BERLUSCONI HA DECISO

Nonostante le pressioni della famiglia, il Cavaliere ha deciso: non presenterà domanda di grazia, meglio chiedere i servizi sociali. Solo così può mantenere un'agibilità politica e rimanere leader della rinata Forza Italia. Dai domiciliari sarebbe troppo complesso. Intanto il Pd torna ad accelerare: ha fretta di far fuori Berlusconi e impone alla giunta il voto mercoledì prossimo.

Commenti

Cristina Ulcigrai

Ven, 13/09/2013 - 09:43

Penso che una persona chiede la grazia,se ha commesso qualcosa(non parlo solo di un reato),è come chiedere scusa di aver fatto o detto qualcosa di male(penso che Silvio Berlusconi non abbia commesso nulla di "male");oggi si chiede la grazia al Presidente della Repubblica,ieri(al tempo del regno d'Italia)al re,per rimanere in ambito laico,se guardiamo l'ambito religioso invece si parla di indulgenza,che viene data alla fine di un secolo(nel 2000 anno giubilare),alla morte di un papa(nel passato)così i peccatori(anche se non si confessavano)avevano la remissione dei peccati;non penso che debbano fare di Silvio Berlusconi un "santo"(tempo addietro con una battuta,Silvio lo diceva)ma penso che si debba rispettare un uomo imprenditore che ha sempre lavorato.Ciao Cristina.

franco@Trier -DE

Ven, 13/09/2013 - 12:19

Silvio ma quale agilità politica ormai sei marchiato sei politicamente finito.

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 13/09/2013 - 12:22

il tempo è scaduto! la ricreazione è finita!