BOLOGNARagazzo travolto da un treno: sentiva la musica in cuffia

Travolto a 17 anni da un treno in transito a un passaggio a livello. È accaduto ieri mattina alle 7 a Crespellano, in provincia di Bologna: il giovane non ha avuto scampo, è morto sul colpo. La procura ha aperto un'indagine sull'accaduto. Davide C., figlio unico, abitava a poche centinaia di metri dalla tragedia. Era appena uscito di casa e, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe attraversato il passaggio a livello chiuso; non voleva perdere il bus per andare a scuola che aveva visto arrivare. Quando ha scavalcato dei ragazzi gli hanno gridato più volte: «Treno, treno!».
Ma lui non li ha sentiti gridare: aveva le cuffiette e probabilmente ascoltava musica. Non ha sentito il convoglio, un elettrotreno regionale ETR 350 di Fer partito da Vignola alle 6.46 e diretto a Bologna, un mezzo di nuova generazione, particolarmente silenzioso. Il macchinista, sbucato da una curva, non ha potuto fare nulla per evitare la tragedia. Il convoglio si sarebbe dovuto fermare circa 150 metri più avanti, alla stazione di Crespellano, e procedeva a bassa velocità ma l'impatto per il giovane, trascinato per circa 90 metri dalla motrice, è stato fatale.