Berlusconi può farcela: le cinque ipotesi sul futuro

Punto per punto, ecco tutte le strade che ha il Cav per continuare a svolgere il proprio ruolo pubblico e politico

L'agenda nelle mani del magistrato di sorveglianza. Sarà lui, se la sentenza di condanna del processo Mediaset dovesse diventare definitiva, a valutare gli impegni del Cavaliere, i suoi spostamenti, in qualche modo la sua giornata. È questo lo scenario che gli esperti di cronaca giudiziaria accreditano come più probabile: la pena per Silvio Berlusconi si ridurrà, per effetto dell'indulto, a un anno e quell'anno trascorrerà, o meglio, dovrebbe trascorrere alla voce affidamento in prova ai servizi sociali. Una formula che forse sfugge all'opinione pubblica, ma sono queste probabilmente le parole con cui il leader del centrodestra dovrà convivere nel futuro prossimo. E sarà il giudice, che dispone di uno strumento flessibile come una fisarmonica, a stabilire le prescrizioni cui il cavaliere dovrà sottoporsi.

A La Cassazione assolve

Certo, è difficile ragionare del domani dell'ex premier su questo piano inclinato, ma è la realtà. C'è in verità una prima ipotesi che non può essere scartata: la cassazione quando sarà, si pensa nel prossimo autunno, potrebbe pure non confermare la condanna a 4 anni più 5 di interdizione dai pubblici uffici. La Suprema corte potrebbe anche decidere di assolvere il Cavaliere, sconfessando la condanna decisa dal tribunale e confermata in secondo grado. Tecnicamente, si tratterebbe di un annullamento senza rinvio. Dal punto di vista politico si tratterebbe per Berlusconi di una vittoria clamorosa, un ko da incorniciare, ma è davvero difficile immaginare che si arrivi ad un verdetto del genere. Anche se, va detto, in questi anni nelle aule di giustizia del nostro Paese è accaduto di tutto. E il funerale del Cavaliere è già stato celebrato più di una volta in sua assenza. L'assoluzione ovviamente restituirebbe Berlusconi, un Berlusconi nuovo di zecca, al suo ruolo di stella di prima grandezza nel firmamento politico italiano e ai suoi impegni di senatore.

B La Cassazione ordina un nuovo processo d'appello

Nel ventaglio delle possibilità, anche questa appare improbabile. La Suprema corte però dispone di un mazzo intero di carte e fra le altre c'è anche quella del rinvio: ordinare un appello bis, come è successo recente mente, per intenderci, in molte storie di cronaca nera. Dal delitto di Perugia a quello di Garlasco. In questo caso, si andrebbe dritti verso le sabbie mobili della prescrizione, dove questa storia affonderebbe fra l'aprile e il luglio 2014. In questo caso, il Cavaliere rimarrebbe senatore e non sconterebbe alcuna pena. Certo, resterebbe l'ammaccatura di una condanna evitata solo perché non c'è più sabbia nella clessidra dei giudici.

C Conferma della condanna

Quel che accade nelle aule di giustizia non è mai scontato, ma una robusta corrente di pensiero profetizza: ad ottobre, o quando sarà, comunque presto, la Suprema corte metterà il proprio autorevole timbro sulla pena stabilita nei precedenti gradi di giudizio. Che cosa accadrà? La pena, teoricamente, è di 4 anni, a 3 sono coperti dall'indulto. Dunque resta da scontare un anno secco. E qua scattano, senza il solito condizionale, gli automatismi di legge. Il countdown verso l'esecuzione della pena viene sospeso e la palla passa ai difensori che possono chiedere una misura alternativa al carcere: di solito, in una situazione del genere, l'affidamento in prova ai servizi sociali. Si tratta di un percorso rieducativo in cui il condannato s'impegna e si mette a disposizione della società. Le soluzioni sono infinite: qualcuno dedica energie ai disabili, altri ai tossicodipendenti o ai malati. Dipende. Il punto è il rapporto che si stabilisce fra il condannato e il suo giudice. Il magistrato può piazzare paletti su paletti ma può rendere questa fase anche soft. In teoria le limitazioni ci sono e pesano: non si può uscire da quella determinata regione, o peggio, provincia, non si può dormire fuori casa, non si può andare in certi luoghi o locali. Un viaggio all'estero, poi, è fantascienza. Ma il potere discrezionale del magistrato può ampliare o ridurre queste misure. Le barriere invisibili possono diventare quasi trasparenti oppure assomigliare a quelle di una cella.
Sull'altro versante, invece, i margini di manovra del Parlamento, appaiono molto ridotti: il Senato, davanti a una condanna, non potrà che ratificarla con una sorta di presa d'atto. E dunque Berlusconi, se si arriverà sin qui, dovrà lasciare Palazzo Madama. Per la democrazia italiana questa sarebbe una ferita profonda.
E il vulnus si accompagnerebbe alle umiliazioni imposte al Cavaliere dalla trafila dell'affidamento in prova. Che, però, come accennato, potrebbe essere mitigato, e non di poco, da un giudice di larghe vedute.

D Berlusconi va ai domiciliari

È un'ipotesi remota, ma che a priori non può essere scartata. Il magistrato e poi il tribunale di Sorveglianza hanno, come San Pietro, le chiavi del destino del condannato. Possono rifiutare dunque la sua proposta di affidamento, ma sulla carta possono anche dire no tout-court a questa strada e imboccarne un'altra: quella che passa per la detenzione domiciliare. In questo caso il Cavaliere sarebbe «prigioniero» ad Arcore o in un'altra dimora e il regime sarebbe, va da sé, ancora più rigido. Più duro. Più severo.

E Berlusconi in carcere

È quel che non s'immagina. Ma in teoria tutto è possibile. Almeno in teoria. Se gli altri processi - da Ruby al nastro Consorte-Fassino - dovessero marciare veloce, e con il Cavaliere l'alta velocità è la regola, per arrivare ad una condanna definitiva, allora si entrerebbe in un'altra dimensione: la revoca dell'indulto. E sul pallottoliere le pene si sommerebbero. Ma questo dovrebbe avvenire in tempi rapidi, entro una stretta finestra temporale, e anche i più accaniti nemici del cavaliere non credono a questo finale. Più facile che dall'uovo della cassazione esca la sorpresa dell'assoluzione.

Commenti

Atlantico

Ven, 21/06/2013 - 15:50

Deve assoggettarsi al giudizio della legge italiana come tutti gli altri cittadini. Zurlo, le sue sono ipotesi ma Berlusconi è colpevole al 100%. In carcere non può andare per motivi di età ma sarà condannato, non ha scampo, le prove sono certe e stavolta la prescrizione è lontana.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 21/06/2013 - 15:54

Uno per tutti , tutti per uno. Vedo con piacere che in questi giorni tutta la redazione sta remando per salvare il capo , fate solo bene perchè se cade lui vi attendono periodi tragici e temo per tutti voi comunque auguri.

michetta

Ven, 21/06/2013 - 16:00

Apprezzo tutte le possibilita' vagheggiate e spero che si avverino, ma rimane la nostra incredulita' totale, verso questa magistratura, per la loro imperterrita incapacita' dimostrata a piu' riprese e non solo per i noti marchiani errori ventennali fatti ai danni di Silvio Berlusconi! A noi ci debbono ancora moltissimo! E lo sappiamo, come lo sanno loro, poiche' pratiche iniziate nel lontano 1995, ancora debbono vedere la fine o la soluzione (sic!?). Al Presidente Berlusconi Silvio, comunque, noi, le nostre famiglie, i nostri amici e colleghi tutti, saremo sempre fedeli. Continueremo a vedere in Lui, l'UNICO Uomo politico (e forse, anche non) in grado di governare questo Paese e queste Istituzioni. Degli altri, di tutti gli altri, non ce ne frega alcunche' e quando, non sia mai Dio vorra', piu' tardi possibile, il Presidente Berlusconi Silvio, se ne andra' dalla scena per sua sola scelta, anche noi ce ne andremo dall'Italia. Definitivamente. In quanto quelli che verranno dopo, non ci meritano affatto. Forza Silvio, siamo tutti con te.

AH1A

Ven, 21/06/2013 - 16:02

In realtà agli Italiani interessa molto di più il futuro dei loro figli che quello di un ottantenne che tenta in tutti i modi di sottrarsi alle sue reponsabilità, la cui più grande è quella di NON aver saputo governare un'Italia che aveva bisogno di lui. Ha preferito fare i suoi interessi, comprese le "gonnelline" di tante adolescenti che potrebbero essere state sue (vostre) nipoti, aumentando tasse, creando disoccupazione e dovendosi sottoporre al feroce gliudizio europeo. Questi sono fatti non frottole. Basta è ora che il vecchietto liberi il centrodestra del suo interesse privato, e così tutta l'Italia.

Libertà75

Ven, 21/06/2013 - 16:06

A rigor di logica dire A... Essendo italiano a sto punto direi E... non dimenticando nulla, penserei pure ad F ossia che la pena viene ridotta a 3 anni e totalmente condonati da indulto, con azzeramento dall'interdizione dai pubblici uffici. Insomma condannato a 3 anni senza fare carcere e con la possibilità di rimanere in Senato. Ragazzi questa è l'Italia

marco lambiase

Ven, 21/06/2013 - 16:06

Zurlo, faccia pubblicare il mio commento. Grazie.

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 21/06/2013 - 16:06

A Assoluzione. E' l'UNICA soluzione accettabile in un paese che si dichiara democratico.

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 21/06/2013 - 16:07

A Assoluzione. E' l'UNICA soluzione accettabile in un paese che si dichiara democratico.

Giorgio1952

Ven, 21/06/2013 - 16:08

Certo può farcela a farsi espellere dal PDL, come fanno i cinque stelle dissidenti, per il resto tranquilli npon andrà in galera, non andrà ai domiciliari al massimo va nella casa di riposo che ha inaugurato con Maroni, lo ha detto lui che ha già lasciato le sue cose. Magari si porterà la Polanco travestita da infermiera, la parrucca rossa tanto per restare in tema, la Minetti che farà finalmente l'igienista dentale praticando la laurea con lode. Io aggiungerei una sesta ipotesi che non ha previsto andarsene dove ce lo manderebbe Grillo nei suoi vaffa days.

gian paolo cardelli

Ven, 21/06/2013 - 16:13

Atlantico: "prove certe"? e dove l'ha letto: sul Corriere dei Piccoli?

winston1968

Ven, 21/06/2013 - 16:13

molla il governo Letta, non ascoltare le colombe. Tanto si è capito che da questo governo non uscirà nulla di buono e tu sarai condannato. sai che divertimento il pd che si autosbrana per il nuovo leader e le nuove elezioni,e poi grillo ormai è fuori.

xgerico

Ven, 21/06/2013 - 16:13

dovrebbe trascorrere alla voce affidamento in prova ai servizi sociali. Una formula che forse sfugge all'opinione pubblica, ma sono queste probabilmente le parole con cui il leader del centrodestra dovrà convivere nel futuro prossimo.............................Tranquilli cè la legge Salva Previti!

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Ven, 21/06/2013 - 16:16

....cazzolina,allora dovrebbero andare in carcere anche gli altri 60 milioni di italiani....la farsa continua....Berlusca chiudi tutto manda a casa i 50/60000 dipendenti più il condotto e vattene a far la bella vita...questi cazzuti non hanno capito nulla della vita

angelomaria

Ven, 21/06/2013 - 16:17

ecco chi sono itraditori iniltrati nel giornale ed e' solol'inizio carogne lacche'della dinistra zombi

An_simo

Ven, 21/06/2013 - 16:23

pensavo ad ipotesi più ardite e leguleie, la A è l'unica via d'uscita, tutto il resto delle opzioni sul futuro sono nere. quindi, immaginando che tutte abbiano lo stessa probabilità di verificarsi, siamo a 4/5 di esito negativo (75%) e 1/5 positivo (25%)... "può farcela" è proprio teorico !

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Ven, 21/06/2013 - 16:28

Berlusconi sarà colpevole solo se la Cassazione confermerà la precedente sentenza. Qualora questo dovesse avvenire credo e spero che la sentenza verrà rispettata da chiunque. In una partita ti è concesso di utilizare tutte le mosse lecite per vincerla ma se perde ne devi prendere atto .

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 21/06/2013 - 16:28

Berlusconi dovrebbe vendere le sue emittenti a qualche sceicco arabo o meglio ancora a un miliardario americano che sbatterebbe fuori buona parte dei suoi 50 000 dipendenti (molti dei quali avranno pure votato sx) e andare all'estero a fare la bella vita alla faccia di chi gli vuol male.

Ritratto di oliveto

oliveto

Ven, 21/06/2013 - 16:28

Atlantico: Solo un fesso in Italia può dire che esiste la colpevolezza al 100%, applicando le leggi vigenti. Gli ignoranti devono almeno sapere che le nostre leggi sono come gli elastici delle mutande che si allungano o si restringono a piacimento del soggetto. Appunto, proprio come le leggi si applicano a piacimento dei giudici. Addirittura qualcuno passa da imputato a parte lesa. Per non parlare di giudici promossi dopo aver condannato e distrutto degli innocenti. Oceano "atlantico" TORTORA ti dice niente?

maelstrom

Ven, 21/06/2013 - 16:29

@Atlantico: dal Suo post si arguisce che: a) Lei ha avuto accesso a tutte le prove del processo; b) Lei ha letto la sentenza e relative motivazioni; c) Lei vanta una preparazione giuridica quanto meno pari a quella dei giudici che hanno statuito sul processo "de quo". Se così non è, per favore, taccia.

benny.manocchia

Ven, 21/06/2013 - 16:34

I membri della Cassazione,prima che emettano il verdetto,dovrebbero rendersi conto che in Italia c'e' una santabarbara pronta ad esplodere e che i primi a dovere rispondere della nuova situazione saranno proprio loro.Queste non sono chiacchiere.Lo capirete quando ci sara' il verdetto. Un italiano in USA

Paul Vara

Ven, 21/06/2013 - 16:34

Avete dimenticato la fuga...

KAVAL

Ven, 21/06/2013 - 16:35

DOPO BERLUSCONI ?????.....

C.Colombo

Ven, 21/06/2013 - 16:38

An_simo, almeno la matematica!!

Ilgenerale

Ven, 21/06/2013 - 16:39

Da una parte vedo un uomo che ha creato 60mila posti di lavoro, un uomo operoso e capace . Dall'altra la carica dei fancazzisti, parassiti , fan del posto fisso, incapaci di grandi visioni e dediti solo alla pigrizia e al livore dell'invidia! E questi falliti vorrebbero consegnare Berlusconi si servizi sociali??? MA VADA VIA AL CUL!!!!

An_simo

Ven, 21/06/2013 - 16:44

c.colombo : hai ragione ero stato più clemente 80% - 20%

ilfatto

Ven, 21/06/2013 - 16:47

@Ilgenerale..ostrega adesso siamo arrivati a 60.000..sti posti de lavoro lievitano come le torte di Pasqua..un miracolo dietro l'altro..un altro mese e abbiamo risolto il preoblema della disoccupazione...che fenomeni!

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Ven, 21/06/2013 - 16:48

Ricordo che Bettino Craxi optò per una sesta via d'uscita.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Ven, 21/06/2013 - 16:49

C.Colombo, gli evasori fiscali fanno sempre un tanto al kilo...

gmr86

Ven, 21/06/2013 - 16:54

Atlantico. Deve assoggettarsi al giudizio della legge italiana politicizzata?. La storia recente ci ricorda come due Leader Italiani Craxi e Andreotti, della politica internazionale alla quale possiamo dire due soggetti con attributi, sono stati alla gogna della giustizia italiana, con quale vantaggio per noi cittadini. L'unico vantaggio apparente è della sinistra, se ne fregano degli interessi dei cittadini Italiani. Ora abbiamo una persona con attributi e rode alla sinistra che non si sottomette alla legge at personam. Resisti, Resisti, Resisti Silvio.

Ritratto di Gorilla Gor

Gorilla Gor

Ven, 21/06/2013 - 16:59

Forza Silvio, falli schiattare questi luiggipuzzo di merende.

gian paolo cardelli

Ven, 21/06/2013 - 16:59

Leopardi50: se Berlusconi sarà considerato colpevole, allora dovranno andare in galera tutti quelli che, con un'imposta da versare intorno ai duemila euro, sbaglieranno il versamento di venti... perchè questa sarebbe la "enorme evasione" addebitata al Cav., fatte le debite proporzioni. Lei sarebbe d'accordo?

aredo

Ven, 21/06/2013 - 17:06

La sinistra ha già deciso tutto. C'è l'ordine per mettere in carcere Berlusconi, esproriare Mediaset e prendere tutti soldi in tutti i conti del gruppo e della famiglia Berlusconi. E tutto il malloppo la sinistra lo metterà nelle proprie mafiosissime casse di MPS, Unipol, Coop e paradisi fiscali vari.. in cui nessun magistrato osa indagare, ammesso ve ne sia ancora qualcuno di mosca bianca che non sia della sinistra nel mondo.

aredo

Ven, 21/06/2013 - 17:08

@Paul Vara: Berlusconi può fuggire solo da Putin. Tutto il resto del mondo è nelle mani della sinistra mafiosa capitanata dalla cellula di Al Qaeda Barack Hussein Obama e dall'agente della Stasi Angela Merkel. In qualsiasi altro paese fuggisse Berlusconi la sinistra avendo il controllo sui servizi segreti e con Obama che abusa allegramente di FBI,CIA,NSA e servizi militari per portare avanti i piani di Al Qaeda... Berlusconi non avrebbe scampo. Lo ucciderebbero subito. Solo Putin può fornire un livello di protezione adeguato.

Ilgenerale

Ven, 21/06/2013 - 17:11

Il fatto - se consideri Mediaset più l'indotto credo che siano anche più di 60mila!!!

bruna.amorosi

Ven, 21/06/2013 - 17:16

FERDNANDO55 lascia perdere gli evasori che nel vostro partito ne avete una da far accapponare la pelle .POI MI DISPIACE X VOI MA BERLUSCONI NON SCAPPA fa scappare .tranquilli ragazzi abbiamo la sostituta tranquilli .

Macho23

Ven, 21/06/2013 - 17:16

@benny.manocchia "I membri della Cassazione,prima che emettano il verdetto,dovrebbero rendersi conto che in Italia c'e' una santabarbara pronta ad esplodere"...si ma per il ventennio suo e del pd che ci ha portato a questa situazione governando in modo scandaloso.

OIRAM

Ven, 21/06/2013 - 17:17

Sarebbe interessante sapere quanti quattrini sono stati spesi in 20 anni per cercare di eliminare politcamente Berlusconi. Credo che il risparmio di tale somma sarebbe stato una manna sia per la democrazia ( che purtroppo in molti ,in questa disgraziata espressione geografica che è l'Italia, pensa che sia qualcosa da mangiare ) che per l'economia del nostro Paese che forse oggi potrebbe essere una locomotiva di riserva della Germania. Purtroppo certi politici non capiscono che mendicando l'interessato aiuto politicizzato di certi magistrati , automaticamente nell'immediato futuro sarebbero certamente ricattabili e costretti a muoversi con la stessa autonomia dei burattini manovrati dal burattinaio. E' esmplicemente penoso assistere al suicidio di un inutile Parlamento che già ,sotto la presidenza di Saragat ,aveva assistito al trionfale ingresso del graziato pluriomicida Moranino, condannato in via definiviva all'ergastolo per l'assasinio di tre partigiani colpevoli di avere una camicia di colore diverso dalla sua.

Ritratto di ersola

ersola

Ven, 21/06/2013 - 17:17

ilgenerale haahhahhaha benny mannocchia della famiglia dei genovese di chicago hahahaahah angelomaria ahhaahhaahah che macchiette.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 21/06/2013 - 17:18

benny.manocchia: sono giorni che vai ripetendo sta storia della santabarbara... cosa vorrebbe essere? Un maldestro tentativo di minacciare la Cassazione? Pensi di fare paura a qualcuno? Ma fammi il favore... ma chi vuoi che accenda la miccia? Tu??? Quanti bla bla bla da parte di gente come te che per un ideale non metterebbe a rischio il proprio smartphone ed il proprio abbonamento a Sky, anche senza la nuova edizione di "Grande Fratello".

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Ven, 21/06/2013 - 17:18

Consiglio al Cavaliere di attendere il verdetto in una delle sue ville di Antigua o in altro luogo ancora più sicuro dal punto di vista dell'estradizione. Il più grande statista dell'Italia repubblicana non merita l'umiliaziojne di scontare una pena ingiusta.

roseg

Ven, 21/06/2013 - 17:24

SILVIO chiudi e vattene via da questa Italia che non ci appartiene più,anzi da questa Europa che entro dieci anni sarà islamizzata,vattene salvati goditi la vita mandali tutti al diavolo,ma chi te lo fa fare...evviva Carlo Martèllo...

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 21/06/2013 - 17:30

Venividi, La seconda che ha detto: "andare all'estero a fare la bella vita alla faccia di chi gli vuol male". Scommetto che ha gia' pronti due aerei privati, uno a Roma uno a Milano, secondo dove si trovera' quando l'ora segnata dal destino scocchera' inesorabile!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 21/06/2013 - 17:33

ha trionfato la mafia! la mafia ha moralmente ucciso non solo un innocente, ma ha anche ammazzato la democrazia! far fuori un grande avversario ed innocente con il potere giudiziario, è qualcosa di simile alla dittatura comunista, nazista, fascista. non sapete quello che fate e quello che dite, avete dato fiducia alla mafia giudiziaria ed la mafia politica!

giovauriem

Ven, 21/06/2013 - 17:33

atlantico,hai troppa bava alla bocca:invidiooooooooosoooooooooo!

Ritratto di Nopci

Nopci

Ven, 21/06/2013 - 17:35

W IL COMUNISMO W I PECORONI ROSSI W I MARIUOLII PCI W LE FALSE PRIMARIE W I POSTANTI ROGNANTI W LA CASA DELL'ORECCHINO PUGLIESE W IL GUIDATORE STELLARE CON I SUOI MORTI W L'ITALIA MIGLIORE MPS W L'ITALIA DELLE COOP W L'ITALIA POVERA RIDOTTA DAI ROSSI MAI DI VERGOGNA W I DEBITI PDS DS PD DEL PARTITO CHE PANTALONE PAGHERA' ALLE BANCHE W I CULO E CAMICIA CON LA CAMORRA&MAFIA DELLE REGIONI MERIDIONALI W LA MORTE DELL'ITALIA CCCP. ASPETTIAMO UN DOMANI NON PROSSIMO,TOCCHERA' ANCHE AI COMPAGNI " QUANDO LA RUOTA GIRERA' PER MERITO DI UNA GIUSTIZIA GIUSTA. GRAZIE ALL'ULTIMO GIUDICE SABINO CASS..SE.

Sinistra al caviale

Ven, 21/06/2013 - 17:37

Kompagno Atlantico "..le prove sono certe"?? ..ma dove le hai viste.. Capisco che la lettura dello Strafatto quotidiano vi riduca il cervello allo stato vegetale ma c'è un limite anche per le zecche rosse, o no?

precisino54

Ven, 21/06/2013 - 17:44

X Atlantico - 15:50; il tuo nick parla più di te. Sei in alto mare e non hai capito che tra quanto dici e la realtà dei fatti ci sta l’abisso! La colpa unica di B è quella di essere entrato in politica, invece che curarsi gli affari suoi, per stoppare quella “gioiosa macchina da guerra”! X marino.birocco -15:54; guarda che se cade B il problema non sarà per la redazione, come dici, o per lo meno non solo per la redazione ma per tutti noi che non avremo il nostro argine all’arroganza di certuni. Ed allora tutti gioiosamente in fila a pagare Imu ed Iva maggiorata, e balzelli vari per garantire a qualcuno di avere il proprio orticello di voti. Aggiungo che forse potrebbero risentirne anche la delinquenza tutta: dovranno pur fare qualcosa quelli che per venti anni non hanno fatto altro che inquisirlo, per non dire dei mezzi messi in campo, quindi: statevi accorti, potrebbe toccare a voi tutti! La tessera del partito potrebbe non bastare.

Raoul Pontalti

Ven, 21/06/2013 - 17:46

C'è anche la possibilità della grazia presidenziale, oppure di una condanna non superiore ai due anni. Certo che Silvio, sempre attento alle leggi ad personam, sembra distratto quando in aula passano provvedimenti che poi lo inguaiano, come il 600-bis del codice penale (prostituzione minorile: introdotto proprio dal Governo Berlusconi)e la legge delega da cui è scaturito il decreto legislativo di Monti sulla incandidabilità dei parlamentari.

LAMBRO

Ven, 21/06/2013 - 17:51

Forza Silvio!! Tieni duro! Saranno gli altri a far cadere il Governo e dopo vinceremo noi! Hai salvato l'Italia ancora una volta dopo il letargo di Bersanic che ha peggiorato la ns situazione. Ma la gratitudine non è di questo mondo di guano.

Gianca59

Ven, 21/06/2013 - 17:58

Avrei preferito un articolo del tipo "L' Italia può farcela" con un' analisi puntuali dei punti di forza e delle correzioni alle debolezze strutturali del nostro paese, con proposte e fatti che ci fanno sperare nel prossimo futuro. E invece siamo ancora qui a parlare di Lui e dei casini in cui lo infilano ingiustamente o meno. Lo dissi prima delle elezioni: spero non si presenti in modo che si possa parlare e agire per l' Italia. E invece no, siamo sempre qui a parlare di Lui.

Ritratto di Nopci

Nopci

Ven, 21/06/2013 - 17:58

GRAZIE ALLA MOTIVAZIONE FATTA DAL Magistra--------- ---------------SABINO CAS.E.E------- ANAGRAMMA DI 5 e 2 lettere: da CASSE.

fabio cova

Ven, 21/06/2013 - 18:02

Arrivano i grillini!!!! E se il partito unico fosse solo un'invenzione dei giornali per i prossimi 5 anni sareste fuori. Peccato che il partito unico esista!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 21/06/2013 - 18:08

fossi in lui chiuderei tutte le aziende sul suolo italiano licenziando tutti e delocalizzerei in Est europa.

wotan58

Ven, 21/06/2013 - 18:16

Basta parlare dei komunisti e dei giudici. L'Italia, per chi non se ne fosse accorto, sta andando in malora.

Ritratto di Nopci

Nopci

Ven, 21/06/2013 - 18:45

Gianca59 PELOSO CI HA GIANstancato VADA A CERCARE NOTIZIE SULL'UNITA' O REPUBBLICHETTA E FATTINO ESPRESSO.

Paul Vara

Ven, 21/06/2013 - 18:53

aredo: Semplicione ! Mi fa quasi tenerezza...

vabbeh

Ven, 21/06/2013 - 20:06

ma chisssenefrega di silvio!!!!!!! per ottobre saremo tutti emigrati in germania ad elemosinare un lavoro che un tedesco non vuole piu' fare!!! vergogna!! tutta colpa della sinistra e del berlusconisco, in 20 anni avete rovinato l'Italia canaglie!!!!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 21/06/2013 - 20:56

Invito a non formulare proposte oscene anche se somministrate con la vasellina. Silvio Berlusconi è VIVO e VEGETO, ed insostituibile nel ruolo di GRANDE D'ITALIA per almeno altri venti anni. ATTIVISSIMO come soltanto LUI può essere. All'orizzonte non ci sono, dai quarantenni in su, esemplari politici che possano validamente sostituirLo. Con tutto il massimo rispetto per Maria Stella Gelmini, Renato Brunetta, Angelino Alfano, ed altri. Per comprendere la Sua Grandezza cito, tra le tantissime, una Sua Virtù 'lanciata' da Giuliano Ferrara --- Ha tenuto a freno la rapacità dello Stato --- Cosa questa che nessun altro Suo omologo è mai riuscito a fare.

GENIUZZO

Ven, 21/06/2013 - 21:21

IL CAVALIERE RESTERA' IN SELLA. ALTRIMENTI LE SINISTRE NON SAPREBBERO PIU' CHE DIRE. I TG e LE TRASMISSIONI DI INTRATTENIMENTO POLITICO(AGORA' e La 7, in particolare, dovrebbero chiudere) avrebbero poco audience. I quotidiani,gia' in crisi di vendite, li comprerebbero pochi. La magistratura, quella che fa politica e che intimorisce quei giudici seri che vorrebbero lavorare(Ingroia docet)dovrebbe orientarsi verso altri "lidi", magari indagando seriamente a sn, cosa avvenuta poco finora, altrimenti sarebbe disoccupata e rischierebbe il licenziamento di tanti giudici per il non raggiungimento del risultato dichiarato. Quindi, caro Silvio, vai tranquillo, continua a dire cio' che pensi, senza ipocrisia e demagogia-care alla sn, ed in nome del(vero) popolo italiano sarai assolto con la "formula" milioni e milioni di consensi. Wamos

luigi civelli

Ven, 21/06/2013 - 22:08

Una condanna definitiva di S.Berlusconi,il più grande statista della storia d'Italia, sarebbe benzina sul fuoco di quella guerra civile che solo il genio politico del Cavaliere ha risparmiato al nostro paese vittima della brutalità Komunista.L'affidamento in prova ai servizi sociali sarebbe,grazie allo spirito di sacrificio di Silvio,che sopporta in letizia da tanti anni le vessazioni di una feroce casta di giudici, la soluzione ideale:potrebbe,ad esempio,mettere il suo entusiasmo,la sua energia vitale,la sua generosità al servizio di un'istituzione filantropica come la 'Pia Opera de le vergini pericolanti',di Palermo,grazie ai buoni uffici di A.Camilleri.

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 21/06/2013 - 22:17

A tutti i sinistrioti che sputano parole bavose senza avere un minimo di intelligenza o di prudenza, dico : ricordatevi che Silvio ve lo ha messo sempre in quel posto durante questi venti anni. Quindi abbiate almeno la prudenza e il pudore di attendere l'ultimo round. La Gioiosa macchina da guerra non vi ha ancora insegnato nulla pagliacciotti da strapazzo e, inutile dirlo, sinistr..ioti.?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 21/06/2013 - 23:57

La realtà è che la magistratura si è infilata in un vicolo cieco da dove ormai non riesce più ad uscire: se lo condannano ha creato l'ennesimo martire politico vittima di una persecuzione conclamata, se lo assolvono dimostrano solo che certi processi sono una farsa della magistratura da copertina!

audionova

Sab, 22/06/2013 - 08:07

B R A V I suoi prodi.

benny.manocchia

Sab, 22/06/2013 - 12:44

Dreamer 66 ma tu chi sei,chi cazzo ti conosce,sognatore dei miei stivali.Come i comunisti senza palle non ti firmi,perche' hai paura,sei un codardo.Aspetta e vedrai chi rivoltera' questa Italia di merda rossa come una vecchia calzetta. Per ora,vai pure a fare in culo,stronzo. Un italiano in USA

benny.manocchia

Sab, 22/06/2013 - 13:04

Passate il mio commento.grazie. un italiano in USA

Oraculus

Dom, 23/06/2013 - 17:18

Bene , avro' cura di non leggerlo piu' Sig. Zurlo , risponderle e' stato come scrivere sulla sabbia....

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 24/06/2013 - 09:21

benny.manocchia: sei solo un povero sfigato in USA... tu ed i tuoi amici sfigati come te fate soltanto ridere. Rimani pure alla corte di Obama, in Italia di puzzoni come te ce ne sono già fin troppi.