Berlusconi placa gli ex An ma è già scontro sulle liste

Il Cavaliere vede Alfano, La Russa e Gasparri e sventa il rischio-strappo: "Folle separarsi ora senza conoscere la nuova legge elettorale"

È andata nell'unico modo in cui poteva andare. Con gli ex An a forzare la mano - e ipotizzare un'uscita «morbida» e «da amici» dal Pdl - e Silvio Berlusconi a dargli la sola risposta possibile: «Prendere decisioni di questo genere senza prima sapere quale sarà la legge elettorale sarebbe da pazzi». Alla fine, insomma, la riunione serale a Palazzo Grazioli tra il Cavaliere, Angelino Alfano, Ignazio La Russa e Maurizio Gasparri si chiude con un rinvio di fatto e con un invito dell'ex premier al «cessate il fuoco». Perché, ragionava in privato ieri pomeriggio Berlusconi, è «folle» alimentare queste polemiche con tutto quello che sta accadendo in queste ore alla giunta di Renata Polverini. Insomma, ci sono «problemi ben più seri», di cui peraltro l'ex premier si deve occupare durante tutta la giornata tra telefonate e riunioni.
Un appello, quello ad abbassare i toni, che sembra avere effetto nonostante la tensione resti comunque alta. Con il Cavaliere che tranquillizza La Russa e Gasparri, assicurandogli di essere intervenuto chiamando «personalmente» sia Giancarlo Galan sia Nunzia De Girolamo per chiedergli di non alimentare più polemiche. Il problema, però, è che sotto i tanti botta e risposta di questi giorni si nasconde quello che è il vero nodo della questione: il Pdl (o come si chiamerà il partito di via dell'Umiltà fra qualche mese) è infatti destinato a ridurre i suoi seggi e dunque anche quelli in quota agli ex An saranno rivisti al ribasso. Con la certezza che i vari colonnelli del Nord (tra cui La Russa) siano costretti a lasciare a casa molti dei loro. Di qui l'insofferenza e gli affondi, di qui le minacce di una «scissione morbida» che però può avere un senso solo sapendo con certezza quale sarà la legge elettorale. E quindi certamente non adesso.
Come ragionava Berlusconi ieri, infatti, dovesse passare la riforma con il premio di maggioranza al partito non avrebbe alcun senso dividersi mentre potrebbe essere persino consigliabile farlo nel caso resti l'attuale Porcellum. A quel punto le due componenti potrebbe andare in coalizione insieme ma pescando ognuna nel suo elettorato. Insomma, il punto è capire «quale è la formula migliore per prendere più voti» e «adesso è ancora troppo presto per dirlo». Un argomento di cui si parlerà al più presto in una riunione allargata a Palazzo Grazioli che dovrebbe essere convocata per l'inizio della prossima settimana.
Difficilmente, infatti, le acque potranno rimanere calme troppo a lungo. La guerra per le liste elettorali per le prossime politiche è infatti iniziata. Soprattutto in Lombardia (dove l'agitazione è tanta) ma anche nel Lazio, al punto che sono in molti a pensare che sia proprio questa la ragione principale del braccio di ferro tra le diverse correnti del Pdl laziale. Tanto che tra chi ieri ipotizzava un passo indietro della Polverini c'è anche chi pensava ai posti che si libererebbero in Regione e che potrebbero far comodo ai tanti destinati a restar fuori dal Parlamento. Nonostante l'intervento di Berlusconi, insomma, il braccio di ferro è destinato a continuare.
Già, perché anche se lasciando Palazzo Grazioli La Russa smentisce seccamente qualunque ipotesi di scissione («non è mai stata presa in considerazione») e spiega che nell'incontro si è solo avviata «una riflessione su come tornare a vincere» la situazione è decisamente diversa. Basti pensare che senza alcun problema più di un ex An ieri in Transatlantico usava toni ultimativi nei confronti del Cavaliere e minacciava apertamente l'addio al Pdl. «Solo un modo per alzare la posta in vista delle liste elettorali», spiega un ex ministro del Pdl di estrazione ex Forza Italia. È per questa ragione, aggiunge, che «non dobbiamo dare a La Russa e ai suoi compagni alcun pretesto polemico», perché non faranno altro che «continuare ad approfittarne per rilanciare sempre più in alto». Ed è proprio in quest'ottica che ieri Fabrizio Cicchitto gettava acqua sul fuoco: «Qualora emergessero ipotesi di separazione vanno superate ricorrendo al buon senso e all'intelligenza di tutti». Tregua, dunque. Anche se non si sa fin quando.

Commenti
Ritratto di pacioccone

pacioccone

Gio, 20/09/2012 - 08:50

con gli ex AN, caro Berlusconi non vai da nessuna parte, lascia che vada dove vogliono, ora poi che Vendola sta tentando di distruggere quel poco di collante che tiene unita forse la sinistra (vedi matrimoni gay e figli ai gay) e magari in vista di un ticket Grillo-Di Pietro, non é piu questione di legge elettorale ma di un terremoto a livello di partiti, coalizioni..e non é escluso che Berlusconi possa diventare il collante di una compagine politica nuova e completamente diversa dall'asset AN forza italia.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 20/09/2012 - 08:51

Questo fatto spacca decisamente il PDL

fabiocolli

Gio, 20/09/2012 - 09:44

in galera.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 20/09/2012 - 10:01

siete fritti . avete visto quanti erano al compleanno di bossi? sette persone in tutto .... maroni ha portato la cocacola e le pai . ora tocca al berluscaz

Cinghiale

Gio, 20/09/2012 - 10:02

Come ho già detto è l'ora del si salvi chi può. Diminuiranno le poltrone a disposizione e ognuno cerca di salvarsi dall'esclusione dal parlamento. Il 15-20% che si prenderanno i grillini farà piangere tutti.

kami

Gio, 20/09/2012 - 10:38

Che vadano.. e rifacciamo Forza Italia.

Frid54

Gio, 20/09/2012 - 10:40

RIUSCIRANNO PRIMA O POI QUESTI "SIGNORI" A CAPIRE CHE, SE NON SE LA PIANTANO, GLI ELETTORI SE NE RESTERANNO TUTTI A CASA???

bruna.amorosi

Gio, 20/09/2012 - 10:44

consiglio a FELTRI di far VEDERE a BERLUSCONI la puntata di LA 7 DI OGGI( OMNIBUS) così si renderà conto da solo che è ora di mandare a pascolare tutte quelle capre che fin ora lo hanno circondato .Certo da ek MIS questi voltagabana del ms mi danno il voltastomaco .hanno dimenticato il senso DELL'ONORE .

bruna.amorosi

Gio, 20/09/2012 - 10:49

LUIGIPISO hai seguito il mio consiglio ? prestare l'utero a VENDOLA ? già ma se lo farai dopo con che ragionerai ?perciò penso che VENDOLA per diventare papà dovrà aspettare di rinascere .ti preoccupi per noi e non sai aiutare un tuo fratello .

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Gio, 20/09/2012 - 11:00

pacioccone - mi spiace deluderla ma non c'è in vista alcun ticket Grillo-Di Pietro...m5s non ha nulla da spartire con la casta di cui idv fa ancora parte a pieno titolo

Ritratto di wtrading

wtrading

Gio, 20/09/2012 - 11:04

E' chiaro che Berlusconi è sotto scacco dei tiratori scelti di AN che hanno "carte" nel cassetto. Comunque leggetevi l'intervista di domani su "il Giornale" all'uomo che probabilmente sara' il candidato. Non posso dire altro. Saluti.

Willy Mz

Gio, 20/09/2012 - 11:13

sarà meglio ricompattarsi ragazzi, altro che uscire. per andare dove? tranqui, acqua in bocca e lasciate fare alla sinistra che si disfa da sola.

Ritratto di arcatero

arcatero

Gio, 20/09/2012 - 11:18

La vaga impressione è che Berlusconi abbia concordato il SUO salvacondotta personale, in cambio dell'appoggio a Monti & Co. Il benefit non era esteso però a tutto il PDL, cosicché tutti i suoi peones finiscon dentro uno per volta. Riflettere pidiellini: vi siete umiliati politicamente ed ora non gli servite piu'.

melamarzia

Gio, 20/09/2012 - 11:31

Bella la foto. Gasparri con gli occhi lucidi implora una seggiolina a Silvio. Ma lui da quell'orecchio non sente. Mi piacciono molto quelli che dicono che Silvio dovrebbe liberarsi degli ex democristiani(Pisanu e compagnia bella), poi degli ex PSI (via Cicchitto, Tremonti, Sacconi e Brunetta), ora degli ex AN. Se lo facesse, rimarrebbe lui, Angelino, i suoi dipendenti e le sue Minetti. Sarebbe finalmente il partito dell'amore.

bruna.amorosi

Gio, 20/09/2012 - 11:52

MELAMARZIA beh??? che ci sarebbe di male ? già voi siete abbituati ai finocchietti e il sesso normale non vi piace .ma scusate se siete dei depravati è colpa sempre di BERLUSCONI?

Massimo Bocci

Gio, 20/09/2012 - 11:59

Cavaliere,…..una cosa utile questa diaspora tra LADRI la può riservare, faccia da solo, ma proprio da solo una lista di personaggi e persone che Lei ritiene, PULITE e UTILI, la mostri agli Italiani e mandi gli altri a RAMENGO, forse sarebbe la volta che il 60% di Italiani VERI, sfruttati e vessati dal regime le darebbero le chiavi MAGGIORITARIE per scardinare il POSTRIBOLO (regime) ISTITUZIONALE COMUNISTA CATTO.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 20/09/2012 - 12:01

@bruna.amorosi si, ho seguito il tuo consiglio, solo che ho chiesto a Nichi di prestarmi il suo enorme organo maschile, perchè io sono tutto cervello e modicamente dotato. Probabilmente il tuo contrario, visto come ragioni

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 20/09/2012 - 12:09

@brunazza.. quanti commenti.. il tuo nervosismo aumenta vero? hai gia' capito che se crolla il castello di bugie e cocaina che tiene in piedi il pdl dovrai tornare nelle fogne, perchè solo li sotto potrai incontrare qualche fascistello come te.. buona nuotata!

Ritratto di marcopedroni

marcopedroni

Gio, 20/09/2012 - 12:17

A me sembra che la vera notizia stia nel fatto che Berlusconi tiene a buon conto, una possibile suddivisione morbida del partito. Lo conferma la sua affermazione: "Folle separarsi ora senza conoscere la nuova legge elettorale". E' vero fa dipendere la convenienza scissionista dal metodo di attribuzione del premio di maggioranza, ma evidentemente l'idea lo stimola. Forza Italia è la stata la sua creatura liberale il PDL lo è stato meno se si considera che anche Casini e Fini sono stati gli uomini di maggior rappresentanza del partito e che a fatti, non sono certo liberali.

melamarzia

Gio, 20/09/2012 - 12:26

@bruna.amorosi: E dove ho detto che c'e' qualcosa di male? Se sono li tutti (in tutti i partiti) solo a premere un pulsante che differenza fa la loro eventuale preparazione e/o intelligenza? Se un ometto imparruccato di 70 anni si diverte con le donne a pagamento buon per lui. Se prende voti (tanti) per piazzarle in parlamento, pure. Se voi siete fieri di cotanti rappresentanti è probabile che vi rappresentino fedelmente. Quindi e' democratico.Cio che non capisco e' perchè avere un'idea diversa di cio che dovrebbe essere un parlamento è sintomo di depravazione..

tommy1950

Gio, 20/09/2012 - 12:27

Ormai AN non esiste più. Fini è stato capace di distruggere un patrimonio di idee e di valori; ma gli altri penso abbiano fatto altrettanto:corsa frenetica al potere e alle poltrone,interessi di bottega e agevolazioni agli amici,diatribe e contrasti e giochi di potere per imporre più visibilità a se stessi,rinuncia alla lotta per il bene del popolo ma abbracciare e difendere il sistema della casta di cui fanno parte a pieno titolo. Insomma nessuno ha copiato Almirante.

Ritratto di marcopedroni

marcopedroni

Gio, 20/09/2012 - 12:27

Ad ARCATERO Gio, 20/09/2012 - 11:18. Sono certo ci sia del vero in quel che scrivi. Il salvacondotta riguarda soprattutto le sue aziende.

megliosolo

Gio, 20/09/2012 - 12:38

Fate bene fate gli scissionisti,poi fate gli girati e cosi avremo una piacevole faida fuori Scampia.Andate a lavorare sanguisughe siete la rovina del paese.Ma figli,parenti,amante e affini di questi loschi individui li cacceranno dai posti ricevuti dalla politica?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 20/09/2012 - 12:40

"Folle separarsi ora senza conoscere la nuova legge elettorale". Cosa significa , che appena ci sarà la nuova legge lo faranno immediatamente ?

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 20/09/2012 - 12:40

Non so dove vogliano andare Ignazio La Russa e Maurizio Gasparri. Forse con la destra di Francesco Storace o in un nuovo partito fondato da loro? Mi sembra improbabile vederli tornare a Fini dopo i furiosi scontri intercorsi per così suicidarsi politicamente. Sono nel Pdl e vedano di restarci, sempre che Berlusconi se li voglia tenere, dato che non hanno i requisiti che il popolo del Pdl (nella misura in cui esiste ancora) si aspetterebbe, dato che le attese sono per elementi giovani, dotati di cultura e competenza.

pasquale_tibur

Gio, 20/09/2012 - 12:48

E credono che gli elettori di centro-destra non aspettano altro che andarli a votare. L'attuale dirigenza e contorno, con la loro profonda inettitudine, hanno distrutto il centro-destra per chissà quanti anni, e ancora continuano a fare danni. Ma non per molto, ormai.

Ritratto di echowindy

echowindy

Gio, 20/09/2012 - 13:11

Qusto articolo del Giornale "denuncia" che lorsignori si interessano solo di essere rieletti per mantenere la poltrona, i privilegi. E per esser rieletti devono obbedire alle loro segreterie di partito, da cui dipendono per essere candidati. Concludo che, i nostri parlamentari sono strapagati per non rappresentare il popolo ma per salvaguardare solo ed esclusivamente i propri interessi. Meditiamo gente meditiamo...

luigi civelli

Gio, 20/09/2012 - 13:21

Parafrasando il noto aforisma di Mao Zedong,grande è la confusione sotto il cielo azzurro del PdL. Con pazienza degna di Giobbe il Cavaliere, che sogna di vivere in santa pace gli ultimi decenni della sua vita, si deve sorbire i lamenti,le minacce,i piagnistei,le farneticazioni di ominicchi timorosi di perdere un seggio,una poltrona,uno strapuntino. Cavaliere,li mandi tutti a quel paese e se ne vada in crociera con le note ragazze che tanto le devono!

handy13

Gio, 20/09/2012 - 13:52

..il solito "teatrino"...come piaceva dire a lui,....il fatto è che quello che ha combinato al MILAN rispecchia il suo fare,...NON fa le scelte giuste,..ma se in politica poteva dare la colpa ad altri,..nel Milan si capisce che NON sa più cosa fa,..insomma DA PENSIONARE..!!!!!

gbsirio_1962

Gio, 20/09/2012 - 13:55

abbiamo la MIGLIOR CLASSE POLITICA DEL MONDO !!!! invece di parlare di programmi per il paese...discutono di doce e come posare il cxxx la prossima legislatura.

Il giusto

Gio, 20/09/2012 - 14:02

Se da oggi al giorno delle elezioni controllassimo i conti correnti di silvietto "O'compratore" ne vedremmo delle belle...

opzionemib0

Gio, 20/09/2012 - 14:21

il "pirla " di arcore che non ha fatto un c...o con 100 deputati di maggioranza adesso vuole placare...che sia maledetto.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/09/2012 - 14:28

Preferirei che gli ex AN, oltre a preoccuparsi delle loro poltrone, si preoccupassero d'ottenere degli impegni politici di destra VERI da Berlusconi, altrimenti non si capisce cosa ci stiano a fare in un partito che rema ormai verso sinistra apertamente, di cui la perdita della nostra sovranità nazionale e dell'immigrazione incontrollata è un segno distintivo.