Il blitz di Scelta civica: "Renzi a Palazzo Chigi senza passare dal voto"

Sc all'attacco: "Renzi si assuma le sue responsabilità". Ecco chi vuole allungare la vita al governo facendo fuori Letta

Si allarga tra le fila centrista l'ipotesi di portare il segretario del Pd Matteo Renzi a Palazzo Chigi senza farlo passare dalle urne. In molti all'interno della maggioranza provano a tentarlo con l'ipotesi di sostituire il premier Enrico Letta a Palazzo Chigi. Tra questi sicuramente gli alfaniani del Nuovo centrodestra che vedono come deleterie eventuali elezioni anticpate. I transfughi del Pdl non sono certo i soli. Anche i Scelta civica si fa strada l'ipotesi di portare il sindaco di Firenze alla presidenza del Consiglio senza il benestare degli italiani. I renziani, però, frenano liquidando l'ipotesi a "follia": "Mica vuol fare la fine di D'Alema...".

"Se questo governo non dovesse raggiungere i suoi obiettivi e se andare alle elezioni dovesse risultare un’operazione impossibile, Renzi dovrebbe prendere coraggio, andare al Quirinale, assumersi le proprie responsabilità e proporsi come successore di Letta in questa legislatura", ha affermato il segretario di Scelta Civica Stefania Giannini in una intervista al Foglio. Secondo Giannini, il caso Fassina nasconde un problema di equilibri politici all’interno del Pd. Equilibri che, per il segretario di Scelta Civica, "non dipendono da una battuta infelice quanto dalla legittima necessità di segnalare un problema politico che è del partito, ma anche del governo". Un problema che, secondo i centristi, non verrebbe risolto con un semplice rimpasto o con un patto di coalizione. "Si tratta di smetterla di negare l’evidenza - ha continuato la Giannini il governo Letta è anche il governo di Renzi. Renzi è il suo principale azionista e non può limitarsi a fare solo le pulci. Deve decidere. O costruire fondamenta o avere il coraggio di confessare che la tentazione del voto è forte e quindi tagliare le gambe. Per ora ha offerto più la seconda che la prima impressione".

Commenti

scipione

Mar, 07/01/2014 - 15:02

Stefania Giannini chi?????????? " ..il governo Latta e' anche il governo di Renzi "......Ma quando mai.Questa non ha capito niente. Renzi : " IO con questi due ( Letta e il TRADITORE ) NON HO NIENTE A CHE FARE.E noi siamo " GOVERNATI " DA QUESTA GENTE CHE NON CAPISCE UN C...O .Povera Italia.

Nadia Vouch

Mar, 07/01/2014 - 15:04

Una cosa è essere votati ampiamente a un Congresso di Partito. Altra cosa è essere votati a livello nazionale quando vengono interpellati tutti gli aventi diritto al voto. Noi non abbiamo in Italia, costituzionalmente parlando, l'elezione diretta del premier. Si vuole ora, scavalcando il dettato costituzionale, arrivare comunque a questo risultato?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 07/01/2014 - 15:33

Ma dove sono tutti i costituzionalisti della Corte Costituzionale? Adesso il Presidente per "grazia di Dio e Volontà della Nazione" nomina il premier a capocchia?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 07/01/2014 - 16:11

Ricordo che Renzi, prima che venisse nominato Letta premier, era già in ballo per la nomina; poi la cosa è rientrata (chi dice che ci fosse il veto di Silvio, chi della stessa nomenklatura del PD). Se Letta si dovesse dimettere, per consentire il rifacimento di un governo a termine 2015, Renzi a mio avviso ha maggiori chances dell'altra volta, non foss'altro che è diventato nel frattempo Segretario del PD (che in base al loro statuto è anche candidato premier), anche con una buona partecipazione popolare. Resterebbe da vedere se Napolitano vuole dargli l'incarico al posto di Letta, e se lo stesso Renzi intende "bruciarsi" subito in un ruolo del genere, al quale comunque "punta" già da anni. Se dovesse accettare significherebbe che crede veramente alla possibilità di fare le grandi riforme in tempi ragionevoli.

linoalo1

Mar, 07/01/2014 - 16:19

Per Carità!Siamo noi cittadini che abbiamo per primi,il diritto di scelta!Altrimenti,l'elezione così come paventata,sarebbe un Colpo di Stato!Scalfaro e Napolitano ne sono un classico esempio!Chi ha paventato questa proposta,non ha la minima idea di dove stia di casa la Democrezia!Lino.

g-perri

Mar, 07/01/2014 - 16:58

Non sono nè renziano nè di sinistra. In questo momento abbiamo in Italia un governo che non fa niente di tutto ciò che sarebbe necessario fare per uscire da questa palude. Renzi sostiene, da sempre, che lui farebbe ciò che è necessario fare, velocemente ed in modo diverso dagli altri. Non sappiamo se Renzi farebbe davvero ciò che va dicendo, ma, vista la situazione, penso che varrebbe la pena metterlo alla prova (anche senza nuove elezioni, tanto è inutile far conservare ancora la poltrona a Letta). Se alla prova dei fatti Renzi facesse davvero quello che dice, l'Italia potrebbe stare meglio ed alle prossime elezioni politiche si sarebbe guadagnato il voto di molti scettici. Se invece Renzi si rivelasse un altro flop, allora alle prossime elezioni gli elettori italiani non avrebbero più dubbi e saprebbero bene a chi dare il voto, senza più incertezze.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 07/01/2014 - 17:06

Non capisco l'impostazione dell'articolo che paventa la sostituzione di Letta con Renzi "senza passare dal voto", tanto meno quelli che vaneggiano di "colpo si Stato". Perchè, Monti e Letta (ambedue appoggiati dal PDL all'atto della fiducia) sono stati eletti dal popolo per fare il premier? No, sono stati nominati dal Presidente della Repubblica e poi hanno ricevuto la fiducia del Parlamento ai sensi degli art. 92, 93 e 94 della Costituzione. Potrà non piacere, ma siamo ancora in una repubblica parlamentare e tali sono le regole. Il presidenzialismo è ancora di là da venire ...

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 07/01/2014 - 17:10

scassa Martedì 7 gennaio 2014 Ma la Giannini ci è o ci fa ? Cosa vogliono dare l'assalto al Parlamento per la terza volta ? Va bene che siamo in uno stato di diritto in cassa integrazione ,ma da questo al colpo di stato dell'America centrale,ce ne passa ! Va bene che considerino solo la loro convenienza ,ma se esistesse un PM con gli attributi ,costei ,domani mattina ,dovrebbe ricevere un avviso di garanzia per istigazione alla truffa verso il Popolo Sovrano E colei farebbe parte del centrino? Silvana Sassatelli

Accademico

Mar, 07/01/2014 - 17:58

E che andrebbe a fare il buon Renzi a Palazzo Chigi? Ma vogliamo scherzare?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 07/01/2014 - 18:09

Ormai in Italia le elezioni sono un optional non servono più, e forse anche i referendum non hanno più valore (vedi quello sul finanziamento ai partiti),il nostro re george si adatta la costituzione come vuole.La sua costituzione è sana e robusta questo è tutto. Che bella la nostra democrazia forse la più bella del mondo.Vergognatevi kompagni.

Ritratto di aquila

aquila

Mar, 07/01/2014 - 18:29

Scelta civica rappresenta la scoria tossica del capolavoro di Re Giorgio che ha fatto senatore a vita un incompetente presuntuoso come Mister M. dalle battute stupide, ma dette in inglese, quindi per i beoti sinonimo di Kultura. Il secondo aborto del Re è rappresentato dal Governo Letta che si regge su di un profugo senza senso come Angelino. Il terzo aborto del Re Giorgi. È la nomina sprint degli ultimi senatori a vita Democraticamente tutti di ricca sinistra senza averne alcun titolo se si esclude il prof Rubbia che è un Nobel. Giorgio hai completato il triplete di infamie sulla pelle dell'Italia abbi la dignità di andartene a svernare nella tua natia terra dei fuochi con tutti i vecchi compagni di merende.

paolonardi

Mar, 07/01/2014 - 18:35

Siamo alla follia pura. Renzi e' il nulla assoluto sia praticamente che intellettualmente. Basta chiedere ai fiorentini che ragionano con la propiria testa. Con un premier del genere sarebbe rovina certa per il nostro paese.

Ritratto di ASPIDE 007

Anonimo (non verificato)

coccolino

Mar, 07/01/2014 - 18:53

MI VIEN DA RIDERE.....BIN LODEN, NON CONTI PIU' NULLA.....

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mar, 07/01/2014 - 19:12

Fanno e disfano i Premier a loro piacimento. Poi, parlano sempre del Popolo Sovrano. Di che?

bruco52

Mar, 07/01/2014 - 20:00

Renzi a palazzo Chigi, senza elezioni? sarebbe l'ennesimo golpe della sinistra, col beneplacito dell'attuale inquilino del Quirinale, che come i suoi ultimi due predecessori, da vent'anni a questa parte, fanno e disfanno governi, alla faccia degli elettori....e nessuno si ribella...a destra hanno sempre abbaiato contro questi golpe, ma poi non hanno mai morso....

angelomaria

Gio, 09/01/2014 - 13:40

dalema2