Blitz di Schulz da Napolitano per la benedizione del Colle

Anche Napolitano avrebbe dato la sua personale benedizione all'ascesa al trono di Schulz, candidato del Pse alla presidenza della Commissione europea

Anche Giorgio Napolitano avrebbe dato la sua personale benedizione all'ascesa al trono di Martin Schulz, candidato del Partito socialista europeo alla presidenza della Commissione europea. Il tema della successione al portoghese Manuel Barroso, espressione del Partito popolare europeo, sarebbe stato l'ogetto dell'incontro ieri al Quirinale tra i due. Oggi a Roma ci sarà la kermesse elettorale del Pse che sancirà l'ufficializzazione della candidatura. Nella Capitale ci saranno tutti i leader dei partiti di ispirazione socialista in Europa, i primi ministri e gli esponenti di governo europei presenti come il vice Cancelliere tedesco Sigmar Gabriel. Ovviamente non mancherà la delegazione del Pd dopo il via libera della Direzione Pd al matrimonio con il Pse, capeggiata dal premier Matteo Renzi e dal ministro degli Esteri Federica Mogherini, che alle 9 aprirà i lavori del congresso. L'intervento di Schulz e la sua incoronazione - benedetta anche dal Colle - è attesa nel primo pomeriggio.

Commenti

ro.di.mento

Sab, 01/03/2014 - 09:05

dopo quello che ha detto questo "kapò" dell'italia ce lo vorrebbero rifilare anche come capopopolo !!! e poi cerchiamo di essere rispettati in europa ! puhhh!!! se non ci facciamo schifo da soli allora non meritiamo proprio altro !!|! italiani almeno votiamo per chiunque altro alle europee, anche se con il naso turato !!!

ro.di.mento

Sab, 01/03/2014 - 09:06

dopo quello che ha detto questo "kapò" dell'italia ce lo vorrebbero rifilare anche come capopopolo !!! e poi cerchiamo di essere rispettati in europa ! puhhh!!! se non ci facciamo schifo da soli allora non meritiamo proprio altro !!|! italiani almeno votiamo per chiunque altro alle europee, anche se con il naso turato !!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 01/03/2014 - 09:49

L'ignoranza e la follia non ci sono solo in Italia.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 01/03/2014 - 09:58

Testa di wurstel dimostra che ignoranza e la follia non ci sono solo in Italia. Infatti Hitler e Mussolini andavano d'amore e d'accordo: anche loro volevano unificare l'Europa. Intanto noi speriamo nella Gran Bretagna da cui prendiamo esempio per la sovranità monetaria, e non solo, certi che alla finalmente Re Giorgio farà la fine dell'Umberto: confiscca dei beni ed esilio. Infatti le ultime vacanze dell'orrido napoletano sono state in Portogallo. Forse ha comperato la tomba di famiglia... come Craxi ad Hammammet.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 01/03/2014 - 10:01

Ma Napolitano non aveva detto che la sua "inconsueta" permanenza sul colle avrebbe avuto breve durata? Fino a quanto pensa di continuare a manovrare la politica italiana, così violentando lo spirito della Costituzione, ormai chiaramente rivelatasi come la "più brutta" del mondo? (PS: almeno dall’art. 55 in poi)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/03/2014 - 10:40

Se riusciremo a rinfurbire per Maggio, potremo dargliela noi la benedizione definitiva a questo mangia-crauti.

Europ

Sab, 01/03/2014 - 10:56

Martin Schulz deve ringraziare Berlusconi. Senza l'imbarazzante osservazione di Berlusconi davanti al Paralment Europeo, Schulz non sarebbe diventato così famoso.

@ollel63

Sab, 01/03/2014 - 11:03

minchia! Che teste naposcul-z!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/03/2014 - 11:50

¿VA ESPAÑA CAMINO DE UNA ITALIANIZACIÓN? - Il disastro italiano é diventato l´incubo dei Paesi europei e si puó certo comprendere se la stampa spagnola con evidente preoccupazione si chieda se il cammino in cui procede la Spagna sia quello di una "italianizzazione"... La patologia di cui soffre l´Italia é unica al mondo. É quella del partito della menzogna e della truffa da 25 anni fallito e scomparso in tutto il mondo che con i mezzi della menzogna, della diffamazione e della violenza di un apparato poliziesco degenerato erede di quello che fu di Jagoda, Yezhov e Beria, senza nessun controllo e anzi sostenuto da una retriva "carta costituzionale" ha eliminato la Ragione e la Intelligenza di ogni opposizione per sostenere il Muro di un apparato statale totalitario di burocrati e boiardi magnaccia o sopra la pelle delle forze lavorative, sopra le imprese che nella generale indifferenza chiudono al ritmo di 1000 al giorno, sopra la pelle dei lavoratori rimbecilliti dalla menzogna di partito e privi di un riferimento alternativo che abbia la autoritá di rappresentarli in modo degno ... La destra italiana non é all´altezza della situazione. É una destra vecchia, qualunquista e populista, referente degli interessi conservatrici e faziosi di corporazioni chiuse nel proprio angusto egoismo. Una destra che per sapere quello che é corretto fare non puó fare a meno dei sondaggi di una opinione allo sbando, una destra ignorante, senza la capacitá di giudizio e il coraggio di analizzare la realtá drammatica del Paese con la apertura mentale della Intelligenza e della Ragione, una destra introversa, meschina e autoritaria nella sua pochezza priva di quella indispensabile autoritá per poter essere chiaro riferimento della parte sana, nobile, produttiva e di tutto il Paese costantemente umiliato da una fetida "cultura generale" dominante che cerca in ogni caso, sinistra o destra che sia, il potere per il proprio meschino e insulso interesse ... No, il problema della Spagna e di ogni altro Paese europeo non é quello del cinismo leninista e della ignoranza mafiosa dominanti in Italia ... Il problema dell´Europa sará sempre di piú quello di allontanarsi e disfarsi della degenerazione patologica italiana che mette in pericolo tutto il continente.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/03/2014 - 11:51

¿VA ESPAÑA CAMINO DE UNA ITALIANIZACIÓN? - Il disastro italiano é diventato l´incubo dei Paesi europei e si puó certo comprendere se la stampa spagnola con evidente preoccupazione si chieda se il cammino in cui procede la Spagna sia quello di una "italianizzazione"... La patologia di cui soffre l´Italia é unica al mondo. É quella del partito della menzogna e della truffa da 25 anni fallito e scomparso in tutto il mondo che con i mezzi della menzogna, della diffamazione e della violenza di un apparato poliziesco degenerato erede di quello che fu di Jagoda, Yezhov e Beria, senza nessun controllo e anzi sostenuto da una retriva "carta costituzionale" ha eliminato la Ragione e la Intelligenza di ogni opposizione per sostenere il Muro di un apparato statale totalitario di burocrati e boiardi magnaccia o sopra la pelle delle forze lavorative, sopra le imprese che nella generale indifferenza chiudono al ritmo di 1000 al giorno, sopra la pelle dei lavoratori rimbecilliti dalla menzogna di partito e privi di un riferimento alternativo che abbia la autoritá di rappresentarli in modo degno ... La destra italiana non é all´altezza della situazione. É una destra vecchia, qualunquista e populista, referente degli interessi conservatrici e faziosi di corporazioni chiuse nel proprio angusto egoismo. Una destra che per sapere quello che é corretto fare non puó fare a meno dei sondaggi di una opinione allo sbando, una destra ignorante, senza la capacitá di giudizio e il coraggio di analizzare la realtá drammatica del Paese con la apertura mentale della Intelligenza e della Ragione, una destra introversa, meschina e autoritaria nella sua pochezza priva di quella indispensabile autoritá per poter essere chiaro riferimento della parte sana, nobile, produttiva e di tutto il Paese costantemente umiliato da una fetida "cultura generale" dominante che cerca in ogni caso, sinistra o destra che sia, il potere per il proprio meschino e insulso interesse ... No, il problema della Spagna e di ogni altro Paese europeo non é quello del cinismo leninista e della ignoranza mafiosa dominanti in Italia ... Il problema dell´Europa sará sempre di piú quello di allontanarsi e disfarsi della degenerazione patologica italiana che mette in pericolo tutto il continente.

Silviovimangiatutti

Sab, 01/03/2014 - 11:52

Ricordiamoci che il Sig. Napolitano a questo signore (che ha avuto solo il merito di voler mettere in imbarazzo il Sig. Berlusconi al parlamento europeo) ha voluto dare un alto riconoscimento della repubblica.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 01/03/2014 - 11:55

Qualcuno combatte una fredda Resistenza contro l'asse Roma-Berlino, costituito dal Duce del Quirinale col Kapò Schulz, per spartirsi economicamente l'Europa.

pino48

Sab, 01/03/2014 - 11:55

Quando verrà il momento in cui questo presidente andrà a godersi la pensione?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/03/2014 - 11:58

SOLO UNA LA RIFORMA CHE IL PAESE ATTENDE DA 25 ANNI (dalla caduta del Muro di Berlino e la liquidazione di Craxi), quella di eliminare l´apparato burocratico di magnaccia e di boiardi di stato sopra la pelle dei Lavoratori e delle fabbriche che chiudono, eliminare l´apparato poliziesco di Jagoda, Yezhov e Beria e il suo partito della menzogna e della truffa che si oppongono alla pulizia dello stato mafioso.

honhil

Sab, 01/03/2014 - 12:04

L’amnesia è l’unica regola d’oro della politica, purtroppo. Non per niente il governo Renzi entra a pieno titolo nella serie quando i sussurri su di te sono «solo una pratica amministrativa con ricorso pendente» e quelli sugli altri uragani devastanti. Niente di nuovo, insomma, sotto il cielo della sinistra. E’ davvero difficile potere pensare che un governo formato con il bilancino e il controbilancino, per metterci dentro tutti, in rapporto al proprio politico peso specifico, proprio proprio alla maniera della tanto vituperata DC, possa affrontare e risolvere gli intricati problemi dell’Italia. Che, proprio per il loro ingarbugliamento, prevederebbero tanto spirito di servizio. Invece quello che sembra abbondare nel governo Renzi è lo spirito di partito e relative correnti. I tanti partiti e le tante correnti che, appunto, “con la formula delle larghe intese – leggi bilancino e controbilancino-”, stanno governando “in mezza Europa”. Tuttavia, da tutta questa marcia indietro, ne viene fuori che, se la Merkel, Schulz, Napolitano e il resto dei complottisti domestici e internazionali, invece di, per partito preso, disarcionare il governo Berlusconi, ne avessero condiviso la politica economica, l’Italia e l’intera Europa unita sarebbero fuori da questa depressione catastrofica.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/03/2014 - 12:19

La feccia rossa tedesca si fonde con la feccia Italiana.Da dire del kapo , che lui non e ' onesto , ne uomo degno di comandaare in europa .E solo uno sciacquino usato dai compagni nostrani.Da aggiungere a suo favore e che e' degno di fusionarsi con i nostri svenditori di patria.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 01/03/2014 - 12:54

Caro Fabio grazie che leggi le mie "letterine" ma ora devo dire a tutti che questi socialisti e comunisti sono come la pasta del giorno prima; rimane senza sugo e non va proprio giù. Shalom

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 01/03/2014 - 13:04

Questo Napolitano ogni giorno dimostra sempre più la faccia del vero comunista stalinista,e personalmente come cittadino italiano lo ritengo colpevole dei suoi misfatti politici, motivo che e questo: Ha permesso un governo di larghe intese, dopo ha permesso il governo Letta senza passare per le elezioni, e oraa permesso un altro governo abusivo senza elezioni, e un governo senza avere presentato all'italiani un suo programma. Se fallira, e sono certo che fallira il presidente Napolitano sarà il vero colpevole del misfatto, e dovrebbe prenderne atto dimettendosi, per il bene di tutti noi italiani,

Luigi Farinelli

Sab, 01/03/2014 - 13:46

Ricordo un bell'articolo di Marcello Foa su il Giornale.it, datato 04.11.2012, intitolato: "Cara Italia, morirai schiava..."

ammazzalupi

Sab, 01/03/2014 - 14:10

Schultz è venuto a prendere la benedizione del traditore komunista. Da NOI prenderà solo MALEDIZIONI. E che si a MALEDETTO!!!

Maurizio Fiorelli

Sab, 01/03/2014 - 15:46

Per un'elezione si fa questo ed altro,anche in Germania e negli altri paesi europei.Non solo in Italia ci si arricchisce o si vive da re con la politica, vero signor Schultz & CO.

Bellator

Sab, 01/03/2014 - 17:40

Infatti il Napolitano, dovrebbe andare nella trasmissione di Bonolis, AVANTI UN ALTRO, per sostituire lo IETTATORE, per le funeste scelte politiche che ha fatto, nel nominare e benedire i BECCHINI della nostra Economia!!,che hanno ridotto in miseria le famiglie italiane.

Luigi Farinelli

Sab, 01/03/2014 - 17:48

xCADAQUES: c'è molto di vero in quello che dice, riferito alla peculiarità della situazione politica italiana ma la sua conclusione io la ribalterei: non è la patologia italiana che mette in pericolo tutto il continente ma esattamente il contrario: l'Italia ha tutto da perdere a rimanere in QUESTA Europa. Dell'Italia fanno gola molte cose, dalla ricchezza privata, alle riserve auree ai patrimoni artistici, ai gioielli dell'industria e già negli anni '90 l'Europa (con le complicità interne) ci ha dato una bella mazzata con tanto di panfilo reale britannico carico dei principali speculatori e banchieri massoni europei venuti ai "saldi" dei nostri gioielli industriali mentre ipocritamente la Regina Elisabetta (capo della massoneria internazionale) veniva a deporre fiori sulla tomba di Bersellin. Nel 2011, quando è iniziata la manfrina (la truffa) dello "spread" l'Italia risentiva delle conseguene dello sfascio economico dovuto alla finanza "creativa" anglosassone ma forse era uno dei Paesi più in ordine dal punto di vista economico, debito pubblico a parte, compensato dall'attivo (l'Italia era forse l'unica nazione ad avere avanzo primario attivo, nonostante l'enorme debito pubblico). Debito pubblico che, allora, stava aumentando ma con tasso a scendere, a differenza delle altre nazioni, Francia e Germania compresa, per le quali il tasso era in crescita. La massoneria internazionale, le Agenzie di Rating, la Germania, con la scusa del debito pubblico (il giappone, con d.p. doppio del nostro si è ripreso alla grande ed anche gli USA dovrebbero avere un d.p. (non quello ufficiale) stratosferico. Per cui l'attacco all'Italia è stato voluto, anche per mettere fuori gioco il Governo Berlusconi per la sua politica da cane sciolto, le alleanze con Putin (molto proficue per l'Italia, vedi metanodotto East-Stream, ritorno al nucleare, petrolio libico). Guarda un po', Berlusconi è stato prima scomunicato da Obama, dalla Merkel e dall'Europa, poi attaccato dagli scagnozzi interni di quelli, messo in croce e costretto a dimettersi inventando pure le "primavere arabe" per abbattere Geddafi (e il suo rapporto privilegiato con l'Italia) e continuare a estromettere l'Italia dalla sua politica autonoma mediterranea (in quegli anni stavamo tornando ad una riedizione del Mare Nostrum e a mire in grande che ricordavano quelle di Mattei) per creare un altro cuscinetto di stati nord-africani e mediorientali, aggregati a formare un novello califfato sotto l'egemonia della massoneria occidentale.

Bellator

Sab, 01/03/2014 - 18:01

Ma i nostri sinistronzi e chi li vota, credono veramente che il PD sia un Partito Socialista Liberale, Europeo, quando negli anni passati,noi Socialdemocratici,da questi Kompagnoski, venivamo chiamati Fascisti!!sono contento che anche loro, ora lo siano diventati,infatti da Larve sono diventati Insetti, potere delle trasformazioni biologiche!!!.

odifrep

Sab, 01/03/2014 - 18:04

In cambio della benedizione, ti sei fatto lasciare un po di wurstel, hamburger e patatine fritte per i tuoi nipotini? Almeno risparmi di comprarli quando (i bambini) ti portano fuori al parchetto?

DIAPASON

Sab, 01/03/2014 - 18:26

povero comunista illuso,la saggezza popolare ti seppellita'

DIAPASON

Sab, 01/03/2014 - 18:26

povero comunista illuso,la saggezza popolare ti seppellita'

fedele50

Sab, 01/03/2014 - 20:17

MA PER PIACERE NON PUBBLICATE PIU LA FOTO DI QUESTO INDIVIDUO INCOTECHITO ANTI ITALIANO , MAESTRO IN AMMUCCHIATE GOLPISTE CON IL PERMESSO DEL POPOLO BUE.

scipione

Sab, 01/03/2014 - 21:44

Se questo mangiacrauti comunista ,diventa veramente Presidente della Commissione europea,allora e' giunto il momento di " chiudere " l'Europa.

Ritratto di ohm

ohm

Sab, 01/03/2014 - 22:28

Sono sicuro che fra poco ci diranno : ''siete su scherzi a parte!' e finalmente ci faremo una bella e sana risata!

blackindustry

Dom, 02/03/2014 - 10:59

Beh, un comunista che da la benedizione a un altro comunista, cosa c'è di strano... sarebbe strano il contrario, conoscendo i comunisti! Devo dire che l'Europa è proprio in buone mani, con le sinistre post comuniste che prendono piede in nome del relativismo culturale e sfrenato e dell'Anti-valorismo culturale e morale. Una metà del problema sono dunque loro, i comunisti. L'altra metà del problema sono tutti gli altri, che gli consentono di esserci. Tutto in nome di una coerenza ai valori di democrazia. Valori che i comunisti (e la Storia lo dimostra!) cancellano appena possono, accollando la colpa agli altri. Sveglia Popoli EUropei...

unosolo

Dom, 02/03/2014 - 11:40

strano , credevo gli dava la chiave della città o la cittadinanza onoraria , o forse ha concordato delle tappe precise magari per farlo senatore onorario , sarebbe una novità .

enzo1944

Dom, 02/03/2014 - 12:24

Vecchio comunista,falso e bugiardo più di giuda,questo napoletano che sta al Colle,andrebbe processato per alto tradimento della Costituzione Italiana!...ed ora fa il grande con un altro "amico"come lui,boiardoni di Stato,sempre e solo mantenuti dai Contribuenti !.......ma finiranno,come tutti i massoni come loro,a marcire dentro le montagne di soldi,che hanno rubato da sempre ai Popoli,che invece faticano a vivere!Buffoni,....la Verità verrà a galla e finirete nel dimenticatoio totale,maledetti da tutti!...Ci penserà il Padreterno a "sistemarvi"per bene!!

scipione

Dom, 02/03/2014 - 12:56

Questo " kapo'" va raccattando benedizioni anche da quelli che ormai sono agli sgoccioli e della cui benedizione puo' solo pulirsi il c....o.