Berlusconi rassicura il Pdl: presto farò la mossa decisiva

Il Cavaliere, ad Arcore con figli e legali, consulta falchi e colombe: sul piatto ci sono tutte le ipotesi. E aspetta un segnale dal Colle mentre le diplomazie lavorano col Pd

Segna il passo il Cavaliere. E come un plotone che continua a marciare sul posto in attesa dell'alt o dell'ordine di riprendere l'avanzata, anche Silvio Berlusconi è incerto e per nulla deciso sul da farsi.

La giornata la passa ancora una volta chiuso ad Arcore, in compagnia dei figli e degli avvocati Niccolò Ghedini e Franco Coppi. E al telefono con Roma, spesso in vivavoce, ascolta prima le colombe e poi i falchi del suo partito: da una parte chi gli consiglia di mediare e trattare e tenere in vita il governo e dall'altra chi è convinto che ormai la strada sia segnata e che nessuno gli farà sconti (soprattutto il Quirinale) e che l'unica soluzione è far saltare il banco per andare ad elezioni e fare una grande campagna elettorale sulla giustizia.

Berlusconi lascia parlare e, spesso e volentieri, concorda con entrambe. D'altra parte, la partita è complicata e ogni soluzione si porta dietro pro e contro. Con una certezza: difficilmente la questione potrà essere risolta definitivamente, perché sul tavolo non c'è solo il voto sulla sua decadenza da senatore ma pure la riformulazione delle pene accessorie della Corte d'appello e, guardando ancora più avanti, gli altri processi che sono in piedi (tra cui quello Ruby già in appello). Insomma, difficile pensare ad una soluzione definitiva.

Ecco perché il Cavaliere temporeggia, perché pur essendo più tentato dallo strappo che dalla trattativa lascia che gli ambasciatori – con il Pd e con il Colle – facciano il loro lavoro. «Presidente, è arrivato il momento di prendere una decisione», lo invitava ieri più di un interlocutore. Ma Berlusconi continua a frenare, ad evitare lo show down. E il massimo che gli riescono a strappare i colonnelli del Pdl che hanno occasione di sentirlo al telefono è la promessa che «entro pochi giorni scioglierà gli indugi». Per il momento, però, continua ad «aspettare un segnale», in particolare dal Colle. Un attesa che non dovrebbe durare più di qualche giorno, al massimo fino a quando la prossima settimana la Giunta per le elezioni del Senato si pronuncerà sulla relazione del senatore Andrea Augello. Allora, se il voto fosse compatto e contrario come probabilmente sarà, si dovranno tirare le somme. E decidere il da farsi.

Sul tavolo ci sono ancora tutte le ipotesi, come quella di staccare la spina al governo (perché in effetti sarebbe insostenibile restare nella stessa maggioranza con chi ti ha appena fatto decadere da senatore con un voto dell'aula) e sperare in elezioni anticipate con una campagna elettorale incentrata sulla giustizia. Sarà un caso, ma ieri nella nuova sede del partito in piazza in Lucina hanno iniziato a sventolare dai balconi (anche sul lato via del Corso) le bandiere di Forza Italia. Resta in piedi, però, anche la trattativa per una soluzione meno dura. Che magari potrebbe passare per la grazia o per un Berlusconi che decide di dimettersi prima del voto dell'aula così dal disinnescare la miccia.

A quel punto, il Cavaliere resterebbe sulla scena come leader del centrodestra alla Beppe Grillo, guiderebbe cioè il partito da fuori il Parlamento. Più probabilmente affidato ai servizi sociali più che agli arresti domiciliari. Sembra che l'ex premier propenda infatti più per la prima soluzione, che gli permetterebbe anche di avere una certa «agibilità politica». Se invece la scelta dovesse alla fine cadere sui domiciliari con ogni probabilità chiederebbe di trascorrerli ad Arcore.

Commenti

Gioa

Gio, 12/09/2013 - 08:09

BENE LA MOSSA DECISIVA E' QUELLA CHE CI VUOLE. I COMUNISTI SE COSI' LI VOLGIAMO CHIAMARE, SONO 50ANNI E PASSA CHE FANNO MOSSE DECISIVE, PER FARSI: BELLI, BRAVI, BUONI (PER NULLA, MA SOPRATTUTTO PER DICHIARARE AL MONDO: IO NON C'ERO E SE C'ERO DORMIVO...!! ORA TOCCA A TE SILVIOB. CI SEI E SEI SVEGLIO COME ME E TANTI COME ME CHE HANNO SEMPRE CREDUTO IN TE.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 12/09/2013 - 08:39

Invocando l'antico passo: "....e liberaci dal male", suggerirei di recarsi alla corte dell'amico fascio-comunista Putin pronta ad accoglierlo. Gérard Depardieu docet.

Accademico

Gio, 12/09/2013 - 08:40

Questa Giunta che ogni giorno si riunisce e che, ogni giorno puntualmente, decide di non decidere, avrà sicuramente la coscienza sporca.

Robertin

Gio, 12/09/2013 - 08:49

credo che alla fine si dimetterà. e poi guiderà una grande campagna elettorale.

xgerico

Gio, 12/09/2013 - 09:01

Siiiiii dai Silvio vogliamo vedere la MOSSA!

Giampaolo Ferrari

Gio, 12/09/2013 - 09:06

SILVIO MAI PIU I fini casini, stacca la spina,che il paese vada a rotoli con i comunistelli e grillini. Quando gli italiani ne avranno abbastanza, allora si girerà pagina e si riscriverà quella bellissima costituzione che non ha permesso di governare a nessuno. In settantanni è cambiato il governo ogni anno ,a parte il tuo. Come puo un paese essere vincente???

m.nanni

Gio, 12/09/2013 - 09:10

E' il Colle, obbligatoriamente il Colle che deve sbloccare la situazione aprendo la strada, con la solita velocità della cassazione nel condannare, alla revisione del processo. E' il Colle che deve citare la strada da percorrere statuita dall'art. 630 del C.P.P. Napolitano non può più fare lo gnorri; lui ha legato mani e piedi al presidente Berlusconi, anche deponendolo da premier in nome della responsabilità. Basta moniti generici di Napolitano; la revisione del processo in empi rapidissimi dipende da lui.

Gianca59

Gio, 12/09/2013 - 09:20

Spero in una mossa dettata da grande saggezza.

bruna.amorosi

Gio, 12/09/2013 - 09:25

cavaliere siccome per certa gentaglia lei è IL MALE TOTALE faccia una cosa di veramente male (tanto i suoi nemici sono già convinti che lei lo abbia fatto) .chiuda tutti i posti di lavoro che fin oggi ha dato ed in maggior parte ai suoi nemici politici tanto la sua famiglia sopravvivrà poi si metta in finestra e veda l'effetto che fa.qualche problema per i conti dello STATO ci sarebbero .quando lei NON pagherà più nulla di tasse .come DE BENEDETTI .

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 12/09/2013 - 09:27

Farà la mossa decisiva? In che senso? Mi auguro che la “mossa sia” nell'interesse del Paese e quindi non faccia cadere il Governo. Letta non può fare miracoli e mai li farà, ma almeno ci da qualche speranza che il paese non vada a fondo. Silvio guardi allo spread si regoli di conseguenza.

Cristina Ulcigrai

Gio, 12/09/2013 - 09:31

Io sono pronta ad andare in campagna elettorale per Silvio Berlusconi con Forza Italia (o in alternativa PDL)!Ciao Cristina.

bastadestrasinistra

Gio, 12/09/2013 - 09:45

ma quanto sarebbe bello questo Paese se non ci fosse il tifo da stadio, se non ci fossero berlusconi e d alema, se i vecchi lasciassero spazio ai giovani?

a_zotti52@virgi...

Gio, 12/09/2013 - 09:47

x cristina ulcigrai ...e insiste! gia´trombata alle ultime elezioni non molla l´osso. complimenti per la tenacia a Lei va tutta la mia stima se fossi residente in Friuli la voterei di certo!

ABU NAWAS

Gio, 12/09/2013 - 09:47

SI' CHE C'E' UN GIUDICE A STRASBURGO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! TIENI DURO E FALLI TREMARE I TREMEBONDI DEL PD E ANCHE IL COLLE DAL QUALE PRETENDERE UNA REVISIONE DELLA PERSECUTORIA SENTENZA DELLA SEZIONE FERIALE DELLA CASSAZIONE.

bastadestrasinistra

Gio, 12/09/2013 - 09:48

l unica mossa che dovrebbe fare, insieme a chi ha governato negli ultimi vent'anni, ovvero gasparri, d alema, etc... è ritirarsi per dare spazio ad altri.

conenna

Gio, 12/09/2013 - 09:51

Speriamo abbia capito che questo estenuante tira e molla è ormai diventato stucchevole. Sono settimane che, un giorno sì e l'altro no, fa cadere il governo. La smetta di menare il can per l'aia.

bruna.amorosi

Gio, 12/09/2013 - 09:55

comunque si chiamerà sempre SILVIO BERLUSCONI CI SARA'

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 12/09/2013 - 09:59

La mossa decisiva è già scritta, inutile fare manfrina. Dopo 9 anni di governo con nessuna azione degna di nota, se non in negativo, meglio se te ne vai. In un post di ieri chiedevo cosa ha fatto in 9 anni di governo, conclusione, NIENTE, solo tentativi di risposte di qualcuno, ma niente di concreto.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 12/09/2013 - 10:02

Forse non avete capito. E' Game Over.

janry 45

Gio, 12/09/2013 - 10:21

Ma ci siete o ci fate? ancora parlate della grazia,sarebbe la più grande fesseria che Berlusconi potrebbe fare. La grazia oltre a fargli ammettere implicitamente le sue colpe, gli farebbe perdere il carisma che ha sulla base del suo partito e inoltre non lo proteggerebbe in nessun modo dai futuri processi, ma lo esporrebbe maggiormente alla vendetta dei giudici.Finitela con questa grazia.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/09/2013 - 10:24

sono sempre piu' convinta che la decisione che prendera' sara' una grossa sorpresa piu' per i suoi che non per gli altri,non a cado e' il piu' astuto della compagnia e non per caso non tiene di conto dei tanti signorsi' che lo circondano.Le dimissioni gli permetterebbero di poter ancora vestire i panni del responsabile e di non dismettere quelli della vittima,inoltre consentirebbe al suo pdl di restare al governo e di incalzarlo nel merito delle decisioni politiche ed economiche uscenco dall'argomento silvio,e parlando di tasse,occupazione,imprese ecc...cosi' a tempi ormai maturi potrebbe intervenire la grazia(magari motu propri)e le elezioni.Altre scelte per quella che e' la mia ridotta ed inferiore capacita' di lettura politica sarebbero solo dannose,per lui,per il pdl,per il paese non so.

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Gio, 12/09/2013 - 10:37

luigipiscio...il tuo cervello ha fatto Game Over..ma vai a giocare al Pac Man..

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/09/2013 - 10:43

m.nanni lei e' completamente fuoristrada,il PdR non ha potere di annullare o far riaprire alcun processo.

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Gio, 12/09/2013 - 10:47

Silvio....non hai piu il passaporto...la mossa giusta era quella che ti consigliava Feltri

Libertà75

Gio, 12/09/2013 - 10:52

@agrippina, quella non sarebbe una scelta astuta da SB, sarebbe compatibile con lui solo se fosse stanco e stufo di lottare. Nella sua figura sarebbe più probabile che ufficializzi la consegna di istanza di revisione del processo a Brescia e un messaggio TV in cui spieghi le sue ragioni. Il liberismo che cita lei bene o male non esiste senza la sovranità di politica monetaria.

Rooster69

Gio, 12/09/2013 - 10:57

Ogni giorno più avvincente, meglio di Beautiful questa telenovela.

GRILLO6391

Gio, 12/09/2013 - 10:57

Sono d'accordo con gzorzi, quali decisioni hanno preso i governi Berlusconi di cui oggi godiamo e possiamo magnificare la lungimiranza? Il nulla, e non si può dare sempre la colpa agli alleati (se li è scelti lui)ed alle lungaggini burocratiche (modificale). Come imprenditore nulla da dire, anche se è facile giocare e vincere quando sei colui che decide le regole del gioco.. Giriamo pagina, basta, via questa generazione che si è preoccupata solo della propria poltrona.

cesaregiovanni....

Gio, 12/09/2013 - 10:59

Da deluso di tutta la politica promossa da Berlusconi dal 2001 in poi e da ex Suo elettore dico: la mossa giusta e onorevole sono solo le dimissioni.

enricosavorani

Gio, 12/09/2013 - 11:01

scommetto che questa stucchevole manfrina finirà cosi: Berlusconi si dimetterà poco prima di venir dichiatrato decaduto dalla giunta, comparirà in televisione per un accorato messaggio alla nazione e dirà che prima della sua vita vengono i suppremi interessi della nazione e il governo di scopo proseguirà e attuaerà ogni meraviglia. l'indomani; scongiurato il rischio di un governo con il PDL all'opposizione che magari approvi l'abolizione della tassa sul possesso dei TV, con libertà di pubblicità per la RAI, i titoli delle aziende di famiglia voleranno in borsa e tutti proseguuiranno felici e contenti. CONCLUSIONE, SARA' L'ENNESIMA PROMESSA NON MANTENUTA DA BERLUSCONI

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 12/09/2013 - 11:14

@No Luigipiscio difficile per voi capire una frase del genere, vero?. significa che finora avete giocato a spese dei lavoratori, senza far nulla per loro. Ora il gioco è finito, sopratutto per quelli come te che, a destra, non avendo potere contano oggi meno di nulla. Ascolta il giovane berlusconi chiamato Renzi, è Game over

eloi

Gio, 12/09/2013 - 11:17

Due fazioni di parassiti litigano mentre il popolo tira la cinghia.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Gio, 12/09/2013 - 11:35

xm.nanni.Citi l'art. 630 C.P.P e non ti curi degli altri perchè non ne hai la competenza.L'art. 632 indica chiaramente chi sono i soggetti legittimati a chiederne la revisione: il condannato ed i suoi tutori etc, ed il procuratore generale della corte d'appello....... Si vede che siete abituati a scrivere.....barzellette.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/09/2013 - 11:37

Liberta75 anzitutto mi permetta una precisazione,non ho mai parlato di liberismo ma di Liberalismo,sono due concetti non equivalenti ma credo lei lo sappia ed e' inutile che io ammorbi lei e gli altri con le spiegazioni.Certo che B. portera' avanti tutti i suoi ricorsi ed altrettanto legittimo supporre altre possibili scelte da parte sua,non a caso ho scritto che la mia lettura degli eventi e' senz'altro profana.Resto pero' convinta che dimettendosi non subirebbe l'onta dell'espulsione,sgombrerebbe il campo dell'unico argomento del pd e metterebbe il pdl nella condizione di stare al governo non piu' per condividere la responsabilita',ma per dare battaglia sui punti politici in maniera anche radicale,dopotutto non ci sarebbe piu' l'alibi della difesa e dell'interesse del capo.In queste condizioni o il pd subisce o si arriverebbe ad una crisi su questioni politiche(tasse,imprese ecc..)ed in tal caso l'eventualita' delle elezioni sarebbe piu' logica e concreta avendo il governo fallito nel merito e non su di lui.Senza contare che cosi' il PdR potrebbe muoversi per qualche provvedimento.Tantomeno qualche procura lo arresterebbe perche' sarebbe controproducente come mossa.Insomma io la vedo cosi',posso ovbiamente sbagliare ma se devo fare un ragionamento a360 senza polemiche da stadio credo che ci sia molto da guadagnare.

Atlantico

Gio, 12/09/2013 - 11:39

La telenovela ormai è venuta abbondantemente a noia.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 12/09/2013 - 11:53

Ripeto e correggo. Silvio farà la mossa decisiva? In che senso? Mi auguro che la "mossa" sia nell'interesse del Paese e quindi il Cav non faccia cadere il Governo. Letta non può fare miracoli e mai li farà, ma almeno ci da qualche speranza che il paese non vada a fondo. Silvio guardi allo spread e si regoli di conseguenza.

Angelo48

Gio, 12/09/2013 - 11:56

Ohhh, ma che bello! Qualche mese fa prima delle ultime elezioni politiche, tutti si dichiravan rossi. Poi in prossimità delle stesse, tutti per Ingroia. Dopo le elezioni e verificati i risultati scadenti, tutti a dire che avevano votato Grillo. Ora questi trinarciuti (Luigipiso in testa)non aspettano altro che Renzi. Alla faccia della coerenza: tutti pronti a salire sul carro di quello che ritengono il probabile vincitore politico futuro, salvo scenderne alla prossima tornata. Tanto, se poi va male anche a Renzi, un altro da inneggiare lo troveranno. Nel frattempo, avremo registrato un altro GAME OVER per il loro nuovo "discepolo". Che pena mi fanno!

rokko

Gio, 12/09/2013 - 12:10

Berlusconi, comunque vada, è finito, e lo sa. Anche se riuscisse a sfangarla per il posto da senatore, presto dovrà decidere se vuole gli arresti domiciliari o i servizi sociali. La minaccia di far cadere il governo è spuntata: non potrebbe presentarsi alle elezioni, e quindi automaticamente decadrebbero tutte le immunità di cui, a torto o a ragione, ha ampiamente usufruito finora. Perfino se riuscisse a candidarsi, non riuscirebbe mai a spuntare una percentuale di voti tale da tirarsi fuori dai pasticci. Con il suo comportamento ricattatorio non fa altro che dare conferme a chi, come me, pensa che fin dal '94 si è candidato solo ed esclusivamente per farsi gli affari suoi. Ciao ciao, Silvio.

Angelo48

Gio, 12/09/2013 - 12:10

Agrippina: signora, le sembrerà strano, ma sappia che condivido il suo commento delle ore 11.37 rigo per rigo; sinceramente. Ritengo anch'io sia quella da lei evidenziata, l'unica soluzione possibile in attesa di Strasburgo! Però il n/s parere conta "zero"; contano invece, quelli dei falchi e delle colombe. Il che, è tutto dire. saluti!

Libertà75

Gio, 12/09/2013 - 12:14

@Agrippina, guardi se questa non fosse l'Italia sarebbe abbastanza condivisibile la sua visione, ma il marchio Berlusconi ha un valore in politica molto alto, se si dimette perde molto di quel valore e molti dei suoi "innamorati" cercheranno un altro da amare e non necessariamente di centrodestra. Da un punto di vista di marketing politico lui deve continuare a lottare e una volta cacciato avrà un plus da giocarsi mediaticamente molto più forte degli ordini di scuderia alla BeppeGrillo. Io sono convinto che lui auspichi la sua cacciata, del resto non si spiegherebbe diversamente il perché faccia ricorso a Strasburgo in merito alla legge Severino e non in merito alla sentenza.

Libertà75

Gio, 12/09/2013 - 12:17

@grillo e gzorzi, esattamente quale non decisione presa da SB e compagnia ha arrecato danni a Voi o al resto del Paese, esattamente dove è stato l'errore e cosa invece si sarebbe dovuto fare. Le do il vantaggio del senno di poi, ma vorrei capire dove si estende la vostra cultura e dove la sterile polemica.

giovanni70zz

Gio, 12/09/2013 - 12:40

E alla fine anche l'amico Angelo48 è arrivato all'unica conclusione ovvia. Ce ne ha messo di tempo, però alla fine ha capito. Certo, non riesce ancora a dirsi che la colpa è del suo eroe, non di certo di falchi, colombe e colombine ...

agosvac

Gio, 12/09/2013 - 12:43

La mossa decisiva e giusta è semplicissima: non dimettersi ma accettare di essere sbattuto fuori dal Senato e poi dire alla nazione " mi hanno sbattuto fuori ma io continuerò a sostenere questo Governo che ho voluto e che senza il mio appoggio non ci potrebbe essere". In questo modo sporcificherebbe i suoi avversari e gli italiani tutti, almeno quelli intelligenti, lo apprezzerebbero di più.

giovanni70zz

Gio, 12/09/2013 - 13:05

Evidentemente all'amico Angelo48 la condanna definitiva del suo eroe ... lo ha fatto impazzire. Mi dispiace proprio tanto... (Stra)Parla di "coerenza", non capendo che si è coerenti a una idea, un partito non a un idolo (pregiudicato per di più), che ci ha ingannati. Oppure ... sta parlando dei suoi. Lo sa anche lui che a destra è già iniziata la fila degli infami traditori. Quelli sì che dovrebbero fargli pena... Mah ...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/09/2013 - 13:08

@Angelo48 la ringrazio,dopotutto mi sforzo di fare dei ragionamenti nel mio piccolo prescindendo dalle opinioni personali sulle persone che ci portano poi a ripetere i soliti ritornelli che fanno male prima alla ragione oltre che alla lettura.Io i volatili da lei citati credo che contino poco nelle scelte del piu' astuto della compagnia,mi rifiuto di credere che ascolti personaggi che vivono di luce riflessa.Comunque non mi fa strano condividere opinioni cosi' come discuterle da prospettive diverse,non mi sento una soldatessa,non appartengo ad un esercito. @Liberta75 il ricorso contro la legge serve per tenere sempre in vita la questione,hai visto mai...quello sulla sentenza credo verra' fatto,diversamente non avrebbe senso portare avanti questa contestazione verso la magistratura per cui credo verra' presentata.Ma tutto cio' non e' detto che non precluda scelte politiche d'attacco che spiazzino i molti e spariglino tavoli r carte.Meglio arrivare ad una crisi politica su temi economici che non su questioni personali sebbene poi ognuno di noi un idea delle questioni ormai se l'e' fatta.

Rombo.Di.Tuono

Gio, 12/09/2013 - 13:09

Spero che la mossa decisiva sia il ricorso a Brescia per la riforma della sentenza, alla luce delle nuove prove dalla Svizzera. E' cmq un atto dovuto, anche nei NOSTRI confronti, ovvero delle persone convinte dell'estraneità di Berlusconi alle accuse.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 12/09/2013 - 13:13

Libertà75: Quale non decisione? Io ho semplicemento chiesto cosa ha fatto di buono in 9 anni di governo e rotti. Se per lei non aver fatto nulla va bene, ok, per me invece non aver fatto nulla significa essere ridotti come siamo ora. Nessuna lotta ad immigrazione clandestina, nessun cambiamento alla legge elettorale, ecc, ecc.

giovanni951

Gio, 12/09/2013 - 13:26

visto i problemi che abbiamo, la mossa giusta sarebbero le dimissioni da senatore in modo che il governo possa dedicarsi alle cose urgenti.

Rooster69

Gio, 12/09/2013 - 13:35

Caro Libertà75 , lei pensa che tutti quelli che la pensano diversamente da lei siano contro a prescindere, io invece penso che lei sia a favore a prescindere. Il suo amato SB con una maggioranza bulgara mai vista in tutta la storia democratica non è stato in grado di liberalizzare nulla nel mercato, ha ceduto alle lobby che da tempo soffocano questo paese, eppure il suo Popolo era quello delle Libertà, questo non ha fatto e avrebbe dovuto fare fra le tante cose. E comunque non tutti hanno la sua statura intellettuale per poter sapere esattamente cosa invece bisognerebbe fare o sia stato giusto fare, ma questo non vuol dire che non abbiano il diritto di partecipare a dibattiti pubblici ed esprimere la propria opinione. Se vuole confrontarsi con persone saccenti come lei, si crei una chat privata e si confronti con quelli che LEI crede alla sua altezza.

rokko

Gio, 12/09/2013 - 13:45

Agrippina, 11:37, quello che dice lei sarebbe possibile nell'ipotesi che il Pdl non fosse un partito in cui una buona metà di eletti (segretario incluso) sono degli automi il cui telecomando è in mano al capo. Del Pd nemmeno ne parlo, hanno dimostrato quanto siano e sono tutt'ora inconcludenti su qualsiasi argomento, compresa la decadenza di Berlusconi. L'unica mia speranza è che il governo cada, che non se ne riesca a fare uno nuovo, e che si riparta a valle di nuove elezioni senza né Berlusconi, né automi e volti nuovi sia nel Pd che nel PdL.

Cosi_la_penso

Gio, 12/09/2013 - 13:46

Assicurarsi prima che la finestra sia ben aperta ,per far uscire qualche altra trovata pubblicitaria per sbalordire e attrarre qualche altro sprovveduto elettore , poi non si sa mai ........ma datte 'na mossa pero !

procto

Gio, 12/09/2013 - 13:50

Speriamo sia una mossa decisiva ispirata al vecchio compagno di mille battaglie Bettino

Tarantasio.1111

Gio, 12/09/2013 - 13:56

Si continua a sparlare e sparlare mentre l'Italia è alla deriva e la colpa è solo di quei maledetti politici sinistroidi falcemartelluti ma, la colpa peggiore ce l'hanno i masochisti che continuano a votarli. Er cervello dove l'avete?!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 12/09/2013 - 14:05

Una cosa è certa, fossi anche l'ultimo dei moikani, i sinistri non avranno mai il mio voto!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 12/09/2013 - 14:05

Una cosa è certa, fossi anche l'ultimo dei moikani, i sinistri non avranno mai il mio voto!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 12/09/2013 - 14:10

Se io fossi Silvio uscirei ufficialmente di scena e, probabilmente, questo mi consentirebbe di chiudere i vari processi in sospeso. Affiderei Forza Italia a qualcuno di massima fiducia e, riformata questa sottospecie di magistratura, tornerei alla grande. Sistemata la magistratura rossa, Silvio può governare anche a 95 anni...!!!

Pinozzo

Gio, 12/09/2013 - 14:14

Ah ah tarantasio, Letta falcemartelluto? Prodi falcemartelluto? Lei ha un serio problema, forse sua moglie se la faceva con un idraulico comunista e ora li vede dovunque..

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 12/09/2013 - 14:23

La mossa decisiva sarebbe quella di fuggire all'estero, Pregiudicato Berlusconi! Basta col fare danni al Paese.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Gio, 12/09/2013 - 14:26

SCACCO MATTO ?

Libertà75

Gio, 12/09/2013 - 14:26

@Rooster69, innanzitutto io non ho mai votato SB (forse a contrario di lei) e quindi non ne sono innamorato. Se poi riesce ad essere coerente perché chi la pensa diversamente da lei dovrebbe rinchiudersi in chat private e perché invece non lo fa lei di rinchiudersi con persone che la pensino esclusivamente come lei? La mia accusa di essere contrario a prescindere era su un altro articolo, ma può commentare là e rispondere alle argomentazioni o il suo unico scudo sarebbe la mia arroganza? E la sua?. Io non devo difendere SB, di cose sbagliate ne ha fatte molte di più di quante ne vengano in mente a @gzorzi, al quale però in immigrazione va ricordata la legge bossi-fini che ridimensionò la turco-napolitano, e sempre in medesima materia i richiami dall'Europa di una legislazione poco "accogliente" (e siamo un colabrodo, ne condivido la visione, ma la soluzione sarebbe una forte lotta con l'Europa del nord o il distacco dalla stessa). Guardi gzorzi, io persino ero contrario all'allargamento ad est dell'unione perché avevamo già troppi indici di crisi (allargamento sostenuto da SB, ma certamente non ottenuto per merito suo). A favore sicuramente l'idea del gasdotto, il sostegno ai corridoi 1 e 5, l'incentivo all'ammodernamento viario (purtroppo fatto solo in alcune zone di Italia), il rifinanziamento del fondo solitaria dei mutui, il fondo di garanzia a giovani coppie, il bonus bebè (purtroppo per poco tempo)... Contro (con il senno di poi) l'incentivo fiscale di tremonti alla costruzione di capannoni (all'epoca però la crisi non si vedeva, giusto per l'epoca, sbagliato oggi). Sulla legge elettorale ne convengo assolutamente, ma questo è una legge che sta bene a PD, PDL e M5S, proprio perché permette comportamenti dittatoriali dei leader e premi in seggi immeritati. Non è che con il PD al governo avremmo navigato nell'oro. La Spagna a guida socialista ha visto una crisi più violenta di quella italiana, certo là si è improntato molto di più sul mattone di quanto si sia fatto di qua, ecc...

liberitutti

Gio, 12/09/2013 - 14:40

Grande Silvio! Fai la mossa decisiva! Ti metti nel bunker di Arcore (anche la cappela va bene) prendi le pastiglie che ti ha lasciato il medico fedele. La provi su Dudù come fecero con Blondi. Poi tu e la fidanzatina mandate giù. occhio: 3 secondi e si ferma tutto, quindi sparatevi il colpo in testa subito. Il fido Bondi avrà il triste onore di bruciare i cadaveri per non farli esporre dai magistrati comunisti, La Santanchè ucciderà con le stesse pastiglie il figlio che non vorrà certo far vivere in un mondo privato del nazionalberlusconismo. (ps. stagista comunista che ti han messo a scremare i commenti su, sacrificati per il popolo e pubblica..)

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/09/2013 - 14:42

Rokko13.45 governare e' un conto,ed abbiamo visto tutti i limiti ed i difetti del pdl(come della sinistra),fare i guastafeste in casa o l'opposizione da dentro invece e' piu' nelle loto corde,anzi direi che e' forse la parte che meglio recitano,eppoi con tutta l'artigleria mediatica a disposizione....certo stiamo ragionando non nell'interesse del paese ma di un interesse politico,forse questo e' l'aspetto piu' triste in generale.

Angelo48

Gio, 12/09/2013 - 14:48

Ho sempre saputo che, nel confrontarmi con il "prossimo" su questo spazio, avrei dovuto mettere in conto di avere una sconfinata pazienza. Però mai mi sarei aspettato di doverne profondere a iosa per un certo numero di imbecilli che infestano questo forum. Oggi c'è né uno che cerca di indottrinarmi sulle altrui coerenze. Il misero, guarda un po', non ha neanche la capacità di leggere con attenzione il mio scritto, armato com'è dalla voglia di divulgare all'altrui attenzione, quelle che lui ritiene essere mie deficienze. In merito alla coerenza, lui scrive: "..non capendo che si è coerenti a una idea, un partito non a un idolo (pregiudicato per di più)..". Ordunque, a dimostrazione della sua "vacuità intellettiva", io scrivevo appunto ad alcuni lettori che non avevano una idea politica dichiarando essi stessi in un certo arco di tempo, di aver votato per soggetti e partiti diversi tra loro. Chi dichiarava la propria fede per il PD aveva idee diverse dal PDL e da Renzi; poi gli stessi hanno votato Ingroia che aveva idee diverse dal PDL e dal PD; poi hanno dichiarato di aver votato Grillo che aveva idee diverse dal PDL, dal PD e da Ingroia; oggi non aspettano altro che di salire sul carro di Renzi che ha idee diverse dal PD, dal PDL, da Ingroia e dai grillini. Dove vede il misero nelle mie parole l'incoerenza? Nel fatto che io difenda sempre l'uomo simbolo del PDL? Ma al limite, quello sarebbe un errore di valutazione e non di incoerenza senza dire che, quando c'è stato da attaccarlo (l'idolo) non mi son mai nascosto dietro un dito...e di scritti in tal senso ne è pieno questo forum. Poi il misero, punta il dito sui probabili "infami" di cdx che starebbero per confluire in liste opposte sempre con la flebile speranza di mettermi in difficoltà. Non sa lo stolto, che questo è già avvenuto nell'ambito delle liste dei suoi "preferiti" e che se dovesse avvenire anche in quelle mie (cosa peraltro già avvenuta in passato leggi Follini), sarebbe l'ennesima evidente prova che, una riforma "costituzional/elettiva", sarebbe un rimedio inderogabile stante l'attuale situazione che porta a dire ai voltagabbana, che "non c'è vincolo di mandato elettorale" per gli eletti. Ecco di chi parlo io senza preclusioni aprioristiche e se un riferimento accusativo ho rivolto nell'altro commento, è stato solo verso quei lettori "banderuola" di cui sopra. Rivolga a loro il "misero soggetto" i suoi strali e sappia che, tra color che mi fan pena, annovero anche lui di cui orgogliosamente non mi sento affatto "amico" come egli scrive seppur in forma sarcastica!

Balza70

Gio, 12/09/2013 - 14:52

@Bruna.Amorosi oltre a non condividere mai niente di quello che scrive almeno scriva cose vere (tipico dei berluscones maestri manipolatori e offuscatori della realtà). De Benedetti è stato condannato per evasione fiscale Berlusconi per frode

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 12/09/2013 - 14:54

E' Game Over. La gente vuole il ritorno della democrazia con volti nuovi come Renzi. E' l'unica cosa che rassicurai mercati e l'Europa.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Gio, 12/09/2013 - 14:55

Se deve prendere una decisione definitiva, che la prendesse e amen. Questo procrastinare irrita.

Ritratto di melara

melara

Gio, 12/09/2013 - 14:56

Che fai ti dimetti !!!

guerrinofe

Gio, 12/09/2013 - 15:11

FINALMENTE LA fine di un epoca di intimidazioni TIPICAMENTE ITALIANE tipo LEI NON SA CHI SONO IO. LO SO LO SOOO

Atlantico

Gio, 12/09/2013 - 15:13

Una volta si parlava di 'politica dell'annuncio'. Adesso siamo alla politica di annunciare l'annuncio. Non è una cosa seria, onestamente.

socrate77

Gio, 12/09/2013 - 15:13

San Giorgio e il Drago! e sappiamo tutti come è finito il drago...

Libertà75

Gio, 12/09/2013 - 15:17

@Angelo48, scrivere su internet è gratis e l'ha potuto vedere in molti commenti. A me una volta successe che per la fretta di contraddirmi un soggetto ripete pari pari le mie argomentazioni, concludendo di avermi sbiancato. Feci presente che se la "sbiancatura" è dire a qualcuno che ha torto ripetendo quel che dice allora sussistono problemi di percezione della realtà. Costui anziché ammettere l'errore, resuscitò un secondo account con il quale si eresse a giudice dicendo che la posizione mia era risibile, mentre quella dell'altra persona condivisibile (ma era la medesima). Triste realtà. Anche gli incoerenti sono coerenti nella loro incoerenza.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Gio, 12/09/2013 - 15:19

@luigipiso : Quella è la soluzione. Questa è un'agonia

odifrep

Gio, 12/09/2013 - 15:19

Sono -a dir poco- allibito leggendo alcuni commenti di persone che, fino a 2 giorni addietro, avrebbero (qualora si fosse verificata l'opportunità) triturato il mostro d' Arcore riducendolo a piccoli pezzettini da uno/due millimetri cadauno. Infatti, ieri leggendo Agrippina e IoSperiamoChe, non credevo ai miei occhi; ho dubitato persino che si potessero celare dietro quei nick, altre persone con idee diverse. Oggi, invece, sono tenuto a credere (ai post di ieri) perché tra tanti commenti che ho letto, ho trovato anche quello di Angelo48, nel quale il sottoscritto ripone tanta fiducia. Mai dire mai.

Socialdemocrati...

Gio, 12/09/2013 - 15:23

Ormai l'ultima finestra elettorale è chiusa, e inoltre è molto probabile che se cadesse il governo se ne formerebbe un altro (in Parlamento sono molti quelli che non vogliono lasciare la poltrona). E nel frattempo Berlusconi sarà decaduto, interdetto e ai servizi sociali (o ai domiciliari). Per questi motivi la cosa migliore che può fare Berlusconi a questo punto per se' stesso e per il paese è ascoltare i suoi figli: dimettersi, lasciar perdere la politica e chiedere la grazia. A quel punto Napolitano gliela concederebbe.

'gnurante

Gio, 12/09/2013 - 15:48

dimissioni? un colpo di stato? un biglietto di sola andata per antigua?

m.nanni

Gio, 12/09/2013 - 15:48

->Agrippina, legga meglio, intendo con maggiore attenzione cos'ho scritto. capirà che da Napolitano mi attenderei una censura sulla sgangherata e odiosa sentenza della cassazione e ciò volta (la censura) ad aprire la discussione per la revisione del processo. lo prevede la legge che le puttanate dei giudici possano essere riesaminate. certo voi intendete la giunta senatoriale plotone di esecuzione, noi siamo per il diritto anche vostro di non essere mai condannati per ideologia da (supposti) magistrati di destra.

liberitutti

Gio, 12/09/2013 - 15:53

m.nanni: a parte il fatto che ricordo le manganellate della polizia di destra e direi che arrivano prima di qualsiasi magistrato di sinistra, Lei difende un condannato con un cavillo ignobile come il condannato stesso. Faccia come la santanchè: ingoi il rospo (e non solo)

liberitutti

Gio, 12/09/2013 - 15:55

Va bene, dai. Rifacciamo il processo. A Guantanamo.

Rooster69

Gio, 12/09/2013 - 16:06

Libertà75 - Il fatto che non ha votato Berlusconi mi rallegra. Che non ne sia innamorato invece mi lascia con dei dubbi. Buone cose.

giovanni70zz

Gio, 12/09/2013 - 16:09

L'amico Angelo48 è molto indispettito e continua a utilizzare "misero" come offesa. E sì, da perfetto berlusconiano si permette di usare la parola "misero". Ah, quando versava fiumi di inchiostro per difendere il suo eroe da ogni infamante comportamento, senza mai vergognarsi. Angelo48 Lun, 22/04/2013 - 17:56 "21v3: la trovo un pò a corto di cognizioni tecnico/legislative e cerco di farle meglio capire. Partiamo da quella sparata più grossa:la modifica ipotizzata del falso in bilancio. Una lettura più attenta del testo, dovrebbe farle comprendere come il falso in bilancio e’ stato depenalizzato solo per le società non quotate in borsa ed appartenenti ad una sola persona. Per le società quotate in borsa(quelle di Silvio lo sono tutte)e con un azionariato diffuso, il reato di falso in bilancio esiste ancora. Nel caso delle società quotate in borsa infatti, non può configurarsi il reato di falso in bilancio ma quello di evasione fiscale. Le e' più chiaro ora? Vengo ora alla storiella Ruby. Non le pare strano che un reato come quello previsto dall'art.531 del Codice Penale " Istigazione alla prostituzione e favoreggiamento" viaggi solo sull'onda di intercettazioni nelle quali i termini usati siano difficilmente comprovabili tipo quelle della Minetti da lei citate? Più che le telefonate equivoche, ci sarebbe una famosa agenda della Ruby in cui sembra vi siano annotati decine di nomi con tanto di cifra accanto a comprovare "l'attività" della ragazza. Ecco: si e' mai spiegato il perche'i magistrati non abbiano posto sotto inchiesta tutti quei nomi? E l'obbligatorietà dell'azione penale, a sx tanto sbandierata, dove e' finita? Senza infine tener in conto che, la parte offesa(così la dichiara l'accusa),abbia più volte ribadito di non aver mai fatto sesso col cavaliere. Ha mentito? Può darsi, ma tocca all'accusa dimostrare il contrario e finora non vi e' riuscita!Dovrei poi spiegarle che se c'e'concussione, dovrebbe esserci anche un concusso che potrebbe a sua volta aver violato anche lui la Legge (omissione di atti di ufficio).. ma e' cosa troppo lunga!" Con il suo partito che votò Ruby nipote di Mubarak ... questa sì che è coerenza e onestà intellettuale ... mah ...

Libertà75

Gio, 12/09/2013 - 16:30

@Rooster69, se legge miei interventi in merito a SB noterà che io sono solo garantista ad oltranza e mai garantista pro-SB. Per me ha diritto di rimanere Senatore finché dichiara il perdurare di altri ricorsi, perché io pur rispettando le sentenze passate in giudicato, ritengo orripilante la possibilità che avendo (eventualmente) ragione SB poi gli si debba fare le scuse e riprenderlo in Senato (o in qualsiasi altro ruolo).

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 12/09/2013 - 16:44

Caro Cavaliere, spero che dopo vent'anni di esperienza politica abbia capito, FINALMENTE, che il comunismo in Italia non si sconfigge con le chiacchiere, con il dialogo e men che meno con il confronto. Con i comunisti, comunque camuffati, non ci si confronta ma si deve procedere con determinazione a combatterli nel senso più autentico della parola e qualunque sia il prezzo da pagare.Questa è l'unica ed ultima mossa che le resta da fare!

citano39

Gio, 12/09/2013 - 17:02

Presidente Berlusconi, se sarà costretto a scegliere fra domiciliari e servizi sociali scelga, senza indugio, i domiciliari. E' molto più dignitoso. Non si faccia umiliare. Poi, a pena scontata e a reato estinto nessuno deve permettersi di ricordarle questa vicenda con nomi inappropriati. Altrimenti giù denunce.

Angelo48

Gio, 12/09/2013 - 17:14

Amici lettori, avete avuto modo di notare come l'imbecillità umana non abbia confini. Il "misero" che cerca di attaccarmi uso solo all'utilizzo di "copia/incolla" di redazionale memoria, continua a cercare di insinuare nelle altrui menti, il concetto che io sia persona incoerente e poco onesta intellettualmente. E per farlo, riporta un testo di un mio intervento verso altro lettore teso a stigmatizzare aspetti tecnico/giuridici di cui egli non capisce una beata "mazza"! Quell'intervento di alcuni mesi fa, io oggi lo ribadisco pari pari e quindi non pecco di incoerenza e/o di disonestà intellettuale. Egli (il misero)continua ancora imperterrito a confondere l'aspetto "moralistico" della vicenda che riporta, da quello eminentemente "legale". E continua ancora - miserevolmente - a riferirsi a comportamenti ambigui della mia classe politica, dimenticando (o fingendo di dimenticare)che il mio riferimento era rivolto solo ad alcuni lettori e non alla sua classe politica di riferimento che, comunque anch'essa, non scherza quanto ad incoerenza! Tipico atteggiamento di una persona miserevolmente disadattata!!

Marzia Italiana

Gio, 12/09/2013 - 17:48

Qualsiasi cosa faccia, Berlusconi e' un uomo di grandi risorse. Non riusciranno mai a spegnerlo, ha una tempra fisica e psicologica non indifferente; lo abbiamo visto prendere in faccia statuette, trepiedi, insulti e calunnie di qualsiasi tipo, eppure non e' mai crollato, non ha mai ceduto. Si capisce che questo non e' una persona comune; si capisce che e' abituato a lottare, che ha lottato tutta la sua vita, che ha superato moltissimi ostacoli prima di creare un impero. Ma ce l'ha fatta allora e ce la fara' anche adesso. Finche' avra' fiato, Berlusconi, avra'sempre tanto da dare ai suoi seguaci, al suo partito e agl'italiani, se lo ascoltano e non gli voltano le spalle, come spesso tendono a fare. Anche in galera, Berlusconi, lascerebbe un'impronta aiutando tutti coloro che incontra (non solo Ruby) ma tutti indistintamente. Chiunque abbia avuto occasione di conoscerlo ne ha potuto trarre beneficio e non necessariamente pecuniario.

Rooster69

Gio, 12/09/2013 - 17:54

Libertà75 - la condanna è definitiva, le scusa a chi? per che cosa? per la retroattività della Severino? Resta sempre ciò che ha fatto, e li c'è poco da essere garantisti, semmai complottisti.

Ritratto di Gimand

Gimand

Gio, 12/09/2013 - 17:58

Caro cavaliere, HUMILTAS ALTA PETIT: che si potrebbe tradurre con "l'essere in alto, comporta umiltà". E' la scritta che campeggia su porte e finestre di un antico maniero nobiliare nel centro storico della mia città. Detto in soldoni: lo stare ai vertici (delle istituzioni, dell'economia, dei media ecc.) offre grandi onori, ma richiede anche grandi oneri. Lei ha saputo essere protagonista in tutti i campi ed ha ottenuto (per Suo merito) ricchezza, onori e grandissime soddisfazioni. Ora però è giunto il momento di affrontare anche i grandi oneri. Ha quasi 77 anni: non perderà un granché se accetterà, alla fine, di bere l'amaro calice: opti per gli arresti domiciliari. Ne guadagnerà in dignità e in considerazione di chi l'ha votato. Che a fregarsi le mani saranno soltanto gli idioti, che son stati capaci di liberarsi dell'avversario politico soltanto andando a frignare da qualche sbirro togato loro amico.

Ritratto di enzo33

enzo33

Gio, 12/09/2013 - 18:20

"L'ignoranza di ciò che è meglio" La preghiera degli spartani consisteva nella formula elementare di una richiesta del bene, e di un allontanamento del male, per cui l'erudizione senza la conoscenza del meglio, è dannosa. In sostanza, quanti sono sprovvisti della conoscenza del meglio, contribuiscono a mantenere in vita una costituzione in preda a una grande confusione.

odifrep

Gio, 12/09/2013 - 18:47

Gimand (17:58) caro interlocutore, in merito agli "onori" questi, sono stati -a mio avviso- ripartiti tutti in parti uguali, sia al Cavaliere quanti agli "avversari" anche se a tutt'ora si sconosce la loro paternità. Per quanto concerne, invece, gli "oneri" questi, sarebbe opportuno per un lieto fine della diatriba e giusto per non bere l'amaro calice da solo senza poter fare il "cin-cin" accreditarli ancora ad entrambi i responsabili con la seguente "procedura civile" ossia, dichiarare il GAME OVER in pubblico con la magistratura che ammette di aver pressato per l'eliminazione del capo di un Partito politico di maggioranza relativa; ed il Cavaliere che, decreta il Suo ritiro (incondizionato) senza alcuna imposizione da parte dei Giudici nei Suoi confronti ne tanto meno alle aziende di Sua proprietà. E per la prima volta, come per il Presidente della Repubblica, si potrebbe annoverare nei libri di storia, la guerra dei due VINTI e dei due VINCITORI. Cordialità.

1N0

Gio, 12/09/2013 - 19:26

Caro Presidente (come la chiamano i suoi ELETTI), Le propongo io la mossa giusta, mandi affanbicchiere gli Italiani ingrati ed i giudici ROSSI, vada ad Antigua a godersi i sudati risparmi accantonati con l'evasione fiscale.

giovanni70zz

Gio, 12/09/2013 - 19:27

L'amico Angelo48 mi dovrebbe spiegare l'aspetto "moralistico" da quello "eminentemente legale" quando i Parlamentari del PdL votarono che "Ruby era la nipote di Mubarak". Il fatto è che una "persona miserevolmente disadattata" come me non riesce a credere che delle persone serie (e nonmiserevolmente disadattate) come l'amico Angelo48 e i Parlamentari del PdL, che anche grazie al suo voto sono stati eletti, hanno creduto alla storia della nipote ... in punta di Diritto ovviamente ...

liberalone

Gio, 12/09/2013 - 20:09

Un umile consiglio al Cavaliere da un Suo fan di vecchia data. Presidente, non avere il passaporto non è per lei un problema. Si faccia dare un passaggio fino ad Hammamet da Suo figlio Pier Silvio col nuovissimo 37 metri. E' una barca da favola e poi è stato comprato col denaro che Lei elargisce munificamente non solo ai suoi familiari. Le autorità tunisine La accoglieranno come l'eroe che Lei è. La sua dimora sarà meta di un ininterrotto pellegrinaggio di politici italiani non solo del Suo Partito. Da là Lei continuerà a dirigere la politica italiana.

mifra77

Gio, 12/09/2013 - 20:13

Se Berlusconi decidesse di fare un passo indietro, almeno che ci liberi prima dei Ciccito, Gasparri, Rotondi,Verdini e tutte quelle palle sgonfie che non fanno altro che parlare solo per parlare ed usare la testa solo per appendere il cappello. Sarebbe una mossa inaspettata ma gradita.

hector51

Gio, 12/09/2013 - 21:49

Berlusconi dovrebbe avere il buon senso di dimettersi e permettere al governo di andare avanti. Quest'azione finirebbe per essere per lui un motivo di merito in quanto presa nell'esclusivo interesse del Paese. La situazione è molto difficile ed instabile, se si andasse alle elezioni adesso, con una legge elettorale che non permette l'affermazione di una maggioranza certa e forte, si finirebbe nel caos. La prima cosa da fare è una nuova legge elettorale. Quando si va a votare, dalle elezioni, deve uscire un vincitore e non tre a pari merito incompatibili fra di loro. Io proporrei la legge elettorale dei sindaci:premio di maggioranza a chi raggiunge o supera il 50%, altrimenti ballottaggio fra le prime due coalizioni, chi vince prende il premio di maggioranza e governa. Le coalizioni si fanno prima e non dopo le elezioni, il governo deve essere scelto dagli elettori e non dagli eletti. Serve anche una legge che non permetta i cambi di campo degli eletti, se qualcuno vuole cambiare bandiera dovrebbe poterlo fare solo in occasione delle elezioni successive dando le dimissioni e lasciando il posto al primo dei non eletti della sua coalizione. Ripeto, quando si va a votare dalle votazioni deve uscire un vincitore in grado di governare. I seggi rimanenti, tolti quelli della maggioranza, andrebbero ripartiti in modo proporzionale fra gli agli altri partiti con riferimento alla prima tornata, per garantire rappresentanze in parlamento sarebbe corretto abolire le soglie di sbarramento.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 12/09/2013 - 22:45

Caro Presidente Berlusconi, io ti consiglio solamente l'affidamento ai servizi sociali (di cui tu nulla hai da imparare se non da insegnare a loro). Non riesco a capire come potrai essere in senato per mercoledì prossimo se scattano gli adempimenti della falsa sentenza di stato emessa dalle Giubbe Rosse. AUGURI e che Dio ti benedica sempre. P.S.: METTI IN ONDA TUTTI I VIDEO CHE CREDI ORA PRIMA CHE LI IMPEDISCANO. OPPURE AFFIDALI A TV STRANIERI PRIMA CHE SCATTANO I GIORNI LIBERI PER DIVULGARE TUTTO CIO' CHE TU DESIDERI CHE SIA PROPAGATO SIA SUBITO O DOPO IN CASO DI ELEZIONI QUALORA TU NON SIA IN CONDIZIONE DI DOVER COMUNICARE DIRETTAMENTE CON IL POPOLO. Tutto ciò che viene fatto oggi non può essere vietato dopo.

moichiodi

Ven, 13/09/2013 - 00:05

Finalmente un commento ponderato e realistico. Bisogna prendere atto che non ci sono furbizie possibili. E le elezioni sono un incognita e possono diventare un incubo

Ritratto di marioilgiornale

marioilgiornale

Ven, 13/09/2013 - 02:34

son giorni che non lo si vede in giro... che abbia già preso il volo? il particolare del passaporto è completamente superlfluo, credo.

Angelo48

Ven, 13/09/2013 - 11:41

Il "falso amico giovanni70zz, chiede a me persona non miserevolmente disadattata, di spiegargli la differenza tra l'aspetto moralistico e quello legale o giuridico come dir si voglia. Pesco a piene mani dalla riserva di "pazienza" di cui dispongo e spiego. ASPETTO MORALISTICO: io Angelo presidente del Consiglio, mai avrei telefonato alla Questura per chiedere notizie relative a RUBY anche se avessi avuto il timore che i rapporti con Mubarak si sarebbero potuti incrinare. ASPETTO GIUDIZIARIO: in punta di DIRITTO (detto senza ironia come è solito fare il falso amico)è tutta da dimostrare la CONCUSSIONE esercitata per far liberare la RUBY e tocca ai giudici COMPROVARLO non con teoremi logici, ma attraverso atti probatori che ne accertino l'avvenuta violazione di Legge. ASPETTO MORALISTICO: può in effetti sembrare, in termini logici, che un voto parlamentare riportante la reale appartenenza di RUBY a Mubarak sia frutto di una certa "ipocrisia" ma...ASPETTO GIURIDICO: il falso amico giovanni - evidentemente a corto di notizie reali - non sa bene (o finge di non sapere)che i termini della vicenda parlamentare seguono direttamente quelli giudiziari. Infatti il 5 aprile 2011, con 314 voti favorevoli e 302 contrari, la Camera dei deputati ha approvato la richiesta di elevazione di un conflitto di attribuzione nei confronti della Procura della Repubblica e del giudice per le indagini preliminari di Milano sul caso Ruby, asserendo che l'eventuale reato di concussione contestato al Cavaliere, sia di competenza del Tribunale dei Ministri e non della procura di Milano. La "deduzione" giornalistica che ne è seguita (allora il parlamento crede che Ruby sia nipote di Mubarak)è figlia della ormai ventennale "caccia al nemico", ma non è il frutto di una COMPROVATA commissione del reato di concussione. Solo in quel caso (in punta di Diritto)si potrebbe tranquillamente affermare ed evidenziare l'ipocrisia dei parlamentari da me votati. Riuscirà ora il miserevole disadattato a capire/percepire la differenza? Per oggi può bastare, avendo ormai esaurito con simile personaggio, ogni briciola di pazienza avanzatami!

giovanni70zz

Ven, 13/09/2013 - 13:24

L'amico Angelo48 si dimentica di dire che nel frattempo il suo eroe è stato condannato in primo grado per induzione alla prostituzioen minorile (e non solo concussione). Ma che vuoi che sia un primo grado di giudizio! Il moralmente superiore e onesto intellettualmente Angelo48 si poteva permettere di dire così, senza manco un grado di giudizio, ma in corso di indagini: #48 Angelo48 (3712) - lettore il 22.12.11 alle ore 14:28 scrive: NUOVO INVIO SEMPRE A BENEFICIO DEI LETTORI. Chissà come mai a Terlizzi, suol natio di Vendola, ieri mattina 4 esponenti del PD locale + 1 dell'IDV, hanno affiancato altri 7 consiglieri di area cdx nel dimettersi da consiglieri comunali, facendo così mancare il numero legale al sindaco della cittadina Vincenzo Di Tria di appartenenza Sel. Quel luogo e quel sindaco, hanno rappresentato il trampolino di lancio per la scalata regionale di Niki. Identici problemi si stanno verificando da un paio di settimane in regione Puglia, con il sindaco di Bari Emiliano (un tempo grande amico di Niki)a capo di un manipolo di consiglieri regionali del Pd tutti intenti a preparar la festa all'astro nascente della politica nazionale. Avvicinandosi la resa dei conti giudiziari, son tutti pronti - come vedete - ad abbandonar la nave del comandante Niki, per prender le distanze da qualsiasi loro compromissione giudiziaria. Sta arrivando la resa dei conti......REDAZIONE, perche' non lo passate??" Per Vedola non vale "la punta di Diritto". Un po' spuntata, in fondo se vale solo per il suo eroe. Ma io so che l'amico Angelo48 lo sa perfettamente... L'unica cosa che ci divide è che lui crede alla storia della nipote di Mubarak ...

odifrep

Ven, 13/09/2013 - 14:07

giovanni70zz (13:24) - solo per precisare che, l'eroe BERLUSCONI, non è solo di Angelo48, ma di milioni di italiani che, hanno beneficiato sin dal '94 della libertà di pensiero e chissà che non sia anche (per Lei) il suo eroe. Non voglio neanche immaginare, oggi, in quale situazione ci saremmo trovati se non fosse intervenuto (a suo dire) il "lenone". Saluti.

giovanni70zz

Ven, 13/09/2013 - 14:25

per odifrep. Caro signore, la libertà di pensiero ... spero ci fosse anche prima del '94. Eroe è una parola troppo grande per (quasi) chiunque. Per quanto riguarda il lenone, non so. Nella mia vita non ho mai avuto a che fare con papponi, né mai dovuto ringraziarne uno, né tantomeno votarne uno. Quando ha tempo mi dirà cosa ha fatto per noi il suo eroe negli ultimi venti anni.

Angelo48

Ven, 13/09/2013 - 15:21

PER IL FALSO AMICO ...REDAZIONALE. Se non sei neanche in grado di capire la genesi di un commento ed i tempi dei verbi da me in esso utilizzati, non è colpa mia! Tra l'altro, commentavo all'epoca fatti e notizie estrapolate da organi di informazione di sx, limitandomi ad ipotizzarne la causa costituita dall'indagine in corso su Vendola. Quando poi vuoi discutere con me sul vero significato di.. "PUNTA DI DIRITTO", fatti prima un corso "full immersion" in giurisprudenza e poi ne riparliamo. A proposito di atti probatori nella da te citata indagine Vendola dove - al contrario delle congetture antiberlusconiane studiate dai giudici di Milano - esistono atti documentali e testimonianze che accertano l'avvenuta messa da parte di un bando di concorso pubblico espletato con tanto di graduatoria finale, per far posto ad un "raccomandato" di Niki (sua esplicita e pubblica ammissione) che poi risulta vincitore. Ed il vincitore di prima (che è quello che ha denunciato)rimane con un palmo di naso. Ergo: laddove non viene DIMOSTRATA la violazione di Legge, si procede e si punisce per DEDUZIONE LOGICA; laddove invece esistono atti probatori che dimostrano l'avvenuto illecito, si assolve perché "il fatto non sussiste". Vatti ora a studiare cosa dice il DIRITTO in proposito, disadattato che non sei altro! Ora mi blocco definitivamente anche se produrrai altri 100 commenti conservati gelosamente nel tuo personale "file...redazionale"! Tanto spiegartene il significato, sarebbe solo tempo perso. Addio... e studia mi raccomando!

Angelo48

Ven, 13/09/2013 - 15:42

PER IL CARO AMICO VINCENZO: caro mio "follower" (scherzo naturalmente), che dirti a corredo del tuo commento? Poco o nulla se non segnalarti che penso sia sbagliato (sotto l'aspetto moralistico)giudicare gli uomini dalle loro amicizie o frequentazioni. Se non erro GIUDA frequentava persone "irreprensibili" vero? C'è però da evidenziare che la necessità di parlare, la bramosia che pervade chi non ha gran che da dire unita alla smania di mettersi in mostra, sono le 3 cose capaci di rendere ridicolo anche l’uomo più intelligente. Figuriamoci i disadattati! Infatti, uno dei più grandi errori che essi compiono, è quello di credersi più di ciò che si è stimati; meno cioè, di ciò che in realtà essi valgono! Condividi?? Un fraterno abbraccio! Angelo.

giovanni70zz

Ven, 13/09/2013 - 17:14

Caro Angelo48, hai perfettamente ragione! Non capisco niente di Diritto, né di Legge. Sarà per questo che non capisco il fiume di "inchiostro" che hai utilizzato in questi mesi per mettere sullo stesso piano una assoluzione perché il fatto non sussiste (raccomandazione per un posto da dirigente) e una condanna in Cassazione per frode fiscale ... Chissà cosa ti inventerai per le parole "nero su bianco" di Di Girolamo ... PS: non c'è bisogno che tu ti vergogni per quello che scrivevi pochi mesi fa, giustificandoti che parlavi a nome di organi della sinistra ... se erano organi di sinistra, quello che dicevano era sicuramente vero, o no?

odifrep

Ven, 13/09/2013 - 17:18

giovanni70zz (14:25) egregio signore, lei mi pone delle domande alle quali ho già risposto nel mio precedente.

giovanni70zz

Ven, 13/09/2013 - 17:34

per odifrep. Caro signore, io non le ho posto alcuna domanda. Cordiali saluti.

odifrep

Ven, 13/09/2013 - 17:53

"Mio" caro Angelo (alla Lucio Battisti) - come posso non condividere ogni tuo pacato e modesto pensiero. Forse, non è trascorso neanche un mese da quando ti ho detto che, ultimamente, preferivo dedicarmi alla lettura di qualche post da poter replicare, dopo, nel modo satirico, senza entrare in diatribe che (taluni) non potranno mai sedare se non con parole offensive, perché non possono arrivare neanche lontanamente ad immaginare, il "nostro" vissuto nell'ambiente in cui abbiamo operato. Pertanto, non credo che ne valga la pena, farsi trascinare fuori dalle "quinte"; io ho lavorato bene al di "dietro" del palcoscenico. E, perdonami (per una volta) se pecco di presunzione : "ho sempre ottenuto risultati gratificanti". Con l'affetto di sempre, Vincenzo.