La biblioteca rossa elimina «Il Giornale» ma salva «El Paìs»

«Nell’ambito della razionalizzazione della spesa resa indispensabile dalla manovra finanziaria, la biblioteca comunale di Terni si vede costretta a ottimizzare l’offerta dei giornali quotidiani». A prima vista, il comunicato affisso nella biblioteca della città umbra amministrata dal sindaco Pd Leopoldo di Girolamo sembrerebbe in linea con la necessaria riduzione delle spese degli enti locali. Tutto cambia però se si va a guardare il tipo di tagli che la giunta democratica ha predisposto. Per Michele Rossi, coordinatore comunale del Pdl, si tratta «di propaganda politica. Invece di tagliare gli sprechi, che sono tanti, si tagliano i servizi, dandone la colpa al governo. E tra i quotidiani meritevoli della spesa di denaro pubblico ci sarebbero Die Ziet, El Pais e Le Mond, ma guarda caso non Il Giornale, Liberazione, Italia Oggi, Milano Finanza, La Stampa, Il Foglio, L'avvenire e Il Tempo».