Bersani ora sta meglio Il fratello: «Troppo stress»

Pier Luigi Bersani (nella foto) sta meglio. L'ex segretario Pd rimane in rianimazione all'ospedale Maggiore di Parma e ci vorranno almeno cinque giorni per sciogliere la prognosi. Però sembra avviato su una lenta, progressiva uscita dall'emergenza. Sono continui dopo il malore di domenica i controlli medici e i brevi colloqui con la moglie Daniela e le figlie Elisa e Margherita. Dopo le dichiarazioni dei politici arrivati a Parma nei giorni scorsi, ieri è tornata una certa calma in ospedale. Poi c'è il fratello Mauro, medico in pensione, che fra le righe manda un messaggio: «Può darsi che qualche stress di troppo abbia generato qualche picco pressorio». E ancora: «Pier Luigi è un duro mite». L'emorragia è un nemico subdolo, ma gli esami confermano la buona notizia: non ci sono deficit neurologici. «Le cose evolvono bene – conclude Mauro - è forte come una roccia, ce la farà».