Berlusconi si prepara: fissata per domani l'ora X

Il Pd ha fretta e vuole accelerare sull'espulsione di Berlusconi dal Senato. Intanto Alfano convoca i cinque ministri azzurri per valutare l'uscita dal governo Letta

«Ripeti ad alta voce che qui a San Vittore le linee sono un po' disturbate...». Un pizzico di buon umore, nonostante tutto, resta comunque. E chi ha occasione di sentire Silvio Berlusconi nel giorno in cui la Giunta per le elezioni del Senato inizia a discutere della sua decadenza lo trova sì piuttosto irritato ma comunque disposto alla battuta.

Un Cavaliere, quello che ieri ha passato la giornata ad Arcore, decisamente sul piede di guerra. Che invita i suoi al silenzio per non dare appigli polemici e pretesti al Pd, ma che considera gli ultimi avvenimenti la conferma che di margini ormai non ce ne sono più: non è solo lo scontro che si consuma nella Giunta di Palazzo Madama a infastidire l'ex premier, ma pure la decisione della terza Corte d'Appello di Milano di riunirsi il 19 ottobre per rideterminare al ribasso i cinque anni d'interdizione dai pubblici uffici come richiesto dalla Cassazione. Berlusconi, infatti, era convinto non solo che i tempi in Giunta sarebbero stati più lunghi (già oggi invece si voterà sulle pregiudiziali), ma pure che la Corte d'Appello se la sarebbe presa con più calma. Senza contare che dal Quirinale sarebbero arrivati segnali negativi su un eventuale provvedimento di clemenza. Che il Cavaliere al momento esclude comunque di chiedere: «Non presenterò alcuna domanda di grazia», dice a chi ha occasione di sentirlo.

Così, messe in fila le tre cose (Giunta, Corte d'Appello e Colle), Berlusconi alza il telefono e decide di convocare per domani alle 13.30 una riunione congiunta dei gruppi parlamentari di Camera e Senato. Perché, spiega a chi è dall'altro capo del telefono, «forse è davvero arrivato il momento di rompere gli indugi». È per la stessa ragione che, sempre domani ma nel tardo pomeriggio, il Cavaliere potrebbe anche partecipare alla chiusura di Controcorrente, la festa de Il Giornale organizzata a Sanremo.
Un Berlusconi, insomma, che nonostante l'incontro mattutino con Fedele Confalonieri pare assestarsi sulla linea dura. Non a caso, quando sono ormai passate le otto di sera, sono i capigruppo del Pdl a mettere nero su bianco di essere pronti al muro contro muro. Non solo il presidente dei deputati Renato Brunetta che invita alla «ragionevolezza» e a lasciare che i dubbi sulla legge Severino siano «risolti dalla Corte Costituzionale», ma pure Renato Schifani che tutto è fuorché un falco. «Dalla giunta - spiega il capogruppo al Senato - provengono segnali di muro contro muro, un inaccettabile atteggiamento da parte di Pd e M5S che intendono votare domani contro le pregiudiziali. Se dovesse succedere questo, non credo che si potrebbe più parlare di una maggioranza a sostegno del governo».

Il messaggio, dunque, è piuttosto chiaro. Con un Berlusconi che - almeno a ieri sera - era seriamente tentato dallo strappo. Certo, c'è da capire quanto dietro ci sia di strategia e soprattutto di pressione verso il Pd. E se alla fine i democratici si ammorbidiranno sulla tempistica. Però non c'è dubbio che - battute su San Vittore a parte - chi ha sentito ieri il Cavaliere l'ha trovato non solo irritato ma a tratti decisamente nero, convinto che ormai l'obiettivo sia quello di «farlo fuori per via giudiziaria».
Un'operazione - secondo l'ex premier - corale e a cui stanno prendendo parte soggetti diversi. Per questo Berlusconi non esclude la crisi, tanto che per oggi Angelino Alfano ha convocato tutti i ministri del Popolo della libertà per ragionare sull'eventuale uscita dal governo. Anche perché i sondaggi di Alessandra Ghisleri sono confortanti rispetto a un'eventuale campagna elettorale: la coalizione di centrodestra è infatti data sopra il 36% con quattro punti di vantaggio sul centrosinistra.

Commenti

FrancoM

Mar, 10/09/2013 - 10:52

Se i parlamentari ammettono la retroattività di una legge sarebbe molto interessante. Nel prossimo futuro si potrà fare una legge che impone loro di restituire la parte non meritata degli emolumenti e pagare dei benefici goduti.

bruna.amorosi

Mar, 10/09/2013 - 10:52

CAVALIERE siccome quando si fa una guerra per far pace bisogna essere almeno in due .allora non speri nulla da questa sinistra casinara ,stacchi la spina e si metta in finestra a guardare .finalmente scopriranno chè dovranno ammazzarsi tra se.perchè tolto il nemico con fare poco onesto e dignitoso per certa magistratura .dovranno governare sul serio .e allora vedrà comincerà la sua rivincita .intanto non tema lei i suoi elettori non li perderà .

Amon

Mar, 10/09/2013 - 10:53

chissa se poi ci si potra' concentrare sui problemi del paese e non quelli di un singolo uomo. mah chissa' non stanno facendo una gran figura a destra come a sinistra si dimenticano troppo spesso che son li per noi.

marco.iso

Mar, 10/09/2013 - 10:55

Posso capire che Berlusconi, a livello personale, non voglia accettare la cosa. Ma anche se la giunta non dichiarasse oggi la sua decadenza, lo dovrebbe fare tra un mese quando la corte di Milano delibererà sui termini di interdizione e quando lui sarà ormai agli arresti domiciliari o ai servizi sociali. Perchè tutto questo scontro? ha senso mandare al macero questo governo (in cui comunque la destra ancora può dire la sua) per dare un mese in più di stipendio da senatore a Berlusconi? Abbiamo calcolato cosa ci aspetta dopo? forse le dimissioni di napolitano? o un nuovo governo a targa PD-M5S? e poi nuove elezioni con Berlusconi agli arresti domiciliari e comunque incandidabile per via dell'interdizione? ma quando ci decidiamoa far nascere una detsra nuova, libera da questo fantasma?

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 10/09/2013 - 10:56

Ma veramente c'è chi pensa che il PCI (sotto forma di PD) possa perdere l'occasione che si è costruita in venti anni di duro lavoro? E che possa averlo pensato o, peggio, pensarlo proprio Berlusconi mi sembra imperdonabilmente ingenuo.

Oceanodigomma

Mar, 10/09/2013 - 10:57

A me dispiace che con tutti i problemi dell'italia ci si limiti a questa cosa qua..saranno problemi suoi....invece di dire se fanno così cado il governo (a me sembra un ricatto) o se non fanno così cade tutto (altro ricatto) dovrebbero passare 10 ore al giorno a sbattere la testa x trovare soluzioni per risolvere i problemi..dovrebbe trovare 1 legge elettorale che vada bene x tutti...x tanto tempo..no nx un giro di elezioni per poi cambiarla alla prossima...ma tanto sono parole inutili,....

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 10/09/2013 - 11:01

Berlusconi si prepara: fissata per domani l'ora X. Ma con tutti i cortigiani che ha attorno , nessuno gli ha detto che l'ora X è già da un pò che è scattata ?

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 10/09/2013 - 11:04

Berlusca non pensare a quello che domani può accadere. Pensa al dopodomani, quanti del PD dovranno andare a mendicare lavoro in altri PAESI per sopravivere. Tu puoi vivere ugualmente, senza politica e puoi GODERE della CADUTA, di quelli che ti hanno fatto CADERE

82masso

Mar, 10/09/2013 - 11:09

bruna.amorosi... E' l'unica volta che mi trovo d'accordo con Lei, l'unica variante, per B. molto pericolosa, è che il Pd si stringa attorno alla figura di Renzi e una nuova Legge elettorale prenda forma a quel punto per per Pdl e B. sarebbe game over.

tartavit

Mar, 10/09/2013 - 11:09

"Un Berlusconi... che pare assestarsi sulla linea dura…“ L'unica linea su cui deve assestarsi il cavaliere è quella di togliersi di mezzo. L'unica via per evitare di fare una pessima figura con l'espulsione coatta dal Senato è appunto quella delle dimissioni volontarie. In quanto alle minacce sulla caduta del governo, se questo dovesse cadere veramente, gli Italiani anche i più creduloni e i più invasati sapranno a chi dare la colpa e agiranno di conseguenza con il loro voto in eventuali nuove elezioni, che comunque non ci saranno perché in Parlamento ci sono altre maggioranze possibili.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 10/09/2013 - 11:10

Berlusca, non pensare a quello che accadra domani, pensa a quello che accadrà dopodomani quando per vivere andranno in ginocchio a cercare lavoro in altri paesi. Tu puoi vivere anche senza politica e godere della CADUTA di quelli che ti hanno fatto CADERE.

ccappai

Mar, 10/09/2013 - 11:10

Bravo @Marco.Iso. Finalmente un sussulto di orgoglio!!! Possibile che a destra si sia così schiavi di un uomo? La destra italiana che, per quanto si possa essere d'accordo o meno, ha avuto comunque nobili passati e persone dalla cultura e la saggezza politica eccelsa. Lo dico per voi... staccate la spina a Berlusconi e forse avrete, FINALMENTE PER LA VITA DEMOCRATICA DI QUESTO PAESE, una nuova identità.

bruno49

Mar, 10/09/2013 - 11:20

bruna.amorosi: io penso che alla fine si troverà un qualche tipo di accordo col PD. Certo, ci faranno tutti una gran brutta figura. Ma il popolo del centrodestra, molto variegato, dovrà prima o poi imparare a camminare da solo, a trovarsi un altro, o altri, leader. Si dovrà svezzare da questa dipendenza da un uomo solo. E magari acquisterà ulteriori consensi, se farà proposte utili per l'Italia. Il mondo evolve rapidamente. Questo tifo da ultras non porta niente di buono. Popolo dei moderati, guardate avanti!

Oldserver

Mar, 10/09/2013 - 11:22

Se il PDl fosse un partito politico con una propria idea o ideologia a cementare i suoi aderenti nessuno vorrebbe difendere a spada tratta il "leader" per la paura che ne vada di mezzo il partito e le sue idee. Il PDL, tuttavia, e lo dico senza alcuna critica ma come semplice constatazione, non è un partito con una idea o una ideologia è un partito "presidenziale" in cui gli aderenti e gli attivisti si riconoscono nel suo capo con i suoi pregi ed i suoi difetti. Ora, a prescindere da come andrà in giunta, a Strasburgo alla corte di appello di Milano, il PDL ora e la nascitura Forza Italia sono destinati ineludibilmente a ridimensionarsi politicamente. Questo poichè il Leader è alla fine, non solo per gli innumerevoli compromessi che ha dovuto subire negli ultimi tempi per rimanere a galla ma soprattutto per una questione anagrafica. Di Silvio Berlusconi, nel bene o nel male, ve ne è uno solo.

bruno49

Mar, 10/09/2013 - 11:22

marco.iso: sono pienamente d'accordo con lei

cesaregiovanni....

Mar, 10/09/2013 - 11:27

Sapete benissimo che Berlusconi non farà cadere il governo

curatola

Mar, 10/09/2013 - 11:29

dopo B i moderati dovranno esporsi e scegliere un rappresentante meno ingombrante di Silvio sapendo che la maggioranza degli italiani non vota o vota per i non sinistri. Magistrati politicizzati,manettari e mediasinistri non potranno mai governare contro la maggioranza degli italiani,possono solo dilapidare il paese ma col rischio di essere commissariati daLL'EUROPA.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Mar, 10/09/2013 - 11:31

Caro Nostro Presidente del PDL-FI Senatore BERLUSCONI, Io credo che « siamo arrivati al punto di non ritorno a rompere gli indugi». Avremmo dovuto procedere sin da subito, ma abbiamo rispettato il tuo volere, toccava a te decidere. Ora siamo pronti, Ok ! Bisogna tirare dritti " come carri armati" senza guardare nessuno chi è innanzi che cercherà solo il nostro male. Non è più tempo di discutere, è tempo di azione. Costi quel che costi! ne vale la pena, poiché la posta in gioco " è la nostra democrazia libera e presidenziale " non quella fantoccia ". Ora o mai più. AUGURI e che Dio Ti benedica Sempre.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 10/09/2013 - 11:48

Amon, lei si illude. Tolto Berlusconi di mezzo, penseranno SOLTANTO a come fare per garantirsi le poltrone a vita con tanto di ricchi emolumenti.

Atlantico

Mar, 10/09/2013 - 11:49

Per fortuna tra pochi mesi tutto questo finirà. Potrà nascere una destra veramente liberale, senza conflitti d'interesse che la vincolino ed il Paese potrà finalmente concentrarsi sui problemi di tutti gli italiani.

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 10/09/2013 - 11:50

marco.iso - Qui non si tratta di fantasmi , ma della sopravvivenza stessa della destra in Italia , cosa potrà mai fare in futuro la destra contro una sinistra che conta dell'appoggio della magistratura giudicante e requirente , a dalla sua parte tutto l'apparato parass-statale , elettoralmente potrà contare dei "per adesso" 15 milioni di immigrati che avranno tutti in qualche modo la scheda elettorale messa in mano. Berlusconi e riuscito fino ad adesso dove tutti dopo il Duce avevano fallito . Lei si vede che non e' di destra e non può' capire cosa si e passato negli ultimi 50 anni , Almirante candidava preferibilmente solo avvocati , sa perché ? Per difendere il partito dall'assalto continuo della magistratura . Comunque sia mettiamoci l'animo in pace L'Italia e' fallita , si continua a vivere prelevando dal debito pubblico cioè a debito , soldi che non esistono , virtuali . Non lavora più' nessuno , tutti statali in divisa o in camice , invasi da milioni di disperati che hanno bisogno di tutto e non si integreranno mai con gli Italiani generando una balcanizzazione dello ex stato. Dalla dissoluzione dello stato nasceranno molte Italie....

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 10/09/2013 - 11:57

Cosa credete ? Che un leader "meno ingombrante" di Berlusconi per il centro-dx sarebbe una buona la soluzione ? E' un razionamento da EBETI. QUALSIASI leader di un cd erto spessore verrebbe subito reso ingombrante dalle armate di sx. Avete forse scordato cosa successe quando si ventilava l'arrivo di Marina ? Erano già a cercare qualche legge da fare per impedirle di presentarsi. E voi pensate che eliminato Berlusconi la questione si risolve ? Ma per piacere.

legalitàpertutti

Mar, 10/09/2013 - 11:58

ma fini non è comunista, perchè lo mettete tra i cattivoni?

G_Gavelli

Mar, 10/09/2013 - 12:00

In questo paese - magari anche in altri - a seconda di chi parla o scrive, senti e leggi quello che vogliono farti sentire e leggere (forse, anche vedere). Redazione cara, fra le tante cose che non ho capito Vi sarei grato di volerne chiarire almeno una: Silvio Berlusconi sarebbe stato un pazzo ad evadere 7,3 milioni di Euro mentre ne aveva correttamente versato centinaia di milioni, oppure i 7,3 milioni sono il residuo di oltre 300 andati in prescrizione (Servizio su La7 ieri sera)?

Atlantico

Mar, 10/09/2013 - 12:01

Markos, le sue letture evoliane le hanno fatto male. Le consiglio Guenon.

benny.manocchia

Mar, 10/09/2013 - 12:02

La lezione qui e' chiara:i comunisti sono ottimi organizzatori, sanno creare odio contro qualcuno o qualche gruppo,spendono da matti per ottenere l'appoggio del cittadino piccolo,di solito ignorante o illetterato,hanno pazienza,insistono per anni perche' sanno che la goccia quasi sempre fa il buco nella roccia, dal 1921 bramano di avere in mano l'intero potere di questa piccola penisola diventata tuttossa.Che cosa altro possono (e sanno) fare? Comizi,feste a base di salsicce,ciao bella ciao, falce e martello,poi hanno ottenuto l'appoggio della Chiesa impaurita per la propria esistenza.Potremmo andare avanti cosi' tutto il giorno, La lezione l'abbiamo capita? Ma dobbiamo forse copiarla?Nonostante l'aggressione da lupi inferociti il comunismo in Italia non attecchira' mai.MAI. Un italiano in usa

chinawa58

Mar, 10/09/2013 - 12:09

tempo sprecato inutile dire le divisioni di falchi e colombe qui sul giornale troviamo gente che come giuda pronti a buttare la carogna e dividersi le vesti vero:@marco.iso senza considerare che la corte di Milano sulla redifinizione dell'interdizione "potrebbe anche annullare e tramutarla in sanzione amministrativa come è giusto che sia"dato che in questo processo vi sono troppe anomalie che chi era tenuto a verificare a preferito occultare e aspetti di dubbio ne sono venuti fuori parecchi,a parte il processo in svizzera attinente allo stesso Agrama chiuso con un nulla di fatto,tra l'altro ieri sera è stato fatto vedere anche le rivelazioni di chi era tenuto a contrattare per il gruppo Agrama e guarda caso tutte le risposte degli inquirenti hanno avuto una sola risposta Berlusconi non ha mai preso parte a nessuna riunione ne tanto meno ci sia qualche documento che rechi la sua firma.Vedi @ccappai è noto il vostro convincimento se le preclusioni sono le stesse che ha inscenato il giornalista Gomez dimenticandosi da quale pulpito in tutti quest'anni sono state spiattellate e in malo modo le vicende su Berlusconi,forse molti hanno pure dimenticato le varie violazioni della privicy chi non ricorda le paginate di Repubblica,Unità,Fatto Quotidiano e le varie trasmissioni con processi in diretta televisiva,è per via di tutta questa spazzatura che dico e sottoscrivo Berlusconi resterà il Presidente del PDL-Forza Italia dopo,nessuno può sostituirlo e non ci sarà mai nessuno al suo livello ne di destra tanto meno di sinistra compreso il Ronzino di turno.

bruno49

Mar, 10/09/2013 - 12:09

cesaregiovanni...."Sapete benissimo che Berlusconi non farà cadere il governo", perché se cade il Governo, l'Italia arretra e Mediaset perde in Borsa un occhio della testa. E a Berlusconi interessa Mediaset, o no? Per quello nel 1993 è sceso in campo.

Ritratto di vonstop

vonstop

Mar, 10/09/2013 - 12:12

Berlusconi e soci vogliano salvare la faccia e le poltrone senza preoccuparsi di quello che succede nel caso mancanza di sostegno al governo (cosa che aveva sempre negato di fare)

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 10/09/2013 - 12:13

@Marco.Iso,gia' ieri concordavo con lei su questo punto dirimente e fondamentale:una nuova Destra che dopo venti anni finalmente cambia registro a cominciare dai protagonisti ma passando sopratutto per le idee e le proposte,per gli argomenti e l'organizzazione.Il punto di non ritorno si e' gia' registrato a febbraio,il pdl ha perso la meta' dei suoi elettori,ma da questo fondamentale fatto e' fuggito facendo finta di nulla.La questione ora si ripropone in tutta la sua evidenza,cosa vuol fare la Destra nei prossimi 10/20 anni?Io da sempre critica e mai rappresentata da questo cdx credo che sia giunto il momento di afferrere il toro per le corna e dirsi che cosi' si e' destinati ad un lungo purgatorio,non che mi spaventi,ma credo che faccia male al paese non avere una forza liberale autentica e innovatrice.Siamo proprio sicuri che persone nuove non siano capaci di raccogliere un consenso o comunque di fare una politica diversa e necessaria?si di e spesso che con B. si vincono le elezioni(non sempre anzi),ma vincere per poi non governare o non fare cio' che si aspetta e' forse un merito?per me assolutamente no!Io vorrei una politica di destra in Italia,che sappia governare o fare opposizione a seconda dei consensi,una destra in cui tutti gli ex-psi-dc-pci-msi che hanno fallito con il loro statalismo culturale vadano in pensione.Forse a gran fatica ci stiamo arrivando,peccato che non sia per merito dell'elettorato,ma per fattori esterni anche se poi proprio gli ex elettori hanno dato il primo grande colpo.

bruno49

Mar, 10/09/2013 - 12:14

Markos: "non lavora più nessuno, tutti statali in divisa o in camice". A chi si riferisce, quando parla di quelli in camice, ai medici, agli infermieri? Ci vada lei negli ospedali a lavorare 45-50 ore a settimana, di giorno, di notte, di domenica, Pasqua, Natale e Capodanno, con turni anche di 16 ore continuative. Ci vada lei, che non so quale lavoro faccia, poi parli.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 10/09/2013 - 12:17

Ripeto, anche se non serve a niente. Mi pare evidente che la sinistra miri a silurare Berlusconi e punti alla caduta del governo ad opera del Pdl per poi andare a nuove elezioni, pronta a ripetere la precedente dormita di Bersani nel caso in cui Napolitano tenti di formare un nuovo governo. Mi auguro che Berlusconi accetti la prevista frettolosa decisione del Senato senza provocare la caduta del governo, caduta certamente ambita da una vasta schiera di parlamentari del PD e forse addirittura anche da Letta, che non è da escludere stia recitando la parte per dare tutta la responsabilità della caduta del governo unicamente al Pdl ed all’odiato Berlusconi. Ovviamente la caduta del governo sarebbe un grave DANNO per il Paese e NON SAREBBE DIGERITA dall’elettorato di centro destra ove fosse legata unicamente alla difesa della posizione personale di Berlusconi. Mi pare opportuno che il Pdl continui a sostenere il governo lasciando che la sinistra scelga fra il continuare la commedia con Letta, appoggiandolo malvolentieri, ovvero decida finalmente di togliersi la maschera. Nel secondo caso il Pdl avrebbe più di qualche possibilità di vittoria, che invece sarebbe certamente inibita dalla sua sconsiderata scelta di far cadere il governo. Mi domando: vale la pena di far cadere Letta per poi perdere le elezioni? Un nuovo suicidio politico? Anche Fini lo capirebbe, ma a quanto pare non Santanché & Co. Inoltre non vanno ignorate le ipotesi che vedono pronta all’orizzonte una nuova maggioranza formata con l’abbraccio di Sel e “rinforzi” pronti in uscita da M5S, con 4 voti in più garantiti dalle recenti nomine fatte dal Colle.

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 10/09/2013 - 12:18

un vero e proprio colpo di Stato da parte dei compagni, dei magistrati e del Presidente della Repubblica. Altro che indignati è ora di essere super incazzati!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 10/09/2013 - 12:18

Ripeto. La sinistra sta pregustando una duplice vittoria, fino a qualche anno fa insperabile: 1) caduta ignominiosa di Berlusconi; 2) nuovo governo di sinistra con PD-Sel, più transfughi vari dal M5S in cerca grano e 4 voti aggiunti al Senato, grazie al Colle. Al momento vi è un solo ostacolo: il governo Letta, che reggerebbe di sicuro se il Pdl non staccasse la spina, rispettando il desiderio degli Italiani, ma che sarà fatto cadere proprio dal Pdl per difendere un'indifendibile bandiera, cioè Berlusconi. Pare che nel Pdl, un poco per congenite difficoltà di capire, un poco per contingente mancanza di lucidità, non si rendano conto di essere sul punto di cadere nella trappola e faranno ciò che Bersani, Renzi e parte consistente del PD aspettano speranzosi proprio dal Pdl, ma che non avrebbero il fegato di fare da soli, specie stante Napolitano sul Colle. Intanto il popolo del Pdl, con parte cospicua del popolo italiano, aspetta anche lui speranzoso che ad Arcore il buon senso trionfi, ma l'impressine è che resterà ancora una volta deluso, però questa per molti sarà l'ultima volta e per il Pdl sarà l’inizio della fine.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 10/09/2013 - 12:22

la sinistra NON ha MAI rispettato le leggi, nè il rispetto, nè la dignità, nè le prerogative e neppure i patti. andrebbero fatti sbarcare in africa questi mafiosi comunisti!

Oldserver

Mar, 10/09/2013 - 12:23

@Benny ma non è che nel tuo viaggio in usa hai fatto amicizia con il senatore McCarthy? che ne so, una seduta spiritica?

Marzia Italiana

Mar, 10/09/2013 - 12:24

E' ovvio che la legge Severino e' stata fatta speditamente, ad hoc, il bersaglio era sempre Berlusconi. Solo quando devono colpire ed affondare Berlusconi le farruginose macchine dello stato italiano riprendono a muoversi con solerzia. Le riforme, che darebbero un po' di ossigeno agl'italiani e all'economia continuano ad essere messe da parte; i processi contro i mafiosi e i malavitosi continuano ad aspettare fino ad andare in prescrizione. Solo tutto cio' che puo' velocemente eliminare Berlusconi dalla scena politica si svolge rapidamente e senza ostacoli!

degrel0

Mar, 10/09/2013 - 12:24

Sen.Berlusconi,un minuto dopo essere stato dichiarato decaduto faccia andare a gambe per aria questo governo di budini che non ha combinato niente dalla nascita.Si metta alla finestra per vedere lo sfascio che produrranno i Suoi nemici e la reazione che gli Italiani avranno nei confronti di questi cialtroni.Sarà spettacolo da non perdere.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 10/09/2013 - 12:28

Markos per fortuna esiste ed e' maggioritaria una destra che non ha nel duce alcun esempio o riferimento,non ha nessuna nostalgia,non vuole alcun cesare,ma solo essere rappresentata e governata in maniera moderna ed efficiente con buona pace di quelli come lei che vorrebbero farci tornare al secolo scorso.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 10/09/2013 - 12:31

I.Piacardi,sembri un caporale in attesa degli ordini del suo comandante,senza offesa,ma cosa crede di fare cosi?non c'e' nessuna guerra tantomeno alcun esercito.

benny.manocchia

Mar, 10/09/2013 - 12:33

Caro Direttore Sallusti,per anni in Italia ,avete seguito processi alla tv su questo o quella.Sarebbe interessante fare (anzi rifare) il processo Mediaset attenendoci agli atti.Forse si potrebbe scoprire qualche magagna... Un italiano in usa

benny.manocchia

Mar, 10/09/2013 - 12:36

Cari comunisti dei miei stivali:tutti a dire se il governo cade il Pdl dovra' assumersi le responsabilita',Ditemi una cosa:i comunisti sono pronti a mantenere in vita un governo la cui meta' appartiene al Pdl e quindi al condannato Berlusconi? Un italiano in usa

arnaldo40

Mar, 10/09/2013 - 12:36

I sinistri lo sanno, se non colgono adesso per levarsi Berlusconi dai piedi, non ci sará piú tale "leccornia" Contro Berlusconi, sia la magistratura che i sinistri hanno attuato una sveltezza nelle procedure che neanche in Svezia sono conosciute. Pensate se tale sveltezza venisse adoperata in tutto, saremmo un popolo felicissimo. In america quando un reo viene condannato a morte, l'esecuzione avviene non prima di 15 anni. Per Berlusconi, l'esecuzione, sia chiaro in modo metaforico, si é adoperata una sveltezza impressionante; cotta e magnata.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Mar, 10/09/2013 - 12:44

SCUSATEMI IO SCRIVO QUI IL COMMENTO PUR SE INDIRIZZATO AL GUARDIANO DELLA CARTA COSTITUZIONALE COMPOSTA ANCHE DA TOGLIATTI SIGNOR PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NAPOLITANO Mi rivolgo a Lei, poiché Lei è anche il Custode e Difensore della Carta Costituzionale per chiedere se è possibile che: 1.) E’ possibile modificare una funzione stabilita e disciplinata dalla Costituzione con una legge Severino che è una legge ordinaria ? 2.) Oppure bisogna prendere atto, Lei è Garante” che “una funzione contemplata nella Carta Costituzionale può solamente ed avvenire che sia variata solo CON UNA LEGGE COSTITUZIONALE ? 3.) La invito di rispondere a questo quesito, non a me, risponda nella Sua pacatezza “AL POPOLO ITALIANO” 4.) Infine, Lei non crede che 10 milioni circa di Italiani che sostengono questo Governo e che hanno votato politicamente per il PDL hanno diritto di essere rispettati in Parlamento e nella Nazione ? 5.) Lei ha fatto qualcosa in merito per calmare gli animi bollenti che sono nel PD e che ha usufruito di una lampada per reggere un Governo guidato da un loro compagno di partito ? 6.) In Italia forse non si sa dire nemmeno GRAZIE, si vuole, si chiede e si ottiene come se tutto fosse semplicemente dovuto! 7.) Dovuto a chi e per che cosa ? - .. ah, dimenticavo: PER IL BENE DEGLI ITALIA E PER LO SPREED. Noi abbiamo gli occhi aperti e quando scriviamo o parliamo cerchiamo di dire “pane al pane e vino al vino”, questo è un reato ? Felice Giornata Presidente, il cittadino: Ignazio Picardi

Guido_

Mar, 10/09/2013 - 12:45

Ecco cosa diceva Angelino Alfano meno di un anno fa: ”Non abbiamo nessuna difficoltà a riconoscere il decreto sull’incandidabilità perché nasce da una nostra proposta che aveva come prima firma quella del sottoscritto. E non vi è alcun nesso con il nostro presidente che è colui il quale ha voluto questo disegno di legge e che ha la certezza di essere assolto perché nulla ha a che vedere con i processi che lo vedono interessato. Il problema dell’incandidabilità riguarda i condannati passati in giudicato e non il nostro presidente, perché Berlusconi sara’ assolto”. Quindi meno di un anno fa non solo si credeva la legge Severino perfettamente costituzionale ma si considerava che sarebbe perfettamente potuta essere applicata nel caso Berlusconi fosse condannato. Oggi che questo è successo si cerca di cambiare le carte in tavola, tanta disonestà io non ho mai visto.

disalvod

Mar, 10/09/2013 - 12:52

IL PARTITO DELL'ODIO E DELL'ELIMINAZIONE DEI NEMICI POLITICI CON OGNI MEZZO,CHE HA SEMPRE CERCATO LA PAGLIUZZA NELL'OCCHIO DELL'AVVERSARIO MA CH HA SEMPRE IGNORATO E NEGATO LA TRAVE NEI SUOI OCCHI,DOMANI FINALMENTE SPUTERA' TUTTO IL SUO ODIO,RANCORE E CATTIVERIA INUMANA ADDOSSO A COLUI CHE HA CCERCATO DU OSTACOLARLII NEI LORO DISEGNI POLITICI.ORMAI TUTTE LE ISTITUZIONI SONO NELLE LORO MANI E QUINDI NON VOGLIONO AVERE NESSUNO CHE POSSA ROVINARGLI LE UOVA NEL PANIERE.PERO',IO CREDO,CHE IL TUTTO,IN UN MODO O NELL'ALTRO VI SI RITORCERA' CONTRO PERCHE' INTERVERRA' SU DI VOI LA OGGETTIVA GIUSTIZIA DI DIO.

Marzia Italiana

Mar, 10/09/2013 - 12:59

bruno49 - non e' il PDL che si deve svezzare e deve imparare a camminare senza il leader Berlusconi, le rammento che e' il popolo italiano che vuole il leader Berlusconi. Vorrei far notare a lei e agli altri che la pensano come lei, che Berlusconi e' uno dei pochissimi che e' andato al governo per volonta' popolare; e' uno dei pochissimi che e' stato votato dal popolo. Quanti altri piazzati in poltrona possono dire la stessa cosa? E perche' si accaniscono a voler eliminare proprio colui che e' legittimato dal consenso popolare, in barba a tutti i capi d'accusa e processi per direttissima che gli sono stati intentati? La volonta' del popolo non conta una cicca in questo paese?

disalvod

Mar, 10/09/2013 - 13:04

UNA DOMANDA:A UN BERLUSCONI DI SINISTRA SAREBBERO SUCCESSE LE STESSE COSE?

freedom for all

Mar, 10/09/2013 - 13:07

VI PREGO SPIEGATEMI!!!!!!!! Vorrei capire da voi quale principio guida la pretesa di non dover applicare una norma che, prima di essere legge, è puro buonsenso? Perché, se uno viene condannato (poi possiamo discutere se giusta o meno la condanna, ma parliamo di altro), e c'è una legge, votata anche dal PdL, che dice che un condannato non può sedere in parlamento (chi di voi è contrario?), questa legge viene impugnata e se ne contesta l'applicabilità? che tra l'altro la legge Severino non si applica a B in quanto pena afflittiva, ma come assenza di requisiti per poter sedere in parlamento. VI PREGO SPIEGATEMI!!!!!!!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 10/09/2013 - 13:07

AL COLLE C'E' UN COMUNISTA LA GIUNTA E' A MAGGIORANZA COMUNISTA I GIUDICI SAPPIAMO TUTTI COME SONO...BERLUSCONI DOVREBBE ANTICIPARE I SUOI AVVERSARI E RITIRARE SUBITO I MINISTRI E L'APPOGGIO AL GOVERNO. CON GLI EPIFANI I BINDI I NAPOLITANO NON SI RAGIONA. SONO DEI COMUNISTI INFLESSIBILI, PER LORO BISOGNA SEGUIRE LA LEGGE E RISPETTARE LE SENTENZE, FA NIENTE SE QUESTE SONO COSTRUITE AD ARTE PER DEMOLIRE UNA PERSONA. A LORO QUESTO NON INTERESSA...L'IMPORTANTE PER LORO E' SOLAMENTE DISTRUGGERE L'AVVERSARIO POLITICO ATTRAVERSO DEI GIUDICI COMPIACENTI CHE SOTTO LA TOGA HANNO LA FALCE E IL MARTELLO...

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mar, 10/09/2013 - 13:13

prepara il pigiama e lo spazzolino . in piu ditegli di prendersi su anche le mutande di ferro e di non chinarsi a raccogliere il sapone mentre fa la doccia ahahahahahaha

ivan il terribile

Mar, 10/09/2013 - 13:14

Io non mi preoccuperei del voto al Senato (sempre che sia a scrutinio segreto). Chi si dovrà preoccupare sarà il PD perchè se Grillo ha un briciolo di intelligenza, il PD imploderà subito dopo il voto. Scrivo questo dopo una piccola riflessione: A: Il bacino di utenza "principale" del M5S sta a sinistra. B: Il M5S ha ripetutamente chiesto la testa di Berlusconi. C: Per crescere, il M5S ha bisogno di togliere voti alla sinistra. D: Il M5S, compatto, vota a favore di Berlusconi. E: Dopo lo scrutinio Grillo inizierà a gridare all'accordo/inciucio tra PDL e PD -L. F: La frittata sarà fatta! Il PD non si risolleverà più ed inizierà la migrazione dei suoi elettori verso il M5S e, in misura minore, verso il "diversamente etero". G: E io mi rotolerò dalle risate. Saluti a tutti

xgerico

Mar, 10/09/2013 - 13:17

2°@benny.manocchia .Beniamino Ciao, come stai, un cortesia, mi son perso il tuo articolo sui maccheroni alla chitarra, lo puoi postare ex novo. Purtroppo se non lo leggo la sera non riesco a prender sonno! Ti prego fallo! Ciao Un Italiano in Italia!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 10/09/2013 - 13:18

forza Berlusconi, siamo tutti con te. Ieri, oggi e domani

franco@Trier -DE

Mar, 10/09/2013 - 13:27

come mai non ride più il cavaliere forse ha perso il cavallo?Comunque quei mafiosi assassini che hanno ammazzato decine di persone stiano tranquilli tanto la retroattività non c'è ormai quello che è fatto è fatto.Bruno49 io sono d'accordo anche con il PD se si tratta di punire le colpe di Berlusconi ho detto d'accordo con il PD caso Berlusconi non che sono di sinistra e d'accordo con chiunque altro partito politico voglia cercare la giustizia.

enrysaviotti

Mar, 10/09/2013 - 13:31

..vedo che si dibatte sulla retroattivita' o non retroattivita' della legge Severino..ma perche'..prima delle legge Severino..la frode fiscale era legale??..se le legge Severino NON e' retroattiva , allora avrei un desiderio..facciamo non retroattiva anche la Legge Fornero..la Severino inguaia un'Italiano..la Fornero ne ha inguaiato milioni...

Marzia Italiana

Mar, 10/09/2013 - 13:32

freedom for all - sono d'accordo, nessun condannato dovrebbe stare in parlamento. Ma il problema e' proprio il fatto che questo "condannato" in questione e' stato condannato ingiustamente, quindi, per volonta' popolare, che infine dovrebbe essere quella che conta, la qualifica di condannato non gli si addice; non e' un criminale, questo e' sicuro; non ha rubato dalle casse dello stato, ma al contrario, da' da mangiare a mezza Italia e contribuisce notevolmente al nostro PIL. Che altro vogliamo?

Marzia Italiana

Mar, 10/09/2013 - 13:33

Il problema non e’ il valore retroattivo della legge Severino, il problema sta a monte, la magistratura, se fosse stata veramente imparziale, non avrebbe mai dovuto/potuto condannare Berlusconi, basandosi solo su delle supposizioni e illazioni, sul fatto che "non poteva non sapere"... E perche', chi lo dice che non poteva non sapere? Anche al processo Ruby, non avrebbe dovuto/potuto condannare Berlusconi, senza prove, senza testimoni e senza una vittima che lo accusi di reato! Quindi, il problema non consiste se applicare o meno il valore di retroattivita' alla legge, ma nel fatto che Berlusconi e' stato ingiustamente condannato! La Giustizia Italiana ha arbitrariamente condannato un innocente!

Mr Blonde

Mar, 10/09/2013 - 13:34

bruno49 e marcoiso siete un passo avanti rispetto a questa destra, per ciò cadrà letta si farà un pdselqualcunodelm5squalcunodeiresponsabili (in sigla) per vivacchiare un pò, nel frattempo il decaduto avrà anche l'interdizione e si continuerà a strillare contro i negri i dipendenti pubblici (solo quelli di sinistra ovvio) ecc ecc. Considerando quanto l'italia ha bisogno di un governo e di scelte liberali il pdl ci regala l'ennesimo disastro, speriamo l'ultimo. Grazie ancora

bruno49

Mar, 10/09/2013 - 13:52

Marzia Italiana: gentile signora, non nego affatto che molti italiani hanno votato Berlusconi e che quindi egli sia legittimato dal popolo. Dico semplicemente che prima o poi, chi si è riconosciuto finora in lui, e dico prima o poi, dovrà trovarsi un altro o altri politici capaci che sappiano continuare, come e magari meglio di lui, l'opera che lui ha iniziato. Bisogna guardare al futuro e non volgersi sempre nostalgicamente al passato. Tutto passa, tutto si lascia, tutto si cancella, e anche Berlusconi sarà cancellato, dal tempo e non dai comunisti, che passeranno anche loro. Bisogna scrivere una nuova storia, migliore di quella che i nostri politici, di tutti i segni, hanno scritto finora.

Ritratto di ashton68

ashton68

Mar, 10/09/2013 - 14:06

I giudici di sinistra hanno carta bianca in questo Paese, da poter lordare a piacimento, perfettamente consapevoli che resteranno impuniti esattamente come quelli di Mani pulite che buttarono in cella centinaia di persone (colpevoli o innocenti che fossero) e andandosi a fare le vacanze. Molti imputati senza processo si suicidarono e nessun magistrato venne perseguito, anzi capitò spesso che vennero premiati con brillanti carriere se non posti in Parlamento. Altro che Stato di diritto. E' uno stupro alla democrazia! Non solo i magistrati che da ventanni perseguitano il Cav. Berlusconi con ogni sorta di accusa infondata, sempre a spese nostre, resteranno a piede libero, non solo non saranno perseguiti per le loro malefatte, ma chissà, forse in futuro ci toccherà pure camminare per strade intitolate a loro nome. Il mondo va alla rovescia in questo paese e lo stato attuale dell'economia è il perfetto risultato di 70 anni di subcultura antimprenditoriale e comunista che costituisce il DNA della Repubblica che ha avuto saapiamo che genere di padri fondatori.

bruna.amorosi

Mar, 10/09/2013 - 14:24

AGRIPPINA scusa ma in ITALIA tutti possono concorrere ed essere eletti perciò siccome sono mesi che stai a rompere i così detti di quello che dovrebbero fare gli altri .PERCHE' non ti presenti tu e ci fai vedere cosa sei capace di fare ? dato che sembri una dalla chiacchiera molto sciolta vedrai quanti consensi prenderesti tu .e magari sapresti anche governare .

bruna.amorosi

Mar, 10/09/2013 - 14:30

82MASSO sa perchè io non voterei mai RENZI? perchè a me piacciono le persone da una sola voce gli quaquaraqua non mi sono mai piaciuti e RENZI è come Arlecchino servo di più padroni .e siccome lo abbiamo già visto che troppi cuochi rovinano il brodo ognuno stia nella sua pentola di nascita .se mai quel ragazzo ne ha avuta una onestamente e non di convenienza .la saluto .

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 10/09/2013 - 14:32

Marzi Italiana lei vaneggia di consenso e volonta' popolare quando solo pochi mesi fa il pdl ed il suo idolo hanno visto crollare i loro voti alla meta' di quanti ne ave vzno prima.Quando il 50%degli elettori ti toglie il suo voto specie dopo che ti ha visto al governo vuol dire che il consenso non c'e' piu'.Quando da essere il piu' grande partito italiano diventi il terzo partito significa solo una cosa:Bocciatura.

Azzurro Azzurro

Mar, 10/09/2013 - 14:34

bruna.amorosi sono d'accordo

peter46

Mar, 10/09/2013 - 14:38

ccappai...delle 11:10 in risposta a---- marco.iso----,grazie per esserti trattenuto.E'vero che stavi per dirgli ""bravo arrendetevi e vi lasciamo salva la vita""?Noi la vita con o senza Berlusconi,siamo in grado di tentare di salvarcela da soli,salvo...scherzi del destino.

ivan il terribile

Mar, 10/09/2013 - 14:42

E' amico o non amico di Putin? Se è VERAMENTE amico, che gli chieda la cittadinanza, dopodichè si fa nominare "Ambasciatore" o "Console" e ritorna in Italia con l'immunità diplomatica. Sai che bel "tapiro" dovranno preparare e consegnare ai vari PM, Giudici ed esponenti vari del PD!!!!!!!!!!!

Ritratto di barbara ferrari

barbara ferrari

Mar, 10/09/2013 - 14:58

il PD continua ad insistere che il PDL ricatta il Governo..non serve essere dei geni per capire che se eliminano il leader del Pdl su forte pressione del Pd sel e 5* è ovvio e giusto che il PDL passi all'opposizione punto. che governino i republicones,i grillini, i no-tav che salvino loro il paese

lamwolf

Mar, 10/09/2013 - 15:27

E' già stato scritto da tempo, la condanna di Berlusconi con il sistema giudiziario a volte politicizzato con la decisione di far cadere il governo Letta al fine di proporlo poi con i finti sinitri dei grillini. Provengono nella quasi totalità dalle frange estreme della sinistra e quindi nessuno si deve scandalizzare se ciò avverrà. Chi lo deve fare sono loro che avevano giurato guerra al vecchio sistema politico e ai due partiti ora al governo. Così verranno smascherati e anche loro schifati dagli italiani per la figura di merda di promesse mai mantenute. E comunque fino a questo momento a parte le solite sceneggiate non hanno combinato un fico secco.

Rossana Rossi

Mar, 10/09/2013 - 15:39

Forza Silvio, mandali tutti a casa questi quattro sinistronzi litigiosi e arroganti che vogliono solo il potere e se lo prenderanno vedremo come litigando, lo sapranno gestire.......sono semplicemente una massa di buffoni.....

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 10/09/2013 - 15:42

No, freedom for all, è' difficile spiegarglielo perché di due cose l'una : o lei non vede la trave quindi non riuscirebbe a capire la spiegazione oppure lei è in malafede e pretende che una legge penale si debba applicare retroattivamente.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 10/09/2013 - 15:42

Bruna,nel mio piccolo faccio gratuitamente quel che posso,ma non mi sembra coerente e nemmeno utile immaginare un cambio politico netto,radicale e generazionale eppoi presentarmi alla mia eta'(non troppo vecchia ma nemmeno cosi' giovane),discuto liberamente come gli altri qui e altrove,se poi tutti quelli che parlano di politica dovessero candidarsi buonanotte....e se ritiene che rompo,mi salti,nessuna la obbluga.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 10/09/2013 - 15:43

Capisco che il fuoco micidiale incrociato ricevuto alle spalle senza sosta per quasi 20anni avrebbe demolito chiunque al mondo; capisco che all'interno di un grande partito e di equilibristiche coalizioni, ogni singola decisione e presa di posizione deriva da una miriade di compromessi, consultazioni, mediazioni e conciliazioni di mille anime e convinzioni di un esercito di persone. Capisco anche che la frustrazione, che deriva dall'evidenza di avere davanti un'idra malefica a cui se tagli una testa ne rispuntano altre due, possa portare a fare pensieri del tipo "... e va bene Italia, e va bene Italiani, è questo che davvero volete? E allora lo avrete tutto! Ricordatevi solo che, dopo, non basterà mettersi a piangere, pentirsi, cercare di smontare la macchina mortale che vi farà definitivamente a pezzi. La fine sarà inevitabile... e l'avrete voluta tutta voi, con la vostra ignavia, con la vostra totale mancanza di onore e dignità, con la vostra resa incondizionata a qualcosa di mostruoso che avete fatto finta di non vedere, che in molti casi avete addirittura agevolato e invocato! Vi giuro che io starò sicuramente meglio della maggior parte di voi e che altrettanto sicuramente sarei stato molto ma molto meglio se mi fossi fatto gli affari miei assistendo impassibile alla fogna che tenta dal dopoguerra di trasformare in liquame tutta l'Italia con voi dentro!". Capisco tutto, ma non capisco perché (se scontro totale doveva essere) il Pdl, o meglio Berlusconi, abbia accettato il golpe bianco del Presidente del 2011. Perchè abbia accettato di puntellare un piagnucolante Pd/Bersani dopo che ha tentato per due mesi di convincere quella manica di "piccoli cittadini" di Grillo. Perché abbia dato modo alla magistratura di continuare il suo allucinante attacco, standosene al riparo di un Parlamento alleato e funzionante a senso unico spalleggiato da un ben disciplinato e subordinato esercito di media rossi. Tanto succederà ciò che tutti gli Italiani non lobotomizzati dall' "imprinting rosso" hanno previsto da tempo: Napolitano, pur di non permettere nuove elezioni, farà una bellissima rinucia "super partes" alla carica di Presidente della Repubblica; un concordato manipolo di grillini "finti ribelli" volterà gabbana (così il duo-fenomeno Grillo/Casaleggio potrà continuare a blaterare le loro utopie facendo anche la parte delle "vittime dure e pure"); i vari Monti, Casini, Vendola salteranno festanti a piè pari sul nuovo trenino rosso accontentandosi di qualche briciola-poltrona, e... tutti noi potremo dire addio ad ogni più microscopica speranza di venircene fuori da questo inferno tenacemente e pazientemente costruito per noi dai sinceri democratici. Non importa! Morti per morti, butti tutto in aria Cavaliere; almeno non gli verrà via tutto così facile e poi chi lo sa... si sono già viste nella storia campagne militari date vincenti, naufragare dinnanzi al ribellarsi improvviso di una moltitudine di "civili" diventati (finalmente) coraggiosi, orgogliosi, pronti a combattere fino all'estremo sacrificio pur di ridare onore, dignità e futuro alla loro Patria.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 10/09/2013 - 15:49

Questa di ivan il terribile alle 14:42 è un'idea simpatica. Sì, potrebbe funzionare, non credo che Putin si tirerebbe indietro.

Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Mar, 10/09/2013 - 15:54

Mi sbaglierò ma se Berlusconi farà cadere il Governo ( cercare di incolpare gli altri per questo fa sorridere ) difficilmente ritornerà ad essere determinante. Per quel che avverto, quasi tutti,compreso i suoi, non ne possono più di questo andazzo costruito per difenderlo dall'indifendibile. In caso di elezioni anticipate il PDL raccatterà pochino e le ferite da leccare saranno parecchie.

Marzia Italiana

Mar, 10/09/2013 - 15:56

BRUNO 49 - POSSIAMO ANCHE GUARDARE AL PRESENTE! Berlusconi e' ancora qui tra noi ed ha ancora la voglia e la forza di lottare. E' questa la differenza tra lui e noi, comuni mortali: chiunque altro, nei suoi panni, se ne sarebbe andato e mandato tutti al diavolo, non ha certo bisogno di uno stipendietto da senatore, LUI! Sono la sua forza, la sua tenacia ed il suo carisma, senza dimenticare la sua competenza, che lo distinguono da tutto quello sciame di cialtroni che manteniamo al governo e nel settore pubblico. Quindi, finche' Berlusconi ha la forza di schierarsi contro questo sistema malato (per questo l'Italia e' malata, perche' tutto il sistema politico, amministrativo e giudiziario e' malsano)il suo popolo lo sostiene. Solo i vili ed i voltagabbana gli hanno voltato le spalle; finche' ci sono queste bandieruole le battaglie non si vinceranno mai!

Marzia Italiana

Mar, 10/09/2013 - 16:09

Agrippina - non vaneggio, stia tranquillo! Il PDL ha perso si' moltissimi voti, ma, non contando quelli che si sono astenuti (ignavi) e i voltagabbana (traditori), il pdl ha avuto un gran consenso elettorale, tra i votanti, tanto da collocarlo nel "girone" al fianco del PD, volenti o nolenti per un governo di larghe intese. L'elettorato italiano ha dato un terzo dei voti a Berlusconi, nonostante tutte le avventure giudiziarie; il popolo lo ha votato, pur sapendo di tutti i reati di cui la magistratura lo accusava, il che vuol dire che il popolo gli ha dato fiducia nonostante tutto! E' quanto dire!

giovanni70zz

Mar, 10/09/2013 - 16:13

per benny.manocchia. Caro signore, quanto è arrabbiato! Ma chi glielo fa fare? Si rilassi, mangi pure lei una bella salsiccia e pure un po' di pizza bianca e mortadella (la trova pure negli States!). Vedrà, si sentirà meglio e non vedrà più tutti quei brutti komunisti. Take it easy, buddy.

bruna.amorosi

Mar, 10/09/2013 - 16:38

Vedete kompagni sarà che sono vecchia quando sento parlare di far spazio ad altri più giovani mi viene il prurito .ma scusate perchè non ci entriamo tutti nel mondo?poi se c'è qualcuno che vuole seguirmi non vedo il perchè dovrei andarmene intanto può stare a vedere poi quando sarà ora tranquilli il sostituto si trova e magari sarà anche più bravo .diciamo di me ???ma detto così sembra (o è un vostro desiderio)che non vediate l'ora che io sparisca.?

Gioa

Mar, 10/09/2013 - 18:57

LE LEGGE RETRATTIVE SONO IL MEGLIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. AMMINISTRARE I SOLDI PUBBLICI PER FAR QUADRARE I CONTI SIGNIFICA FARE UNA LEGGE AD OK RETRATTIVA...SILVIB. PREPARA ANCHE TU UNA LEGGE RETRATTIVA PER I SIGNORI "POLTRONIERI" DEGLI ENTI PUBBLICI E' QUELLA CHE CI VUOLE PER MANDARLI A CASA.... SE TI APPIOPPANO UNA LEGGE RETRATTIVA TU FANNE UNA AD PERSONAM...E IL GIOCO E' FATTO ADDIO COMUNISTI.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 10/09/2013 - 20:29

Capisco che il fuoco micidiale incrociato ricevuto alle spalle senza sosta per quasi 20anni avrebbe demolito chiunque al mondo; capisco che all'interno di un grande partito e di equilibristiche coalizioni, ogni singola decisione e presa di posizione deriva da una miriade di compromessi, consultazioni, mediazioni e conciliazioni di mille anime e convinzioni di un esercito di persone. Capisco anche che la frustrazione, che deriva dall'evidenza di avere davanti un'idra malefica a cui se tagli una testa ne rispuntano altre due, possa portare a fare pensieri del tipo "... e va bene Italia, e va bene Italiani, è questo che davvero volete? E allora lo avrete tutto! Ricordatevi solo che, dopo, non basterà mettersi a piangere, pentirsi, cercare di smontare la macchina mortale che vi farà definitivamente a pezzi. La fine sarà inevitabile... e l'avrete voluta tutta voi, con la vostra ignavia, con la vostra totale mancanza di onore e dignità, con la vostra resa incondizionata a qualcosa di mostruoso che avete fatto finta di non vedere, che in molti casi avete addirittura agevolato e invocato! Vi giuro che io starò sicuramente meglio della maggior parte di voi e che altrettanto sicuramente sarei stato molto ma molto meglio se mi fossi fatto gli affari miei assistendo impassibile alla fogna che tenta dal dopoguerra di trasformare in liquame tutta l'Italia con voi dentro!". Capisco tutto, ma non capisco perché (se scontro totale doveva essere) il Pdl, o meglio Berlusconi, abbia accettato il golpe bianco del Presidente del 2011. Perchè abbia accettato di puntellare un piagnucolante Pd/Bersani dopo che ha tentato per due mesi di convincere quella manica di "piccoli cittadini" di Grillo. Perché abbia dato modo alla magistratura di continuare il suo allucinante attacco, standosene al riparo di un Parlamento alleato e funzionante a senso unico spalleggiato da un ben disciplinato e subordinato esercito di media rossi. Tanto succederà ciò che tutti gli Italiani non lobotomizzati dall' "imprinting rosso" hanno previsto da tempo: Napolitano, pur di non permettere nuove elezioni, farà una bellissima rinucia "super partes" alla carica di Presidente della Repubblica; un concordato manipolo di grillini "finti ribelli" volterà gabbana (così il duo-fenomeno Grillo/Casaleggio potrà continuare a blaterare le loro utopie facendo anche la parte delle "vittime dure e pure"); i vari Monti, Casini, Vendola salteranno festanti a piè pari sul nuovo trenino rosso accontentandosi di qualche briciola-poltrona, e... tutti noi potremo dire addio ad ogni più microscopica speranza di venircene fuori da questo inferno tenacemente e pazientemente costruito per noi dai sinceri democratici. Non importa! Morti per morti, butti tutto in aria Cavaliere; almeno non gli verrà via tutto così facile e poi chi lo sa... si sono già viste nella storia campagne militari date vincenti, naufragare dinnanzi al ribellarsi improvviso di una moltitudine di "civili" diventati (finalmente) coraggiosi, orgogliosi, pronti a combattere fino all'estremo sacrificio pur di ridare onore, dignità e futuro alla loro Patria.