Bizzarrie di Marino tra canne e luci rosse

Due proposte aveva fatto, il sindaco di Roma Ignazio Marino: liberalizzare le cosiddette droghe leggere e istituire quartieri a luci rosse «per evitare disagi ai cittadini e assicurare più protezione alle prostitute». Deve aver subito applicato ed usufruito della prima (di cui si sono perse le tracce) per rimangiarsi, se Dio vuole, la seconda sui distretti a luci rosse.