Bre-Be-Mi, conto alla rovescia per l'autostrada del miracolo italiano

Mancano solo gli ultimi 800 metri di asfalto, poi il tratto da Brescia a Milano sarà pronto e realizzerà l'impensabile: zero euro dallo Stato e apertura puntuale nel giugno di quest'anno

Non sembra neppure d'esserein Italia, tanto l'avvenimento appare prodigioso: ancora ottocento metri di asfalto, nella zona di Caravaggio, e poi l'autostrada Bre-Be-Mi sarà ultimata.
In sè sembrerebbe una notizia da Onda Verde, o giù di lì, in realtà va rimarcata a caratteri giganteschi perchè una volta tanto il nostro Paese, in particolare la Lombardia, può legittimamente andare orgoglioso di un'infrastruttura strategica.
Sì, torna una volta tanto un miracolo italiano. Anzi due. Il primo sta nel fatto - innovativo, rivoluzionario - che questa autostrada importantissima, perchè consentirà al grande traffico da est a ovest nel Nord Italia di saltare l'imbuto della A4 tra Brescia e Milano, proprio questa autostrada attesa per tanti anni si è finanziata in completa autonomia, cioè senza pietire un solo euro alle stremate casse statali.
E poi c'è il secondo miracolo, forse ancora più clamoroso: programmata per essere aperta nel giugno 2014, già oggi è possibile dire che questa data sarà rispettata in pieno, praticamente un inedito nella lunga e penosa storia delle infrastrutture italiane (il pensiero, mestamente, corre subito alla signora di tutte le interminabili, la Salerno-Reggio Calabria).
Fortemente voluta dall'imprenditoria locale, fortemente appoggiata dalla passata giunta Formigoni, che tra tanti chiaroscuri ha comunque compreso subito l'importanza del caso, la Bre-Be-Mi smette così di essere un sogno e diventa vera realtà. Nell'85 per cento del suo tracciato sono già pronti persino i cartelli stradali, per dire come ormai l'opera sia già completamnte percorribile, con tanto di svincoli e cinture di collegamento con i paesi della zona.
Il conto alla rovescia parte da meno ottocento, quanti sono i metri dell'ultimo tratto. L'appuntamento è poi per giugno, con la massima puntualità: toccherà all'assessore per le Infrastrutture Del Tenno e al presidente Maroni tagliare il nastro, di un'opera che comunque premia un grande lavoro di squadra, benchè pieno zeppo di problemi e pure di intoppi, vedi i rifiuti tossici sotterrati da imprese truffaldine. Alla fine però l'Italia avrà la consolante dimostrazione che anche qui, in questo strambo Paese, è possibile fare, fare bene, fare presto. Quando si vuole, se si vuole davvero.

Commenti
Ritratto di chris_7

chris_7

Mer, 08/01/2014 - 19:01

ottimo! così si fà altro che magna magna........ presto avremo più circolazione e meno ingorghi

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 08/01/2014 - 19:23

nooo shsssss zitti, qualche procura...potrebbe sentire..shssss

chiara 2

Mer, 08/01/2014 - 19:25

A dimostrazione PALESE che quando non si danno "perle ai porci" ma ai VERI imprenditori del PRIVATO, le cose si fanno ed anche bene

ugsirio

Mer, 08/01/2014 - 19:36

Finalmente una buona notizia. Eliminiamo l'ingerenza statale solo così, forse, riusciremo a salvarci.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 08/01/2014 - 19:50

Ma ora faranno ricorso gli ambientalisti, come fanno i rospi ad attraversare?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 08/01/2014 - 20:04

Lombardia = mosca bianca o se si vuole la regione con più gente con la testa sulle spalle!!

blues188

Mer, 08/01/2014 - 20:34

Visto che siamo nelle regioni più lavoratrici e produttive (tanto che abbiamo mantenuto il Sud per secoli) è cosa normale. Mica è la Reggio-Salerno dove spariscono (alla stesa velocità nella quale qui si lavora) tutti i fondi rubati al Nord.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 08/01/2014 - 20:36

certamente non ci hanno messo le mani i vari politici cattocomunisti,gli amici degli amci mafiosi, i vari ruffiani burocrati.....questo dimostra che in Italia qualcuno non dice cazzate ma in silenzio agisce, complimenti

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/01/2014 - 20:38

ci fate caso? lombardia, regione in mano alla destra, e guarda caso, funziona benissimo! grandi opere che vengono costruite senza ostacoli! purtroppo solo in lombardia! il ponte sullo stretto di messina poteva essere un vanto per l'italia intera in tutto il mondo, ma hanno stoppato lì per paura di fare la figura dei coglioni mentre berlusconi si prendeva i meriti (e giustamente!).... ma cosa fa la sinistra? tangenti, furti, tasse, omicidi di stato, rapine legalizzate, bugie, menzogne, sotterfugi e scaricabarili... in una parola: schifo!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 08/01/2014 - 20:45

UN MIRACOLO ITALIANO FATTO SENZA GLI AIUTI DI COMUNISTI E SENZA DIVIETI DI SINDACALISTI...

gian65

Mer, 08/01/2014 - 20:51

Perfetto, una notizia degna del governo (regionale) del fare. volenti o nolenti per lavorare (finchè ci lasciano lavorare) dobbiamo spostarci con i nostri mezzi. bene che non sia stata bloccata dal "popolo del no" o da ricosri al TAR. chissà quando verrà completata la Asti Cuneo?

ambrogione

Mer, 08/01/2014 - 21:20

Garibaldi ha fatto proprio una meraviglia.

gibuizza

Mer, 08/01/2014 - 21:54

Egregio sig. Gatti, provi ad informarsi sul raccordo fatto a Breescia tra i caselli di Brescia ovest e Brescia centro (costi e tempi previsti e costi e tempi di realizzo), poi lo vada a visionare e ne esprima un giudizio. Se non le basta faccia sun servizio anche sulla Metro di Brescia, sempre costi e tempi previsti e realizzati, ecc., ecc.. Si accorgerà che è diffcilissimo che a Brescia succedano casi di malaffare che sono frequentissimi altrove. Poi analizzi magari anche il perché, sarebbe uno studio interessante. Dimenticavo il termoutilizzatore, il teleriscaldamento, la quantità di area verde, il trasporto pubblico, la raccolta differenziata.

Ritratto di PATATRAC73

PATATRAC73

Mer, 08/01/2014 - 22:57

chissa quanti, MANGERANNO, in quella MENSA i fatti si scopriranno fra 5/6 anni,manon succederà nulla..........come SEMPRE ! Ormai siamo assuefatti alla cialtronaggine ed al latrocinio- saluti.

Esculoapio

Gio, 09/01/2014 - 00:30

basta che non arrivi il solito magistrato che con qualche accusa (magari premeditata) blocchi tutto mettendo sotto sequestro tutta l'area........

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 09/01/2014 - 01:21

La cosa positiva di questa Bre-Be-Mi è che malgrado l'opposizione delle sinistre è finalmente arrivata in porto. ALLA FACCIA DI TUTTI I TRINARICIUTI CHE L'AVEVANO OSTACOLATA.

Ritratto di roberto sarzi

roberto sarzi

Gio, 09/01/2014 - 04:42

Cari amici Lombardi, lo sapevamo che non sarebbe stato difficiel bagnare il naso a quei "n'dranghetari" calabresi! Nessun campanilismo,per carità, ma i fatti parlano da soli! Non ho dati precisi sotto mano ma è quasi certo che se l'autostrada Salerno Reggio Calabria procede tanto lentamente è perché di mezzo non ci sono solo le montagne e le asperità geografiche ma le consuetudine malavitose dei nostri "fratelli del Sud"!!! Mi sbaglio forse?

macchiapam

Gio, 09/01/2014 - 06:50

Ma certo: come poteva essere diversamente? Noi continuiamo a trastullarci colla retorica del Risorgimento, con quel poveraccio di Mazzini, col tamarro Garibaldi e col ridicolo re Vittorio Emanuele II (il padre della patria? ehh!); ma se la Lombardia (e il Veneto) è quella che è, lo si deve all'amministrazione bonaria, corretta e lungimirante dell'imperatrice Maria Teresa e di quelli che le succedettero. Lo stesso si può dire di Parma e Piacenza: una marcia in più. A quando la dedica di una piazza a Milano, importante, a Radetzky: milanese bonario e lungimirante, invece che ai pappagalli della moda? E poi, altro che "Va pensiero": l'inno della Lombardia deve essere la marcia di Radetzky, peraltro sempre suonata, ma fuori luogo, dalla banda dei Carabinieri.

Nvo

Gio, 09/01/2014 - 07:20

Gentile Sig Gatti, Le consiglio di rivere le informazioni da Lei scritte, in qunto ho partecipato allo studio di quest'opera nel lontano, credo, 2002-2003. I lavori sono cominciati con un largo ritardo per motivi di cui non voglio dilungarmi a spiegare, pregiudicando la data di fine lavori. L' altra inprecisione da Lei commessa e' la provenienza del capitale necessario per la realizzazione dell'opera che non e' 100% di provenienza privata, forse un 70 - 30, dovrei riguardarmi i miei appunti, ma sa stiamo parlando di dieci anni fa'. Capisco che la fonte e il periodico possono essere di parte, ma le chiederei di rettificare. Grazie

Tiolino

Gio, 09/01/2014 - 08:07

Mi sembra comunque pazzesco rotolarsi per terra per un cantiere che finalmente rispetta la sua tempistica. Io vivo in francia da quasi vent'anni e vi assicuro che, da vent'anni, i cantieri iniziano e finiscono nei tempi previsti salvo catastrofi. Siamo alla frutta...

Ste82

Gio, 09/01/2014 - 10:35

Utilizzo di rifiuti tossici per il sedime dell'autostrada. Sul sito stesso di brebemi si parla di entrata in esercizio nel 2013 (invece si andrà verso metà 2014). Gran parte del denaro per la realizzazione è arrivato dalla Cassa Depositi e Prestiti, ed è quindi denaro pubblico. Direi che l'articolo dovrebbe essere in gran parte rivisto...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 10/01/2014 - 00:00

# Ste82 10:35 C'è sempre uno Ste82 che insegna ai giornalisti come fare il loro mestiere. Italia, paese di sbruffoncelli che ne sanno sempre una più degli altri.