Bocchino, Cesa e Buttiglione Ecco chi rischia il posto nella lista del Professore

Monti ha detto chiaramente che non vuole candidare "i politici professionali". E Montezemolo lo spalleggia

Roma - Al salvatore (professore) bisognerà tributare sacrifici. La condizione posta da Mario Monti per la sua candidatura non riguarda solo l'agenda, ma anche i nomi. C'è già l'elenco delle vittime, gente che potrebbe scomparire sull'altare del nuovo centro in obbedienza al leader. Come se non fosse stato già evidente, il premier l'ha detto con grande chiarezza a Eugenio Scalfari: non sopporta i «politici fin da ragazzi e la gente ormai non sopporta più i politici professionali». Uguale: rottamiamoli. Pier Ferdinando Casini si è già mostrato disponibile a sfasciare il partito, ossia a rinunciare alla lista Udc, nel nome di un progetto montista. «È tutto nelle sue mani (di Monti ndr) - ha dichiarato la vigilia di Natale il leader dell'Udc - Sarà lui a decidere se sarà meglio procedere con una lista piuttosto che con più formazioni». Monti in questo momento subisce pressioni contrapposte. Dal centro «vecchio», che rivendica esperienza, e dagli ambienti che invece vorrebbero cambiare tutto. «In ogni caso - assicura uno dei fondatori di Verso la Terza Repubblica (movimento che fa capo a Luca Cordero di Montezemolo e al ministro Andrea Riccardi) - ci sarà una valutazione molto seria nei confronti di chi bussa alla porta, per verificare la coerenza del suo percorso e la corrispondenza con ciò che dice di rappresentare».

La permanenza di molti parlamentari di lungo o medio corso dipenderà da quanto si spenderanno i propri leader di riferimento per la loro sopravvivenza politica, uno sforzo che in questo momento pare minimo, a partire dallo stesso Casini. L'indice di rischio è maggiore per chi milita in parlamento da decenni, o per chi è inquisito, o per chi si è esposto troppo perdendo credibilità, senza dimenticare chi ha un passato neofascista. Uno dei possibili sacrificati è per esempio il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa, il quale in questi giorni ripete che le «regole» del nuovo agglomerato politico le deciderà Monti, ma le candidature le determineranno i partiti. Per ora promuove un cambiamento, ma senza parlare di sé: «C'è un dovere da parte di tutti noi di rinnovare le liste. Se fare una lista, due liste o tre liste lo vedremo nelle prossime settimane». Un altro udiccino poco gradito alla nuova dirigenza tecnica del centro politico, più che altro a Montezemolo, è Rocco Buttiglione, che pure è presidente dell'Udc. Lui si era già difeso qualche tempo fa: «Io vecchio? Non è un'epurazione», aveva chiarito. Ma l'attacco del sito Italiafutura, l'associazione che fa capo al presidente della Ferrari, era stato spietato: «L'Udc schiera una prima fila che, sia pure con grande rispetto per le persone e le storie individuali, di nuovo ha davvero poco: Cirino Pomicino, De Mita, Buttiglione, La Malfa, Pisanu e financo Renata Polverini».

Nel partito di Casini c'è anche una lista particolarmente scomoda per Monti, ed è quella degli indagati o i sotto processo. L'ex segretario amministrativo, Giuseppe Naro, è stato rinviato a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti Enav per una presunta tangente da 200mila euro. Enzo Carra potrebbe essere molto a rischio per più d'un motivo: in politica non dalla seconda ma dalla prima Repubblica, ha una condanna per false dichiarazioni al pm all'epoca in cui era portavoce di Forlani. Solo due esempi.

Ma ad essere immolate potrebbe essere anche schiere di finiani. Posto che Gianfranco Fini non piace del tutto, se non poco, perché è stato pur sempre un fascista, alcuni suoi uomini rischiano ancor più di lui. Il presidente della Camera si sarebbe speso molto negli ultimi tempi, per esempio, per tenere in campo Italo Bocchino, ma quello di Bocchino è un altro dei nomi poco graditi dalla nuova cabina di comando del centro, nonché dal suo salvatore Monti.

Commenti

conversano

Gio, 27/12/2012 - 09:17

SE IMBARCANO PURE BOCCHINO DI VOTI NE PRENDERANNO POCHINI.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 27/12/2012 - 09:20

Nessuno verserà lacrime se ce li toglieranno dai piedi una volta per tutte e per sempre! Biglietto di sola andata, prego!

Ritratto di putia2004

putia2004

Gio, 27/12/2012 - 09:24

pomicino, de mita, buttiglione, la malfa & co. .... speriamo di non sentire più questi nomi

bruna.amorosi

Gio, 27/12/2012 - 09:26

perchè CASINI è più giovane ? hanno almeno la stessa data di entrata in politica perciòfuori tutti e tre .

unosolo

Gio, 27/12/2012 - 10:00

ma dai non scordiamoci che il Buttiglione voleva il gelato nella " mensa " del parlamento .

BENNY1936

Gio, 27/12/2012 - 10:57

A parole si dicon tutti d'accordo ma ci sarà da ridere quando si farà sul serio, ossia in pratica il gioco di chi buttar giù dalla torre. Ma credete davvero che i brontosauri siano disposti a mollare l'osso? Vi siete chiesti che cavolo farebbero in alternativa? Vi riesce di immaginarli occupati presso una azienda privata, dove come minimo qualcosa bisogna pur saper fare? Io voterò Monti se manterrà l'impegno che leggo nell'articolo, ossia che: "non sopporta i «politici fin da ragazzi e la gente ormai non sopporta più i politici professionali». Parole sante, anche alla luce dei disastri combinati da questi "professionisti" della politica e che ora noi -- non loro -- paghiamo cari.

swiller

Gio, 27/12/2012 - 11:14

Questi più che a casa saprei dove sbatterli.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 27/12/2012 - 11:27

Sarà divertente vedere un po' di questi cialtroni mandati a casa, in particolare gli imbecilli che hanno seguito Giangiuda a sinistra e che ora, come era facilissimo prevedere, finiranno epurati come "fascisti". Ben gli sta!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Gio, 27/12/2012 - 11:36

Rottamateli tutti, ma lasciateci... BOCCHINO...! Con lui si aprirà una nuova era! Eccola: La durezza delle condanne e la piacevolezza per le PENE...

Fabrizio Di Gleria

Gio, 27/12/2012 - 11:38

BENE, se MONTI riesce in questo intento, non portare in lista questi POLITICANTI da STRAPAZZO, saremo tutti contenti, perchè non troveranno posto da nessun altra parte, però alla fine chi gli darà i voti ?. Se non ci saranno questi volti e nomi, MONTI è già morto ancor prima di nascere. Io personalmente non credo a queste "baggianate", alla fine ci troveremo queste MUMMIE tutte in fila, però ci penseranno gli elettori a mandarle a casa in ogni caso, con MONTI o senza MONTI.

xywzwyx

Gio, 27/12/2012 - 11:41

Giusto pretendere che i Buttiglioni vengano messi in soffitta. Ma avremo noi il coraggio di fare la stessa cosa con i (filo)Cosentini e i (filo)Mastella. Speriamo bene.

reliforp

Gio, 27/12/2012 - 12:02

leggo che nel "nuovo PDL" circolano nomi tipo...Gattuso, Maldini, Baresi , Albertini ( il calciatore) , mancano Tassotti e Costacurta e siamo a posto. ( Gullit e Van Basten non candidabili solo perché troppo contigui alla cultura...germanocentrica) Aspetto di vedere la lista degli imprenditori. Saranno tutti amici di quel zanza di Briatore?

onurb

Gio, 27/12/2012 - 12:05

Ciò che trovo ridicolo e stupefacente è la sottomissione di questi politici all'oracolo Monti. Mi chiedo che cosa ci abbiano raccontato in tutti questi anni i vari Casini, Buttiglione, Fini, ecc. A sentir loro, Berlusconi doveva sparire dalla scena; per il bene dell'Italia doveva fare un passo indietro. Va bene, mi dico: Berlusconi ha fatto il passo indietro, ora ascoltiamo cosa hanno da proporci i signori che lo hanno tradito dopo averlo sfruttato per assumere cariche che erano al di sopra dei propri meriti e delle proprie capacità. Spalanco bene le orecchie per non perdere una parola del loro programma, ma non sento una proposta che sia una. Questi signori hanno la zucca vuota. Sono in parlamento da anni, ma solo per godere dei privilegi connessi, non certo per rendere un servizio all'Italia. L'unica cosa che hanno saputo dire è avanti con l'agenda Monti: una stronzata.

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 27/12/2012 - 12:05

Magra soddisfazione, ce ne sono moltissimi altri, ma è già qualche cosa. Vediamo chi verrà buttato fuori dagli altri partiti. Con il PD siam o tranquilli perché si terrà tutti i suoi brontosauri.

dukestir

Gio, 27/12/2012 - 12:07

@xywzwyx: gli ultimi 20 anni di storia d'Italia dicono NO. Al limite verrano rimpiazzati con qualche baldracca e qualche legale degli affari di famiglia. O dovrei forse dire "famigghia"... Spiace dirlo, ma un'altra mossa azzeccata da Monti.

Masci gina

Gio, 27/12/2012 - 12:18

Se e' vero quanto riportato nell'articolo, vi dovete solo inchinare al Prof. Monti e sperare che anche il Cavaliere si comporti di conseguenza. Se Dell'Utri e Cosentino vengono candidati nella "Bad list" di Micciche' e ripescati in Parlamento grazie all'apparentamento tra le liste, il Cavaliere farebbe piu' bella figura a candidarli direttamente nella lista del PDL. Da qqueste cose si vede la differenza tra il Prof. ed il Cav.-

Teodorani Pietro

Gio, 27/12/2012 - 12:35

Se Monti veramente escludesse dalla sua lista tutti i vecchi e bolsi professionisti della politica quali Casini, Fini, Buttiglione, Cesa, Ecc.Ecc. sarei anche disposto a dargli il mio voto

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 27/12/2012 - 12:45

si I SI SI BoCCHINO ....LO IMBARCANO E POI LO FANNO AFFOGARE IN MARE APERTO.....MUHAAAAAAAA HA HA HA

killkoms

Gio, 27/12/2012 - 14:11

@benny1936,anche monti fà parte di quel mondo!uno che per stratassare gli italiani si è fatto pagare con un posto da senatore a vita,cosa può essere?monto fù mandato in commissione europea da berlusconi nel 1994 su segnalazione dei radicali, anche se ora fà il cattolico.e quando berlusconi stesso lo richiamò nel 2004,su desiderata di quelli che ora vogliono la sua lista perchè volevano madare lì il filosofo orango,ebbe pure da dire!volev rimanerci ancora!che personaggio può essere questo? monti è sopravvalutato da tutti,italiani e stranieri,ma nessuna pensa che un monti"politico"non potrà mai fare quello che ha fatto il monti tecnico!