Berlusconi scrive ai club di Forza Italia: "Raccontate a tutti del colpo di Stato"

Il Cavaliere: "È fondamentale far conoscere a quanti più cittadini possibile quella che è la vera storia di quanto accaduto in Italia negli ultimi anni"

Berlusconi va di nuovo all'attacco: scrive ad alcuni presidenti dei Club "Forza Silvio" e indica in sette punti la strategia per conquistare nuovi soci azzurri e affrontare le prossime sfide elettorali. "È fondamentale - sottolinea il Cavaliere - far conoscere a quanti più cittadini possibile quella che è la vera storia di quanto accaduto in Italia negli ultimi anni, in modo particolare a danno del centrodestra e del suo leader e cioè dei veri e ripetuti colpi di Stato, messi in atto calpestando il voto degli elettori".
In un vademecum appositamente preparato per "rendere operativo ogni club", il Cavaliere chiede di raccontare in due incontri la storia italiana degli ultimi anni con i quattro colpi di Stato che hanno portato alla sua espulsione dal Parlamento.

In una prima riunione può essere utile parlare della "Storia di 4 colpi di Stato" e nell’incontro successivo della "cronaca di un tranquillo colpo di Stato", aprendo poi un dibattito sull’argomento. Poi spazio al confronto sulla decadenza dal Senato del leader del centro-destra, "con una sentenza incredibile - si legge nel vademecum - che ha consentito al Pd, violando leggi e regolamenti, di rendere incandidabile il suo nemico di sempre, l’ostacolo che ha impedito per vent’anni alla sinistra di conquistare definitivamente il potere". In un terzo incontro andrebbe diffuso la Carta dei valori che - si legge - è "la stessa della grande famiglia della democrazia e della libertà in Europa, il Ppe di cui noi facciamo parte dal 1999".

Berlusconi dà suggerimenti, in particolare, su come ricercare nuovi soci-simpatizzanti: "È fondamentale crescere nel numero di soci per arrivare nel giro di 2 mesi ad almeno 50 componenti per poter davvero realizzare le attività che sono fondamentali per la nostra battaglia di libertà". Il Cavaliere dice basta, poi, alle sedi troppo costose e invita i presidenti dei club a individuare come luoghi adatti agli incontri dei soci anche la sala riunioni di un albergo, di un ente pubblico o di una istituzione religiosa.

Il leader di Fi detta indicazioni sulla struttura di comando del singolo club, attraverso la nomina dei vicepresidenti per le sei sezioni di attività. Il club, infatti, precisa il leader di Forza Italia, "deve organizzare iniziative culturali e politiche; l’attività dei difensori del voto, dei volontari azzurri; la solidarietà. Non solo, ma deve occuparsi anche delle vittime della giustizia, dell’ambiente e della tutela degli animali". Numerose attività collaterali alla politica, ma niente affatto secondarie. Perché una forza politica deve stare vicina il più possibile ai propri elettori e ai loro interessi quotidiani. La nuova sfida è lanciata.
 

Commenti
Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 09/01/2014 - 20:38

baggianate. Nuova FI nasce con un fallimento totale.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 09/01/2014 - 20:41

Raccontate le favole, tanto gli italioti credono a tutto !

cicciosenzaluce

Gio, 09/01/2014 - 21:01

silvio,se c'era un colpo di stato vero,quello tipo Cile 1973,uno come Pinochet,ti avrebbe fatto fucilare subito,quindi ringrazia Dio,che il colpo di stato subito in italia da te,è solo nella tua testa.

settimo

Gio, 09/01/2014 - 21:09

Il delinquente ammaestra i suoi pappagallini.

Bartleby

Gio, 09/01/2014 - 21:45

Poveretto, ormai siamo al delirio. Altro che colpo di stato, qui mi sembra più un colpo di calore. E voi non mancate di dargli il suo spazio quotidiano, qualsiasi bestialità dica. Ma siete sicuri di fargli un favore?

Alessio2012

Gio, 09/01/2014 - 22:13

C'é un solo problema. Se lo facessero si ritroverebbero gli avvisi di garanzia in casa in capo a 24 ore.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 09/01/2014 - 23:17

Si', e' giusto raccontare la verita': Un futuro pregiudicato per reati gravi ha tenuto in scacco per anni un Paese di 60 Milioni di abitanti, lo ha reso ridicolo e inaffidabile agli occhi del mondo intero (tranne quelli dei dittatorelli suoi compari), ne ha distrutto l'economia, si e' nel frattempo arricchito smisuratamente usando la sua posizione politica di privilegio, si e' fatto conoscere per le sue frequentazioni e i suoi costumi vergognosi, e una volta condannato in via definitiva, cerca pateticamente di mantenersi a galla nella propria melma, sostenuto da una folla confusa di fiancheggiatori e complici, senza rendersi conto che il Paese e' gia' passato oltre. The End. Vai coi titoli di coda.

mima64

Gio, 09/01/2014 - 23:24

Praticamente bisogna parlare solo di lui.Hail .....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 10/01/2014 - 00:28

Occorre raccontare di quel capo di stato comunista che ha tolto ad un terzo dell'elettorato italiano il diritto di votare il proprio capo. Occorre raccontare di quel capo di stato comunista che non ha fatto nulla per frenare l'arbitrio di magistrati che hanno anteposto le loro idee politiche alla giustizia. OCCORRE RACCONTARE DI QUEI MAGISTRATI ROSSI, TRADITORI DELLA COSTITUZIONE, CHE HANNO TRASFORMATO IL POTERE GIUDIZIARIO IN ARMA POLITICA. Occorre anche raccontare di quei politici codardi che hanno estromesso Berlusconi dal parlamento.

Ritratto di Gustavo.Dandolo

Gustavo.Dandolo

Ven, 10/01/2014 - 07:46

Giusto! È una vergogna, uno scandalo. Bisogna ricordare a tutti dell'ignobile colpo di Stato perpetrato da Berlusconi e compari quando comprarono (che tristezza...) dei Senatori della Repubblica per far cadere il governo Prodi.

mk1

Ven, 10/01/2014 - 07:47

IMHO , se SB appalesa veramente la "vera storia degli ultimi anni" , rischia che i cittadini lo rincorrono ....altro che voti

rickyced

Ven, 10/01/2014 - 08:01

Io dico in che mondo vive sto uomo qua! I colpi di Stato,i vademecum, io penso che ormai l'arteriosclerosi galoppante lo fa vivere in un mondo parallelo.....L'unica differenza è che è ricco, ha i giornali e l e televisioni che ancora scrivono delle cose che fa ogni minuto. Poveri noi!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/01/2014 - 01:09

# Gustavo.Dandolo 07:46 Berlusconi non ha mai fatto cadere nessun governo. Lei è una malalingua che sa di mentire perché PRODI E' CADUTO A CAUSA DELL'ATTACCO DEI MAGISTRATI A CLEMENTE MASTELLA. Lo sanno tutti tranne i miserabili trinariciuti propalatori di fandonie come lei.

denteavvelenato

Sab, 11/01/2014 - 17:19

facevano parte di magistratura democratica, anche quelli?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/01/2014 - 23:51

# denteavvelenato 17:19 Si. Facevano parte anche quelli di M.D. perché se non l'ha ancora capito la giustizia è in mano al DELIRIO DI POTERE DI MAGISTRATI CHE HANNO CORROTTO L'ISTITUZIONE PIU' SIGNIFICATIVA DEL NOSTRO PAESE.

ilbarzo

Mar, 21/01/2014 - 17:46

Coloro che danno del delinquente a Berlusconi,sono sicuramente al cento per cento dei delinquenti incalliti,ladri,assassini e quant'altro.Coloro che delinquono,conoscono molto bene il significato della parola e si prestano ad apostrofare gli altri.