Bianca Brandolini diventa stilista e ricorda il suo Brasile in spiaggia

Tre personaggi da romanzo dietro alla capsule collection Osklenpraia A&B presentata ieri a Parigi nell'ambasciata del Brasile. Osklen è un marchio di abbigliamento e lifestyle tropicale fondato nel 1986 da Oskar Metsavaht, medico, alpinista e surfer brasiliano con una sana ossessione per l'ecologia, la bellezza femminile e lo stile. A sta per Alexia Niedzielski, elegantissima socialite anglo-brasiliana oltre che editor di System Magazine. B è invece Bianca Brandolini d'Adda, la hit girl balzata all'onore delle cronache per la storia d'amore con Lapo Elkhan di cui tra l'altro è cugina. Musa di Giambattista Valli e di Dolce & Gabbana la ragazza veste divinamente bene: è una di quelle donne che mettono un tovagliolo al collo e sembra subito un foulard di Hermes. I tre hanno in comune tante cose: belli, ricchi, famosi, ma soprattutto di origini brasiliane. «Ci vado da quando son nata, ho casa a Rio e a Copacabana» racconta Bianca dimenticando di spiegare il complicato albero genealogico che comprende una nonna materna carioca seconda moglie di Jean Louis de Faucigny-Lucinge. Insomma Oskar chiede alle due ragazze che in messo a tutto sono amiche d'infanzia di fare una capsule collection di costumi da bagno e dintorni. Le due si buttano mettendo subito in chiaro che vogliono costumi casti ed eleganti ispirati agli anni Trenta: il massimo dello chic. I vestiti devono essere pratici e al tempo stesso versatili: puoi passare dalla spiaggia alla festa senza nemmeno tornare a casa per cambiarti. C'è un minitubino punto smok che si chiama Bianca perché lei non ne può proprio fare a meno fin da quando era ragazzina. C'è la borsina a forma di ananas, la stampa Ipanema che è un classico di Osklen, il brio tropicale tenuto a bada dal glamour internazionale. Davvero brave. La loro moda por la Praia (così si dice in portoghese spiaggia) è proprio chic e in più farà del bene. Infatti Oskar Metsavaht da tempo devolve parte del ricavato per sostenere progetti sociali ed ecologici. Mantiene di tasca sua tre tribù dell'Amazzonia e con la sua società che oggi è in partnership con Alpagartas (il colosso delle infradito Havaianas) ha creato una fondazione di cui si parla spesso all'Onu. A&B hanno aderito a questa saggia abitudine. E i prezzi sono pure abbordabili: costumi degni di Eres a 120 Euro.