Boom in edicola per il libro del «Giornale»Presto la ristampa del saggio di Brunetta

Milano A più di una settimana dall'esplosione del caso Geithner restano vivi l'interesse e l'indignazione per il complotto che nell'autunno del 2011 portò alle dimissioni «responsabili ma non libere» di Silvio Berlusconi. Non solo nel partito del Cavaliere, ma anche tra i moltissimi cittadini che vogliono vederci più chiaro. Lo dimostrano le richieste arrivate ieri nelle edicole per il libro di Renato Brunetta Berlusconi deve cadere. Cronaca di un complotto, distribuito con il Giornale, con prefazione dello stesso Berlusconi. Il volume è andato esaurito in molti punti vendita e al quotidiano sono arrivate decine di telefonate di lettori che lo richiedevano. Per questo il libro verrà ristampato nei prossimi giorni. Brunetta ricostruisce i giorni del complotto anti Cav, il ruolo dei poteri forti internazionali, dell'Ue e di Giorgio Napolitano. Tutto nasce dalle rivelazioni dell'ex segretario del Tesoro americano Timothy Geithner, che ha riferito delle manovre di alcuni «funzionari dell'Unione europea» per far cadere Berlusconi. Oltre al libro andato in edicola con il Giornale Brunetta, e il gruppo parlamentare di Forza Italia, ha chiesto una commissione d'inchiesta per far luce sui fatti del 2011. Infine lo scambio di lettere con Giorgio Napolitano. Il bisogno di chiarezza è forte: insieme a Fi la reclamano molti lettori del Giornale che hanno voluto informarsi con il volume in edicola.