ha concordato il pagamento di 10 milioni a saldo. Lo stesso per Valentino Rossi e tanti altri.Perchè per Berlusconi c'è un reato penale che non c'è per gli altri????? Se lo è mai chiesto? Oppure è così imbecille da neanche porsi certe domande?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 11/07/2013 - 13:37

@Atlantico Quello che dici tu lo dicono tutti gli italiani onesti e tutt'altro che stupidi da 2 mesi. Pochi scellerati stanno cercando di imporre la magistratura come Il Problema. Non lo è, basta chiederlo ai disoccupati.

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Gio, 11/07/2013 - 13:49

bassfox "tolto il giornale, la gente è con i magistrati! fatevene una ragione"..come al solito i sinistronzi fuori dalla realtà..come quando dicono che sono avanti nei sondaggie poi perdono regolarmente le elezioni..siete come i bambini che creano una realtà tutta loro..anzi creata dal Partito..Lobotos!!

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 11/07/2013 - 13:59

Articoli in contraddizioe fra loro: o qualcuno è più realista del re?

nebokid

Gio, 11/07/2013 - 14:22

Il grande male di Berlusconi sono i suoi più vicini collaboratori lodatori che ormai formano un cerchio,speriamo che con la nuova forza Italia ci siano facce nuove sennò serve a niente.

Giangi2

Gio, 11/07/2013 - 14:29

Di un po ma tu che sei cosi indipendente e con la verità in tasca, con quale resta ragioni? Quella di bersani i di grillo ? Di vendola? Fammi capire cosi mi adeguo anch'io alla tua idea.

meyer

Gio, 11/07/2013 - 14:49

Mi rivolgo ai commentatori-elettori di destra (i sinistronzi sono fuori dalla realtà e la loro stessa esistenza è inutile): ma come, è in atto in Italia un piano per mettere fuori legge la destra (stampa e partito), e voi vi preoccupate se si va alle elezioni ? se e come la destra può vincerle (o perderle) ? Ma la destra non potrà più neanche parteciparvi! Ma cosa dite ?

bisesa dutt

Gio, 11/07/2013 - 15:11

BELLISSIMA NOTIZIA, via sb e pdl dal governo e dalla maggioranza SI AL GOVERNISSIMO DEL RINASCIMENTO ITALIANO PD e M5S, che finalmente sapranno cosa e come fare per migliorare l'ITALIA

Giangi2

Gio, 11/07/2013 - 15:19

Dovresti dire piuttosto che la gente che odia Berlusconi sta coi magistrati, e lo sarei anch'io se usasse la stessa maniacalita e dedizione anche per il resto dei cittadini che da anni aspettano una soluzione ai loro problemi giudiziari, non credi? Non vi siete mai domandati del perche per Berlusconi si attivino mezzi e persone come fosse un colossal mentre per altri neanche i mezzi di un filmuccio di quartiere?

wotan58

Gio, 11/07/2013 - 15:21

Meyer, la Destra in Italia NON ESISTE. Almeno oggi...

Atlantico

Gio, 11/07/2013 - 15:21

agosvac, io a differenza sua non l'insulto ma le rammento che la supposta evasione ammontava a 368 milioni di euro prima che intervenissero le prescrizioni degli anni d'imposta. Sul resto si è risposto da solo, senza accorgersene, quando ha scritto che i Pavarotti e i Rossi hanno 'concordato', istituto di deflazione del contenzioso previsto dalle leggi fiscali italiane. Ovviamente se l'interessato accetta, appunto, di 'concordare' perchè più vantaggioso dell'innesco del contenzioso tributario. Inoltre, lei dimentica gli aspetti penali delle vicende. Saluti.

Ritratto di Markos

Markos

Gio, 11/07/2013 - 15:25

bassfox . La gente e' con i magistrati ? Ci sono milioni di persone che aspettano sentenze da decenni tipo la chiusura di una finestra aperta sul cortile del vicino di casa . Comunque , anche oggi sono arrivate dall'Africa qualche migliaio di risorse per ingrossare in futuro l'elettorato di sinistra e fare i lavori che gli Italiani si apprestano a fare assieme a loro , gli accattoni.

Ritratto di Markos

Markos

Gio, 11/07/2013 - 15:32

bisesa dutt , ma quanti dipendenti statali che scrivono su queste pagine odiano Berlusconi , tranquilli i vostri stipendi sono garantiti ancora per poco , dovrete per forza dividere il malloppo con i nuovi arrivi dall'Africa , lo dice anche il Papa Argentino .

egi

Gio, 11/07/2013 - 15:38

bassfox- vede con Lei la matematica non va a braccetto, qui non è solo il giornale, ma attento sono 9.000.000 che votano il PDL un bel numero

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 11/07/2013 - 16:33

agosvoc processi diversi,elementi nuovi giudici differenti,la dimostrazione che non c'e' nessun complotto ma che si bada solo ai fatti.