Boschi rompe il silenzio e denuncia le toghe rosse

Ora basta. Rompe il silenzio Enzo Boschi (nella foto), il geofisico condannato a sei anni di reclusione per non aver previsto il terremoto de L'Aquila. L'occasione è la presentazione stasera alle 18 presso la Libreria Zanichelli di piazza Galvani a Bologna di Condannati Preventivi, (edizioni Rubbettino, 2012), il pamphlet denuncia sugli eccessi del potere giudiziario scritto dalla giornalista di Panorama, Annalisa Chirico. «La battaglia per una giustizia giusta - dichiara Boschi - non può più essere rimandata». E per protesta Boschi ha anche firmato i referendum radicali. «Perché vivo sulla mia pelle la lacerazione di una sentenza illogica, conseguenza di un vero e proprio processo ai metodi della moderna ricerca scientifica».